Condividi

Parmalat - logo

Come farcire il pandoro

Le feste natalizie sono un periodo di allegria e convivialità. Uno dei più classici simboli del Natale è il pandoro: il tipico dolce che ci accompagna durante i pranzi e le cene in famiglia. Ma cosa fare quando non riusciamo a consumarlo? Gettare gli avanzi è uno spreco: vediamo allora come possiamo riproporlo durante e dopo le feste utilizzando delle ricette originali. Il pandoro, infatti, può essere un’ottima base per delle torte, semifreddi, dolci al cucchiaio e tante altre golosità. Siamo sicuri che non ne resterà nemmeno una fetta!


Il dolce natalizio per eccellenza


Le feste natalizie, si sa, non sono feste senza il pandoro e il panettone.


Sono infatti questi dolci tipici dalla preparazione caratteristica che rendono completo il Natale e il Capodanno in casa.


La ricetta del pandoro è antica e risale all’ottocento, quando fu depositato il brevetto del dolce con la sua distintiva forma di stella a otto punte. Il pandoro deve il suo nome all’originaria denominazione “pane d’oro” che gli fu data perché era costume servirlo avvolto in delle foglie d’oro durante i banchetti dei nobili di Verona.


A differenza del panettone, il pandoro tradizionale contiene più burro e proprio questa caratteristica gli conferisce una consistenza più compatta; è un dolce che per tradizione non viene guarnito con creme e canditi, ma, al massimo, va ricoperto con del dolcissimo zucchero a velo. La tradizione vuole che si possa anche riscaldarlo prima di consumarlo per esaltarne il sapore tipico e unico.


Il più classico dei dolci di Natale riempie con gusto e allegria le nostre case, ma, spesso, rischia di diventare una presenza invadente, al termine delle feste, quando non si sa come consumarne gli avanzi.


Come riciclare il pandoro avanzato


È possibile allora riciclare questa bontà senza far torto alla sua origine e tradizione?


Viviamo in un’epoca in cui la lotta agli sprechi è un tema comune per tutti noi. Se si tratta di dolci, le soluzioni per non buttare via nulla sono innumerevoli. Basta un po' di fantasia per rendere i pandori dei dolci ancora più deliziosi, arricchire le nostre tavole durante le feste e anche dopo. Con il pandoro, infatti, è possibile preparare ottime colazioni e merende per riprendere con energia il ritmo feriale.


Per fortuna, i pandori che si trovano in commercio hanno una data di scadenza abbastanza prolungata, e così possiamo per molto tempo sperimentare le ricette, adattandole alle nostre esigenze.


Esistono tantissime ricette e possibilità per riproporre sulle nostre tavole il pandoro, anche dopo il mese di dicembre.


Possiamo sfruttare il pandoro avanzato per festeggiare i compleanni, come dessert da portare a casa di amici, per le merende con i bambini e i loro compagni e ogni volta che c’è necessità di un po’ di dolce.


Come farcirlo


Essendo un prodotto dolciario, la soluzione più semplice e veloce è quella di guarnire il pandoro avanzato con delle creme dolci. In particolare, i bambini adoreranno la merenda e la colazione con le fette di pandoro accompagnate da una crema spalmabile alle nocciole o una crema al cioccolato preparata in casa.


Ma, in realtà, il pandoro può essere considerato un’ottima base per la preparazione di dolci e dessert da portare in tavola per rallegrare le feste e offrire un dolce originale ai propri ospiti.


Basta fare un giro veloce in rete per trovare tante sfiziose ricette e varianti per tutti i gusti. Si può prendere spunto e farsi guidare anche dalla propria fantasia per rendere originale il più classico dei dolci natalizi. Con un po’ di tempo e passione, è possibile anche decorare il pandoro avanzato con la panna montata o la ganache al cioccolato.


Una volta farcito, mettete il pandoro in frigorifero fino al momento di servire il dessert.


Potete provare a fare voi stessi il pandoro in casa e se decidete di preparare un pandoro leggero e più digeribile, potete rinunciare al burro e seguire le diverse ricette light vegane, o vegetariane, a disposizione.


