Condividi

Parmalat - logo

Come saltare in padella: trucchi e consigli utili

L'arte del saltare in padella è magnetica. Ogni volta che si vede qualche chef mantecare con maestria e tecnica tutti gli ingredienti non si può far altro che restare incantati dal volteggiare elegante degli alimenti.


Il termine saltare affonda le radici nella gastronomia francese, dalla parola sauter, che significa appunto saltare. I sapori e gli aromi dei cibi sono legati grazie a questo tipo di cottura, il quale prevede la rosolatura del cibo in maniera veloce ed efficace.


Se volete scoprirne di più e sapere come eseguire una cottura al salto alla perfezione, e in particolare capire come saltare le verdure, il riso e la pasta in padella, qui di seguito sarete accontentati! Tra tutti i metodi di cottura, vedrete che saltare in padella è il più facile! Una volta imparato, sarà il vostro trampolino di lancio per tuffarvi in cotture più elaborate come lo stufare o affumicare. Come si dice, un passo alla volta!


Con la giusta padella antiaderente, in pochi passaggi acquisirete il polso di uno chef, garantito! Pronti per diventare dei veri professionisti? Ai fornelli, cucinare diventerà un gioco da ragazzi!


Come saltare in padella


Saltare in padella degli alimenti significa rosolare velocemente e ad alta temperatura i cibi in modo da uniformare il gusto. Per farlo in maniera professionale, per prima cosa dovete scegliere tra le vostre padelle, una di qualità: antiaderente, in ghisa e soprattutto dai bordi alti, per evitare di far cadere spiacevolmente dalla padella del cibo mentre lo si sta saltando. La ghisa è preferita all'acciaio come materiale in quanto è in grado di mantenere il calore più a lungo; al tempo stesso è fondamentale anche che la padella abbia un fondo spesso per una perfetta conduzione del calore su tutta la superficie. Assicuratevi, infine, che la padella abbia un buon manico tubolare ben saldato, vedrete che farà la differenza.


Se non avete a disposizione una padella in ghisa, non mollate, anche una padella in alluminio o più genericamente di ferro possono andare bene. La regola aurea del saltare in padella è che quest'ultima non deve essere mai troppo pesante, in quanto si può compromettere il movimento adatto.


La padella consigliata è la versatile sautè, con una forma che incrocia una casseruola e una padella, con una spaziosa angolatura e il fondo stretto è perfetta per saltare in padella le verdure e la pasta, ma si presta benissimo anche per brasare, arrostire, lessare e friggere gli alimenti. Una padella per mille varianti di ricette! La sautè è inoltre in alluminio ed è antiaderente, dunque consente di saltare in padella senza l'aggiunta eccessiva di olio o burro. Nella scelta del grasso in cui i vostri ingredienti dovranno cuocere, ricordatevi di scegliere un olio che abbia un punto di fumo più alto.


In padella si possono saltare tutti i tipi di alimenti, a partire dalla carne e pesce fino ad arrivare alla verdura, riso e pasta! Un metodo di cottura universale: tutto quello che dovrete fare è aggiungere una dose di olio, o burro, che dovrà essere ben caldo e saltare gli ingredienti che volete.


Per saltare perfettamente degli alimenti in padella, dovete seguire questi passaggi:



  • per amalgamare con cura gli ingredienti, per prima cosa impugnate con forza il manico della vostra padella e sollevatelo verso l'alto;

  • con l'aiuto di un cucchiaio, avvicinate il cibo verso il bordo della padella e date un colpo deciso verso l'alto, ruotando leggermente il polso;

  • distribuite uniformemente il contenuto della padella verso il centro e proseguite la cottura.


Un consiglio: se dovete saltare in padella della carne come del pollo o del filetto, fate in modo che sia tagliata a pezzi di piccole dimensioni, per permettere un agile movimento degli ingredienti. Se dovete saltare invece del pesce, non avrete problemi di uguale dimensione per gamberi o vongole.


Come saltare le verdure in padella


Siete alle prese con mille ricette per realizzare un contorno di verdure eccezionale? A metà della ricetta vi viene chiesto di saltare bene le verdure in padella e siete assaliti dalla paura di non riuscirci? Ecco a voi una guida pratica e veloce su come saltare le verdure in padella.


Muniti della vostra sautè o di una classica pentola dai bordi alti antiaderente, per prima cosa tagliate a pezzettini la verdura, ad esempio delle zucchine, delle patate o dei peperoni. Abbiate cura di tagliare in maniera omogenea la verdura, con tagli precisi e uniformi. Se siete alle prime armi privilegiate un tipo di verdura alla volta, in modo da seguire un solo tempo di cottura. Oppure cominciate con le verdure che richiedono maggior tempo di cottura e poi proseguite aggiungendo via via le altre verdure con tempi di cottura più brevi.


