Condividi

Parmalat - logo

Come fare i cannelloni

È il piatto ideale per il pranzo della domenica, dove dei morbidi e succulenti cannelloni vengono serviti con un abbondante dose di sugo e besciamella. Potete realizzare della pasta fresca da soli nella vostra casa oppure comprarli già pronti. La caratteristica principale dei cannelloni è il sugo con cui vengono conditi e può essere il classico ragù di carne oppure di pesce, o ancora una versione vegetariana con ricotta e spinaci. Vi basterà realizzare delle teglie abbondanti di cannelloni per sentire subito la sensazione di pranzo in famiglia.


Come fare i cannelloni


In Italia sono molto noti anche con il termine di manicotti o maniche, mentre all’estero, il termine cannellone viene utilizzato per indicare l’intero piatto. Non fatevi tranne in inganno, anche se i cannelloni al ragù vi fanno pensare a un’origine bolognese, la loro paternità è rivendicata dalla tradizione napoletana. Risale infatti all’ottocento il primo prototipo di pasta avvolta con all’interno un ripieno di carne macinata accostato a dei tartufi e della passata di pomodoro. Si trattava di una ricetta ideata dai napoletani, con precisione dal cuoco Vincenzo Corrado. Altri intenditori di cannelloni fanno risalire invece il primo piatto al 1924 quando il cuoco campano Salvatore Coletta servì su una tavola amalfitana, un piatto fumante di cannelloni con carne, ricotta e fiordilatte. Per tanto quando si parla di cannelloni al ragù è sbagliato immaginarli con il classico sugo bolognese, ma si dovrà provvedere a realizzare un ragù partenopeo. La differenza sostanziale tra un ragù alla bolognese e uno napoletano è nel tipo di carne utilizzato: per il primo sugo, infatti, si utilizza un trito di carne, mentre per il secondo la carne risulterà tagliata in piccoli pezzi ma non tritata. Se siete indecisi vi consigliamo di provare entrambi e decidere in seguito quale sia la vostra preferenza. La base per un buon ragù è nel soffriggere per bene la cipolla tritata, con la carne di maiale (non troppo magra) e di bovino, sedano e carote con abbondante olio extravergine di oliva, oppure utilizzando un po’ di burro (che avrete lasciato a temperatura ambiente fuori dal frigorifero prima del suo utilizzo). La fiamma dovrà essere moderata per tutto il tempo della cottura, e quando vi sembrerà ultimata sfumate con il vino.


I cannelloni sono uno dei piatti più variegati che ci siano, potrete realizzarli in tutte le salse e per tutti i gusti, proprio perché si tratta di una pasta molto morbida e malleabile. Non vi servirà neppure molto tempo per prepararli, perché esistono molte ricette semplici e veloci per realizzare sia l’impasto sia il sugo.


Se non realizzate la pasta fresca direttamente di vostro pugno, potete trovare delle pratiche confezioni di cannelloni pronti in qualsiasi supermercato. Esistono infatti due tipologie di cannelloni: quelli che necessitano di essere bolliti prima di provvedere a riempirli con il sugo, sia precotti, che potrete semplicemente condire con il sugo e cuocerli nel forno come i cannelloni di pasta fresca. Ricordate sempre di non lessare troppo i cannelloni, è preferibile infatti effettuare una cottura al dente, dato che in seguito verranno ripassati nel forno con l’apposito sugo. Utilizzate sempre un canovaccio durante la cottura, dove poter adagiare i vostri cannelloni cotti, affinché assorba l’acqua in eccesso.


Potrete sbizzarrire la vostra creatività nel realizzare ogni volta un piatto diverso a base di cannelloni. Esistono infatti versioni che trasformano il classico primo piatto di cannelloni in un ottimo secondo, come per esempio i mini cannelloni al pollo e funghi, dove piccoli involtini di pasta fresca contengono al loro interno bocconcini di pollo miscelati con la Chef Panna ai funghi porcini e la Chef Besciamella.


Per gli amanti del pesce invece, è possibile creare dei cannelloni con broccoli e salmone. Utilizzando la Chef panna al salmone accelererete i tempi, senza dover cuocere in padella il salmone prima di utilizzarlo.


