Condividi

Parmalat - logo

Ricette leggere per un pranzo in spiaggia

Con l’estate alle porte è arrivato finalmente il momento per trascorrere il proprio tempo libero o il fine settimana rilassandosi al mare. Sono sempre di più le persone che decidono di portarsi il pranzo o lo spuntino da consumare in spiaggia, potendo così concedersi un pasto leggero e sicuramente più salutare.


Sono moltissime le ricette per un pranzo in spiaggia che possa accontentare grandi e piccini: un’insalata fredda, sostanziosa e nutriente; dei tramezzini, pratici e per tutti i gusti; delle polpettine, sfiziose e leggere; degli spiedinidifrutta, dolci e che mettono allegria.


Cosa aspettate? Scoprite subito tutte le ricette leggere per un pranzo in spiaggia!


Pranzare in spiaggia all’insegna della leggerezza


Pranzare in spiaggia è uno dei momenti fondamentali per passare una bella giornata al mare e spesso i bar non offrono proposte invitanti. Gli alimenti portati da casa saranno sicuramente più buoni e più sani, poiché sarete voi a prepararli con le vostre mani e toccherà a voi la scelta degli ingredienti più adatti. Non è difficile organizzare un pranzo in spiaggia leggero e che possa accontentare i gusti di tutti. Basta solo un po’ di organizzazione e il gioco è fatto!


È preferibile inserire nel vostro menu da spiaggia cibi leggeri e nutrienti, con un alto contenuto di acqua e sali minerali, che possano rinfrescarvi e non appesantirvi troppo nelle calde giornate estive. Accompagnate il tutto con molta acqua oppure della classica limonata o del tè freddo.


Come primi piatti, molto sostanziosi e nutrienti, ci sono le insalate fredde da condire con verdure di stagione e da poter realizzare in molte varianti come la caprese, l’insalata con pasta fredda, con risofreddo o con cereali.


Leggeri e comodi da trasportare sono i tramezzini. Potete farcirli a vostro piacimento, ad esempio con tonno, tacchino, avocado,mozzarella e pomodoro, e la preparazione è molto veloce e facile.


Se volete un pranzo più sfizioso potete preparare delle polpettine. Anche qui ci sono diverse varianti: potete farle di carne, di pesce e persino di verdure. I bambini sicuramente le apprezzeranno molto!


Non può mancare al vostro pranzo anche qualcosa di dolce: gli spiedini di frutta sono l’ideale. Pratici e gustosi, possono rivelarsi un’ottima alternativa alla classica macedonia.


Non dimenticate di non esagerare con il numero di portate e di cercare di utilizzareborse e sacche riutilizzabili per evitare sprechi e rifiuti. Potreste suddividere le portate in vaschette monoporzione, già pronte per essere consumate e lavabili, che possono essere trasportate con maggior facilità all’interno di una borsa frigo. Portate con voi dei sacchetti della spazzatura dove raccogliere eventuali incarti e confezioni, in modo da lasciare la spiaggia pulita.


Idee per un’insalata fredda


L’insalata fredda è un primo piatto perfetto, nutrientee fresco, da consumare in estate. È possibile realizzarla in moltissime varianti, ecco quelle principali.


La caprese è un’ottima soluzione per chi non vuole accedere i fornelli o mettersi a cucinare. È un piatto semplice, pratico e veloce. Occorre soltanto 1 pomodoro maturo e croccante, 1 mozzarella, fiordilatte oppure bufala, dell’olio extravergine di oliva e qualche foglia di basilico.


Le indicazioni principali da seguire sono sostanzialmente due: la mozzarella non deve perdere troppo latte, l’ideale quindi è tenerla a temperatura ambiente ed eventualmente tamponare le fette con carta da cucina; i pomodori, una volta tagliati, devono essere fatti asciugare, come la mozzarella, per eliminare l’acqua in eccesso.


Il sale va aggiunto solo sui pomodori; il pepe non è necessario ma se volete aggiungerlo potete farlo. Poi aggiungete il basilico e, perché no, anche dell’origano e coprite con un filo d’olio, ricordando che i condimenti eccessivi potrebbero coprire il gusto del pomodoro e della mozzarella.


Anche l’insalata fredda di pasta, di riso e dicereali è facile da preparare e personalizzabile con ingredienti diversi a seconda dei gusti.


È necessario scolare bene la pasta e il riso al dente, così come l’orzo e il farro, cereali molto buoni da utilizzare nelle vostre insalate fredde, evitando di passarli sotto l’acqua per raffreddarli poiché perdono di qualità. Per far raffreddare il tutto vi consigliamo di allargarli su un vassoio, dopo aver condito con olio.


Evitate di metterli in frigo, soprattutto la pasta che avrà altrimenti una consistenza collosa. È consigliabile, quindi, preparare la vostra insalata fredda la mattina stessa prima di andare in spiaggia.


Per quanto riguarda gli altri ingredienti potete sbizzarrirvi e scegliere ciò che più vi piace: verduresott’olio ben sgocciolate, tonno, dadini di formaggio, olive, pomodorini, zucchine e così via. Un’ottima variante dell’insalata fredda di pasta è quella con pesto e pomodorini.


