Condividi

Parmalat - logo

10 idee per gustose ricette da mangiare fuori casa

Sfiziose torte, gustose pizze, insalate di pasta, di riso e di couscous con verdure di stagione, polpette vegetariane, secondi di carne o di pesce: varie sono le ricette facili e veloci da preparare in vista di un picnic all'aria aperta, di una colazione o anche di un brunch. Ma non solo, le idee che vi proporremo saranno perfette sia per una pausa pranzo in ufficio che per un pranzo al sacco, se avete intenzione di andare in gita, o da consumare anche durante il viaggio. Insomma, preparatevi a tante idee e consigli utili!


1. Avocado ripieno con pomodori e con gamberetti


Siete giunti al fine settimana e volete organizzare una colazione o un brunch in giardino oppure un picnic all'aria aperta con i vostri amici o con la vostra famiglia? Nessun problema: vi aiutiamo noi!


Un'idea è preparare piatti o spuntini sia salati che dolci per accontentare un po' tutti i gusti, anche quelli dei bambini. Davvero gustose sono le preparazioni a base di uova e le torte salate; poi, non potrà mancare un dolce come ad esempio la ciambella senza lattosio a base di latte Zymil UHT Buono Digeribile, farina di kamut e mandarino. E sempre in tema di dolci, perfetto per colazione e brunch è il crumble alle mandorle realizzato con yogurt, miele e mandorle, che potete variare aggiungendo cereali e pezzi di frutta fresca e gustare al cucchiaio. Un consiglio: utilizzate lo yogurt Zymil bianco, buonissimo e ad alta digeribilità.


Se mirate a un'alimentazione salutare e a un cibo adatto anche per chi segue una dieta, non potranno di certo mancare gli alimenti superfood, come ad esempio un gustosissimo avocado farcito con pomodoro a cubetti, succo di limone e menta oppure con gamberetti e salsa di soia, da sostituire alla classica maionese per uno spuntino più leggero.


Si tratta di uno spuntino semplice, che si prepara in maniera veloce aprendo un avocado, estraendo quindi il nocciolo, e riempiendo l'interno con una cucchiaiata di gamberetti già pronti al naturale. Per renderlo ancora più sfizioso profumatelo con la scorza di ½ limone e condite con un cucchiaino raso di salsa di soia.


Per quando riguarda invece la farcitura vegetariana, vi basterà lavare il pomodoro, tagliarlo a cubetti e poi condirlo con il succo di mezzo limone, un pizzico di sale e un cucchiaino di olio extravergine d'oliva. Infine riempite l'avocado con il ripieno e guarnite con delle foglioline di menta. Facile, non è vero?


2. Panini di segale farciti


Se avete voglia di spuntini finger food da portare in ufficio o durante un picnic, perché non provate con dei gustosi panini di segale ripieni? Vi consigliamo di provare ad esempio dei saporiti burger di quinoa e patata dolce, simpatici medaglioni da cuocere in forno e mettere dentro un soffice panino di segale.


Altri hamburger vegetariani davvero squisiti con cui farcire il vostro panino di segale, sono anche quelli realizzati amalgamando ceci, couscous e spinaci, ricchi di proteine vegetali e di fibre e facilmente digeribili specialmente se si tratta di un pasto rapido.


Ma in fatto di panini le idee per farcirli di certo non mancano. Provate a farcire i vostri buonissimi panini con melanzane grigliate e formaggio morbido come, ad esempio, la ricotta. In alternativa potete creare un ripieno di salmone, rucola e yogurt magro con il quale potrete sostituire così il burro. Un'ultimo suggerimento? Pane di segale con prosciutto crudo e zucchine grigliate: una vera delizia!


3. Insalata con tofu e verdure


Le insalatone sono indubbiamente le regine dei pranzi fuori casa ma anche delle cene estive da allestire all'aperto. Riducono la fame e per realizzarle potrete utilizzare gli ingredienti che amate di più! Gli alimenti fissi delle insalate miste sono solitamente lattuga, pomodori, olive, mais, carote, uova, mozzarella e tonno. Occorre però una precisazione: per uno stile di vita corretto e una sana alimentazione, a parte gli ortaggi, è sempre bene dosare con cura gli ingredienti e cioè se, ad esempio, introducete la mozzarella, è meglio non aggiungere anche le uova.


