Condividi

Parmalat - logo

Come utilizzare il gelato avanzato

Se aprite il freezer e vi accorgete di aver fatto incetta di gelato artigianale in gelateria, anche di gusti diversi, non dovrete farne indigestione per lasciar spazio ai surgelati che avete acquistato al supermercato. Dovrete semplicemente aprire il vostro ricettario dei dessert e fare un giro di telefonate per avvisare i vostri amici che il dopocena si svolgerà a casa vostra e che ci sarà un ottimo dessert ad aspettarli, perché le idee per realizzare un dolce con il gelato son davvero tantissime e deliziose!


Oggi, infatti, potrete annotare una serie di sfiziose ricette veloci da realizzare con il gelato avanzato. Torte, dolcetti, dolci della tradizione: tutto diventa fresco e cremoso con un buon gelato!


Dolci con il gelato alla frutta


Le dolci ricette realizzate con una vaschetta di gelato avanzato sono facili da realizzare e non richiedono necessariamente la cottura, a meno che non prepariate dolci come un Pan di Spagna o una crostata da farcire con il vostro gelato. Un fresco dessert è sempre il protagonista della fine di un buon pranzo in famiglia ed è un’irrinunciabile delizia per le feste con gli amici.


Se vi è avanzato del gelato artigianale alla frutta e volete utilizzarlo portando in tavola una ricetta trionfale, l’idea che vi suggeriamo è quella di una pavlova, un dolce nido fatto di meringa. E' un dessert adatto a qualsiasi occasione, molto colorato e fresco. Decorato con fragole, frutti di bosco e foglie di menta, vi assicurerà un vero successo con i vostri ospiti. Si tratta di una preparazione semplice e davvero bella, perfetta per il riciclo di un buon gelato.


Per prima cosa preparate la meringa: rompete 8 uova e in una ciotola di vetro mettete gli albumi; a parte, mescolate 200 g di zucchero semolato e la stessa quantità di zucchero di canna a velo. Dividete il composto e versate la prima metà nella ciotola con gli albumi e qualche goccia di succo di limone. Con la frusta elettrica, montate a neve e, con una spatola, incorporate man mano il resto degli zuccheri. Quando la meringa sarà montata e lucida, prendete una teglia e rivestitela con un foglio di carta da forno. Sistematevi al centro uno stampo rotondo senza base e, con un cucchiaio, distribuite la meringa a cerchio per formare il nido. Cuocete in forno la meringa a 115° per 2 ore affinché si asciughi perfettamente.


Nel frattempo, montate 220 ml di panna fresca Zymil senza lattosio che avrete lasciato in frigorifero per almeno 8 ore.


Con una tasca da pasticcere, distribuitela lungo il bordo della meringa e farcite con il gelato alla frutta avanzato. Sciacquate le fragole con l'acqua corrente, tagliatele a pezzi e decorate la pavlova aggiungendo anche i frutti di bosco o la frutta che preferite in base al gusto del gelato. Portate in tavola questa torta dal gusto e dall’aspetto unici e servitela subito.


Se vi è avanzato del buon gelato al limone, magari fatto in casa con la vostra gelatiera, potrete realizzare una torta gelato dal sapore fresco e invitante, adatta agli intolleranti al lattosio e anche a chi, per il proprio benessere, vuole rinunciare al glutine. Perfetta anche per una merenda, questa torta è molto facile e veloce da preparare.


Montate 300 ml di panna fresca senza lattosio; a parte, montate a neve 3 albumi in una ciotola. Aggiungete alla panna 200 g di gelato al limone e mescolate fino a ridurre il composto a una morbida crema. Grattugiate la buccia di 1 limone non trattato e aggiungete delicatamente gli albumi, mescolando dal basso verso l’alto. Versate il composto in una tortiera rivestita di pellicola da cucina e mettete la torta gelato al limone in freezer per 3 ore prima di servirla. Decoratela con fettine di limone brinate e qualche fogliolina di menta. Buon appetito!


Dolci con il gelato alla crema


Crema, yogurt, latte e panna, sono gelati che si prestano a preparazioni ricche e gustose. Con un buon gelato allo yogurt avanzato, potete preparare un semifreddo da servire alla fine di una cena, arricchito da granella di mandorle e pistacchi.


