Condividi

Parmalat - logo

Come colorare la panna

Quando pensiamo alla panna montata, è inevitabile sorridere e richiamare alla mente i dolci soffici che ci rendevano felici da bambini e che, anche oggi, ci regalano momenti di piacevolezza e gusto. La panna montata è una mousse cremosa e morbida che rende tutto più dolce. Con la panna montata colorata possiamo rendere ancora più speciali i nostri dessert, realizzando piccole opere di cake design. Vediamo come utilizzare al meglio i coloranti alimentari e come ricavarli dagli ingredienti naturali.


La panna rende golosa ogni ricetta


La panna da montare viene usata per ricoprire le torte di compleanno e disegnare anche dei decori sulla superficie dei dolci.


Che siano torte di compleanno, coppe di gelato, cupcake, budini o macedonia di frutta, la panna rende più goloso ogni dolce per le occasioni speciali o anche per una semplice merenda.


Esistono vari modi per dare la tinta giusta alla vostra panna, senza incidere sulla genuinità della crema. Possiamo usare tranquillamente i coloranti alimentari che troviamo in commercio, oppure realizzarli noi stessi con alcuni ingredienti naturali.


Realizzare delle dolci decorazioni con la panna montata può essere un buon espediente per convincere i più piccoli a mangiare la frutta e fare così una merenda genuina, buona e ricca di vitamine. Allo stesso modo, con la panna da cucina, le verdure e gli ortaggi possono diventare dei contorni, o dei ripieni molto golosi.


Come colorare la panna: i coloranti alimentari


Per realizzare delle decorazioni ancor più belle, potete utilizzare dei coloranti alimentari che si trovano facilmente in commercio, o utilizzare ingredienti naturali che hanno il potere di colorare la nostra crema per decorare torte e dolci.


In pasticceria, i coloranti si possono trovare sotto forma di gel, in polvere e liquidi: aggiunti alla panna bianca, le conferiscono la tinta desiderata in pochi e semplici passaggi.


In base al tipo di decorazioni che volete effettuare con la panna fresca, dovete scegliere se montarla fino ad una consistenza più soffice, o più soda per la decorazioni più elaborate. Nella preparazione di un’ottima panna montata è fondamentale il procedimento: con le fruste a mano o elettriche, con la planetaria, o il robot, l’importante è montare la crema in modo che non si creino grumi e che raggiunga una consistenza uniforme. Una panna spumosa, leggera e omogenea è la base perfetta per la realizzazione di qualsiasi tipo di decorazione o guarnizione.


Il colorante in polvere è ideale per la colorazione della crema al burro e le composizioni più cremose come la panna.


Il colorante liquido è ottimo per creme a base di acqua, panna, latte, ma anche per gli impasti lievitati, tipo la frolla.


Per uso domestico, il più usato è il colorante in gel, che è già pronto per essere usato e contiene una parte di gelatina che lo rende più denso. Il colorante in gel va miscelato alla panna già montata con una consistenza più soda rispetto alla mousse. A tale scopo, potete aggiungere un po’ di latte in polvere alla crema. Il colorante va incorporato con gesti decisi fino al raggiungimento di una tinta omogenea. Questo tipo di colorante è più indicato per le decorazioni di cake design e le realizzazioni in pasta di zucchero.


Le decorazioni con la panna colorata sono ideali per le torte di compleanno, ma anche per la decorazioni di dolci al cucchiaio, budini o dessert per le ricorrenze, gelati in coppa o con la brioche.


Per esempio, potete divertirvi insieme ai vostri bambini a realizzare dei dolcetti per Halloween o carnevale con simpatiche decorazioni a tema. Su internet trovate molti spunti per la realizzazione di soggetti colorati di ogni sorta.


Date sfogo alla vostra fantasia: i colori alimentari sono sicuri e disponibili in tantissime tinte. L’importante è saper regolare il dosaggio per ottenere un colore intenso ed uniforme.


Come la classica panna fresca da latte vaccino, è possibile colorare anche la panna vegetale con la stessa tecnica e gli stessi coloranti alimentari in commercio.


Infine, ricordate sempre che per un’ottima riuscita, la panna deve essere fredda, come anche gli utensili. Per questo consigliamo sempre di mettere in frigo tutto ciò che vi serve per la preparazione, almeno mezz’ora prima di iniziare.


La panna da montare Chef è ideale per la preparazione di un’ottima mousse colorata per farciture e guarnizioni dolci.