Il pandoro è un dolce tradizionale e non può mancare sulle tavole natalizie. In commercio, se non avete tempo e voglia di indossare il grembiule per le feste, esiste anche una versione senza glutine per gli intolleranti, ugualmente buona e dolce. In questo caso, ovviamente, dovrete stare attenti anche alla farcitura e utilizzare per le creme i prodotti gluten free.


Vediamo allora qualche goloso esempio per la farcitura del dolce natalizio.


Il pandoro è ottimo anche semplicemente da guarnire con le marmellate a colazione. Se avete un po’ di tempo, potete realizzare delle torte o dei dolcetti molto gustosi con le confetture di frutta. Potete anche utilizzare la base del pandoro come un pan di spagna da ricoprire con marmellata e frutta. Se avete maggiore dimestichezza in cucina, o seguendo i tutorial su internet, potete realizzare delle girelle di marmellata con gli avanzi imbevuti in delle bagne analcoliche.


Senza tagliarlo, è possibile rendere il pandoro ancora più soffice e aromatizzato con delle bagne di liquore all’arancia o al limoncello.


La sua tradizionale forma si presta particolarmente alla realizzazione di un dolce scenografico: basta tagliare il pandoro in orizzontale per creare degli strati a forma di stella da presentare separatamente, o impilare fetta su fetta con la farcia all’interno.


Con il latte intero, la panna e una semplice scorza d’arancia o mandarino, potete realizzare una cremosissima mousse, aggiungendo poi delle mandorle tritate che conferiscono quel tocco di croccantezza al dolce.


Se desiderate una ricetta ancora più golosa, allora potete preparare una farcia con la crema pasticcera o la crema chantilly, arricchite dalle more o le fragole, con la crema al mascarpone, o anche con il gelato e la panna.


Come farcire il pandoro con il mascarpone


Una delle preparazioni più classiche, facile e gustosa, è quella del pandoro con la crema al mascarpone.


Questa crema delicata e vellutata si sposa particolarmente bene con il pandoro, poiché è anch’essa ormai di uso tradizionale durante il Natale.


Farcite quindi il pandoro con la crema al mascarpone. Spolverizzate la cannella sul pandoro e sugli strati di crema al mascarpone. Se il vostro dolce è destinato agli adulti, potete aggiungere qualche goccia di marsala nella crema o realizzare una bagna per rendere più morbido il pandoro. Un’idea è quella di realizzare delle monoporzioni o dolci al cucchiaio da conservare in frigorifero: in questo modo avrete sempre un dessert già pronto da offrire. Il risultato sarà eccellente, proprio come un dessert da pasticceria!


Come farcire il pandoro con la crema pasticcera


Un’altra deliziosa variante del pandoro ripieno è quella con la crema pasticcera.


In questo modo, il vostro pandoro farcito non avrà nulla da invidiare ad una classica torta con crema pasticcera.

Provate l’ottima crema pasticcera Chef, subito pronta e deliziosa per la creazione dei vostri migliori dessert.


Se il vostro pandoro non è intero, o se volete utilizzare gli avanzi di più dolci, un’idea pratica è quella di realizzare una sbriciolata di pandoro con crema pasticcera alla frutta o al cioccolato. Servita in una coppa, con un po’ di panna e frutta, la sbriciolata diverrà uno speciale dolce al cucchiaio. Con gli avanzi, tagliati a strisce, potete realizzare delle graziose girelle alla crema da servire come colazione o merenda ai vostri bambini.


Una deliziosa variante di questa ricetta è lo zuccotto di pandoro con crema pasticcera e una bagna analcolica al limone. Un dolce squisito e fresco, ottimo da servire a fine pasto, ideale per adulti e bambini. Se desiderate un pandoro più soffice, potete realizzare una bagna con un liquore o analcolica.


Il pandoro ripieno con la crema pasticcera conquista grandi e piccini e di sicuro elimina il problema degli avanzi!


Come farcire il pandoro con il gelato


Se avete del pandoro avanzato e degli ospiti inaspettati, potete realizzare uno speciale dessert dell’ultimo minuto.


