Ricerca e nutrizione

Pubblicazioni Parmalat

Questa sezione è dedicata alle attività scientifiche Parmalat e riporta lavori pubblicati su Riviste o presentati a Congressi, risultato delle ricerche e delle indagini dell'Azienda, anche in collaborazione con Università e Istituti di Ricerca. Documenta l'attenzione e l'impegno di Parmalat nel valutare.

Contiene:
  • la qualità nutrizionale ed igienco-sanitaria dei prodotti (area qualità)
  • i temi di carattere nutrizionale e salutistico (area nutrizione)
  • la biodisponibilità degli elementi funzionali utilizzati ed i relativi effetti (area test clinici)
Newsletter
Il latte, questo grande alimento

 

 

Editoriale --

“Gala”, ovvero “latte” in greco, è il nome che per eccellenza celebra elementi di grandiosità Universale come le Galassie, terre di importanza storica come la Galizia e la Gallia, ninfe oceanine di rara bellezza come Galatea e alimenti di primaria importanza come il latte. L’uomo fin dalla preistoria, da quando divenne stanziale si dedicò alla pastorizia, individuò nel latte un componente fondamentale della sua alimentazione e Celso, già nel II secolo d.C., ne illustrò le proprietà oggi a tutti note. I risultati degli studi più recenti, poi, evidenziano ulteriori aspetti del suo valore plastico e nutritivo, che verranno illustrati in questo numero di  Alimentazione & Benessere. Ma il latte non può essere consumato crudo, in quanto è un’ottimo terreno di coltura per molte specie microbiche, anche pericolose per la salute. Solo nel XIX secolo Pasteur scoprì che queste specie potevano essere eliminate con il calore, individuando la strada per la conservazione degli alimenti che consentiva di mantenere anche il latte tal quale nel tempo, senza doverlo più trasformare obbligatoriamente in formaggio o yogurt. Fino ad alcuni decenni orsono il latte veniva sottoposto a drastici trattamenti termici come la bollitura domestica, di uso comune in quasi tutte le famiglie, che ne alterava il gusto e il valore nutrizionale, conferendo un caratteristico sapore di cotto e intrappolando le proteine nella pellicola di superficie, spesso eliminata. L’industria alimentare per “mettere a disposizione di tutti” un alimento così prezioso, ha studiato diverse tecnologie che aumentassero il tempo di conservazione e ne rendessero possibile l’utilizzo in zone lontane dai luoghi di produzione; ma soprattutto si è posta l’ambizioso obiettivo di mantenere intatti i principi nutritivi ed il gusto di questo alimento. Parmalat per prima ha sviluppato tecnologie innovative particolarmente delicate in grado di ottimizzare il gusto del latte UHT e la conservabilità del latte fresco pastorizzato; nascono così  Natura Premium, il latte a lunga conservazione con caratteristiche vicine a quelle del fresco, e  Frescoblu, il latte microfiltrato fresco pastorizzato che si conserva per oltre 12 giorni.

Registrati adesso

Per ricevere periodicamente con newsletter informazioni scientifiche e di ricerca sul tema dell'alimentazione
-
Per ricevere direttamente (al domicilio indicato nel form 'di iscrizione) materiale medico informativo da consegnare ai pazienti
-
Per ricevere direttamente (al domicilio indicato nel form di iscrizione) nuovi prodotti Parmalat

Registrati arrow
News