Condividi

Parmalat - logo

Come colorare la crema pasticcera

È una delle creme storiche della tradizione italiana, non si può stare senza conoscerla e assaporarla appena possibile!


Si tratta della crema pasticcera, il cui sapore vanigliato resta inconfondibile al palato di chiunque.


Oggi vi daremo le istruzioni per renderla ancora più speciale e particolare al vostro sguardo, facendola diventare variopinta.


Come nella tavolozza di un pittore andremo a tingere la nostra crema pasticcera, andando a elencare tutti i trucchi e curiosità del mestiere.


Come colorare la crema pasticcera


Quando si parla di crema pasticcera, ci immaginiamo quelle brioche e quei pasticcini stracolmi di crema di rinomate pasticcerie, che sono il miglior buongiorno che si possa avere.


Si pensa alla crema pasticcera anche quando siamo a fine pasto e un bel dolce al cucchiaio, proprio a base di crema, sembra la giusta conclusione per un lauto pasto domenicale.


E ancora, possiamo immaginare alcuni dolci come la torta mimosa, la cui farcia alla crema è talmente tanta che straborda dai lati.


La crema pasticcera porta con sé dei ricordi indissolubili della vita di ognuno, sia per tradizione sia per la facile reperibilità.


Si tratta di un ingrediente base per qualsiasi dolce di pasticceria, a cui è possibile aggiungere un po' di colorante per diventare ancora più speciale.

Infatti, potrete realizzare delle ottime torte colorate con qualche piccolo consiglio che adesso vi andremo a indicare, senza mutare il sapore della vostra buonissima crema. Esistono infatti dolci dalla copertura in pasta di zucchero che hanno dei colori così invitanti e deliziosi che è un piacere ritrovare le stesse tonalità all’interno della farcitura del Pan di Spagna di cui sono composti.


State attenti a un'eventuale cottura in forno della vostra crema pasticcera, magari come decorazione a una frolla particolare, in quel caso il colore della vostra crema potrebbe variare. Anche semplicemente inserendo delle gocce di cioccolato o una spolverata di cacao, potrete avere una variazione nel colore della vostra crema.


Quando invece si parla di coloranti si parla di prodotti di stampo alimentare, creati appositamente per essere commestibili e utilizzabili all’interno dei cibi. Per questo motivo sono reperibili anche nei supermercati all’interno degli scaffali dedicati alla cucina di pasticceria. Esistono inoltre dei negozi specializzati in questo che potranno esservi molto utili nel caso vogliate realizzare una torta molto più complessa e particolare.

Innanzitutto dobbiamo distinguere due categorie di coloranti:



  • quelli idrosolubili, che si lavorano per tanto con alimenti a base di acqua;

  • quelli liposolubili, che sono utilizzabili con sostanze più pastose come una crema al cioccolato o come la nostra crema pasticcera.


Potete trovare i coloranti alimentari in diversi modi:



  • in polvere,

  • liquidi,

  • in gel,

  • in pasta

  • in versione spray.


I coloranti liquidi sono molto delicati, si consiglia sempre di utilizzarne in dosi molto ridotte e sono più indicati per la realizzazione di una glassa particolare che per un uso legato alla crema pasticcera.


Mentre con i coloranti in gel potete divertirvi a creare delle creme molto variopinte, vi basterà amalgamare un poco di colore alla vostra crema per divertirvi a farcire delle meravigliose torte arcobaleno. In generale, tra i consigli vi è sempre quello di lavorare i coloranti in piccole dosi, per vedere il risultato che potrete ottenere in piccolo per poi replicarlo in larga scala con una quantità maggiore di prodotto.


Esistono poi i coloranti alimentari spray, che sono molto semplici da utilizzare, soprattutto per i principianti in cucina. La differenza sostanziale di questo tipo di colorante è proprio nella sua consistenza, che vi darà una copertura di colore solamente in superficie. Infatti, non è consigliato a tutti coloro che vorranno realizzare delle creme totalmente colorate.

La bomboletta spray ricoprirà solamente la superficie della vostra crema, che una volta raccolta col cucchiaio presenterà al suo interno, il colore neutro giallo che la caratterizza, mentre sul lato esterno, il colore da voi prescelto. Per quanto riguarda le bombolette spray si utilizzano soprattutto per dei colori particolari molto adatti alle feste natalizie, come l'argento, l’oro o il bronzo, che donano alla vostra crema un effetto brillante.


Oltre ai coloranti alimentari, potete realizzare voi stessi dei colori naturali, estrapolandoli semplicemente da alimenti noti. Un esempio classico è l'utilizzo di frutta fresca o verdura, che al loro interno contengono tantissimi pigmenti.

Un esempio sono i classici mirtilli.


Per trattare la frutta e la verdura potete tranquillamente realizzare un frullato o una purea, che lentamente amalgherete alla vostra crema pasticcera. Alcuni colori sono talmente forti e invasivi che vi consigliamo di far bollire il frullato o la purea con dell'acqua dopodiché, anziché utilizzare la purea stessa, passarla a un colino. A questo punto potrete utilizzare l'acqua e non la purea per colorare la vostra crema.


I colori più gettonati, oltre al blu, verde e rosso – di cui entreremo a breve nel dettaglio – vi diamo alcune dritte per tingere la vostra crema pasticcera di viola, arancione, giallo, marrone e nero.


Per una farcitura dalle tonalità violacee si consiglia l’utilizzo di more di bosco o anche mirtilli, facilmente reperibili nei mesi estivi. Se vorrete invece provare a realizzare un dolce color arancione dovrete provvedere con delle spezie come la curcuma o il curry, ma state attenti perché il sapore della crema varierà moltissimo. In questo caso, vi consigliamo di usare poco la spezia, anche perché è molto pigmentata e colorerà da subito la vostra crema.