In una ciotola, mettete in ammollo 2 fogli di colla di pesce, fateli ammorbidire, strizzateli e trasferiteli in un pentolino con 100 ml di panna. Scaldate a fuoco lento, mescolando con una frusta. In una ciotola a parte, mettete 150 g di gelato allo yogurt, mescolate e unite a filo la panna calda. Montate altri 100 ml di panna con 1 cucchiaio raso di zucchero di canna a velo e amalgamate il composto con una spatola, dal basso verso l’alto. Versate la crema in uno stampo e lasciate riposare in freezer alla giusta temperatura per una notte intera. Infine, servite il semifreddo decorandolo con granella di frutta secca.


Il tiramisù, uno dei grandi classici della pasticceria italiana, si raffredda un po’ e si reinventa con il sapore del gelato alla panna e la freschezza delle fragole.


Lavate e pulite 300 g di fragole, tagliatele a pezzi e mettetele in una ciotola con qualche cucchiaio di zucchero di canna e il succo di 1 limone filtrato. Fatele riposare in frigorifero e, di tanto in tanto, mescolatele per fare in modo che lo sciroppo si formi più velocemente. Una volta che le fragole sono immerse nel loro sciroppo, tiratele fuori dal frigo e cominciate a comporre il tiramisù. Prendete un mestolo di fragole e mettetelo da parte; quindi, tirate fuori dal freezer 400 g di gelato alla panna e mescolatelo con le fragole fino ad ottenere una crema, prestando attenzione a non farlo sciogliere troppo. Bagnate 300 g di savoiardi nello sciroppo e disponete un primo strato in una pirofila di vetro, coprite con il gelato e qualche fragola che avete tenuto da parte e ripetete l’operazione terminando con uno strato di gelato e decorando con le fragole a pezzi.


Il cioccolato e le fragole, si sa, si sposano sempre alla perfezione, quindi vi consigliamo di provare a preparare questo tiramisù anche se vi è avanzato il gelato alla stracciatella. Vedrete che bontà!


Con un buon gelato alla crema, vi suggeriamo di preparare, invece, deliziose cheesecakeai mirtilli, da servire in piccole porzioni. Sciogliete 100 g di cioccolato bianco alla soia a bagnomaria. Sbriciolate 5 biscotti secchi e immergete i bordi dei bicchieri prima nel cioccolato e poi nelle briciole dei biscotti. Frullate 150 g di gelato con 150 g di mirtilli, 200 g di formaggio spalmabile senza lattosio, 1 cucchiaio di miele, la scorza grattugiata di 1 limone e una tazza di ghiaccio a cubetti. Versate il composto nei bicchieri e completate con altri mirtilli freschi.


Dolci con il gelato al cioccolato


Se tra i vostri ospiti ci sono bambini o veri golosi di cioccolato, vi saranno davvero grati per le delizie che riuscirete a portare in tavola con gli avanzi di un buon gelato al cioccolato.


Vi suggeriamo di utilizzare il gelato al cioccolato avanzato come farcia di uno splendido zuccotto. Per questa ricetta vi serviranno circa 400 g di Pan di Spagna.


Mescolate 100 ml di panna montata con 300 g di gelato al cioccolato e 1 cucchiaino di cannella in polvere. Tritate grossolanamente 30 g di cioccolato fondente con un coltello e unitelo alla crema insieme alla buccia di 1 arancia grattugiata. Coprite la crema con la pellicola da cucina e lasciatela riposare in freezer. Nel frattempo, sistemate nello stampo il Pan di Spagna: affettate una fetta circolare e mettetela sul fondo e continuate a rivestire lo stampo con altre fette alte 2 cm circa. Riempite lo zuccotto con la crema di cioccolato presa dal freezer e livellate la superficie con una spatola. Terminate con una fetta di Pan di Spagna circolare del diametro dello stampo, avvolgetelo con la pellicola da cucina e lasciate riposare il dolce in freezer per circa 2 ore. Trascorso il tempo necessario, prendete lo zuccotto e capovolgetelo su una gratella. Con un pennello, bagnate l’intera superficie del vostro dessert con il succo dell’arancia, rimettete in freezer e lasciate riposare per altri 15 minuti. Nel frattempo, preparate la copertura dello zuccotto con panna e cioccolato. Fate sciogliere 100 g di cioccolato fondente a bagnomaria, aggiungete 150 ml di panna liquida senza lattosio e mescolate fino ad amalgamare i due ingredienti. Versate il composto sullo zuccotto e lasciate che si solidifichi in frigorifero prima di spolverizzare con un po’ di zucchero a velo.


