Condividi

Parmalat - logo

Come fare una colazione senza lattosio

La colazione, come sostengono i nutrizionisti, è il pasto più importante della giornata. Spesso non ci pensiamo, ma dopo molte ore di digiuno l'organismo al mattino ha bisogno di alimenti nutrienti per ripartire al meglio, perché il corpo lavora anche durante il sonno, consumando più energie di quanto si immagini. Va da sé, allora, che dopo la notte l'organismo necessita di carburante per riattivare come si deve i suoi ingranaggi. Ma è possibile fare una colazione senza lattosio sana, anche in presenza di alcune intolleranze alimentari? Certo che sì e in molti modi diversi! Scoprite quali seguendo i nostri consigli.


L'importanza della colazione


Moltissimi italiani saltano la colazione, al mattino, oppure credono di farla in modo corretto semplicemente bevendo un caffè e, nel migliore dei casi, mangiando velocemente un cornetto al bancone di un bar. Niente di più sbagliato, perché la prima colazione è un pasto fondamentale all'interno dell'alimentazione quotidiana e tutti dovremmo prenderci il tempo necessario per farla con calma, seduti intorno a una tavola e possibilmente in compagnia, come indica la dieta mediterranea, masticando lentamente e facendo il pieno di tutte le sostanze nutritive necessarie per cominciare la giornata nel migliore dei modi, soprattutto quando questo momento è il preludio di una mattina dedicata al lavoro e a mille altri impegni.


Saltare la colazione, inoltre, porta generalmente a mangiare molto di più nel corso del giorno, con il rischio di arrivare agli altri pasti troppo affamati e quindi di esagerare con le quantità e la qualità del cibo ingerito, con probabilità in più di ingrassare o di non digerire bene. Secondo alcuni studi, chi salta la prima colazione, questo fondamentale appuntamento con il benessere psicofisico e la salute, mostra anche maggiori difficoltà di concentrazione nel corso della mattinata e tende ad abbuffarsi a pranzo, condizionando così negativamente anche il rendimento pomeridiano per via del grande impegno digestivo a cui viene sottoposto l'organismo e a causa dell'eccessivo sbalzo insulinico.


Niente come una buona colazione, invece, contribuisce a risvegliare e ad accelerare il metabolismo corporeo, donando quella ventata di energia e vitalità necessaria per affrontare la giornata con il giusto spirito, per cui non fatevi dominare dalla fretta: se sapete di avere poco tempo per mangiare al mattino, provate a preparare fin dalla sera prima ciò che vi occorre, apparecchiando la tavola, preparando la moka e lasciando a portata di mano gli alimenti che avete intenzione di consumare. Non lasciatevi scoraggiare, inoltre, da un eventuale cambiamento delle abitudini alimentari: se prima amavate concedervi una tazza di latte e biscotti e adesso, dopo aver eseguito il Breath Test e aver scoperto di soffrire di intolleranza alimentare al lattosio, preferite rinunciare alla colazione piuttosto che mangiare altro, sappiate che le alternative ci sono e anche molto valide. La linea di prodotti Zymil, ad esempio, vi offre l'opportunità di scoprire la leggerezza del latte delattosato (che altro non è se non latte vaccino privato del lattosio durante la fase di lavorazione) scegliendo tra 9 tipi di latte senza lattosio e ad alta digeribilità, che variano dal latte intero a quello scremato, dal latte bio a quello microfiltrato e così via. Se vi piace sperimentare, poi, potete alternare il latte vaccino delattosato a un latte vegetale, scegliendo tra le molte possibilità presenti in commercio, ad esempio il latte di riso, di cocco, di mandorla, di soia, di avena, di farro e altri ancora. Non avete più scuse, adesso, per non fare colazione, in questo o in molti altri modi: scegliete quello che fa per voi. Buon appetito!


Colazione all'italiana


In Italia la prima colazione è generalmente più leggera rispetto a quella di molti altri paesi ed è prevalentemente dolce. Può essere costituita da bevande calde come una tazza di latte, un caffellatte, un cremoso cappuccino, una tazzina di caffè espresso o un tè, accompagnate da una brioche o un cornetto, oppure da pane tostato o fette biscottate con burro e marmellata, o ancora da torte fatte in casa, cereali, biscotti e yogurt, magari con una spremuta d'arancia a colorare il tutto. Quando però si è intolleranti al lattosio si tende a rinunciare al latte e ai suoi derivati, così come a tutti quei prodotti realizzati con il burro o con altri latticini come i cornetti e i biscotti, ad esempio. Da qualche anno a questa parte, però, non c'è più bisogno di fare rinunce, nonostante il diffondersi delle intolleranze alimentari, grazie alla presenza sul mercato di molti prodotti da forno realizzati senza lattosio: basta leggere le etichette sugli alimenti per essere certi di acquistare il cibo giusto, e con un pizzico di fantasia in cucina potrete preparare per tutta la famiglia delle colazioni dolci e gustose ma al tempo stesso delicate e facilmente digeribili. Siete a caccia di idee? Provate allora a realizzare dei golosi muffin alle mele senza lattosio, con olio di semi di girasole al posto del burro, poco zucchero di canna e il Latte Zymil UHT Bio Buono Digeribile tra gli ingredienti: con solo l'1% di grassi, questo latte delattosato contribuirà a rendere i vostri muffin ancora più leggeri ma ideali per un pasto ricco e completo, grazie anche alla presenza della frutta, elemento indispensabile in ogni colazione che si rispetti.