Decorare le torte con la panna: idee con la panna


Le decorazioni con la panna montata sono ideali per la guarnizione delle torte di compleanno.


La classica torta con il pan di spagna non è completa senza la panna montata che la avvolge con la sua dolcezza e sofficità. Infatti, non è solo una questione di gusto, ma proprio di colpo d'occhio che pregusta la fetta di torta attraverso la freschezza della panna bianca o colorata.


Con un semplice sac à poche, potete realizzare candidi o colorati ciuffi di panna. Scegliete la misura più adatta tra i beccucci disponibili e procedete con la guarnizione: semplici ciuffetti, deliziose roselline, o cornici, a loro volta decorate da perline alimentari colorate.


Per rivestire e decorare una torta, potete decidere di utilizzare diversi colori: in questo caso, ovviamente, dovrete dividere le quantità di panna per ciascun elemento di decoro.


A questo proposito, vi consigliamo di realizzare uno schizzo prima, in modo da poter organizzare meglio il lavoro e stabilire nel modo migliore le proporzioni di panna e coloranti alimentari, al fine di non sprecare le materie prime.


La panna montata colorata, poi, può essere aromatizzata come sempre con la vaniglia o le gocce di cioccolato che la rendono ancora più golosa.


Un esempio di ricetta allegra e originale è quella della torta multicolor con tantissimi ciuffetti di tante gradazioni: dopo aver farcito il vostro pan di spagna con la crema, potete procedere alla decorazione. Basta dividere la panna liquida fresca in cinque parti uguali e montarle ognuna con un colore diverso a vostra scelta. Potete anche mischiare i coloranti per ottenere gradazioni diverse, proprio come si fa con i colori primari. Riempite le sac à poche e iniziate a creare delle roselline colorate che ricoprano tutta la superficie della vostra torta. Cambiando i beccucci, potete anche alternare le forme delle decorazioni e creare un mix allegro di colori e forme.


I coloranti alimentari sono insapori e quindi non inficiano il sapore della panna. Proprio per questo, potete procedere con la farcitura della vostra torta di compleanno con le creme che preferite. Potete utilizzare la panna fresca per la realizzazione della classica crema chantilly, creme al cioccolato e alla frutta.


Riguardo la decorazione, poi, potete tranquillamente abbinare altri ingredienti come ganache di cioccolato bianco o nero, biscotti, creme alla frutta e ciò che preferite.


Come colorare la panna senza coloranti


Molti preferiscono evitare di usare i coloranti alimentari in gel o polvere, a causa di intolleranze alimentari, o perché seguono diete vegane, o più semplicemente perché preferiscono ingredienti il più possibile naturali.


Un’alternativa a questi additivi esiste ed è anche a portata di mano. Si tratta, in poche parole, di estrarre la colorazione che ci serve dagli alimenti che abbiamo in dispensa. In particolare, la frutta e alcuni tipi di verdure si prestano benissimo, come anche molte spezie e il caffè.


Vediamo allora come sfruttare queste risorse naturali per colorare la panna da montare e realizzare piatti variopinti e allegri.


Innanzitutto, va precisato che il colore del colorante naturale corrisponde anche ad un sapore preciso che, seppur in modesta quantità, verrà rilasciato nella nostra preparazione. Per questo, vi consigliamo di abbinare i colori al sapore del dolce o del piatto salato che state per realizzare.


Tre procedimenti principali per estrarre il colore


Il primo consiste nel tagliare la frutta in pezzetti e schiacciarla fino a quando ne sarà fuoriuscito tutto il succo.È proprio questo estratto che, amalgamato alla panna, dona colore e profumo. Se desiderate una consistenza più densa, potete mescolare il succo con farina o amido di mais, oppure ottenere una riduzione con il bollore in un pentolino.


L’altro metodo, che richiede un po’ più di tempo, è quello di lasciar macerare il frutto o l’ortaggio in acqua, o alcool per uso alimentare, o olio di origine vegetale. Se si utilizza l’alcool, l’estratto va poi messo a bollire per farlo evaporare.


L’ultimo metodo prevede l’utilizzo di un essiccatore o del forno. Tagliate a fettine la frutta e gli ortaggi, procedete con l’essiccazione ad alta temperatura. Una volta secche, le fettine sono pronte per essere polverizzate.


Se decidete di usare i coloranti naturali, vi diamo due consigli importanti: valutate l’aroma che possono rilasciare nella panna e utilizzateli rapidamente poiché sono soggetti ad ossidazione e possono rovinarsi dopo qualche ora.


