Condividi

Parmalat - logo

Occhiaie e occhi gonfi: il latte è un rimedio naturale

A chi non è mai capitato di svegliarsi con gli occhi gonfi, stanchi e cerchiati da profonde occhiaie, magari dopo una giornata devastante di lavoro o dopo una nottata di bagordi, o peggio, dopo una notte insonne. Probabilmente a tutti.


Perchè vengono le occhiaie?


Orari di vita e di sonno sregolati, impegni, stress, alimentazione scorretta, che mette a dura prova il nostro fegato e il nostro stomaco, sono solo alcune delle cause di quell'aspetto sciatto e affaticato che a volte si stampa indelebile sui nostri volti. La società moderna in cui viviamo, un po’ perché fondata su stereotipi di forza e bellezza, un po’ perché ricca di situazioni in cui è quasi obbligatorio apparire al top della forma, ci vuole attivi e dinamici, pronti ad affrontare la quotidianità con energia, senza contare poi che gli occhi sono espressione immediata del nostro stato d'animo, rappresentano un po’ il termometro delle nostre condizioni di salute, apparire quindi come degli zombie di fronte ai propri familiari, amici o colleghi non è certo il massimo.


L'insorgere delle occhiaie può essere provocato da diversi fattori: possiamo cercare di evitarne alcuni e di contrastarne altri, con un po' di impegno e di attenzione.


La pelle sotto i nostri occhi è molto sottile e delicata, e quando ci esponiamo al sole senza protezione oppure beviamo poca acqua, questa zona può diventare ancora più fragile e sottile, rendendo più evidenti i vasi sanguigni sottostanti. Esposizione al sole non protetta, disidratazione, cattiva circolazione e ritenzione idrica sono tutti nemici della bellezza del nostro viso, ma anche il fattore sonno è fondamentale. Se non volete avere gli occhi cerchiati la mattina, un sonno di bellezza, di almeno 8 ore, è sicuramente la scelta ideale per il vostro benessere, sia fisico, sia mentale.


Sane abitudini


Per svegliarsi al mattino freschi come delle rose, il consiglio per tutti, ad ogni età, è quello di fare una vita più sana con orari piuttosto cadenzati, dieta nutriente e leggera, lasciando fuori dalla porta di casa stress e preoccupazioni. Impossibile? Ni. Nel senso che adottare uno stile di vita più lento è sempre auspicabile ma sono veramente in pochi quelli che riescono a farlo.


Ci sono anche delle piccole abitudini che possiamo adottare, per svegliarci al mattino con una pelle più bella e morbida. è vero che alcune persone hanno una predisposizione naturale per l'insorgere di occhiaie e rughe, però possiamo aiutare a diminuire il gonfiore in diversi modi.


Intanto, è fondamentale struccarsi alla perfezione gli occhi prima di andare a dormire e, superata una certa età, sicuramente non guasterà applicare una bella crema per il contorno occhi prima di coricarsi. Si dice che per svegliarsi con la pelle più bella e liscia bisognerebbe dormire supini e a pancia in su, per contrastare gli effetti negativi della gravità e il contatto e lo sfregamento tra viso e cuscino.


Rimedi naturali contro le occhiaie


E allora per contrastare gli orrendi effetti che la ritenzione idrica deposita al mattino, per varie cause, sulle nostre palpebre, facendoci sembrare dei mostri, si può fare affidamento a dei semplici rimedi naturali.


Infatti, anche se in commercio sono disponibili molte creme e dei gel appositi per fare un peeling chimico ed eliminare questo problema, previo consiglio del medico, molto spesso anche i vecchi rimedi della nonna possono risultare altrettanto efficaci, per far sgonfiare l'area sotto le palpebre e contrastare l'accumulo di liquidi.


Pochi sanno che il latte, tra gli alimenti più completi perché ricco di calcio, proteine e di altre sostanze nutrienti per il nostro corpo, sostanza cardine di molte diete e il cui consumo è incentivata de tutte le Linee Guida per la corretta alimentazione, ha un efficace effetto decongestionante e lenitivo, usato fin dall'antichità per attenuare la sensazione di gonfiore agli occhi. L'utilizzo del latte, al fine di contrastare la fastidiosa tumefazione palpebrale, può avvenire da solo oppure in combinazione con altri ingredienti, tutti naturali e di facile reperimento, in modo da amplificarne gli effetti.


Un primo rimedio contro occhi gonfi, borse e occhiaie, consiste nel bagnare due dischetti di cotone in un bicchiere di latte freddo (preferibilmente intero) e di applicarli sulla zona da trattare, preventivamente lavata e asciugata, per venti minuti, assumendo una posizione distesa sì da fare aderire bene l'impacco. I grassi, presenti nel latte, per questa ragione si consiglia l'utilizzo di latte intero, più ricco di tali componenti, insieme all'azione decongestionante del freddo, contribuiranno a ridurre rigonfiamenti o altri inestetismi.


Il latte, con gli stessi fini, potrà essere impiegato per la preparazione di altri composti in associazione ad altri ingredienti.


