Condividi


La dieta dello yogurt

E' assodato che i benefici dello yogurt per il nostro organismo sono davvero molteplici anche se è doveroso spiegare che per essere attivo, lo yogurt deve contenere due tipi di fermenti ovvero lo Streptococcus Thermophilus ed il Lactobacillus Bulgaricus' e questo è stabilito dalle vigenti normative nel campo dell'alimentazione. Lo Yogurt può essere prodotto sia dal latte animale ma anche dal latte di origine vegetale.


In pratica questo prezioso elemento è opera della coagulazione di batteri ed i sui benefici non sono recenti ma già le antiche popolazioni, ebbero il primo approccio con lo yogurt che allora non si chiamava così ma che veniva usato a scopi curativi. Sembra addirittura che i primi ad usarlo per questo fine siano stati gli abitanti dell'attuale Turchia.

Molto più digeribile del latte, lo yogurt viene indicato dai dietologi in quei pazienti che hanno bisogno di diete ricche di calcio e possono assumerlo persino le persone intolleranti al lattosio poiché contiene solo il 3% di esso quindi chi è allergico al latte, può tranquillamente mangiarlo anche più volte al giorno.

Per quanto riguarda invece il valore delle proteine, lo yogurt contiene le stesse proteine di una banana ed è ammesso anche nella dieta delle persone celiache poiché il glutine è assente.

Alcune recenti ricerche hanno appurato da uno studio effettuato su alcuni pastori bulgari che da anni ne fanno uso, che lo yogurt ha proprietà salutistiche rilevanti tant'è vero che queste persone sono ultracentenarie.


Come si determina la qualità di uno yogurt e in quali pietanze si usa


La determinazione della qualità di uno yogurt ottimo si determina attraverso la quantità dei fermenti lattici vivi in esso contenuti infatti uno yogurt per essere eccellente ne deve contenere 100 milioni per grammo.

In alcune nazioni si usa lo yogurt facendolo prima condensare e poi essiccare come per esempio in Giordania dove questa tipica pietanza prende il nome di 'Mansaf'.

In Grecia invece si usa realizzare una salsetta molto caratteristica a cui viene aggiunto dell'aglio e dei cetrioli e prende il nome di 'Tzatziki' ed è molto apprezzata anche dai turisti.

Naturalmente oltre alla bontà gastronomica, si tiene conto anche dei fini salutistici dello yogurt che è formato ' per l'87% da acqua, per il 7,5% da zuccheri, il 3,5% da proteine e la restante percentuale da ceneri e grassi'. Lo yogurt contiene anche dei minerali quali 'calcio, sodio, fosforo, potassio, magnesio, fluoro e selenio e in piccola percentuale troviamo anche il ferro, lo zinco ed il rame' e delle vitamine basilari per la dieta di un individuo ossia 'le vitamine A, B1, B2, B3, B6, B12, la vitamina C e la vitamina J'. Ogni 100 grammi di yogurt apporta dei benefici alla nostra salute davvero significativi e specialmente per quanto riguarda la dieta, attualmente sono stati messi in commercio notevoli quantità di yogurt magro che contiene minori quantità di grassi. Alcune confezioni se il sapore di quest'ultimo appare spiacevole, contengono dei pezzetti di frutta che lo rendono più gradevole e gustoso.


Quando si parla di dieta dello yogurt non si intende una mono-dieta


Ovviamente quando si parla di dieta dello yogurt non si parla di una dieta che comprende unicamente questo elemento ma di un'introduzione in un regime ipocalorico di almeno 1400 calorie che sono quelle corrette per poter dimagrire di due o tre chilogrammi in breve tempo. Lo yogurt introdotto in questo tipo di diete rafforza l'organismo e lo rifornisce di vitamine e sali minerali necessari per creare una ineccepibile barriera immunitaria.

La dieta solitamente non è mai pesante ma permette alle persone che decidono di seguirla, di sentirsi leggere ma attive nelle loro mansioni quotidiane.

Nella prima colazione che è il pasto necessario per cominciare bene la giornata, non può mancare lo yogurt insieme a 50 grammi di cereali che a loro volta contengono fermenti lattici vivi. Sarebbe bene abbinare a questi due elementi anche un paio di fette biscottate integrali con un cucchiaino di marmellata a piacere ed uno di miele grezzo.

Non può mancare lo spuntino a metà della mattina da portare anche se si và a lavorare e che consiste in un pacchetto di cracker o due biscotti con un vasetto di yogurt intero alla frutta.

A pranzo si potrebbe usufruire del rinomato yogurt greco ottimo per condire un'insalatona realizzata con carote, insalatina fresca e fagiolini lessi.

In alternativa si potrebbe mangiare una fetta di salmone di circa 130 grammi che è ricco di omega3 con 30 grammi di pane e l'irrinunciabile vasetto di yogurt alla frutta.

Per cena è permessa la pasta nella quantità di 80 grammi condita con polpa fresca di pomodoro o con un dado e come dessert uno yogurt intero alla frutta.

Pesce e carne sono d'obbligo nella quantità di 100 grammi ma rigorosamente cotti alla griglia o a vapore con l'aggiunta di due cucchiaini di olio extravergine d'oliva.

Come opzione invece, si può utilizzare il solito yogurt greco per condire insieme a un paio di cucchiaini di olio extra vergine di oliva, delle saporite verdure cotte alla griglia da accompagnare con circa 60 grammi di stracchino e una piccola fetta di pane.

In questa dieta non manca il dessert almeno due volte a settimana e che consiste in granite di frutta a piacere, un paio di palline di gelato allo yogurt e una sana spremuta di succo di arancia.


La dieta dello yogurt prevede l'uso di spezie


Mettersi a dieta non è sempre facile e a volte i cibi seppur ben cucinati, appaiono insipidi e poco saporiti. La dieta dello yogurt prevede l'utilizzo delle spezie infatti la quantità di aromi da usare durante la cottura delle pietanze è libera. E' doveroso ricordare che come in tutti i regimi alimentari ristretti, bisogna bere almeno un paio di litri di acqua oligominerale al giorno in modo da favorire la diuresi ed associare la dieta ad un leggero movimento fisico che potrebbe comprendere la classica corsa o una semplice passeggiata. Il pranzo e la cena sono intercambiabili ma lo yogurt non deve mai essere dimenticato mentre una volta a settimana è previsto un bicchiere di vino piccolo e mai birra o bevande gassate che gonfiano ed aumentano le calorie. E se nonostante i pasti abbastanza abbondanti vi venisse un leggero languorino? Inutile dire che un bel vasetto di yogurt potrebbe placare quest'appetito improvviso. Prediligetelo alla frutta che essendo più saporita dona la sensazione di sazietà allo stomaco. Un vasetto di yogurt ideale è quello che solitamente si trova i tutti i banco frigorifero dei nostri supermercati ma potete anche provare un vasetto di yogurt greco che contiene 'meno siero, meno lattosio, meno sodio e meno zuccheri' rispetto allo yogurt normale. Questo yogurt è da preferire nelle diete iposodiche perché contiene la metà del sodio rispetto a quello dello yogurt classico.


prossimo articolo

Pollo allo yogurt

LEGGI