Colazione all'inglese


Al mattino preferite il salato? Allora è la colazione all'inglese o all'americana, che dir si voglia, quella che fa per voi. In Inghilterra e negli Stati Uniti, infatti, così come in molti altri paesi europei e nel Nord America, la prima colazione è un pasto molto sostanzioso, talvolta anche più del pranzo. Bacon, uova strapazzate, salsicce, fagioli, pancakes, pane tostato e sciroppo d'acero sono i cibi tipici della colazione all'inglese, spesso accompagnati da una tazza di caffè americano bollente. Anche se gli italiani non sono abituati a fare un primo pasto del giorno così abbondante e ricco di proteine, durante la stagione più fredda una colazione del genere può darvi la giusta energia per destreggiarvi tra i vari impegni familiari e lavorativi arrivando alle ore serali con un livello di appetito contenuto, cosa che vi consentirà di fare una cena leggera prevenendo le classiche abbuffate da fame incontrollabile che metterebbero in seria difficoltà il vostro apparato digerente! Una colazione di questo tipo, inoltre, è totalmente priva di lattosio e glutine, fatta eccezione per il pane tostato (che però potete trovare anche senza glutine) e i pancakes, che potete preparare facilmente in casa con il latte delattosato. Per esempio, provate a realizzare dei deliziosi pancake alle mandorle e ciliegie: con pochi e semplici ingredienti come la farina bianca, la farina di mandorle, il miele, le uova, lo zucchero di canna, il Latte Zymil Microfiltrato Buono Digeribile, l'olio di semi al posto del burro, un pizzico di lievito per dolci, le mandorle e le ciliegie darete vita a una ricetta senza lattosio golosa ma al tempo stesso leggera che piacerà molto anche ai bambini. Provare per credere!


Colazione a base di frutta


Non c'è niente di meglio, soprattutto quando inizia a fare caldo, che cominciare la giornata con una prima colazione fresca e leggera a base di frutta. Da marzo in poi, mese in cui la primavera entra nelle case non solo con i suoi colori e profumi ma anche con tutti quei frutti tipici della bella stagione che abbiamo tanto sognato durante l'inverno, è ancora più facile trovare un'ampia varietà di frutta fresca di stagione ricca di fibre e vitamine, da gustare a pezzi o da utilizzare per preparare macedonie, centrifughe o smoothies. Questi ultimi, tanto in voga negli ultimi anni ma che non sono altro che frullati di frutta fresca diluita, di solito, con acqua o ghiaccio, sono molto rinfrescanti oltre che gustosi e consentono di fornire al corpo la giusta idratazione, estremamente importante soprattutto d'estate, quando si perdono molti liquidi attraverso il sudore. Con 3 biscotti senza lattosio, un caffè e una bevanda nutriente come uno smoothie bowl ai frutti di bosco, ancora più goloso perché realizzato con latte delattosato e Yogurt alla greca Zymil al mirtillo senza lattosio tra gli ingredienti, potrete cominciare la giornata con la giusta dose di vitalità e leggerezza. Una valida alternativa allo yogurt, per preparare la versione ghiotta dello smoothie, è utilizzare il gelato Zymil Carte d'Or alla panna, giusto 1 cucchiaio abbondante: il risultato non vi deluderà!