A questo punto scaldate la padella a fiamma medio bassa per due minuti. Trascorso il tempo aggiungete del burro o dell'olio. Quando il burro sarà sciolto o l'olio sarà bollente, è il momento di adagiare delicatamente le verdure tagliate a tocchetti e gli ingredienti previsti dalla ricetta in padella. A fuoco vivo mescolate ogni tanto gli ingredienti, per uniformare la cottura e per assicurarsi che gli ingredienti non si attacchino al fondo.


Dopo due o tre minuti di cottura, è il momento di saltare le verdure in padella. Dopo aver spostato le verdure verso il bordo della padella più vicino al vostro corpo, impugnate con decisione il manico e con un colpo secco rivolto verso l'alto saltate le verdure. Ecco fatto! Ricordate che se la ricetta prevede l'aggiunta di erbe aromatiche è bene aggiungerle a cottura ultimata, per evitare che si brucino.


Per quanto riguarda verdure a foglia larga come gli spinaci, il trucco per saltarle in padella è cuocerli un po' alla volta, lasciando appassire prima una parte e poi aggiungendo l'altra, terminando la cottura continuando a saltarli fino a quando l'acqua non sia del tutto evaporata. Ad ogni strato di spinaci aggiunto, mescolate sempre, in modo che il calore degli spinaci già appassiti possa agevolare la cottura di quelli appena inseriti. Vi renderete presto conto di quando gli spianaci saranno pronti, in quanto cambiano di colore e appassiscono notevolmente.


Come saltare il riso in padella


A questo punto della lettura sarete diventati cintura nera della cottura al salto, dunque potete finalmente provare a replicare quel riso thai che avete assaggiato in un ristorante orientale mesi fa che tanto vi aveva colpito. Il segreto di un buon riso saltato è una perfetta cottura del riso. Siete impazienti di conoscere la giusta preparazione? Tutto quello di cui avete bisogno è una pentola antiaderente, del vostro riso preferito e dell'olio.


In un pentolino, lessate al dente dapprima il riso per il tempo di cottura indicato sulla confezione e regolate di sale. Scolate il riso e ponetelo uniformemente su una padella antiaderente a fuoco spento. Dopodiché accendete i fornelli a fiamma dolce, versate sul riso due cucchiai di olio e mescolate con un cucchiaio. Dopo circa 10 minuti di cottura, procedete saltando il riso in padella, come descritto nel primo paragrafo. Questa operazione permette che il riso diventi croccante, quindi ripetetela a seconda del grado di croccantezza che desiderate. Ecco fatto!


A vostro piacimento potete condire con della salsa di soia per un risultato eccellente!


Come saltare la pasta in padella


La pasta è senza dubbio il piatto di cui gli italiani vanno più fieri. La prelibatezza e il gusto di questa preparazione fa parte della nostra cultura alimentare, dei nostri prodotti, delle nostre tradizioni... insomma, è nelle nostre mani.


Non possiamo non eccellere nella realizzazione di ciò per cui siamo riconosciuti in tutto il mondo. Quando si parla di pasta non si può non pensare alla classica pasta con la salsa al pomodoro, alla celebre pasta al pesto, alla pasta alla norma, ad uno spaghetto con le vongole... avete già l'acquolina in bocca?


Alcune ricette impongono semplicemente di amalgamare a crudo gli ingredienti, come nel caso della pasta al pesto, ma in altri casi è fondamentale legare gli ingredienti in padella a fiamma viva, per sciogliere e uniformare il gusto in maniera perfetta. Il saltare la pasta permette inoltre di addensare ulteriormente il vostro condimento preferito, in modo da ottenere una crema perfetta, la quale si unirà alla pasta garantendo un'esplosione di sapori.


Saltare la pasta in padella è dunque un passaggio fondamentale per una buona riuscita di un piatto. Dopo aver lessato al dente la pasta in acqua salata, assicuratevi che il condimento da voi scelto (salse o sughi) siano proporzionati alla quantità della pasta. La pasta deve essere scolata al dente per evitare che saltandola in maniera prolungata in padella possa cuocersi troppo.


Come per le verdure, è importante aggiungere formaggi e erbe aromatiche a fine cottura. Per quanto riguarda i latticini, questi si scioglieranno grazie al calore dato dalla pasta; le erbe aromatiche devono essere aggiunte a fuoco spento per non farle bruciare o seccare troppo durante la cottura in padella.


Ricordate di saltare la pasta in una padella antiaderente con uno spessore abbastanza consistente e soprattutto con dei bordi alti: usando una padella troppo piccola, quando salterete la pasta combinerete un vero e proprio pasticcio! Ponete attenzione anche al fondo della padella, il quale deve essere tassativamente antiaderente; questo farà in modo che la pasta non resti attaccata al fondo.


prossimo articolo

Benefici del cocco: tutto quello che c’è da sapere

LEGGI