Basta aver del buon gelato in freezer e il gioco è fatto. Il dolce si può preparare al momento, offrendo ogni fetta di pandoro in una ciotola accanto al gelato, oppure farcendolo come una brioche. Infatti, tagliando la parte superiore del dolce e svuotandolo, potete riempirlo di gelato con un cucchiaio. Potete anche alternare i gusti e il risultato, una volta tagliato trasversalmente, sarà anche bello da vedere.


Per renderlo ancora più goloso, vi consigliamo di versare una deliziosa glassa al cioccolato o alla vaniglia.


Così farcito, il vostro pandoro con gelato potrà essere riposto in freezer fino a qualche minuto prima di essere servito.


Se avete invece degli avanzi, potete disporli come base per irresistibili coppe di gelato con panna.


Il pandoro è un dolce che si sposa bene con tutti gusti di gelato e sarà sempre un successo.


Come farcire il pandoro con la panna


Un altro grande classico della tradizione è il pandoro con la panna montata.


Il connubio tra questi due elementi esalta i rispettivi sapori e rende il pandoro più fresco.


Con la panna da montare per dolci, potete farcire in poco tempo il pandoro con una semplice e spumosa mousse o con della buona frutta.


Un’idea originale è quella di “svuotare” la base del pandoro e riempirla con la panna montata, aromatizzata a vostro piacere con frutta e praline dolci.


Anche in questo caso, se avete dei ritagli di pandoro avanzato, potrete realizzare dei dolci al cucchiaio con le dolci fette imbevute con una bagna a vostro piacere e la panna fresca con una crema a voi gradita.


Perché non provare anche la ricetta per il crumble di mele e pandoro? Un delizioso dolce che risolve il problema degli avanzi di piccole dimensioni e vi permette di utilizzare ogni singolo pezzetto di pandoro avanzato.


Con la panna da montare, inoltre, potrete anche decorare il vostro dolce a tema natalizio. Con qualche goccia di colorante alimentare e un po’ di estro, potrete realizzare delle piccole opere di cake design a tema che saranno buone sia da vedere sulla tavola natalizia e sia da mangiare a fine pasto.


Se avete poco tempo per la realizzazione delle decorazioni per il vostro dolce potete sempre realizzare dei delicati ciuffi di panna montata spray, tanto adorati dai bambini, ma amati anche dagli adulti golosi.


Il pandoro con la panna e la crema può essere conservato in frigorifero per un paio di giorni e consumato come dessert, colazione o merenda.


Dolci con pandoro


Vi sono poi tante ricette, un po' più elaborate, ma che vale la pena di provare: come quella dei muffin di pandoro e mele, ottimi per riciclare gli avanzi e preparare delle deliziose merende.


Esageratamente buono è il tiramisù di pandoro con le fette del dolce al posto dei classici savoiardi. L’unico accorgimento che dovrete avere è quello di far asciugare gli strati imbevuti di caffè per non farli sbriciolare. Il tiramisù al caffè può essere servito su una pirofila, o come dolce al cucchiaio con una spolverata di cacao in polvere.


Se poi avete proprio deciso di non pensare alla dieta, dovete assolutamente provare il pandoro farcito con lo zabaione che sicuramente vi sarà anche di aiuto per affrontare con energia la notte del capodanno. Versate la crema con un po’ di cioccolato fondente fuso sulle stelle del pandoro e inizierete il nuovo anno con la giusta grinta e dolcezza!


Con la crema di ricotta, il vostro speciale dolce natalizio sarà ancora più delicato e deciso allo stesso momento con l’aggiunta delle gocce di cioccolato e altri aromi a vostro piacere.


Il pandoro può essere farcito per intero, oppure può essere diviso per la realizzazione di monoporzioni o dolci al cucchiaio. In questo modo, servire il vostro dessert sarà più pratico e anche più bello da vedere.


Le ricette base vi offrono lo spunto per la realizzazione di un ottimo pandoro farcito, ma con la vostra creatività potete anche utilizzare ingredienti diversi e creare contaminazioni di gusto per abbinamenti originali.


Date un occhio alla galleria di prodotti per la pasticceria Chef : vi proponiamo creme dolci e preparati per la realizzazione di dessert e cake design.


prossimo articolo

Chi ha inventato la besciamella

LEGGI