Condividi

Parmalat - logo

Come fare una torta

Le occasioni speciali meritano di essere festeggiate come si deve e una buona torta fa la differenza! Che sia una torta con Pan di Spagna, o una più rustica ciambella, preparare un dolce significa pensare con amore alle persone più care. L’amore, quindi, è senza dubbio il condimento segreto, ma accompagnato dai giusti ingredienti, e qualche trucchetto in cucina, dà vita a dolci genuini per tutti i buongustai, nessuno escluso: anche per chi è intollerante al glutine, o segue una dieta vegetariana!


Chi di noi non ha mai provato a fare un dolce in casa, o pensato di realizzare una torta di compleanno per i propri bambini o amici?


Quante volte ci siamo detti: “La prossima volta voglio mettermi ai fornelli e preparare un’ottima torta alla panna!” Ma poi, per mancanza di tempo o esperienza, abbiamo rinunciato?


Preparare una torta in casa, in realtà, è più semplice di quanto si possa pensare; in più, ci permette di scegliere i migliori ingredienti ed essere sicuri di proporre un dolce genuino ai nostri ospiti. Senza contare il risparmio economico rispetto a quanto spenderemmo acquistando una torta pronta in pasticceria!


Cosa sapere


Innanzitutto, è fondamentale decidere che tipo di torta realizzare e preparare tutti gli ingredienti per la base che, di solito, è con il Pan di Spagna.


Una torta ben guarnita con crema e panna va preparata il giorno prima e servita dopo aver riposato almeno una notte in frigorifero.


Per creare un’eccellente torta non è necessario avere un robot da cucina (che certo aiuta e velocizza il procedimento per la preparazione), ma si può tranquillamente preparare con i giusti utensili e buona volontà.


Il Pan di Spagna


Come detto, la base di una classica torta è il Pan di Spagna ed è anche la prima preparazione che va effettuata nella realizzazione di una torta.


La ricetta del Pan di Spagna è semplicissima, ma la sua esecuzione perfetta è fondamentale affinché questo risulti della giusta consistenza.


Gli ingredienti fondamentali sono: farina 00, uova, zucchero, vaniglia o altro aroma, fecola di patate e un pizzico di sale.


Come noterete, nella ricetta classica non c’è lievito. Infatti, questo ingrediente non serve poiché il segreto di questo soffice impasto sta proprio nella lavorazione della farina 00 e della facola di patate che trattengono l’aria in bollicine le quali a loro volta, permettono al Pan di Spagna di mantenersi gonfio durante e dopo la cottura.


Se non avete un robot da cucina, o una planetaria, potete utilizzare una ciotola con una frusta elettrica.


Lavorate prima le uova con lo zucchero e l’aroma da voi scelto, fino a quando otterrete un composto spumoso. A quel punto, aggiungete la farina e la fecola setacciate e incorporatele al composto con un movimento fluido e delicato, dal basso verso l’alto. In questo modo, mentre amalgamate gli ingredienti, l’aria entrerà all’interno dell’impasto e lì resterà per conferire la giusta morbidezza e altezza al Pan di Spagna. Una volta amalgamati tutti gli ingredienti, versate il composto in una teglia imburrata, o ricoperta con carta forno, e livellatelo gentilmente con una spatola. Infornate nel forno statico preriscaldato a circa 160° per poco meno di un’ora.


Il tempo di cottura dipende dal vostro forno: la prova dello stecchino è il test migliore per capire se il vostro Pan di Spagna è cotto.


Ricordate sempre di dosare con cura gli ingredienti in base al diametro ed alla capienza della tortiera che utilizzate per la cottura.


Il Pan di Spagna, una volta raffreddato, può essere avvolto nella pellicola trasparente e conservato in frigorifero per due giorni al massimo, oppure congelato per un mese.


Un Pan di Spagna ben fatto è soffice e compatto, non friabile e quindi facile da tagliare e farcire con creme, ganache e panna.


Questo preparato base è ideale per la realizzazione di torte, ma anche dolci da farcire per le occasioni speciali: Natale, Pasqua, San Valentino, festa della mamma e del papà, Halloween e ogni ricorrenza familiare.


