Condividi

Parmalat - logo

Benefici della pera

Ti proponiamo di seguito una lettura sui benefici e le caratteristiche della pera, un frutto molto amato e con tante proprietà benefiche. Ma quali? Vediamole insieme.




La pera: un frutto famoso in tutto il mondo


L'albero e l'arbusto della pera sono una specie della famiglia delle Rosaceae sui cui cresce l'omonimo frutto pomaceo. Nel mondo, esistono diverse specie di peri apprezzati per i loro frutti e succhi commestibili, mentre altri sono coltivati come alberi da giardino. Sono conosciute circa 3000 varietà di pere coltivate in tutto il mondo, la più comune è il Pyrus communis.




Le piante dei peri sono di medie dimensioni
e sono originarie delle regioni costiere e leggermente temperate di Europa, Nord Africa e Asia. Il legno di pero è uno dei materiali preferiti nella fabbricazione di strumenti e mobili di alta qualità.


Il frutto viene consumato fresco, in scatola, come succo ed essiccato; è dolce e ha un centro fibroso e ricco di fibre. La sua polpa è bianco-giallastra, consistente, appena granulosa ma succosa. Questi frutti sono ricchi di antiossidanti essenziali, composti vegetali e fibre alimentari.


Come parte di una dieta equilibrata e nutriente, il consumo di pere potrebbe sostenere la perdita di peso e ridurre il rischio di cancro, diabete e malattie cardiache. Ora in questo articolo vi mostriamo bene perché questo sia uno dei frutti più amati dai consumatori di frutta fresca.


La pera: proprietà e benefici


Secondo gli esperti in materia di nutrizione, una pera media del peso di circa 178 g contiene i seguenti valori nutrizionali:



  • 101 calorie

  • 0,249 g di grassi

  • 27,1 g di carboidrati, compresi 17,4 g di zucchero e 5,52 g di fibre

  • 1 g di proteine


Le pere forniscono anche vitamine e sali minerali essenziali, tra cui vitamina C, vitamina K e potassio.


Inoltre, essa fornisce, anche se in quantità minori: calcio, ferro, magnesio, fosforo, riboflavina, vitamina B-6 e folati.


La pera è certamente un frutto ricchissimo di fibre, pertanto consigliato tantissimo per l'alimentazione degli adulti di età superiore ai 50 anni, la cui raccomandazione è di assumere 28 g di fibre al giorno per gli uomini e di 22,4 g al giorno per le donne.


Le pere contengono una fibra solubile chiamata pectina, che nutre i batteri intestinali e migliora la salute dell'intestino evitando la costipazione e favorendo un metabolismo corretto. Può anche ridurre il rischio di malattie cardiache e ridurre i livelli di colesterolo di una persona.


Per prima cosa, gli esperti suggeriscono che un apporto sufficiente di fibre promuove la digestione e una buona funzione intestinale e può aumentare la sensazione di pienezza dopo un pasto. Questa sensazione può aiutare la perdita di peso, poiché una persona sazia non sente il bisogno di fare uno spuntino tra un pasto e l’altro. In effetti, uno studio degli ultimi anni ha dimostrato una connessione tra l'assunzione di fibre con una maggiore perdita di peso in particolare nel caso di persone affette da obesità.


Inoltre, altri studi dell’ultimo decennio hanno scoperto che le fibre alimentari possono svolgere un ruolo nella regolazione del sistema immunitario, riducendo anche il rischio di infiammazione, come malattie cardiovascolari, diabete e persino le possibilità di avere un cancro.


Le pere, in particolare quelle con la pelle rossa, contengono anche carotenoidi, flavonoidi e antociani. Questi sono composti vegetali che offrono numerosi benefici per la salute e fungono anche da antiossidanti.


Curiosità sulle pere



  • Le pere non maturano mentre sono sull'albero. Per ottenere un sapore più dolce e zuccherino, devi lasciarle maturare in una zona calda e soleggiata per diversi giorni, mentre metterle nel frigorifero arresta il processo di maturazione, lasciandole più dure e acidule.

  • Sebbene la pera non raggiunga la maturazione sulla pianta e le principali varietà maturino in estate, autunno e inverno, la stagione perfetta per questo frutto è l’autunno e in particolare il mese di ottobre, nel quale si trovano sul mercato le varietà migliori, più dolci, profumate e succose.

  • La pera è un frutto particolarmente ricco di sali minerali e di vitamine (A, C, E, B1, B2, B3, B5 e B6). Grazie al contenuto di vitamina A, la pera è utile per contrastare l’invecchiamento della pelle e per migliorare e proteggere la vista, nonché per proteggere le ossa. La pera è poi ricca di sali minerali. Tra questi, i più abbondanti sono il calcio e il potassio, ma sono presenti anche, in buone quantità, sodio, fosforo, magnesio, ferro, fluoro, zinco e rame. Contiene poi diversi antiossidanti, come il beta-carotene, tra i principi attivi più degni di nota si ritrovano il sorbitolo, la pectina e la lignina che combattono i radicali liberi. Proprio quest’ultimo principio attivo aiuta le funzioni dell’intestino e sembra anche aiutare a prevenire l’insorgenza del tumore al colon.

  • Sia la buccia che la polpa della pera sono utili per mantenere la pelle giovane.


Usi delle pere in cucina


Le pere possono certamente essere consumate crude, sono l’ingrediente alla base di uno dei succhi di frutta più amati e, al pari della mela, sono utilizzate per insalate, macedonie di frutta e per la preparazione di altri alimenti e ricette, tra cui tantissime dolci, torte e ciambelle.


Essendo un frutto facilmente reperibile in area mediterranea e poiché danno tanta energia e favoriscono il benessere fisico, le pere sono lo spuntino ideale per i bambini* e possono essere comodamente portate a scuola in un lunch-box o consumate dopo aver fatto sport.


Date le caratteristiche e l'alta reperibilità di questo frutto, non sorprende che il consumodi pere sia alto: si tratta di un frutto amato da tutta la famiglia per il suo contenuto succoso e zuccherato e la sua consistenza fibrosa.


Esistono anche confetture di pere e smoothie; provate anche il Succo Santàl Pera: nutriente, dissetante e al 100% di origine naturale!


*superiori ai 3 anni


prossimo articolo

Benefici del cocco: tutto quello che c’è da sapere

LEGGI