Condividi

Parmalat - logo

La frutta estiva

Prenderci cura di noi stesse è fondamentale per condurre uno stile di vita sano ed equilibrato.


Ad aiutarci in questo c'è una regolare e salutare alimentazione che prevede un elevato apporto di vitamine, di qualsiasi tipo, sali minerali e carboidrati derivati, soprattutto, dal consumo di frutta e verdura. Alimenti, questi, indispensabili per una dieta all'insegna del benessere e della salute.

E come non sbizzarrirci con i succosi, saporiti e coloratissimi prodotti del campo e dell'orto durante il periodo estivo? Impossibile non farlo! Il loro aspetto, con un manto dalle bellissime tonalità ed il loro profumo inebriante e che invita alla degustazione, sono un continuo stimolo per vista, olfatto, gusto e tatto. La tentazione di non comprare le diverse varietà di frutta estiva esposte nei supermercati e nei mercatini rionali è veramente grande, specialmente quando siamo affaticate o assetate a causa di afa e caldo.


Qual è la frutta estiva?


L'arrivo del caldo è direttamente collegato all'esigenza di idratazione costante e, questo, sembra che madre natura lo sappia molto bene. E’ infatti l’estate che ci regala una frutta succosissima, profumatissima e di grande stimolo per le nostre papille gustative.

Basta fare un giro tra le bancarelle del mercatino della nostra città o recarsi presso un supermercato per farsi tentare dai vasti e variegati assortimenti di frutta offerti al pubblico.

Non riusciremo a staccargli gli occhi di dosso e ci sentiremo attirate dall'acquisto di tutto ciò che ci si presenterà davanti.

Dall'anguria alle pesche gialle e bianche, dal melone alle fragole, dai lamponi all'uva settembrina, dalle albicocche alle ciliege, dai fichi ai ribes, dai mirtilli e le more alle pere, dai kiwi alle susine, la frutta di stagione offre un’ampia scelta.


Insomma una ricchissima varietà di gusti, colori, sapori e fragranze che non faranno che stuzzicare il nostro appetito.


La frutta estiva: l'amica ideale della donna


Si, siamo giunte a quel periodo dell'anno in cui ci sentiamo stanche ed affaticate, tanto da meritarci una bella vacanza.

Ma se il luogo di destinazione prescelto è una spiaggia, iniziamo a sentirci un po' impacciate perché dovremo indossare il fatidico costume da bagno.

Non importa! Lasciamo da parte la prova costume, mettiamo ad un lato pregiudizi e preoccupazioni e godiamoci il conquistato riposo in tutto relax e all'insegna di benessere e salute.

Quello che non può mancare mai, durante l'arco dell'intera giornata, è il consumo di frutta.

L'ideale, infatti, secondo i nutrizionisti, è che ci si alimenti con le diverse tipologie e varietà di frutta almeno due o tre volte al giorno e, possibilmente, lontano dai pasti principali.

È preferibile cibarsi di questo fantastico alimento a colazione, per esempio, durante lo spuntino di metà mattinata e a merenda.

Perché? Perché, se ingerita alla fine di un pasto, potrebbe causare degli indesiderati gonfiori di pancia (a causa del fenomeno di fermentazione che la contraddistingue), tanto fastidiosi specialmente d'estate in quanto dobbiamo mettere in mostra le nostre meravigliose curve.

Altra motivazione che ci spinge a non abbandonare il consumo di frutta è strettamente legato al fatto che questo cibo al naturale consente di mantenerci in forma poiché contiene poche calorie e zuccheri, i quali ultimi rappresentano un valido apporto di energie. L'elevato presenza di fibre e vitamine, inoltre, aiutano il nostro organismo a depurarsi ed agevolano il lavoro intestinale.

Insomma la frutta è la perfetta alleata di noi donne anche d'estate o, meglio ancora, soprattutto durante il periodo estivo poiché, nutrendosene, si favorisce l'ottenimento di una bellissima abbronzatura, grazie all'azione del betacarotene.

Meloni, albicocche, pesche, limoni e tutta quella frutta caratterizzata dal colore giallo ed arancione sono i principali contenitori di questa sostanza che svolge una triplice azione,

producendo melanina, proteggendo la nostra pelle dai raggi solari ed agendo come antiossidante per rallentare il processo di invecchiamento delle nostre cellule.


Sbizzarriamoci con decorazioni e frullati a base di frutta


Se siamo stanche di mangiare la frutta estiva nel formato tradizionale possiamo sempre ricorrere ai ripari. Sicuramente non ci capiterà mai, ma nel caso sopravvenga questa eventualità avremo bisogno di idee e consigli. Ed allora perché non optare per yogurt bianchi dove affogare pezzetti di frutta, frullati semplici o misti a base di latte e frutta e succhi di frutta. Ed ancora piatti decorati con spicchi e frammenti di frutta ritagliati in forme geometriche o divertenti, angurie e meloni scolpiti come se fossero opere d'arte che inneggiano alla bellezza e bontà che sono caratteristiche tipiche della frutta estiva.

Con un po' di fantasia potremmo realizzare delle pietanze delicate e saporite, sia per il gusto che per la vista e strabiliare i nostri assetati ed accaldati ospiti con succulente e rinfrescanti bibite che delizieranno il loro palato.

La combinazione di latte e frutta è, infatti, l'ideale per chi, come noi, va in vacanza, ma non dimentica che la salute è più importante di qualsiasi altra cosa.

Questo ricchissimo alimento caseario, associato alla frutta estiva, proprio sotto le vesti di un frullato, per esempio, è un grandissimo apportatore di vitamine A, B, C e D ed un validissimo compagno nutrizionale dopo il rientro da una corsa in riva al mare o una pedalata per le vie del centro vacanze.


Quali sostanze ed elementi nutrizionali contiene la frutta estiva


Ideale per tutti: adulti, persone della terza età e piccini. Grazie al suo elevatissimo contenuto di acqua, la frutta estiva, è un perfetto nutrimento che dona idratazione e la presenza di sali minerali come magnesio, potassio e di zuccheri semplici come il glucosio ed il fruttosio ci consentono di riacquistare le energie senza appesantirci.

Ogni tipologia di frutta è caratterizzata dalla presenza di vitamine che agiscono efficacemente sul nostro organismo, permettendo di ridurre rischi di malattie, eliminare inappetenza e stanchezza, fortificare il sistema immunitario e migliorare il funzionamento del sistema intestinale.

Albicocche, pesche gialle e meloni contengono un'elevata percentuale di vitamina A che migliora l'aspetta della pelle (permettendo il rinnovo delle cellule) e rinforza ossa e capelli.

Le vitamine appartenenti al gruppo B che proteggono il nostro organismo da numerosi disturbi (stomatiti, afte, mal di testa, disfunzioni renali, ipertensione, nonché infezioni di diverso tipo), si trovano in determinati alimenti e sono riscontrabili anche in prugne e banane (l'ever green della frutta!).

Kiwi, meloni e fragole, ma anche agrumi contengono la famosa vitamina C: l'antiossidante per eccellenza, mentre la vitamina D, rintracciabile nella frutta di stagione, agevola la secrezione dell'insulina nel pancreas e rinforza il nostro sistema immunitario.


prossimo articolo

Mela, calorie e valori nutrizionali

LEGGI