Condividi

Parmalat - logo

Come fare i ravioli in casa

La pasta fresca è l’alimento fondamentale della dieta Mediterranea e della nostra cultura culinaria. È la base per la realizzazione di ricette complete, sane e genuine che piacciono proprio a tutti. Un tempo, “fare la pasta fresca in casa” era un’occasione di festa e riunione familiare. Dalla lavorazione della pasta fresca sono nate tante ricette regionali che variano negli ingredienti e nella stessa forma della pasta. I ravioli sono un esempio di primo piatto che ci unisce da nord a sud e mette tutti d’accordo, grazie alla possibilità di realizzare ogni volta un ripieno diverso in base ai gusti, alle stagioni ed alle occasioni.


La pasta fresca


La pasta è un alimento fondamentale della nostra dieta mediterranea. Pochi e semplici ingredienti danno vita a dei piatti completi e adatti ad ogni occasione.


Tutti noi abbiamo la pasta secca sempre a portata di mano, ma che dire del sapore unico della pasta fresca all’uovo? La sua grana spessa e rustica trattiene i sughi e il condimento, donando al palato una sensazione di piacevolezza che rimanda alle preparazioni genuine di una volta.


Per preparare un’ottima pasta fresca in casa basta avere un po’ di tempo e passione. Insieme ai bambini potrete scoprire come è piacevole e gratificante mettere le mani in pasta per preparare ottimi primi piatti per tutta la famiglia.


Gli ingredienti fondamentali per la preparazione della pasta all’uovo fresca sono: farina di semola di grano duro, o farina 00, un pizzico di pepe nero e uova. Non serve altro! Anche il procedimento è semplice e l’unico strumento che vi servirà è un mattarello o un tira pasta.


La pasta fresca all’uovo è la base di tantissime gustose ricette: dalle lasagne al forno, ai ravioli, agli agnolotti, ai classici tortellini bolognesi in brodo.


Questo impasto semplice, genuino e versatile ci permette di preparare deliziosi fagottini con morbido ripieno a base di carne (tendenzialmente macinato magro), salumi o verdure. Provateli con le zucchine, i carciofi e con ripieni alle erbe.


I ravioli con la pasta fresca, dalla classica forma quadrata, sono un classico della nostra cucina. Da Nord a Sud vengono preparati con le più svariate ricette che combinano sapori della tradizione con abbinamenti talvolta innovativi, ma sempre ricchi di gusto.


Sono un primo piatto ideale per tutte le stagioni: con la panna da cucina Chef potete realizzare piatti divertenti, veloci e colorati che piacciono tanto ai bambini. Con l’impasto classico, o aromatizzato con spezie ed erbette aromatiche, potete dar vita a primi piatti da gourmet anche in casa.


Come fare i ravioli fatti in casa a mano


I ravioli fatti a mano con la pasta all’uovo sono la base per la realizzazione di primi piatti sfiziosi da servire per le feste e le occasioni speciali, ma anche semplici da realizzare per portare qualcosa di diverso a tavola ogni volta che si vuole. Basta fare un giro su internet per trovare le tecniche di base per la realizzazione della pasta fresca perfetta per la preparazione dei ravioli.


I classici ravioli freschi possono essere riempiti come più ci piace e si cuociono molto velocemente. Vediamo allora come prepararli a regola d’arte.


Gli ingredienti base della ricetta per la sfoglia sono: farina e uova. Disponete la farina nella classica forma a fontana e mette al centro le uova. Impastate questi due ingredienti con molta energia fino a quando otterrete un impasto liscio e omogeneo. Se necessario, potete aggiungere dell’acqua tiepida per rendere il composto più morbido, oppure altra farina per renderlo meno appiccicoso.


Una volta ottenuta la vostra “palla” di pasta fresca, lasciatela riposare avvolta nella pellicola alimentare per almeno mezz’ora. Trascorso questo tempo, dividete in due panetti l’impasto: vi serviranno per realizzare le due “facce” del raviolo. Utilizzate il primo e lasciate l’altro nella pellicola per il momento. Per stendere la pasta avrete bisogno di una spianatoia infarinata e un mattarello. Se avete il tira pasta, questo procedimento sarà più facile e veloce, e rendere sottili al punto giusto le vostre sfoglie.


Realizzare la sfoglia di pasta per i ravioli è il passo fondamentale per realizzare un eccellente primo piatto. La pasta, infatti deve avere uno spessore che non superi il mezzo millimetro ed essere al contempo ruvida. Si tratta di una preparazione molto importante e, se procedete come vuole la tradizione, con il mattarello a mano, dovete usare un bel po’ di energia e controllo affinché la sfoglia sia sottile al punto giusto e non si buchi.


Con la macchinetta tira pasta, sono necessari più passaggi, per stenderla e ottenere una sfoglia via via più sottile. Aiutatevi con della farina di grano tenero per infarinare l’impasto, qualora fosse troppo umido e si appiccichi alle mani, al mattarello o ai rulli della macchina per fare la pasta. Tirate la pasta del secondo panetto e formate un rettangolo di uguali dimensioni. Con l’aiuto di un cucchiaio, o di un sac à poche, disponete il ripieno sulla sfoglia in piccole porzioni, ad intervalli regolari di circa tre centimetri di distanza gli uni dagli altri. Adagiate il secondo rettangolo di pasta sul primo, avendo cura che aderisca perfettamente e non rimanga aria tra i due strati. Con una rotella dentellata, o un tagliapasta, formate i vostri ravioli, di forma quadrata come vuole la tradizione, o della forma che preferite.