Questa appena descritta è la preparazione classica. Esistono però diverse varianti per la preparazione di un Pan di Spagna al cacao, senza uova, senza glutine e anche salato per la preparazione di sfiziosi aperitivi.


Come farcire il Pan di Spagna


Ovviamente esistono infinite ricette per la realizzazione di torte e dolci con questa base: si va dalle più classiche con la panna, alle più semplici con la marmellata, alle più scenografiche con i decori di cake design e panna montata, alle più colorate come la torta mimosa che, tra l’altro, prevede l’uso del Pan di Spagna in due versioni: compatto per la base con bagna di liquore e sbriciolato per la decorazione che ricorda appunto una mimosa.


Oltre alle classiche torte con il Pan di Spagna esistono diverse varianti che riguardano l’impasto base: più semplice e simile a quello delle ciambelle.


La più classica è la torta margherita, il cui impasto differisce dal Pan di Spagna per la presenza del burro e che, con una spolverata di zucchero a velo, è ottima come dolce per la merenda da tenere a portata di mano sotto una campana di vetro.


Con la farina, il burro, latte, uova, zucchero e una bustina di lievito, è possibile realizzare ottime torte per la merenda, la colazione, ma anche per le feste e le occasioni speciali.


La torta paradiso, per esempio, è un dolce dall’impasto molto semplice e delicato che piace a grandi e bambini. Anche per questa torta si parte dal composto spumoso di uova e zucchero a cui aggiungere farina, burro fuso, latte e lievito.


Servita su un vassoio, o una tortiera, la torta paradiso è un dolce semplice che però va bene per ogni occasione e si prepara in poco tempo.


Aggiungete un po’ di cannella all’impasto base e otterrete una soffice torta dal profumo e sapore delicato, adatta per ogni occasione e dolce pausa con il tè.


Il plumcake è una preparazione altrettanto semplice. Questo dolce è caratteristico per la sua forma grazie allo stampo specifico con cui si informa.È un ottimo dolce che unisce le carote e le mandorle all'impasto classico. Profumato con la scorza di arancia o limone, è ottimo per la merenda dei bambini che possono anche portarlo a scuola.


Se avete poco tempo e volete preparare un dolce diverso per una serata tra amici, o una merenda per i bambini, vi consigliamo di provare le ricette per il ciambellone classico o al cioccolato, una fresca cheescake, o un gustoso tiramisù come dessert dopo pranzo o cena.


Con la gelatiera e una base di panna, poi, potrete preparare delle deliziose torte gelato di vari gusti per offrire un fresco dessert ai vostri ospiti.


Sono tutti dolci che si preparano facilmente con pochi ingredienti. Potete anche realizzare delle versioni personalizzate a seconda dei vostri gusti. Per aromatizzare a piacere la vostra torta, utilizzate uno sciroppo per realizzare delle bagne analcoliche.


In cucina, come nella vita, basta avere passione e gli ingredienti giusti. La linea dei prodotti per le preparazioni dolci Chef vi dà un valido aiuto per la realizzazione di dessert buoni e genuini.


Come fare una torta di compleanno


Un compleanno, si sa, non è completo senza una bella torta con panna e candeline.


Ciò che rende speciale una torta di compleanno è anche l’amore con cui la si prepara: cosa c’è di meglio che realizzare un dolce personalizzato per il proprio bambino?


La classica ricetta prevede l’utilizzo del Pan di Spagna come base. Una volta che lo avrete preparato il giorno prima, potete pensare alla farcia e alla decorazione.


Per farcire la vostra torta potete preparare una buona crema pasticcera che è anche un’ottima base per la torta diplomatica e le torte alla frutta.


Per realizzare un’ottima crema pasticcera avete bisogno di pochi ingredienti: latte, i tuorli delle uova, zucchero, panna fresca liquida, vaniglia e maizena.


Il procedimento è abbastanza veloce e facile.


Un consiglio: preparate la crema il giorno prima della festa, in modo da potervi dedicare con calma alla decorazione della vostra torta.


Buono a sapersi: quando utilizziamo solo i tuorli, possiamo utilizzare il bianco d’uovo che resta per preparare delle deliziose meringhe per accompagnare o decorare la torta.


Una torta buona è fondamentale, ma anche l’occhio vuole la sua parte!


