Condividi

Parmalat - logo

Come utilizzare l’acqua di cocco

L’acqua di cocco è una bevanda che ha diversi benefici grazie all’alto contenuto di sostanze nutritive. È un integratore naturale ed energizzante che è in grado di dare all'organismo anche una forte idratazione, caratteristica che rende l'acqua di cocco una bevanda eccezionale anche per reintegrare i sali minerali dopo l’attività fisica.


Inoltre, la sua consistenza e la sua composizione la rendono ideale anche per altri utilizzi: difatti è usata nella cosmesi, nelle diete per l'attività sportiva e anche in cucina. Oltre che come bevanda, infatti, può essere utilizzata come pregiato ingrediente per la realizzazione di creme o di pietanze gustose.


Cosa aspetti? Continua a leggere l'articolo e scopri comeutilizzarel'acqua di cocco nelle tue ricette e per la cura del tuo corpo.


Come utilizzare l’acqua di cocco: cosmesi


Hai sentito parlare dell'acqua di cocco, ma non sai come usarla? Devi sapere che, oltre a essere una gustosa bevanda, questo prodotto è perfetto anche per prendersi cura di sé, grazie al suo forte potere idratante e al suo essere completamente naturale.


Proprio come per l’olio di cocco, l’acqua di cocco è eccezionale sui capelli in quanto combatte la forfora e non irrita il cuoio capelluto. Non ha controindicazioni e va utilizzata al posto della comune acqua corrente per risciacquare i capelli dopo lo shampoo. Inoltre, questo prodotto è utile anche per i capelli grassi, per rinforzare i capelli, idratarli e ricostituirli.


Oltre che per i capelli, l’acqua di cocco è ottima anche per il viso, da momento che è indicata per combattere le macchie e le impurità. Applicala sul viso al posto del tonico la mattina e la sera e, in pochi giorni, potrai constatare di avere una pelle più luminosa e più pulita. Inoltre, questo ingrediente, tonifica e rassoda, per cui è molto indicato anche per le pelli mature. È un vero e proprio toccasana anche per la pelle grassa o per quella con i brufoli.


Un altro utilizzo cosmetico dell’acqua di cocco è sulla pelle del corpo. Visto il suo potere idratante, è perfetta sulla pelle secca o disidratata, che apparirà morbida al tatto e luminosa. Questo è possibile anche grazie alla sua capacità di equilibrare il pH e rassodare i tessuti (difatti è utile anche per attenuare le smagliature).


Grazie alle sue capacità drenanti e stimolanti, l’acqua di cocco è un ottimo alleato nella lotta contro la cellulite. Oltre che berla, in questo caso, ti consigliamo di effettuare dei massaggi con l’acqua di cocco sulle zone interessate. Se hai difficoltà nel fare il massaggio, puoi scegliere di versare l’acqua di cocco in un contenitore e riporla in freezer fino al completo congelamento. Una volta ghiacciata, potrai utilizzarla su cosce o fianchi con movimenti circolari. La pelle apparirà immediatamente più compatta e liscia.


Come utilizzare l’acqua di cocco: sport


Come accennato precedentemente l’acqua di cocco è consigliatissima anche per gli sportivi, prima, durante e dopo l'attività. Grazie al suo alto contenuto di potassio e pochi zuccheri, è migliore di altri integratori. Ne basta un bicchiere per avere assicurato all'organismo un alto quantitativo di potassio e antiossidanti, con una piccolissima percentuale di zucchero. Se l’attività sportiva è stata molto intensa, ti basta aggiungere un pizzico di sale da cucina.


L’acqua di cocco negli ultimi anni ha acquisito sempre più importanza, soprattutto in seguito a un episodio avvenuto nel 2010 quando il tennista John Isner, durante una competizione a Wimbledon, durata diverse ore (per la precisione 11), ha retto la fatica bevendo acqua di cocco salata. Da allora è reperibile in commercio in differenti formati.


Per comprendere al meglio la composizione di quest’acqua sono stati effettuati diversi studi che hanno verificato che questa bevanda contiene 1.500 ml di potassio per litro contro i 300 ml di alcune bevande energetiche in commercio. Al contrario del potassio, il sodio presente in questa bevanda è davvero poco (400 ml contro i 600 ml per litro delle altre bevande energizzanti), motivo per il quale si consiglia l’aggiunta di sale soprattutto in seguito a grandi sforzi fisici.


Come utilizzare l’acqua di cocco: cucina


La qualità dell’acqua di cocco è ottima anche tra i fornelli. Esistono, infatti, diverse ricette che la contengono. Continua a leggere per scoprirle nel dettaglio.


La prima ricetta è quella del budino con acqua di cocco. Per prepararlo ti occorrono: 500 ml di Santàl Refresh all'Acqua di Cocco; 75 g di zucchero di canna integrale; 100 g di scaglie di cioccolato fondente; 3 fogli di gelatina alimentare; 4 stampini per budino (o bicchieri di plastica). Questi ingredienti sono per 4 persone.