Disponete i ravioli in un vassoio infarinato con farina di grano tenero Adesso non vi resta che bollire i vostri ravioli per pochi minuti in una pentola con abbondante acqua salata e un pizzico di sale.


Come condire i ravioli


La pasta fresca fatta in casa è buonissima. Una volta stesa la sfoglia, il suo sapore è così delicato che va d’accordo con la maggior parte degli ingredienti. Proprio per questo, potete sbizzarrirvi nelle ricette e utilizzare la carne, il pesce, e le verdure con i formaggi freschi. In base al ripieno, potete scegliere il formato di ravioli più adatto: quadrato, a mezzaluna, o a forma di fagottino. Possono essere conditi con ingredienti e spezie a piacere: semplici con ricotta e pomodoro; golosissimi e apprezzati dai bambini con un condimento a base di prosciutto cotto, mortadella e panna da cucina; saporiti anche nella versione light, con ripieno di zucchine, o asparagi, e conditi con sughi leggeri.


Come fare i ravioli in casa ripieni di carne


I ravioli freschi ripieni di carne sono un grande classico della cucina italiana. Si tratta di un primo piatto ricco e saporito. Per prepararlo a regola d’arte, bisogna porre grande attenzione alla preparazione della pasta e della carne.


Esistono diverse ricette per la preparazione di un gustoso ripieno di carne. La classica preparazione prevede che la carne venga prima rosolata con olio extravergine d’oliva, insieme a carote, cipolle e sedano, quindi brasata a lungo nel vino. A questo composto macinato, si può aggiungere parmigiano reggiano o altre verdure per insaporire ulteriormente. Esistono molte varianti a questa ricetta base. Alcune, per esempio, prevedono l’aggiunta di frutta secca, come le noci, e spezie.


Il procedimento per i ravioli è sempre lo stesso: disponete il condimento in parti uguali, sovrapponete i rettangoli di sfoglia e sigillate la pasta in modo che non esca il ripieno. Bollite per pochi minuti e condite a secondo ricetta. Il condimento tradizionale di questo piatto è il sugo della carne brasata per il ripieno. Ciò garantisce un’armonia di sapori tra l’interno della pasta e l’esterno.


Si tratta di un ottimo primo piatto, perfetto nella stagione invernale, da degustare insieme a un bicchiere di buon vino rosso.


Una ricetta dal gusto più rustico è quella dei ravioli con ripieno di patate, salsiccia ed erbe aromatiche, il tutto frullato insieme per ottenere un gustoso ripieno cremoso. Questo piatto può essere poi condito con il ragù di carne, o una semplice salsa di pomodoro e basilico.


Una variante molto apprezzata dei ravioli con carne, sono i ravioli cinesi al vapore. Si tratta di un piatto tradizionale orientale dal sapore molto delicato e caratteristico. Il ripieno è preparato con carne di maiale, pesce, scalogno, verdure varie insaporite con zenzero e aromi. I ravioli, poi, vengono chiusi con la forma di mezzaluna e cotti a vapore. Questo piatto è condito con la classica salsa di soia. Un’alternativa asiatica alla pasta ripiena tradizionale.


Come fare i ravioli in casa ripieni di pesce


I ravioli di pesce sono una deliziosa alternativa alle ricette classiche a base di carne e verdura. Sono il primo piatto delle feste e delle occasioni speciali che, con un cremoso ripieno e un ricco sugo, conquistano sempre grandi e bambini.


Il procedimento per la pasta fatta in casa è sempre lo stesso. Per il ripieno ed il condimento, invece, la preparazione richiede un po’ più di tempo, ma ne vale la pena.


Il ripieno per i ravioli di pesce si prepara con: salmone affumicato, gamberi e ricotta come base. A questi ingredienti, per insaporire, vanno aggiunti olio extravergine d’oliva, brandy, una goccia di limone, timo, aglio, pepe, noce moscata e ricotta per amalgamare tutto in gustoso composto dalla consistenza cremosa.


Anche il condimento per questo piatto è davvero speciale, a base di: passata di pomodoro e panna fresca liquida, speziata come il ripieno dei ravioli. La caratteristica principale di questo piatto è la cremosità e il sapore delicato con toni più decisi.


Come fare i ravioli in casa con ripieno di zucca


Se cercate una variante più leggera e allo stesso tempo ricca di gusto, i ravioli alla zucca fanno al caso vostro.


Il morbido ripieno scatena un’armonia di sapori che vi delizierà durante le stagioni invernali, ma anche in primavera. Costituiscono un piatto tradizionale, soprattutto nel Nord Italia, da consumare durante le feste natalizie e la sera di Halloween. Di origine lombarda, questi ravioli hanno il merito di aver nobilitato le materie prime cosiddette povere con la realizzazione di piatti sopraffini e apprezzati in tutto il mondo. La caratteristica della ricetta tradizionale è il sapore agrodolce del ripieno, a base di ingredienti dal sapore deciso come la mostarda di pere, gli amaretti e il formaggio grattugiato, più o meno stagionato, in base alle vostre preferenze. Questa potrebbe essere un’idea alternativa per i vegetariani che desiderano provare un raviolo più particolare.


Si tratta di un piatto molto ricco e saporito da condire delicatamente con una noce di burro e salvia che ne esaltano il sapore in tutte le sue sfaccettature di gusto.


 


 



prossimo articolo

Chi ha inventato la besciamella

LEGGI