Condividi

Ricetta Zuf - Parmalat

preparazione
Preparazione: 10 min Cottura: 60 min

Difficoltà
Facile

Zucca 250 gr

Latte Zymil Alto Pastorizzato Bio Buono Digeribile 500 ml

farina di mais 250 gr

Margarina 50 gr

Sale Q.B.

Latte Zymil UHT Buono Digeribile

Buono digeribile Zymil è il latte con l'1% di gras...

Scopri il prodotto   Acquista ora
Latte Zymil UHT Buono Digeribile

preparazione
Preparazione: 10 min Cottura: 60 min

Difficoltà
Facile

ingredienti

Zucca 250 gr

Latte Zymil Alto Pastorizzato Bio Buono Digeribile 500 ml

farina di mais 250 gr

Margarina 50 gr

Sale Q.B.

Latte Zymil UHT Buono Digeribile

Buono digeribile Zymil è il latte con l'1% di gras...

Scopri il prodotto
Acquista ora
Latte Zymil UHT Buono Digeribile

La ricetta zuf è una minestra friulana tipica del Nord Italia a base di zucca e farina di mais, molto simile alla polenta e come questa appartiene alla tradizione povera della cultura contadina.

Il termine “zuf” in dialetto friulano significa “miscuglio”, mentre in altre parti del Friuli prende il nome di "Pastarei" o "mesta". Una ricetta antica appartenente a quella tradizione della cucina degli avanzi, ai tempi in cui insomma non si buttava via proprio niente, la ricetta zuf veniva proprio servita come colazione dei poveri in una ciotola con una bella spolverata di zucchero.

Di questa zuppa gustosa esistono davvero numerose varianti: zuf con zucca e fagioli oppure accompagnata da fonduta, radicchio saltato in padella e pancetta rosolata, talvolta aromatizzata allo zenzero.

È un delicato piatto caldo, da servire tipicamente nelle stagioni più fredde, come in autunno e in inverno, stagioni di cui la zucca è sicuramente la regina indiscussa. Un delizioso primo piatto, semplice e genuino. La preparazione, oltre ad essere estremamente facile, è anche incredibilmente versatile: questo piatto oggi viene servito come antipasto o piatto unico.

La ricetta di questa minestra tipica italiana che vi proponiamo prevede l’utilizzo del Latte Zymil UHT Buono Digeribile, un latte leggero e particolarmente a tutti coloro che sono intolleranti al lattosio. La ricetta così semplice non solo è ideale per chi non riesce a digerire questo zucchero, ma grazie alla farina di mais è perfetta per gli intolleranti al glutine, senza contare che la totale di assenza di grassi animali (come il burro) rende questo piatto adatto anche alle diete più equilibrate e sane.


Preparazione

Preparazione: 10 min Cottura: 60 min
totali

Per preparare lo zuf di zucca iniziate sbucciando e tagliando la zucca in piccoli pezzi e mettendoli a bollire in acqua bollente per 20 minuti. Con una forchetta controllatene la consistenza, quando vi sembrerà morbida a sufficienza, spegnete il fuoco, scolatela mettendo da parte l’acqua di cottura in un tegame e passate la zucca con un frullatore a immersione fino a ottenere una purea.

Nel tegame dove avete conservato l’acqua di cottura, sciogliete la margarina e versate delicatamente la farina di mais, mescolando perché non si formino dei grumi. Fate cuocere a fuoco medio per circa 60 minuti.

Passati 30 minuti dei 60 della cottura, aggiungete la purea di zucca e mescolate per bene in modo che si amalghimi. A parte mettete a scaldare il latte in un pentolino e spegnete il fuoco una volta che sarà tiepido. Aggiustate di sale e servite la ricetta zuf in ciotoline monoporzione, ricoperta con il latte tiepido.

Curiosità

Le prime zucche attraversarono l'Atlantico con Cristoforo Colombo che le scoprì nel 1492 nei Caraibi. I loro semi, oggi, sono piantati in tutta Europa e in Asia.

Nel suo "Histoire véritable et naturelle des moeurs et du pays de Nouvelle-France", pubblicato nel 1663, il francese Pierre Boucher scriveva: "I semi che i selvaggi coltivano, e che hanno prima di venire in campagna, sono (...) zucche di specie diverse da quelle francesi". La specie "francese" in questione era probabilmente la C. maxima, ma non si sa come avrebbe già trovato la sua strada verso l'Europa.

Nonostante la sua ricchezza nutrizionale, la zucca rimane oggi un alimento relativamente sconosciuto e poco cotto. In Nord America, la zucca gode di una fama effimera durante le celebrazioni di Halloween e fa una fugace apparizione sulle tavole americane il giorno del Ringraziamento. Ma questa popolarità è essenzialmente ornamentale, con gran parte dei frutti che finiscono nella spazzatura senza che la loro polpa o i loro semi siano stati mangiati.


al bar

Con Zymil ti senti al 100%...
Anche al bar!


Scopri di più

al bar

Con Zymil ti senti al 100%...
Anche al bar!

Scopri di più