Condividi

Frutto della passione

Il frutto esotico più profumato al mondo

Scopri gli altri gusti
Frutto della passione

Dal portoghese maracujà, a sua volta un adattamento dal guaranì mberu kuja, che significa allevamento di mosche: è il maracuja, il frutto esotico più profumato al mondo. Conosciuto anche come frutto della passione, appartiene al genere Passiflora (dal latino Passio= Passione; Flos=Fiore). Deve il suo nome non a presunte qualità afrodisiache ma ai Gesuiti che, studiando la pianta nel 1600, vi ravvisarono alcuni richiami alla Passione di Gesù Cristo (i viticci la frusta con cui venne flagellato, i tre stili i chiodi, gli stami il martello, la raggiera corollina la corona di spine). Originario del Sudamerica e dei Paesi caldi, il frutto della passione è un vero e proprio concentrato di energie, grazie alla forte presenza di vitamine dei gruppi A, C, B ed E


benefits

Alcune tribù indigene del Rio delle Amazzoni usano il maracuja come rimedio naturale contro abrasioni, ferite, dolori e infiammazioni. Sono infatti notevoli i suoi effetti come sedativo e antidolorifico, questo grazie ai flavonoidi contenuti nel frutto, ma principalmente nei fusti e nelle foglie della pianta, utilizzate anche come medicinale nella cura di alcune malattie nervose. Il maracuja è soprattutto ricco di vitamine del gruppo B, di betacarotene e vitamina C. Questa caratteristica lo rende un aiuto naturale per le difese dell’organismo. Innalzando la protezione da influenze, bronchiti, polmoniti e infezioni virali. Il frutto della passione è anche una fonte naturale di energia a rilascio graduale: 100 gr di maracuja forniscono circa 36 calorie. Per questo è consigliabile tenerne sempre una porzione a portata di mano; il maracuja disidratato è un ottimo spuntino per chi pratica sport e attività fisiche.



FRESCHE IDEE PER I TUOI COCKTAIL

FRESCHE IDEE PER I TUOI COCKTAIL