Tramezzini leggeri e veloci


I tramezzini possono essere una gustosa alternativa a un primo piatto e non solo da consumare come spuntino. Hanno una preparazione semplice e veloce: due strati di pancarré, bianco o integrale, da riempire con quello che più preferite.


Il classico tramezzino al tonno è ottimo e per prepararlo occorre innanzitutto unire una parte del tonno ben sgocciolato, circa 25 g, a un po' di maionese per creare una crema amalgamata e facile da spalmare sul pane. Potete aggiungere anche dei capperi e completare il piatto con delle foglie di insalata e un pomodoro tagliato a fette sottili. Aggiungete il tonno rimanente, circa 50 g, e chiudere il tramezzino con l'altra fetta di pancarré. Lasciate riposare per 1 ora in frigo, coprendo il panino con una pellicola. Poi tagliatelo per dargli la caratteristica forma triangolare.


Potete seguire lo stesso procedimento per realizzare dei tramezzini di tacchino.


Se volete una variante più leggera potete preparare dei tramezzini con mozzarella e pomodoro, facendo asciugare bene gli ingredienti per evitare di compromettere la consistenza del panino. Anche in questo caso, occorre utilizzare la maionese per stendere un velo leggero su entrambe le fette di pane. Tagliate a fette fini sia il pomodoro che la mozzarella, regolare di sale e pepe, aggiungendo se volete anche delle erbe aromatiche, e riempite il tramezzino. Avvolgetelo poi in una pellicola e conservatelo in frigorifero. Tenetelo a temperatura ambiente almeno mezz’ora prima di mangiarlo.


Ovviamente si possono preparare dei tramezzini vegetariani e vegani utilizzando verdure, come melanzane grigliate, avocado a fette, rucola o foglie di radicchio, e molta fantasia.


Polpettine: una tira l’altra


I secondi piatti da portare al mare devono essere anch’essi pratici e buoni anche freddi. L’ideale sono le polpettine sia di carne che di pesce, ma anche di verdure.


Le polpette di pollo sono molto buone e leggere. Per quattro persone sarà sufficiente amalgamare in una ciotola 320 g di petto di pollo, precedentemente tritato in un mixer, con 1 tuorlo d'uovo, 200 g ricotta, del parmigiano grattugiato, del prezzemolo e del rosmarino quanto basta e naturalmente aggiungendo un pizzico di sale e pepe. Dopodiché formate le polpette e passatele nella farina e cuocetele in forno a 180° per 25 minuti o in padella con un filo d’olio. Potete sostituire alla farina della farina di mais, se soffrite di intolleranza al glutine.


Per le polpette di pesce potete utilizzare un trancio di tonno da circa 200 g e 200 g di ricotta. Per prima cosa ammorbidite due fette di pane integrale con un tuorlo d’uovo e sminuzzatele. Aggiungete poi la ricotta e il tonno, precedentemente tagliato a cubetti, salate e insaporite con uno spicchio d'aglio finemente tritato. Formate delle polpettine e ricopritele con delpangrattato. Con queste dosi preparerete circa 15 polpettine. Friggete il tutto in una padella con dell’olio extravergine d’oliva oppure cuocete in forno a 180° per 20 minuti.


Le polpette di verdure sono molto saporite e un’ottima variante per mangiare qualcosa di salutare. Per prima cosa mettere a cuocere in una pentola 350 g di patate, precedentemente lavate e sbucciate. Cuocetele per circa 40 minuti e pelatele ancora calde. Schiacciatele e mettetele in una ciotola capiente.


Passate poi alle altre verdure (70 g di porro, 160 g di carote, 150 g di zucchine e 160 g di fagiolini): lavatele e tagliatele in piccole dimensioni. Tagliate anche un ciuffo di prezzemolo. Preparate poi un tegame con dell’olio e uno spicchio d'aglio. Quando l’olio si sarà insaporito, levate l’aglio e aggiungete le verdure tagliate. Salate, pepate e fate cuocere per 10 minuti.


Nel frattempo, prendete le patate schiacciate e aggiungete 100 g di parmigiano grattugiato, 2 uova sbattute, sale, pepe e della noce moscata quanto basta. Unite poi le verdure tiepide e il prezzemolo.


Amalgamate bene e iniziate a creare le vostre polpette, bagnandole in 1 uovo sbattuto e poi coprendole con del pan grattato. Friggete le polpette e fatele asciugare su un foglio di carta assorbente.


Spiedini di frutta per rinfrescare il palato


Un dessert leggero e ideale per una giornata in spiaggia è la frutta: saprà dare un tocco di colore in più al vostro pranzo.


Invece della solita macedonia, potete scegliere di realizzare degli spiedini di frutta, utilizzando qualche goccia di limone per evitare che si anneriscano: dovrete semplicemente infilzare la frutta tagliata a quadrati regolari e servirla dentro dei bicchieri.


Potete utilizzare qualsiasi tipo di frutta realizzando spiedini diversi e da poter consumare anche con lo Yogurt Zymil bianco.


L’ideale è scegliere della frutta di stagione per i vostri spiedini. In estate, sono perfetti il melone, l’anguria e la pesca: tutti prodotti energizzanti, ricchi di fibre, succosi e dissetanti.


prossimo articolo

Come fare la marmellata senza zucchero

LEGGI