Vi diamo alcuni consigli per decorare il vostro dolce come in una vera pasticceria!


Una volta preparato il Pan di Spagna e farcia, dovete decidere come ricoprire la torta. Il modo più semplice è utilizzare un sac à poche per la panna da montare.


Con la panna fresca da montare Chef potete preparare un’ottima mousse di panna, leggera e delicata per guarnire qualsiasi dolce.


Basta poi qualche goccia di colorante alimentare per rendere colorata e allegra la torta per il festeggiato.


Se poi siete più esperte e pazienti, potete realizzare anche dei decori in pasta di zucchero. Divertitevi a realizzare dei pupazzetti e personaggi da porre in cima alla torta. Potete anche scegliere di realizzare una torta interamente ricoperta con pasta di zucchero: in questo modo il vostro dolce potrà assumere qualunque forma e colore vogliate!


Come fare una torta al cioccolato


Il cioccolato, si sa, è da sempre il re degli ingredienti per le preparazioni dolci. In polvere, o sotto forma di tavoletta, potete realizzare ogni tipo di dolce: dal ciambellone zebrato, alla torta caprese.


Il cioccolato può essere amalgamato con il Pan di Spagna, o l’impasto per il dolce, e rendere più golosa ogni preparazione. Sciolto poi con la panna liquida, il cioccolato fondente diventa una deliziosa mousse per decorare torte, tartine e dolci al cucchiaio.


È un ingrediente talmente versatile e buono che va d’accordo con tutto: in gocce rende le preparazioni con il mascarpone più golose, sotto forma di ganache avvolge i vostri dolci e le fragole esaltandone il gusto e il colore in contrasto.


Un grande classico, poi, è la torta con il cioccolato e le pere, un dolce genuino per la colazione di ogni mattina.


Una variante di successo è la torta al cioccolato e cereali e riso soffiato. Può essere servita su un piatto da portata, o divisa in monoporzioni che saranno sicuramente apprezzate dai bambini.


Come fare una torta di mele


Tra i dolci più tradizionali vi è sicuramente la classica torta di mele. Una preparazione semplice e genuina, ideale in ogni stagione.


La torta di mele è ottima a merenda e a colazione; accompagnata da un bicchiere di latte, costituisce uno spuntino perfetto ad ogni età.


La preparazione base è semplice: farina, latte, uova e zucchero, burro, lievito, vanillina, succo e una scorza di limone per dare profumo.


Basta stendere il composto, farcire e guarnire in superficie con le mele golden. Se volete, potete aggiungere anche le more che donano un tono in più con gusto e colore alla vostra torta.


In alternativa allo zucchero semolato, potete utilizzare anche lo zucchero di canna.


Una variante molto gustosa è la torta di mele con lo yogurt al posto del latte: ha una consistenza ancora più soffice e leggera.


Come fare una torta senza lievito


Il lievito è spesso un ingrediente fondamentale nelle preparazioni dolci. Ma come fare se si è intolleranti, o semplicemente vi trovate sfornite al momento della preparazione del vostro dolce?


Come detto, il Pan di Spagna non ha lievito poiché è il composto stesso che trattiene l’aria e rende soffice e alto l’impasto anche dopo la cottura. Ma è possibile realizzare anche torte e ciambelle caserecce senza lievito.


Questo ingrediente, infatti può essere sostituito in diversi modi: scegliete di volta in volta quello più adatto in base al gusto della vostra torta.


Limone e bicarbonato: vanno aggiunti alla fine della ricetta in modo che l’anidride carbonica non si perda prima della cottura.


Aceto di mele e bicarbonato: questi due elementi sprigionano una reazione chimica naturale che garantisce la lievitazione del vostro dolce. È un’ottima soluzione anche per le preparazioni al cacao. Questo abbinamento viene usato molto nelle ricette vegan e light.


Yogurt e bicarbonato: come per l’abbinamento precedente, anche questi due elementi sprigionano una forza lievitante. Il lato positivo è che potete scegliere anche uno yogurt aromatizzato a vostro piacere per completare la vostra ricetta.


Come fare una torta senza uova


Come il lievito, anche le uova sono un ingrediente fondamentale per la preparazione di dolci e torte.