Come fare i cannelloni in casa


Una volta che avrete realizzato la pasta fresca fatta in casa, dovete provvedere a formare la classica conformazione dei cannelloni. Potrete creare dei cilindri di pasta da riempire, oppure utilizzare dei rettangoli di pasta, come quelli che solitamente si utilizzano per le lasagne, cospargerle di sugo e besciamella e poi chiuderli su se stessi. Questa seconda versione ricorda in parte la metodologia per realizzare le crêpe, ma differisce nell'impasto e dalla tipologia di sugo con cui è accompagnata. Face cuocere i vostri cannelloni in abbondante acqua salata, mentre state facendo rosolare il vostro sugo in padella.


Una volta inserita la farcia nei vostri cannelloni, potete adagiarli in una bella teglia capiente, dove andrete di nuovo a servire uno strato abbondante di sugo e besciamella, che renderà la superficie dei vostri cannelloni molto croccante.


I cannelloni con baccalà e radicchio sono un tipo di cannelloni fatti in casa semplici da realizzare, dove in trenta minuti potrete accontentare i vostri ospiti con una ricetta leggera ma allo stesso raffinata nei sapori.


Potrete realizzare anche dei cannelloni prosciutto crudo e piselli con una buona dose di besciamella e mozzarella. È possibile utilizzare dei semplici piselli surgelati da saltare in padella con uno spicchio d’aglio e un pizzico di sale. Esiste anche la variante che vede l’utilizzo della salsiccia al posto del prosciutto crudo, ma nel caso vi consigliamo di non aggiungere ulteriore sale nei pisellini perché altrimenti rischiate di creare un piatto troppo salato.


Una volta imparato l’impasto o semplicemente acquistata la pasta dei cannelloni, inizierete a divertirvi nel creare varianti sempre nuove. Dai cannelloni prosciutto e scamorza ai cannelloni burrata e indivia, dalla versione con bacon e radicchio a quella cacio e pepe: molte sono le possibilità che avete e con l’aiuto della Besciamella Chef non avrete bisogno di impiegare il vostro tempo nel crearla. Vi invitiamo a consultare anche la Besciamella Chef Leggera per chi vuole stare attento alla linea prediligendo prodotti light, ma anche la Besciamella Chef senza glutine quella che prevede l’assenza di glutine per le persone intolleranti.


È risaputo che i cannelloni sono uno dei primi preferiti nelle occasioni speciali come feste e compleanni, soprattutto perché una volta mangiata una porzione abbondante i vostri commensali saranno sazi. Di fatti si annoverano anche tra i piatti unici più gettonati.


Come fare i cannelloni con la pasta fresca


I cannelloni sono uno dei piatti della tradizione italiana, proprio perché il primo ingrediente di base è la pasta all’uovo. La penisola infatti è la terra prediletta per tutti coloro che amano mettere letteralmente le mani in pasta, creando nelle proprie case, con pochi strumenti, della prelibata pasta fresca. Con della farina e qualche uova potrete realizzare un impasto, che in seguito dovrete tirare con l’uso di una macchina apposita per facilitare il vostro lavoro. Per i puristi della pasta fresca, sarà possibile fare uso di un mattarello per stendere la pasta come vuole la tradizione, spianando l’impasto dal centro verso l’esterno, andando a creare uno strato di pasta all’uovo sottile. Per rendere il vostro impasto ancora più morbido vi consigliamo di inserire qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva. Tra le altre accortezze da adottare prima di mettervi a impastare, vi è quella di tenere il vostro piano da lavoro ben pulito e sempre infarinato per evitare che il vostro lavoro resti appiccicato al tavolo. Allo stesso tempo però state attenti a non fare inglobare al vostro composto la farina, altrimenti potreste creare un impasto asciutto e dover provvedere a bagnarlo con dell’acqua tiepida. C’è chi utilizza proprio l’acqua tiepida per diminuire il numero di uova dell’impasto, andando a realizzare dei cannelloni leggermente più leggeri.


Come fare i cannelloni con ricotta e spinaci


Dal sapore delicato e sfizioso sono i cannelloni ricotta e spinaci, che potrete preparare per una versione nuova e appetitosa per i vostri amici vegetariani che verranno a casa vostra per passare il Natale insieme. Oppure sono l’occasione giusta per portarli in un picnic all'aperto per stupire i vostri convitati. I cannelloni in bianco infatti hanno la fortuna di essere buoni anche se non totalmente caldi, mantenendo quella pastosa cremosità che risulta piacevole anche in questo caso.


