Condividi

Parmalat - logo

10 idee per una schiscetta sana e gustosa

A Milano anche il pranzo al sacco diventa un trend: se siete in città per un colloquio di lavoro, in gita oppure per visitare la città meneghina non temete di essere fuori luogo portandovi un contenitore per il pranzo nella borsa. La Lombardia è la patria della schiscetta, un portavivande super efficace che consente di portare il pranzo da casa.


Lo sappiamo, a Milano si corre sempre: impossibile dunque aver il tempo di tornare a casa per la pausa pranzo. Da qui ha preso piede l'uso di queste vaschette di plastica dai tanti colori, con diversi scomparti e adattabili anche al microonde, rendendo l'uso della schiscetta tra le tendenze più seguite.


La schischetta è diventata un must del pranzo al volo milanese anche grazie al non indifferente vantaggio economico, permettendo ai dipendenti di non dover andare al ristorante sotto l’ufficio per riempire lo stomaco. Dite addio ai panini con la frittata avvolti da carta stagnola, entrate anche voi nel mondo delle schiscette. Non ne farete più a meno!


Che cos'è la schiscetta


L’origine del termine schiscetta affonda le radici nell’antica lingua milanese, per cui schisciare significa “schiacciare”. Da schisciare è derivato schiscia, per poi essere italianizzato come schiscetta. Allo stesso tempo non è raro sentire qualche milanese doc chiamare questo portavivande semplicemente schiscià. Naturalmente il nome richiama l’atto di chiusura della schiscetta, dovendo fare pressione per chiudere ermeticamente il coperchio. Altri suppongono che “schisciare” si riferisca al cibo che per entrare completamente all’interno del contenitore deve essere schiacciato.


Oggi in commercio esistono contenitori portavivande di ottima qualità, con chiusura ermetica, con diversi scomparti per separare il cibo, alcuni sono termici, altri sono riscaldabili mediante una presa elettrica, insomma, non c’è più bisogno di dover schiacciare il cibo o il coperchio ma l’etimologia della parola resta “schiacciare”.


Il termine schischetta è ormai conosciuto anche oltre confine lombardo, universalmente noto, ma nelle altre regioni prima della definizione lombarda veniva chiamato semplicemente lunch box all’americana oppure addirittura bentobako alla giapponese.


Addirittura la CNN ha riportato la tendenza italiana delle schiscette: è nato un movimento chiamato “Schisceta Reverse”, promuovendo l’iniziativa contro gli sprechi di cibo, un inno alla famosa doggy bag che avrete chiesto a qualche ristorante per portarvi gli avanzi della cena che non avete consumato integralmente. Una scuola media di Como seguendo questa scia ha promosso un progetto contro lo spreco del cibo, permettendo ai bambini di conservare nella pratica schiscetta gli avanzi della mensa scolastica.


Tra le abitudini meneghine ha preso piede anche il portarsi la colazione, dei dolci per snack o delle verdure da sgranocchiare come antipasti in questi comodi contenitori: sono talmente assuefatti dall'uso di questa vaschetta che non possono farne più a meno!


Ciò che rende ancora più pratico l’utilizzo di questi contenitori dalla forma tipicamente rettangolare è la possibilità di poter consumare un pasto completo: gli scomparti permettono di unire in una sola schiscetta la giusta porzione di ogni alimento: dai condimenti alla frutta come spuntino. Inoltre ogni schiscetta è oggi dotata di comode posate lavabili, che abbracciano il tema tanto dibattuto sulla sostenibilità. Non siete ancora convinti? Sappiate che moltissimi uffici si sono dotati di frigoriferi e microonde proprio per permettere di riscaldare o raffreddare il pranzo da portare in ufficio. Caldo o freddo, ogni vostra esigenza sarà esaudita. Cosa aspettate? Scoprite qui di seguito alcune ricette leggere ma con alimenti sazianti, non guarderete più l’orologio per la fame!


Per gustare dei piatti completi anche in ufficio, ecco a voi 10 idee sfiziose per una schiscetta sana ma gustosa: non dovrete far altro che scegliere il vostro menù settimanale!


Polpette veggie con salsa yogurt


Ecco un’idea perfetta per l’estate, polpette veggie accompagnate da una salsa yogurt, una delle più buone ricette facili e veloci:



  • Farina di ceci 200 gr

  • Patate 80 gr


  • Zucchine 80 gr



  • Chef Crema di Latte
    250 ml

  • Yogurt bianco intero 125 gr

  • Cipolla 1

  • Olio extra vergine di oliva q.b.

  • Timo q.b.

  • Sale q.b.

  • Pepe q.b.


Per preparare le polpette veggie, per prima cosa fate bollire le patate in acqua bollente e salata. Una volta cotte, passatele in uno schiacciapatate fino a ottenere una purea.