Un felice abbinamento è quello di latte e patata. La patata, grazie alle sue proprietà astringenti e addolcenti, è molto indicato per il trattamento di zone soggette a tumefazione e infiammazione. La preparazione di questo impacco deve avvenire preventivamente, almeno una notte prima di essere utilizzato, per fare sì che gli elementi benefici di ciascuna sostanza possano entrare in contatto ed amalgamarsi perfettamente tra loro. Occorre procurarsi una patata di piccole dimensioni, pelarla e affettarla sottilmente, poi bisogna lavarla sotto l'acqua corrente e asciugarla con un panno umido. A questo punto, prendiamo una scodella e versiamo all'interno del latte intero molto freddo e aggiungiamo le nostre patate tagliate a fettine, copriamo bene con una pellicola trasparente per alimenti e lasciamo riposare in frigo. Consideriamo che il composto può essere conservato in frigorifero per tre giorni. Se si ha la necessità di decongestionare la zona degli occhi non si deve fare altro che prelevare le fettine di patata imbevute di latte ed applicarle delicatamente sulla parte. Dopo venti minuti, i risultati saranno già perfettamente visibili e il nostro sguardo sarà più vivace e accattivante.


Un impacco che potremmo definire addirittura miracoloso, per via della grande efficacia nel trattamento di questi tipi di fastidi, è il mix tra latte e cetriolo.


Il cetriolo è un ortaggio utilizzato da tempo immemorabile per via delle sue proprietà benefiche e antiossidanti, non solo consumato come alimento ma anche, e soprattutto, come alleato della bellezza femminile. Lo sapevano bene le magnifiche regine egiziane che utilizzavano questo importante ingrediente per la preparazione di creme e maschere, applicate nella loro routine quotidiana di cura di viso e corpo. Il cetriolo contiene acido tartarico, valido diuretico e disintossicante, provitamina A, vitamine B e C, essenziali per l'organismo, enzimi, dall'effetto purificante e zolfo, indicato per la cura della pelle. Inoltre, tale ortaggio è noto per le proprietà vermifughe, emollienti, antiinfiammatorie e antipruriginose, pertanto, utilizzato in abbinamento con il latte raggiunge notevoli risultati.


Per realizzare un composto a base di latte e cetriolo bisogna pelare e ridurre in poltiglia il cetriolo, con l'aiuto di un coltello, di una grattugia o di un mixer elettrico, a seconda dei gusti e delle disponibilità di tali strumenti in casa. Una volta raggiunta una consistenza densa e cremosa, aggiungiamo al composto il latte freddo, continuando a mescolare per bene in modo da legare perfettamente i due elementi. Prendiamo poi il nostro impacco e conserviamolo in frigorifero, avendo cura di coprirlo con pellicola o con un coperchio. Il nostro trattamento anti gonfiore è pronto all'uso. All'occorrenza bisognerà utilizzarlo come una pomata, da spalmare delicatamente sugli occhi, per pochi minuti, e poi risciacquare con acqua fresca. Il nostro sguardo ne trarrà notevole beneficio.


Un altro rimedio per combattere la stanchezza oculare è la maschera di latte e pane. Gli amidi presenti nel pane hanno una funzione lenitiva e drenante, da sempre vengono fatti impacchi di pane bagnato come trattamento nei casi di eritemi solari o di bruciature proprio grazie a queste importanti qualità. Superfluo dire che la combinazione con il latte è perfetta per la risoluzione del fastidio che qui ci occupa.


Per la realizzazione di questa semplice maschera, che dovrà essere applicata abbondantemente sugli occhi in caso di rigonfiamenti ma anche per la cura di allergie o colpi d'aria dati da sbalzi di temperatura, occorrerà spezzettare in un contenitore fondo la mollica di circa due grandi fette di pane, all'incirca del peso di 70 gr., facendo attenzione a sminuzzarla per bene, aggiungendo poi il latte freddo, molto lentamente e mescolando, facendo in modo che il composto diventi uniforme, tipo una crema. Lasciamo riposare in frigo e applichiamo all'evenienza.


L'alleato makeup


Potete sempre confrontarvi con lo specchio e coprire le occhiaie con l'aiuto del makeup. Per un effetto estetico naturale, in questi casi conviene sempre truccare tutto il viso, e non solo coprire le occhiaie con il correttore. Cominciate dalla base: idratate bene la pelle, quindi stendete un velo di fondotinta con una spugnetta umida su tutto il viso e sulla base del collo, picchiettate il correttore con i polpastrelli nell'area delle occhiaie e poi sfumate con delicatezza, fino a coprirle completamente.


Nella scelta del correttore fate la prova del colore accostandolo al vostro viso, per evitare di scegliere un colore troppo chiaro o troppo scuro rispetto al vostro incarnato.


Per il trucco degli occhi e delle palpebre puntate su qualcosa di tenue e semplice, come un ombretto chiaro o i colori caldi della terra, caricando lo sguardo con una buona dose di rimmel e puntando di più sul trucco delle labbra. In questo modo otterrete un look acqua e sapone che vi darà un aspetto fresco e riposato, distogliendo l'attenzione dalle chiazze scure che avete sotto gli occhi e rendendole praticamente invisibili.


prossimo articolo

Cosa fare con il latte in scadenza

LEGGI