Condividi

Lahmacun - Parmalat

preparazione
Preparazione: 20 min Cottura: 50 min

Difficoltà
Facile

ingredienti
Per 4 persone

Farina

Farina 1 kg

Crema di latte

Crema di latte 250 ml

acqua

acqua 300 ml

lievito di birra

lievito di birra 4 cubetti

Concentrato di pomodoro

Concentrato di pomodoro 100 gr

Cipolla rossa

Cipolla rossa 1

Vedi tutti gli ingredienti

preparazione
Preparazione: 20 min Cottura: 50 min

Difficoltà
Facile

ingredienti
Per 4 persone

Farina

Farina 1 kg

Crema di latte

Crema di latte 250 ml

acqua

acqua 300 ml

lievito di birra

lievito di birra 4 cubetti

Concentrato di pomodoro

Concentrato di pomodoro 100 gr

Cipolla rossa

Cipolla rossa 1

Vedi tutti gli ingredienti

Il lahmacun, o pizza turca, è una pietanza di origine armena e turca che oggi viene servita come una pizza nostrana o avvolta su se stessa come una piadina. Si tratta di un piatto cotto al forno a legna, farcito tipicamente con la carne macinata, di solito carne di agnello, e il concentrato di pomodoro. Una volta pronta, è possibile condire ulteriormente il lahmacun con verdure di vario tipo, e spezie come il cumino o la paprika.

La sua ricetta originale è leggermente piccante, ma potete regolare le quantità del peperoncino a vostro gusto e provare una delle focacce più deliziose della tradizione turca per preparare una cena originale e dal gusto inimitabile.

Tra gli ingredienti per preparare l’impasto non possono mancare la farina, il lievito, l’acqua e il latte. In questa versione vi proponiamo, in sostituzione del latte, la Crema di Latte Chef, ideale per tutte le preparazioni, che renderà il composto della pizza ancora più morbido ed egualmente saporito.

Per quanto riguarda la farcitura potete sbizzarrirvi e aggiungere alla carne di agnello e il pomodoro anche verdure e spezie. In questa ricetta vi proponiamo della cipolla rossa e una spolverata di cumino e paprika per insaporire. Potete però aggiungere anche le melanzane, i pomodorini, le erbette, gli spinaci ed erbe aromatiche di ogni genere e gusto, a vostro piacimento.

Siete pronti a lasciare a bocca aperta i vostri ospiti e a scoprire insieme come si prepara il lahmacun? Seguite qui il procedimento in pochi e semplici passaggi:

Procedimento - Step 1

Per preparare il lahmacun, anzitutto dovete partire dall’impasto. Mettete quindi a riscaldare leggermente l’acqua e la Crema di Latte Chef. Poi versate in una spianatoia la farina, aggiungetevi del sale e mettete a scaldare a parte il lievito con l’acqua. Per creare il composto versate sulla montagnetta di farina posta nella spianatoia il lievito che avete precedentemente ammorbidito con l’acqua, dell’olio e la Crema di Latte Chef. Impastate fino a creare un panetto tenero e lasciatelo da parte ricoperto da un

telo per circa 30 minuti.


Preparazione

Preparazione: 20 min Cottura: 50 min
totali

Per preparare il lahmacun, anzitutto dovete partire dall’impasto. Mettete quindi a riscaldare leggermente l’acqua e la Crema di Latte Chef. Poi versate in una spianatoia la farina, aggiungetevi del sale e mettete a scaldare a parte il lievito con l’acqua. Per creare il composto versate sulla montagnetta di farina posta nella spianatoia il lievito che avete precedentemente ammorbidito con l’acqua, dell’olio e la Crema di Latte Chef. Impastate fino a creare un panetto tenero e lasciatelo da parte ricoperto da un telo per circa 30 minuti.

Durante la lievitazione della pasta della pizza potete occuparvi del condimento con cui farcire la pizza turca. Quindi mettete a rosolare in padella la cipolla, e aggiungetevi la carne macinata di agnello, il concentrato di pomodoro e le spezie. Una volta che l’impasto della pizza è pronto, dividetelo in panetti più piccoli e createne quattro separati, da stendere per formare quattro pizze.

Condite le pizze e mettete a rosolare ognuna per qualche minuto in padella. A questo punto, la cottura non sarà ancora ultimata: non resta che adagiare ogni pizza su una teglia e inserirla in forno preriscaldato a 150° per circa 15 minuti. Una volta pronte potete girarle su se stesse e servirle come piadine o impiattare ogni pizza aggiungendo le salse che preferite.

Curiosità

Per tutto il mondo la pizza è figlia dell’Italia, ma anche la pizza napoletana ha il suo antenato ed è proprio la “pita”, già diffusa circa 5000 anni fa nell’antica Babilonia come una pasta lievitata e farcita in decine di modi.

E infatti è dal termine “pita” che sono venute fuori nei secoli le parole “pizza” o “piada”, le quali originariamente erano servite più come torte dolci che salate e che, ancora prima che in Italia, si sono ampiamente diffuse nella tradizione culinaria araba ed ebraica fino ad arrivare nelle zone balcaniche con il nome di “Gibaniche”, pizze il cui impasto non veniva lievitato e che avevano la peculiarità di essere esternamente molto croccanti e sottili, come le odierne paste sfoglie.

Inoltre, nei tempi più antichi la pita non veniva servita tagliata a metà come una pizza o un panino, ma veniva usata per accompagnare le salse. Solo recentemente, con la diffusione della cucina turca nel bel mezzo della cultura del finger food, la pita ha avuto il suo successo in tutto il mondo; tuttavia è stato perso il suo uso e consumo originario e oggi viene più servita come una piadina avvolta nel suo condimento.

La pita turca, dalla quale discende l’idea della pasta lievitata di forma circolare tipica della pizza così come la conosciamo, è in realtà tutta un’altra pietanza e non va confusa con il kebab, né tanto meno con la pizza, così come viene realizzata a Napoli. Si tratta di una pizza secca e molto sottile, il cosiddetto “lahmacun”, molto diverso dalla pizza italiana ma che vale la pena di assaporare, in un ristorante turco o preparandolo con le vostre mani in casa.

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download