Le uova hanno la funzione principale di “legare” gli ingredienti. Se siete intolleranti, o seguite una dieta vegana, vi diamo alcuni suggerimenti per sostituirle con altre sostanze che assolvano alla stessa funzione.


La frutta con pectina, la banana in particolare, ha un ottimo potere legante. Ovviamente, il nostro consiglio è di usare la frutta quando il sapore si lega con il gusto della torta che state preparando.


Il tofu è un ottimo ingrediente che può sostituire le uova in quanto è insapore e rende spumosa la crema del composto per il nostro dolce.


Anche l’agar agar in polvere ha un ottimo potere legante ed è insapore.


Infine, vi è anche l’olio di semi di lino che, però, è consigliabile per la preparazione di biscotti e muffin, invece che per le torte, a causa del suo sapore non proprio neutro.


Come fare una torta salata


Non dimentichiamo, tra le varie torte, anche le torte salate!


Sono sfiziosi piatti da gustare in compagnia. Come per l’equivalente dolce, anche per questa preparazione, l’impasto base è fondamentale per il successo del piatto.


Esistono diverse tipologie di torta salata, ma le principali sono essenzialmente due: con la pasta sfoglia e con la pasta brisée.


La torta salata con la pasta sfoglia è tra le più conosciute e semplici da preparare (a patto che si compri l’impasto crudo già pronto).


L’impasto della brisée è tipico della cucina francese e si caratterizza per la sua friabilità e delicatezza.


La preparazione della sfoglia in casa richiede tempo ed energia poiché l’impasto va lavorato parecchio prima che la pastella sia pronta per essere stesa e farcita. Se optate per la pasta sfoglia pronta, vi basterà procedere alla farcitura con verdure, formaggio, salumi e tutti gli ingredienti che preferite.


La torta salata con pasta sfoglia può essere servita aperta, o chiusa con il morbido ripieno a sorpresa. Potete anche tagliare la pasta sfoglia e realizzare dei piccoli aperitivi per un buffet colorato e vario.


Gli ingredienti base per la preparazione della pasta brisèe sono farina, uova, burro freddo e sale. Dopo aver frullato tutto, gli elementi vanno impastati con energia con acqua fredda fino ad ottenere una palla di pasta da riporre in frigo, avvolta nella pellicola trasparente per almeno quaranta minuti.


Può essere conservata in frigorifero per due giorni al massimo, o congelata in freezer per circa un mese.


Una variante della brisèe è la pasta frolla salata che differisce solo nella procedura per la preparazione, in quanto le uova vanno aggiunte all’impasto in un secondo momento. Questo impasto ha uno spessore più alto come quello delle crostate dolci.


Le preparazioni per le torte salate sono molto versatili, sia per quanto riguarda gli abbinamenti di gusto, sia per quanto riguarda la malleabilità dell’impasto che può essere modellato a piacere, realizzando forme particolari e divertenti.


La farcia dev'essere sempre morbida e gustosa e tanti sono gli abbinamenti di formaggi e salumi o formaggi e verdure che si utilizzano solitamente.

Se avete poco tempo da dedicare alla preparazione della farcitura, affidatevi ai prodotti Chef utilizzando il ripieno ricotta e spinaci o il ripieno ricotta e radicchio. Un'esplosione di bontà sarà a portata di mano grazie a queste soluzioni facili e veloci!


Sul nostro sito trovate tante ricette facili e sfiziose per la guarnizione delle torte salate: diverse idee originali per offrire ai vostri ospiti simpatici antipasti, o fare mangiare le verdure ai vostri bambini.


Le torte salate, inoltre, sono ottime anche nella loro versione light con pasta sfoglia leggera e farciture poco caloriche. Con la ricotta e gli spinaci, per esempio, la pasta sfoglia è gustosissima e poco grassa.


Vi consigliamo anche di provare le torte salate vegetariane con saporiti ripieni a base di verdure fresche di stagione, besciamella e formaggio.


Il vantaggio delle torte salate è che si preparano velocemente e anche la cottura è abbastanza rapida: utilizzate sempre il metodo dello stuzzicadenti per controllare che il vostro piatto sia pronto da servire.


prossimo articolo

Chi ha inventato la besciamella

LEGGI