Colazione a base di verdura


Anche le verdure possono essere un buon modo per arricchire la prima colazione con sostanze preziose per l'organismo, per cui se prediligete il salato al dolce anche appena svegli niente vi vieta di concedervi al mattino un'insalata mista con mais, carote, pomodori e semi. In alternativa potete optare per zucchine, patate o melanzane, da gustare nella loro semplicità, magari arrostite, condite con un filo d'olio extravergine d'oliva e un pizzico di sale e accompagnate da una fetta di pane tostato integrale, meglio se realizzato con farine come quella di quinoa, oppure all'interno di una squisita omelette, preparata nel modo classico o, se preferite, utilizzando solo gli albumi per tenere lontano il colesterolo, che si concentra unicamente nei tuorli delle uova. Ricca di proteine e con pochissimi carboidrati, una colazione di questo tipo si rivela ideale per mantenersi leggeri ma avere al tempo stesso un ottimo apporto di vitamine, fibre e minerali, perfetta anche per gli intolleranti al glutine e al lattosio perché costituita da ingredienti privi di lattosio e gluten free, fatta eccezione per il pane, che può comunque essere sostituito da un prodotto senza glutine. Se poi volete aggiungere anche un formaggio d'accompagnamento per le vostre verdure, potete mangiare tranquillamente quelli stagionati almeno 6 mesi come il grana e il parmigiano, praticamente privi di lattosio, oppure il tofu, una specie di formaggio di soia molto amato e utilizzato soprattutto nelle gastronomie orientali.


Colazione a base di pesce


Avete mai pensato di fare colazione con il pesce? Molto probabilmente no, visto che non è certo una cosa usuale, ma così come nella colazione all'inglese si mangiano carne e uova, perché non dovremmo poter fare lo stesso con il pesce? Chi ama sperimentare può provare a gustare, accanto a una spremuta d'arancia o di pompelmo, un caffè e magari 1 yogurt bianco non zuccherato, una fetta di pane integrale tostato con sopra una fettina di avocado e del salmone affumicato, del pesce spada o delle sardine. Sì, avete capito bene, le sardine! Queste ultime, infatti, sono particolarmente ricche di calcio e sappiamo quanto sia importante introdurre il calcio attraverso fonti che non siano il latte e i latticini quando si è intolleranti al latte e quindi al lattosio. Poco calorici, questi gustosi prodotti ittici sono però estremamente nutrienti, ricchi di sostanze che fanno bene alla salute e fonte di proteine, vitamine, minerali ma anche di grassi Omega 3, che tra le molte proprietà benefiche hanno anche quella di favorire lo sviluppo cerebrale e di proteggere il cuore e le arterie. Ovviamente potete affiancare qualunque frutto al pesce, durante la colazione, soprattutto i frutti rossi, l'ananas e gli agrumi, ma l'avocado è particolarmente indicato perché la sua consistenza burrosa lo rende facile da spalmare e il suo sapore delicato lo fa sposare benissimo con quello deciso del pesce, oltre ad essere a sua volta ricchissimo di proteine, grassi, vitamine e fibre, fondamentali per il corretto funzionamento dell'apparato digerente.


Colazione a base di yogurt


Se più che il latte amate lo yogurt ma avete un'intolleranza al lattosio, c'è una buona notizia per voi: gli yogurt, infatti, hanno in genere un basso contenuto di lattosio e sono generalmente ben assimilati anche da chi è intollerante a questo zucchero complesso. Se però non volete rischiare, avete un'intolleranza piuttosto seria o semplicemente desiderate mantenervi leggeri con prodotti senza lattosio e altamente digeribili, avete solo l'imbarazzo della scelta tra i molti gusti esistenti fra gli yogurt Zymil: da quello bianco a quelli alla frutta, da quelli con zero grassi allo yogurt greco. Potrete fare ogni mattina della settimana una colazione a base di yogurt privo di lattosio senza essere costretti ad assaporare due volte lo stesso gusto, e potrete dar vita a coloratissime macedonie di frutta fresca a pezzi, frutta secca come nocciole e uvetta, miele e yogurt capaci di saziarvi con gusto ma al tempo stesso con leggerezza e tutte le migliori proprietà nutritive che l'organismo possa ricevere per cominciare al meglio la giornata. E se avete ospiti? Nessun problema: preparate una golosa crostata allo yogurt senza lattosio con marmellata ai mirtilli, succo di limone, Yogurt Zymil alla greca al gusto miele e vaniglia al posto del burro, farina integrale e zucchero di canna. Otterrete un dolce di pasta frolla morbido e squisito, da provare assolutamente!


Colazione a base di cereali


Parlare di cereali a colazione non deve fare pensare esclusivamente ai fiocchi di mais. Esistono infatti moltissimi altri tipi di cereali, alcuni light e perfetti anche per chi segue una dieta dimagrante, come i fiocchi d'avena, i fiocchi di farro, i fiocchi di grano saraceno e il riso soffiato, e altri più calorici e gustosi, come il muesli e la granola, una miscela di fiocchi d'avena e frutta secca molto simile al muesli ma, in questo caso, tenuta insieme dal miele per dar vita a un'unione di chicchi grandi, golosi e croccanti. Avete l'imbarazzo della scelta, dunque, e potete scegliere di gustare i vostri cereali preferiti con il latte delattosato o con lo yogurt senza lattosio, senza dimenticare di completare la colazione con un frutto, ad esempio una mela: la colazione darà così il giusto apporto nutritivo al vostro organismo per iniziare bene la giornata. Dato il notevole apporto di carboidrati presenti nei cereali, tuttavia, si consiglia questo tipo di alimentazione soprattutto ai bambini, ai ragazzi in crescita, agli sportivi e a tutti coloro che si trovano a dover bruciare molte energie nell'arco della giornata.