Tagliate a cubetti le zucchine, e lasciatele cuocere con metà cipolla tritata finemente in padella. Mentre le zucchine cuociono, ponete in un pentolino la farina di ceci e dell’acqua, tanto quanto basta a ottenere un composto cremoso. A questo punto unite al composto di farina le zucchine, la purea di patate, regolate di sale e di pepe e cominciate a impastare fino a ottenere un composto omogeneo. Lasciate riposare in frigorifero per circa trenta minuti l’impasto.


Trascorso il tempo di riposo, date forma alle vostre polpette e infornate in una teglia con abbondante olio in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti.


Mentre le polpette cuociono, dedicatevi alla salsa yogurt. Ponete in un pentolino la Chef Crema di Latte e un vasetto di yogurt bianco intero. A fiamma bassa cuocete per pochi minuti, il tempo che la Chef Crema di Latte si addensi e condite con le vostre erbe aromatiche preferite, in questa ricetta è consigliato il timo.


Mettete la salsa yogurt in un contenitore e lasciatela raffreddare. Le consistenze diverse di questa preparazione vi conquisteranno. Se non amate la salsa yogurt, potete sostituirla con dei contorni che incontrano il vostro gusto, della semplice verdura fresca o una fetta di pane fresco.


Il vostro pranzo a sacco è pronto!


Insalata di riso


Per una schiscetta rapida, veloce e gustosa, non può mancarvi una bella insalata di riso, perfetta per un pranzo fuori casa.



  • Tonno 80 gr

  • Riso basmati 80 gr

  • Formaggio morbido 40 gr

  • Pomodori 1

  • Olive 40 gr


Dopo aver cotto il riso seguendo le indicazioni riportate sulla confezione, lasciatelo raffreddare.


A questo punto tagliate a cubetti il vostro formaggio morbido preferito e affettate il pomodoro lavato e asciugato.


Unite in una ciotola il riso raffreddato, il tonno, il formaggio, le olive denocciolate e il pomodoro.


Il vostro pranzo al volo è pronto per essere conservato nella schischetta!


Panino con crema di tonno


La preparazione di questo panino con crema di tonno è davvero facile e veloce. Il vostro palato vi ringrazierà!



  • Pane al latte 1

  • Tonno in olio di oliva 90 gr

  • Pomodorini datterini 90 gr

  • Patè di olive nere 30 gr

  • Panna Fresca Chef 250 ml

  • Burro 20 gr

  • Limone 1

  • Insalata una manciata

  • Olio extra vergine di oliva q.b.

  • Sale q.b.

  • Prezzemolo q.b.

  • Erba cipollina q.b.

  • Basilico q.b.


Per prima cosa, dedicatevi ai pomodori. Dopo averli lavati con cura, tagliateli a metà e conditeli con sale, pepe e le vostre erbe aromatiche preferite (il prezzemolo, l’erba cipollina o basilico stanno benissimo).


Poneteli in una teglia ben irrorata di olio extra vergine di oliva e lasciate appassire in forno preriscaldato per 15 minuti a 180°.


Mentre i pomodori cuociono in forno, sgocciolate con cura il tonno e frullatelo con il burro, il succo di metà limone, il sale e pepe. Quando avrete ottenuto un composto omogeneo, unite infine la Panna Fresca Chef e continuate a mescolare. Lasciate riposare in frigorifero per circa 30 minuti.


A questo punto tagliate a metà per il verso della lunghezza il panino di latte, e spalmate il paté di olive. Unite successivamente la crema di tonno, i pomodori sfornati, e qualche foglia di insalata a seconda dei vostri gusti.


Chiudete il panino, tagliatelo e inseritelo nella vostra schiscetta. Aggiungete nell’altro scomparto un bel frutto di stagione e il gioco è fatto!


Pasta fredda con avocado e salmone


Desiderata una schiscetta perfetta? Provate la pasta fredda, un’ottima idea per un pranzo sano da preparare il giorno prima, mantenendo il suo gusto fresco e saporito! Ecco a voi la ricetta a base di pesce:



  • Salmone affumicato 200 gr

  • Pasta corta 100 gr

  • Avocado 1

  • Olio extra vergine di oliva q.b.


Lessate la pasta in acqua abbondantemente salata seguendo le indicazioni della confezione. Mentre la pasta cuoce, sbucciate l’avocado e tagliatelo a cubetti e conditelo con dell’olio.


Scolate la pasta e lasciatela raffreddare. Nel frattempo tagliate a striscioline il salmone affumicato, e incorporatelo all’avocado. Quando la pasta sarà fredda, mischiate tutti gli ingredienti. Buon appetito!


Caesar salad


Tra le più amate ricette per la schiscetta a base di carne troviamo senza dubbio l’insalata di pollo, resa celebre dalla “Caesar salad”, un must dei pranzi al volo. Per preparare un’insalata di pollo perfetta per un pranzo in ufficio, buonissima e light, seguite questi suggerimenti. Vi serviranno:



  • Petto di pollo 100 gr

  • Lattuga 100 gr

  • Formaggio Emmental 60 gr

  • Pomodorini 60 gr

  • Peperone 1

  • Carota 1

  • Limone 1

  • Olio extravergine d'oliva q.b.