Buona e originale è l'insalata con tofu e ortaggi misti. Per prima cosa lavate e pulite le seguenti verdure: 1 peperone giallo, 1 peperone rosso, 1 costa di sedano, 1 pomodoro insalataro e 1 cipolla di Tropea. Affettatele, a rondelle o a listarelle, e versatele in un'insalatiera insieme a 80 g di olive nere e 200 g di tofu tagliato a dadini. In una ciotola preparate una vinaigrette con 3 cucchiai di olio evo, 1 cucchiaio di aceto balsamico e un pizzico di sale. Emulsionate e condite così la vostra insalata.


4. Frittata light


Pratiche, versatili, ottime da mangiare calde e deliziose anche fredde sono le frittate, piatti che fanno venire l'acquolina in bocca agli amanti della buona tavola. Un quadratino di frittata si presta infatti a fare sia da ripieno a un panino da portare in ufficio sia da gustare da solo per un picnic. Se cucinata poi nel modo giusto, la frittata può far parte di una dieta che mira al benessere.


Per questo è bene che sia preparata con verdure, a seconda dei gusti e della vostra fantasia, da cuocere prima in una padella antiaderente con un po' di acqua per poi far raffreddare e incorporare le uova, sbattute con un pizzico di sale e di pepe. Tenete a mente di utilizzare 1 uovo a persona e per ottenere, ad esempio, una frittata più spumosa, potete montare a parte gli albumi e in un’altra ciotola sbattere i tuorli.


Amalgamate il tutto e unite le verdure cotte e fatte raffreddare. Infine versate il composto in una padella antiaderente con un filo d'olio extravergine d'oliva e cuocete la frittata da entrambe le parti. In questo modo potrete preparare una frittata light con prezzemolo o anche una frittata con piselli. Per la prima basterà aggiungere un ciuffo di prezzemolo tritato al composto di uova sbattute e il piatto una volta cotto è già pronto. Stessa cosa per la frittata con i piselli, che devono essere già lessati prima di amalgamarli alle uova sbattute. Per una frittata con 4 uova occorrono circa 200 g di piselli cotti.


5. Sformato vegetariano


Con 500 g di polpa di zucca, ammorbidita in forno e tagliata a cubetti, 1 melanzana ridotta a pezzettini, 1 porro sbollentato in acqua bollente e fatto a rondelle, 500 ml di latte senza lattosio, 60 g di farina di ceci, 3 o 4 foglioline di basilico triturate e 4 cucchiai di olio evo, si prepara uno sformato vegetariano buono e particolare.


Amalgamate tutti gli ingredienti, insaporite con un pizzico di sale e di pepe, distendete il composto in una pirofila rivestita con carta da forno e decorate con dei semi di zucca. Infine infornate a 180° per 40 minuti: lo sformato è ora pronto da mettere nel cestino del picnic.


6. Insalata di farro con ratatouille


Il menù dei primi piatti freddi include pasta, riso, cereali e legumi. Paste fredde e risi freddi sono infatti all'ordine del giorno tra i cibi da mangiare fuori casa. Un condimento semplice e ideale per la pasta fredda è a base di pomodoro, mozzarella e basilico, fatti a pezzettini. Ma va bene anche un pesto fresco con basilico, a cui vengono aggiunti dei fagiolini lessati, o un pesto di zucchine con lamelle di mandorle. Accanto invece ai classici risi freddi con verdure e altri ingredienti come uova, formaggi e olive, un posto d'eccezione lo occupa il riso venere con insalata di avocado e gamberetti


E ora, mettete anche questa ricetta nel menù: insalata di farro con ratatouille. Per prepararla lavate e affettate 1 peperone rosso, 1 melanzana, 2 zucchine e 2 pomodori. Abbrustolite il peperone in forno in modalità grill per pochi minuti e poi rimuovete la buccia. Mettete a scaldare una griglia e adagiatevi le altre verdure. Appena grigliate, tagliatele a pezzettini.


Nel frattempo sciacquate 180 g di farro integrale e lessatelo per circa 30 minuti in acqua. Scolatelo, passatelo sotto l'acqua fredda corrente per fermare la cottura e versatelo in un'insalatiera. Unite le verdure grigliate tagliate a pezzetti, un pizzico di sale e 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva. Mescolate e completate con 5 o 6 foglie di basilico.