Colazione golosa


Gli amanti dei dolci saranno felici di sapere che la prima colazione è l'unico pasto in cui potranno concedersi un dessert senza troppi rimorsi: la mattina, infatti, il metabolismo è molto più attivo che in qualunque altro momento della giornata e tende a bruciare più facilmente le calorie ingerite, soprattutto se dopo la colazione ci si dedica ad attività che richiedono movimento. Quindi, se siete golosi, preparate le ricette per dolci che preferite, purché siano ovviamente ricette senza lattosio, prediligendo quelle semplici e veloci, che non prevedano il burro tra i propri ingredienti e che favoriscano invece l'utilizzo di farine integrali, prodotti delattosati e ad alta digeribilità, frutta fresca oppure cioccolato fondente. Quest'ultimo, infatti, se consumato a piccole dosi, non solo non presenta effetti negativi per la salute e per la linea, ma avrebbe addirittura ripercussioni favorevoli sulla pressione arteriosa e sul benessere del cuore, riducendo l'esposizione a problemi cardiovascolari come l'infarto e l'ictus. La protezione cardiovascolare attribuibile al cacao (e il cioccolato fondente ne contiene molto) sarebbe dovuta al suo elevato contenuto di antiossidanti, in particolare flavonoidi, ma non solo, perché il cioccolato è anche un antidepressivo naturale, andando a stimolare la produzione di serotonina, un ormone del cervello che produce buonumore, e svolgendo dunque un’azione eccitante sul sistema nervoso. Non c'è motivo, dunque, per rinunciare a una colazione golosa a base di cacao, magari provando una mousse al cioccolato senza lattosio che non prevede cottura in forno e che quindi sarà perfetta anche nella stagione calda.


La colazione per i bambini


Se la prima colazione rappresenta un momento importantissimo per l'alimentazione quotidiana degli adulti, si rivela addirittura fondamentale per i bambini e gli adolescenti dal momento che si tratta di individui in fase di crescita e il loro organismo necessita di una quantità di energia e nutrienti decisamente maggiore rispetto ad un individuo adulto. Questo pieno di carburante alimentare non serve ai ragazzi solo per svolgere tutte le attività quotidiane in cui sono coinvolti, dalla scuola allo sport, ma anche per costruire nuove cellule e tessuti indispensabili allo sviluppo di un corpo che sta crescendo. Ecco perché i bambini e gli adolescenti hanno ancora più bisogno degli adulti di un regime nutrizionale sano, completo, equilibrato e il più possibile variegato, distribuito a dovere nei tre pasti giornalieri principali, ovvero la colazione, il pranzo e la cena, più uno spuntino di metà mattina e la merenda pomeridiana. La colazione, tuttavia, resta il pasto più importante della giornata ed è di grande aiuto per favorire le facoltà fisiche e mentali del ragazzo. Bisogna infatti evitare che mangi poco e di fretta o che si lasci tentare da alimenti golosi ma poco salutari e nutrienti.


Se avete dei bambini che non digeriscono il lattosio, ci sono molte possibilità per fornire loro una colazione sana e nutriente. I cereali di cui abbiamo parlato sono un'ottima soluzione e lo stesso vale per una tazza di latte delattosato con biscotti senza lattosio, ma anche una semplice fetta di pane casalingo tostato con un velo di marmellata alla frutta insieme a una spremuta d'arancia o a un frutto può andar bene. I bambini generalmente amano i dolci, e se volete rendere ancora più nutriente questa pietanza potete tranquillamente aggiungere alla farcitura del pane un po' di burro di cocco che, diversamente dal burro classico, è senza lattosio, è facilmente digeribile e ha preziose proprietà nutritive. Se i vostri figli preferiscono i dolci fatti in casa, invece, potrete sbizzarrirvi tra numerose ricette di ogni tipo, come ad esempio quella della semplice e deliziosa torta paradiso senza lattosio: questa bontà soffice e dal gusto leggero garantirà ai vostri bambini la carica di energia di cui hanno bisogno per affrontare tutte le loro attività quotidiane, spesso numerose e intense.


prossimo articolo

In cosa consiste il test per l’intolleranza al lattosio e come farlo

LEGGI