La versione ricotta e spinaci è veramente semplice da realizzare, potrete prendere della pasta sfoglia all'uovo e, dopo averla lessata, inserirvi il ripieno di spinaci lessati e abbondante ricotta. Se volete un sapore molto più deciso vi consigliamo di scegliere una ricotta di pecora, al posto di quella di latte vaccino. Richiudete su se stessa la pasta e adagiatela su una teglia, precedentemente imburrata e con un primo strato di besciamella, ricotta e spinaci. Ricoprite i vostri cannelloni con besciamella e abbondante parmigiano grattugiato e mettete la vostra pasta in forno. Aspettate che si formi una crosticina croccante e dorata e poi potrete gustare i vostri cannelloni ricotta e spinaci.


Per chi avesse poco tempo, potrete provvedere a dimezzare i tempi di preparazione utilizzando sia la Besciamella Chef, sia lo Chef Ripieno Ricotta e Spinaci. Controllate tutti i ripieni che Chef produce per aiutarvi nella realizzazione di piatti sempre più semplici e veloci, realizzati con ingredienti di prima qualità.


Come fare i cannelloni vegetariani


I cannelloni si prestano benissimo per essere accompagnati con le verdure e formaggi. La loro consistenza così delicata può diventare un perfetto connubio con zucchine, carote, melanzane, cipolla, asparagi, ma anche con molti altri vegetali.


Una versione sicula, alla “Norma” potrebbe essere l’utilizzo dei cannelloni con melanzane, ricotta e pomodorini freschi di stagione, sempre in versione bianca con la Chef Besciamella.


Tra i grandi classici dei sughi vi è il pesto, che potrete realizzare anche nelle vostre case con del buon basilico fresco, del pecorino, olio extravergine di oliva e tanti pinoli. Non importa avere un mortaio, potrete essere tecnologici e affidarvi ad un pratico mixer da cucina. Prendete il cannellone, che avrete preriscaldato, inserite il ripieno e adagiatelo in una pirofila. Fate così con tutti gli altri cannelloni che avete preparato. Infornate e una volta cotta fate riposare la vostra pasta al forno, perché così facendo, quando dovrete realizzare le porzioni, riuscirete a farlo senza mescolare i vari cannelloni.


I funghi si prestano benissimo ad essere accompagnati ai cannelloni, potrete realizzarli insieme a delle patate in una versione bianca con besciamella e panna, i cannelloni patate e funghi, ma potete anche aggiungere del sugo di pomodoro. Sempre con le patate potrete cucinare una specie di lasagnetta con i cannelloni andando a realizzare un primo strato di patate tagliate sottilissime sul fondo della vostra teglia. Proseguite con la besciamella, la panna, gli spinaci e la purea di patate lesse che avrete precedentemente amalgamato insieme. Adagiate anche i vostri cannelloni ripieni della medesima salsa e concludete con formaggio grattugiato e besciamella a profusione. Un’alternativa delicata è quella dei cannelloni agli asparagi, che vi consigliamo di andare a fare voi stessi in primavera, raccogliendo quelli selvatici che hanno un sapore molto più deciso e avvolgente di quelli che si trovano al supermercato.


Una ricetta decisa ma allo stesso tempo ideale per la stagione invernale è quella che vede i cannelloni di crêpes con zucca e brie. Per questo piatto vi consigliamo di preparare una purea di zucca con l’ausilio del mixer, ma di concludere il piatto ornandolo con dei riccioli di zucca fresca, che potrete passare qualche minuto nel vostro grill e far diventare croccanti come delle vere chips.


Tra i consigli per le ricette vegetariane troviamo anche una proposta che potrà sembrarvi scarna, ma che racchiude in sé la particolarità degli ingredienti. Si tratta dei cannelloni alla ricotta e prezzemolo, che insieme al del grana e noce moscata, vi daranno molta soddisfazione.


Un consiglio per i cannelloni in bianco è quello di spolverare alla fine i vostri piatti con un po’ di pepe nero o della noce moscata, riattivando così i gusti più speziati, che trovate anche nella besciamella, ma che vanno perdendosi nella sua profonda delicatezza.


prossimo articolo

Chi ha inventato la besciamella

LEGGI