7. Couscous di pollo e zucchine


Un'idea di un secondo a base di carne da mangiare tranquillamente fuori casa non può non avere come protagonista il pollo. Insieme al tacchino si presta bene a essere grigliato e ridotto a striscioline o bocconcini. Una volta raffreddato potrete utilizzarlo per arricchire un’insalata. Provatelo quindi in questa versione: dividete 1 petto di pollo in 4 parti e grigliatelo in una piastra con sopra un po' di cardamomo. Tagliatelo a bocconcini e metteteli in un'ampia scodella. Sulla piastra grigliate anche 2 zucchine lavate e affettate sottili per lungo. Tagliatele e aggiungetele al pollo.


Mettete a bollire 100 ml di acqua e, quando bolle, versate 70 g di couscous. Chiudete il coperchio e lasciate cuocere per 5 minuti a fiamma bassa. Quando il couscous avrà assorbito l’acqua, sgranatelo con una forchetta e unitelo ai bocconcini di pollo e zucchine. Aromatizzate il tutto con delle foglioline di timo, un pizzico di zenzero in polvere e aggiungete anche 1 cucchiaio di semi di zucca e un altro di pinoli. Condite con un filo di olio extravergine d'oliva e mescolate.


8. Insalata di polpo, ceci e maggiorana


A coloro che preferiscono il pesce, consigliamo con piacere un'insalata di polpo e ceci al profumo di maggiorana. Quindi cominciate subito cuocendo 200 g di ceci in pentola a pressione, precedentemente ammollati in acqua fredda per un'intera giornata. Aggiungete anche 1 costa di sedano e 1 carota e calcolate circa 40 minuti dall'inizio del fischio.


Prendete 1 polpo già pulito, immergetelo in una pentola piena d'acqua e cuocetelo per circa 1 ora con un ciuffo di prezzemolo, ½ limone e un pizzico di sale. Appena cotto, fatelo raffreddare, eliminate la pelle dai tentacoli e tagliatelo a pezzettini. Metteteli in una ciotola insiemi ai ceci cotti e sgocciolati. Completate con un trito di maggiorana e un pizzico di pepe. Condite infine con il succo di ½ limone, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e una spruzzata di aceto balsamico di melograno.


9. Torta rustica con fiori di zucca e zafferano


Al pari delle frittate, da mangiare comodamente fuori casa ci sono anche pizze, focacce e torte salate. Tra le prime consigliamo quelle senza mozzarella così che anche fredde possano andar bene, quindi una pizza alle patate e rosmarino o completamente rossa con pomodoro e origano. Le focacce sarebbero meglio non farcite e realizzate magari con farine particolari, come quella ai cinque cereali. Tra le torte salate indichiamo invece una gustosa variante, cioè un rustico con fiori di zucca e zafferano. Velocissimo da preparare, tagliato a quadratini, è perfetto da portar via.


Pulite e lavate 5 fiori di zucca, eliminando i pistilli e le escrescenze laterali. Tagliateli poi in quattro parti. Fate scaldare 1 cucchiaio di olio evo in padella, dopodiché unite i fiori di zucca e appena si appassiscono, sciogliete 1 cucchiaino di zafferano in un po' di acqua tiepida e unitelo ai fiori.


Spegnete il fuoco e srotolate una base di pasta sfoglia sopra una teglia ricoperta con carta da forno. Adagiatevi i fiori di zucca e sbattete 1 uovo con 2 cucchiai di latte e un pizzico di sale e pepe. Versate il composto sopra la verdura e spennellate il bordo, rimasto libero, con un altro cucchiaio di latte e cospargetelo con un misto di semi di sesamo e di girasole. Infornate a 180° per circa 20 minuti. Sfornate e lasciate intiepidire.


10. Barrette ai fiocchi d'avena, farro e lamponi


E non possiamo concludere un pranzo al sacco o una colazione fuori casa senza dolci. Così, pratiche, risultano sicuramente le barrette ai fiocchi d'avena e farro, di cui anche i più piccoli andranno sicuramente matti.


Preparate questi snack per tutta la famiglia mescolando 80 g di fiocchi di avena con 200 g di farina di farro integrale bio, 30 g di zucchero di canna, la scorza grattugiata di 1 arancia, 2 cucchiai di latte e 70 ml di olio di semi.


Stendete metà dell'impasto sul fondo di una teglia rivestita con carta da forno, premendo bene con una spatola. Distribuite 200 g di confettura ai lamponi bio e coprite con l'altra metà dell'impasto. Cuocete in forno a 180° per circa 30 minuti. Lasciate raffreddare e tagliate il dolce in rettangoli. Avvolgete ciascuna barretta nella carta d'alluminio e buona gita!


prossimo articolo

Chi ha inventato la besciamella

LEGGI