Benché la crema pasticcera sia di per sé di colore giallo, qualora si volesse incrementare, magari in seguito all’aggiunta della panna (divenendo così una crema chantilly), potrete utilizzare dello zafferano.


Il colore marrone è il più semplice da ottenere, vi basterà utilizzare del cioccolato fondente o del caffè solubile.


Il nero invece potrete ottenerlo con del carbone vegetale o dei semi di papavero.


Adesso non vi resta che utilizzare del colorante alimentare, della frutta o della verdura per cimentarvi nella colorazione della vostra crema. Vi consigliamo di munirvi sempre di comodi sac à poche per andare a farcire i vostri dolci, riuscendo a creare delle farce molto più precise.


C'è anche chi utilizza la marmellata come delizioso abbinamento alla crema pasticcera. Una volta amalgamati insieme i due ingredienti con una spatola in una ciotola capiente, potrete riscontrare un delicato cambiamento di colore. Non è la scelta migliore per realizzare una crostata variopinta per una sfiziosa merenda, ma potrà essere comunque una valida alternativa.


Molti sono i dolci in cui potrete colorare la farcitura, ma anche alcune decorazioni esterne del vostro dessert.


Grazie alla tradizione americana, a cui dobbiamo la glassa di mandorle, la pasta di zucchero e tantissime altre curiosità per feste e occasioni speciali, c'è anche il dolce perfetto per le donne in dolce attesa. È infatti un'usanza americana quella di relegare a un parente il ruolo di scopritore del sesso del bambino. Questa persona di famiglia si recherà da un pasticcere che realizzerà un ottimo e goloso dolce. La particolarità della torta sarà principalmente nella farcitura del dolce. Infatti verrà realizzato un dessert il cui interno sarà colorato con la tonalità più affine al sesso del bambino. La gioia nell’aprire con il coltello il suddetto dolce da parte dei genitori è uno dei momenti più belli da condividere, dove ignari del sesso del proprio figlio lo scopriranno proprio con un buon semplice, ma indimenticabile, dolce.


Come fare la crema pasticcera colorata di rosso


Per colorare una buona crema pasticcera di color rosso dovrete munirvi o di colorante rosso o di fragole. Alcuni utilizzano anche l’acqua in cui sono state bollite delle barbabietole, ma il sapore andrà variato inserendo dello zucchero a velo o un poco di miele, alterando il sapore della vostra crema pasticcera.


Se utilizzate il colorante rosso in gel andate a provare prima una puntina di colore con due cucchiai di crema, quando avrete ottenuto la gradazione che preferite, iniziate a aumentare lentamente la dose. Piano piano otterrete il vostro colore con cui potrete decorare il vostro dolce.


Uno dei classici dessert con cui si utilizza il color rosso per la farcia è il Red Velvet, il dolce di origine americana in cui al suo interno potrete trovare o una crema pasticcera, o una crema chantilly oppure una crema a base di formaggio molto simile a quella delle cheescake. In qualsiasi di queste creme potrete utilizzare il vostro colorante. La torta Red Velvet è perfetta per San Valentino o per una cena romantica, ma anche per un matrimonio o un capodanno è apprezzata da tutti i commensali.


Come fare la crema pasticcera colorata di verde


Per realizzare una deliziosa crema pasticcera di colore verde potrete o utilizzare dei colori tratti da frutta e verdura, oppure comprare del semplice colorante verde.


Se non trovate il verde in commercio, potrete realizzarlo voi stessi come un pittore, unendo insieme il giallo e il blu.


Per chi invece ama prodotti maggiormente naturali, è possibile utilizzare dello sciroppo alla menta ma altererà il sapore della vostra crema. Dal Giappone c’è un ottimo tè che colora piuttosto bene le pietanze con cui entra in contatto, si tratta del tè matcha, che potrete utilizzare sia come infuso, sia prendendo semplicemente la versione in polvere. In questo secondo caso, potrete unire la polvere di tè matcha direttamente in fase di preparazione della vostra crema, amalgamandolo con i tuorli d’uovo.


Una volta colorata la vostra golosa crema, potrete utilizzarla non solo per farcire una torta, ma anche per decorarla in superficie. Una torta verde sarà apprezzatissima dai bambini che vorranno un dolce per il proprio compleanno, con la sagoma di un dinosauro. Delle mini cheesecake con della crema chantilly verde sono la soluzione ideale per la festa irlandese di San Patrizio.


Come fare la crema pasticcera colorata di blu


La crema pasticcera dal colore blu può essere fatta utilizzando dei mirtilli, soprattutto freschi, oppure del colorante che potrete trovare facilmente in commercio.


Un altro trucco è quello di pestare al mortaio del cavolo rosso. Il sapore sarà molto più forte e la tonalità che otterrete sarà quella di un viola accesso, ma che unita a qualche cucchiaio di succo di limone, modificherà il suo PH, divenendo blu notte.


Oltre a dei coloranti, potrete utilizzare anche la spirulina, un’alga marina che sprigionerà un tono di blu molto interessante. La spirulina si trova in polvere ed è perfetta perché non ha un sapore forte e non altererà la vostra preziosa crema.


Potrete realizzare gli stessi procedimenti anche con creme che derivano dalla pasticcera, come per esempio la chantilly o la diplomatica. Alcuni pasticceri preferiscono invece colorare la panna e poi unirla alla crema pasticcera, ma il sapore e la consistenza non cambia.


E adesso divertitevi come dei veri pittori!


prossimo articolo

Chi ha inventato la besciamella

LEGGI