Ricerca e nutrizione

Pubblicazioni Parmalat

Questa sezione è dedicata alle attività scientifiche Parmalat e riporta lavori pubblicati su Riviste o presentati a Congressi, risultato delle ricerche e delle indagini dell'Azienda, anche in collaborazione con Università e Istituti di Ricerca. Documenta l'attenzione e l'impegno di Parmalat nel valutare.

Contiene:
  • la qualità nutrizionale ed igienco-sanitaria dei prodotti (area qualità)
  • i temi di carattere nutrizionale e salutistico (area nutrizione)
  • la biodisponibilità degli elementi funzionali utilizzati ed i relativi effetti (area test clinici)
Newsletter
Alimentazione: antiossidanti e salute

 

 

Editoriale -- Nutrizione e salute alle soglie del terzo millennio -- 

Lo stretto legame che esiste tra alimentazione e benessere fu colto già nel 480 a.C da Ippocrate, il quale per primo individuò nell’alimentazione lo strumento principale per il mantenimento della salute. Una testimonianza scientifica più recente e formalizzata del valore della dieta nella storia dell’uomo ci viene da alcune note, firmate direttamente da Napoleone, con cui si fissano le razioni alimentari minime dei soldati francesi arruolati per la campagna di Russia: un panetto di strutto al giorno era la quantità ritenuta indispensabile per far fronte alle elevate richieste di energia in quelle circostanze. Per oltre 4.000 anni l’uomo doveva disporre di molta energia per compiere ogni tipo di lavoro e per soddisfare ogni necessità, mangiare, spostarsi, difendersi. La funzione dell’alimentazione era semplicemente quella di apportare l’energia sufficiente per lo svolgimento di tutte le attività. Negli ultimi cinquant’anni la vita dell’uomo delle società avanzate si è notevolmente allungata ed è stata caratterizzata da una esponenziale riduzione del lavoro fisico. Ciò, di riflesso, ha modificato il ruolo della dieta: gli alimenti oggi non hanno più soltanto la funzione primaria di apportare calorie e quindi energia, ma rappresentano uno dei mezzi principali per mantenere sempre più a lungo la salute e il benessere dell’organismo. Per questo si è passati da una alimentazione caratterizzata da un contenuto energetico particolarmente elevato ad una dieta sempre meno calorica, commisurata all’attuale minor dispendio energetico e soprattutto mirata a fornire all’organismo tutte quelle sostanze necessarie per svolgere al meglio i processi metabolici e prevenire l’insorgere delle malattie tipiche dell’invecchiamento. Oggi ci troviamo nella condizione paradossale di dover limitare volontariamente l’apporto di calorie; si tratta di una condizione nuova che ci impone di ponderare molto bene la nostra dieta per non “impoverirla” di tutti quei componenti così importanti per la salute, come le vitamine, i minerali e gli antiossidanti. In questo numero verrà posto l’accento sugli antiossidanti, principi attivi presenti soprattutto nella frutta e nella verdura e su alcuni prodotti industriali della linea “Santal”che li contengono, quali la spremuta di arancia rossa e le bevande arricchite

Registrati adesso

Per ricevere periodicamente con newsletter informazioni scientifiche e di ricerca sul tema dell'alimentazione
-
Per ricevere direttamente (al domicilio indicato nel form 'di iscrizione) materiale medico informativo da consegnare ai pazienti
-
Per ricevere direttamente (al domicilio indicato nel form di iscrizione) nuovi prodotti Parmalat

Registrati arrow
News