  • Sale q.b.


Per prima cosa ponete sui fornelli una piastra antiaderente. Quando sarà ben riscaldata, cuocete il petto di pollo. Dopodiché tagliatelo a listarelle e conditelo con sale, olio e succo di limone. Lasciatelo raffreddare.


A questo punto occupatevi dei peperoni: grigliateli su una padella antiaderente e conditeli a piacimento. Affettate il formaggio, la carota e i pomodorini.


Ponete l’insalata precedentemente lavata in una ciotola, e unite tutti gli ingredienti mescolando con cura e regolando di sale e olio.


La vostra insalata di pollo è pronta!


Frittata


Come avete fatto a non pensare alla frittata? Perfetta quando si va di fretta, pur essendo una preparazione facile e veloce da realizzare, vi sazierà durante la vostra pausa pranzo.



  • Uova 2

  • Parmigiano grattugiato q.b.

  • Sale q.b.

  • Pepe q.b.


Sbattete le due uova con una forchetta, fino a ottenere un composto omogeneo. Aggiungete a piacimento del parmigiano, sale e pepe e continuate a mescolare fino a quando gli ingredienti non saranno ben amalgamati.


Mettete in una padella in un giro d’olio. Dopodiché, quando l’olio sarà caldo, versate il composto di uova, e lasciatelo cuocere per circa 7 minuti. A questo punto girate la frittata e ultimate la cottura dall’altro lato.


Buon appetito!


Caprese


Non avete davvero tempo per preparare il pranzo, ma non volete finire al bar sotto l’ufficio? La caprese è quello che fa per voi, un pasto fresco e a portata di vegetariani!



  • Pomodoro 1

  • Mozzarella 80 gr

  • Olio extra vergine di oliva q.b.

  • Sale


Tutto quello che dovete fare è lavare i pomodori, affettarli e condirli con dell’olio. Procedere tagliando la mozzarella a fettine, mescolarla ai pomodori, condire con il sale e il gioco è fatto!


Cous cous vegetariano


Seguite una dieta vegetariana? Ecco per voi una soluzione facile e gustosa, per un'alimentazione sanaed equilibrata!



  • Cous cous 80 gr

  • Zucchine 2

  • Peperoni 1

  • Melenzane 1

  • Olio extra vergine di oliva q.b.

  • Spezie a piacere


Cuocete il cous cous secondo le indicazioni della confezione e lasciatelo raffreddare. Nel frattempo lavate e tagliate a cubetti tutte le verdure, avendo cura di fare dei tagli omogenei.


Mettete in una padella un filo d’olio e cuocete le verdure fino a quando non saranno ben cotte. Condite con le spezie che preferite. Il vostro pranzo è pronto!


Insalata mista


Anche questa è una ricetta salva-tempo:



  • Radicchio 1 manciata

  • Finocchio 1 manciata

  • Songino 1 manciata

  • Indivia 1 manciata

  • Parmigiano a pezzo q.b.

  • Olive q.b.

  • Noci q.b.


Per preparare questa insalata non vi resta che mescolare tutti gli ingredienti dopo averli lavati e tagliati a vostro piacimento. Insalata vuol dire appunto mescolanza: se non gradite questi ingredienti, potrete dare sfogo alla vostra fantasia, scegliendo gli abbinamenti che più preferite.


E se desiderate un'insalata più elaborata, provate questa insalata di melone, vi leccherete i baffi!


Pomodori ripieni di riso


Per una schiscetta da invidia, non potete farvi mancare questa ricetta:



  • Pomodori 2

  • Riso 80 gr

  • Formaggio morbido 40 gr

  • Prosciutto cotto 40 gr

  • Olio q.b.

  • Sale q.b.

  • Origano q.b.


Dopo aver lavato e asciugato i pomodori, tagliate la parte superiore, tenendola da parte. Vi servirà per chiuderli una volta riempiti.


Con l’aiuto di un cucchiaio, togliete la polpa e salateli con cura all’interno. Dopodiché passate la polpa in un frullatore, con olio, origano e sale. Farcite l’interno con del pomodoro con il riso e il prosciutto cotto e formaggio morbido tagliato a cubetti.


Lasciate rassodare in frigorifero per un’ora. A questo punto chiudete i pomodori con la parte di sopra e infornateli in forno statico per 50 minuti a 180°.


Buon appetito!


Insalata di finocchio, arancia e salmone


Se desiderate qualcosa di fresco per il vostro pranzo in schiscetta, questa insalata è quello che fa per voi.



  • Finocchio 150 gr

  • Salmone affumicato 70 gr

  • Arancia 2

  • Olio extravergine d'oliva q.b.

  • Sale q.b.

  • Pepe q.b.


Vi basterà lavare e asciugare bene i finocchi, tagliarli con una mandolina a fettine e mischiarli con l’arancia a pezzetti e striscioline di salmone affumicato! Condite con olio, sale e pepe. Ecco fatto!


prossimo articolo

La lattoferrina

LEGGI