Con il gelato al cioccolato avanzato, si possono preparare anche deliziosi muffin alle mele, adatti per la colazione o per la merenda.


Mettete 500 g di gelato avanzato in una ciotola, unite poco alla volta 180 g di farina e ½ bustina di lievito. Aggiungete anche 1 mela verde tagliata a dadini piccoli e lavorate il composto per amalgamare gli ingredienti. Mescolate fino a ottenere una crema omogenea e morbida. Versate in 10 pirottini di carta il composto e infornate a 170° per circa 1 ora. Sfornateli e lasciateli raffreddare su una gratella fino al momento di servirli, spolverizzandoli con un po’ di zucchero di canna a velo.


I dolci delle feste


Se quest’anno state cercando un uovo di Pasqua davvero speciale e durante le feste vi accorgete che in freezer è avanzato tanto gelato alla panna, vi suggeriamo una ricetta golosa che vi permetterà di riciclare questa bontà nel modo migliore.


Quest’anno, il dessert del pranzo di Pasqua sarà un goloso uovo di cioccolato fondente ripieno di gelato!


Per un uovo di medie dimensioni vi serviranno circa 400 g di gelato. Aprite un uovo di cioccolato con attenzione, in modo da lasciare i bordi intatti e lisci. Prendete una metà e tritatela grossolanamente con un coltello. Mettete il gelato in una ciotola e aggiungetevi il cioccolato tritato e 120 g di biscotti secchi sbriciolati. Mescolate fino a ottenere un composto cremoso, riempite il guscio e mettete a raffreddare in freezer per circa 15 minuti. Servite il vostro goloso uovo farcito per la gioia di tutti.


Se volete utilizzare entrambe le metà dell’uovo, potete aggiungere al gelato 200 g di gocce di cioccolato fondente. Agli ingredienti della farcitura, potrete aggiungere anche frutta secca, frutta disidratata, granella di cocco o chicchi di caffè.


Arriva il Natale e i dolci della tradizione non possono mancare sulla tavola, ma sarà bello servirli in modo più originale e divertente. Vi proponiamo quindi una ricetta facile e veloce che vi permetterà di realizzare in casa un pandoro farcito davvero superlativo da proporre nel menu della festa più bella dell’anno.


Tagliate a metà un pandoro intero, svuotate la parte inferiore e mettetela in freezer per circa 2 ore. Con un coltello, tagliate il pandoro rimasto in piccoli cubetti e tostateli in padella con 2 cucchiai di zucchero di canna. Con una paletta per gelati, riempite la parte inferiore che si sarà raffreddata e rassodata con il gelato che preferite, lasciando 3 cm dal bordo dove distribuirete i cubetti di pandoro tostati. Cospargete il dolce con una spolverizzata di zucchero di canna a velo e servite subito.


Potete fare la stessa cosa anche con il tradizionale panettone con cui potrete preparare anche un gustoso crumble.


Affettate 2 fette di panettone (o di pandoro avanzato), tagliatele a dadini, privatele dei canditi e fatele tostare in forno, cospargendole con una noce di burro sciolta e una spolverizzata di zucchero di canna. Sistemate il gelato avanzato nelle coppette monoporzione, distribuitevi il crumble di panettone e servite subito, fino a quando i cubetti sono ancora caldi. Vi consigliamo di preparare questa ricetta se il gelato avanzato è alla crema, al mascarpone o alla stracciatella: il risultato sarà eccellente. Questa facile ricetta può anche essere l’idea per una colazione speciale o per una merenda golosissima.


prossimo articolo

In cosa consiste il test per l’intolleranza al lattosio e come farlo

LEGGI