Per la preparazione devi, prima di tutto, mettere a mollo nell'acqua di cocco i fogli di gelatina per almeno 30 minuti. Metti su fiamma bassa e controlla che la gelatina si sia sciolta completamente e aggiungi lo zucchero. Fai raffreddare e aggiungi le scaglie di cioccolato. Versa negli stampini (se non li possiedi, potrai utilizzare dei comuni bicchieri di plastica) e metti in frigo per 4 ore circa. Passato questo tempo, puoi servire il tuo budino “speciale”. Per decorare puoi utilizzare delle scaglie di cioccolato o dello sciroppo al cioccolato. Se desideri accompagnare la tua acqua di cocco con altri sapori, prova a diluire con il succo alla papaya, Succo Santàl all’Ananas, al mango o alla maracuja.


Oltre al budino, potrai preparare un ottimo frullato con acqua di cocco e banana. È molto semplice da preparare, ma soprattutto ti darà una super carica (anche la banana è ricca di potassio). Per preparare il frullato ti occorrono tante banane da frullare per riempire mezza tazza (a seconda delle dimensioni della banana, potrai utilizzarne 2 o 3), mezzo bicchiere di acqua di cocco e 3 cucchiaini di farina. Dopo aver frullato le banane aggiungi l’acqua di cocco e la farina. Frulla tutto e versa in un bicchiere. Se lo gradisci, potrai aggiungere una spolverata di cacao amaro.


Un’alternativa altrettanto gustosa al frullato con la banana e l’acqua di cocco è quella di aggiungere le verdure. In 10 minuti avrai un frullato per 2 persone, ricco di sostanze nutritive, minerali, ferro e vitamine, ottimi per dare energia al tuo organismo.


Prima di iniziare a preparare controlla di avere tutti gli ingredienti: 250 ml di Santàl Refresh all'Acqua di Cocco, una manciata di spinaci freschi, 1 carota, 2 ravanelli, 1 gambo di sedano e 2 avocado.


Per la preparazione inserisci in una ciotola gli spinaci freschi (fai attenzione a lavarli bene) e la carota tagliata a pezzettini, i ravanelli e il gambo di sedano. Frulla tutto e aggiungi l’acqua di cocco, fino a quando non ottieni una consistenza cremosa. Il tuo frullato è pronto, non ti resta che berlo e gustarlo.


Un’altra ricetta che ti proponiamo è quella per la realizzazione di un dolcecon acqua di cocco. Per prepararlo ti occorrono: 125 g di farina 0; 125 g di farina d’avena; 200 g di zucchero integrale di canna; 3 uova grandi biologiche (a temperatura ambiente); 130 g di olio extra vergine di oliva; 130 ml di Santàl Refresh all'Acqua di Cocco (a temperatura ambiente); 1 baccello di vaniglia; 12 g di lievito in polvere.


Per la preparazione, ungi uno stampo e cospargilo con un po' di farina (in questo modo il dolce non si attaccherà alla teglia e non assorbirà olio in eccesso). In un contenitore a parte, setaccia le due farine e il lievito e, in un’altra ciotola, monta le uova con lo zucchero e la vaniglia. Continua finché il composto non sarà gonfio e spumoso, di un bel colore giallo chiaro. Una volta raggiunto questo risultato, è il momento di unire l’olio a filo e subito dopo l’acqua di cocco.


Continua a lavorare finché tutti gli ingredienti non si sono amalgamati alla perfezione (il composto risulterà abbastanza liquido). A questo punto puoi unire le farine e il lievito precedentemente setacciati. Continua ad amalgamare con movimenti dall'alto verso il basso, delicatamente. Una volta che gli ingredienti si sono incorporati alla perfezione puoi versare il composto nello stampo e cuocere in forno preriscaldato a 180°, 40-45 minuti circa. Trascorso questo tempo, puoi sfornare e lasciare raffreddare. Se lo gradisci, puoi aggiungere sul dolce delle scaglie di cocco e di cioccolato.


A deliziarti in cucina, una ricetta che viene dall'Oriente: i pancake giapponesi all'acqua di cocco. Per la loro preparazione ti occorrono solo 15 minuti; inoltre, il procedimento è molto facile. È una ricetta perfetta se segui un regime alimentare vegetariano ed è ottima per tutti i componenti della famiglia.


Per preparare questi gustosi e nutrienti pancake ti occorrono: 130 ml di Santàl Refresh all'Acqua di Cocco, 160 g di Farina, 100 g di zucchero a velo, 2 g di lievito per dolci, 1 uovo, 15 g di miele.


I pancake giapponesi sono molto più leggeri di quelli americani, ma la loro preparazione è molto simile. Inizia setacciando la farina, lo zucchero a velo e il lievito in una ciotola capiente. Aggiungi l'uovo, il miele e l’acqua di cocco. Con una frusta, inizia a mescolare tutti gli ingredienti, prima lentamente poi un po’ più energicamente. Continua fino a ottenere un composto liscio ed omogeneo. Nel frattempo, scalda una padella e ungila leggermente con un po’ di olio di semi (affinché la quantità di olio sia minima puoi versarlo sulla carta da cucina e passare questa sulla padella). Riponi la padella su fiamma media e dopo qualche istante versa un mestolo del composto e fai cuocere per 3 minuti a lato. Una volta pronti tutti i pancake giapponesi, puoi gustarli da soli o accompagnati da diverse farciture, come crema di nocciola, marmellate di vari gusti o sciroppi.


prossimo articolo

Frullati, frappè, centrifugati e smoothies: tutte le differenze

LEGGI