Facciamo qualche esempio di colore che potete ottenere da frutta e ortaggi:


Il verde si può estrarre da spinaci, kiwi, tè verde, prezzemolo, menta.


Il rosso si ottiene da fragole, ciliegie, mirtilli e more, barbabietola, cavolo rosso e pomodoro.


Il giallo si estrae da curcuma e dallo zafferano, entrambi dal sapore molto speziato.


Il blu si estrae dai mirtilli neri.


Il viola è il colore che si ottiene dall’estratto di frutti di bosco o more.


L’arancione si ottiene da carote, arance e mandarini.


Il marrone si può estrarre da cacao in polvere o cioccolato, caffè, tè nero, cipolla rossa (che però ha un sapore importante), orzo e cannella. L’abbinamento della panna con lo zucchero a velo e il cacao in polvere è uno dei più classici, non solo per le decorazioni dolci, ma anche per il riempimento di bignè, cannoli, cupcakes e dolci al cucchiaio.


Il nero potete ottenerlo dal carbone vegetale e dai semi di papavero.


Infine, il bianco si estrae dalla farina di cocco, dal cioccolato bianco e anche dal parmigiano. Ovviamente, la scelta degli ingredienti varia sempre dal tipo di preparazione.


Ogni ingrediente ha il suo metodo ideale per essere ridotto in colorante: scegliete il migliore di volta in volta.


Una volta estratto il colorante, amalgamatelo con la panna e otterrete lo stesso effetto dei coloranti alimentari. Spesso, il succo, o l’acqua di cottura colorata, avendo una consistenza molto liquida rischiano di inficiare il processo di montaggio della panna. Aggiungete ai coloranti naturali un po’ di gelatina, o colla di pesce, e ovvierete a questo inconveniente.


Se desiderate realizzare una preparazione senza glutine, aggiungete degli addensati naturali gluten free.


Come colorare la panna di rosso


Colorare la panna di rosso è una delle operazioni che spesso risulta più difficile perché si tratta di una tinta intensa.


In genere, il colorante in gel, risulta più efficace, anche perché è possibile controllare il risultato in tempo reale. Per ottenere un colore più intenso, vi consigliamo di utilizzare più prodotto da aggiungere alla panna. In alcuni casi, è anche possibile mischiare colorante in gel e in polvere.


Se utilizzare coloranti naturali, invece, potete estrarre il colore rosso da fragole, ciliegie e mirtilli. Anche ortaggi come la barbabietola, il cavolo rosso ed il pomodoro sono utili a questo scopo. Frullate questi alimenti ed estraetene il succo. Anche in questo caso, l’intensità del rosso dipenderà dalla quantità di succo concentrato che miscelerete alla panna.


Ricordate sempre che il succo naturale ha un sapore preciso in base all’alimento da cui si estrae. Quindi, è necessario scegliere il frutto o l’ortaggio più adatto in base al sapore del vostro piatto.


Come colorare la panna di nero


Il colore nero dona eleganza e serve per definire le vostre decorazioni. Se volete realizzare il colorante con i prodotti naturali, potete sfruttare il potere colorante del carbone vegetale. Basta ridurlo in polvere e mischiarlo alla panna. Ha un sapore abbastanza neutro e quindi non influisce sul gusto generale del piatto o del dolce.


Come colorare la panna di rosa


Come già accennato, per ottenere il colore rosa bastano poche gocce di colorante alimentare rosso da aggiungere alla preparazione per la panna montata. Se volete creare il colorante con gli ingredienti naturali, potete estrarre il succo dalle barbabietole o dal cavolo rosso e miscelarlo con qualche goccia di limone.


I sapori della barbabietola e del cavolo rosso sono molti forti. Per evitare che si sentano troppo nella panna, potete fare bollire gli ortaggi frullati e utilizzare solo l’acqua di cottura filtrata. Anche in questo caso, se si tratta di una preparazione dolce, per non fare smontare la panna, il nostro consiglio è quello di miscelare alla preparazione un po’ di gelatina o colla di pesce.


Anche la marmellata di lamponi ha un effetto colorante di un rosa tenue. Basta amalgamare la confettura alla panna montata, procedendo con movimenti gentili dal basso verso l’alto. Otterrete un composto più denso, ideale per la farcitura di bignè o la decorazione del top dei cupcake.


prossimo articolo

Chi ha inventato la besciamella

LEGGI