Condividi

Ghiaccioli alla frutta

Ingredienti


100 ml di Succo Santàl Arancia Bionda


100 ml di Succo Santàl Ananas


100 ml di Succo Santàl Refresh Mirtillo


Per 6 persone


Procedimento


Stanco di non sapere più cosa inventarti per una pratica merenda per i tuoi piccoli*? Hai esaurito le scorte di merendine in una calda giornata d'estate? Ecco qui un'idea geniale per uno snack che sarà amato da tutti, senza eccezioni.


Semplici, genuini e dissetanti, i ghiaccioli alla frutta sono la merenda ideale da preparare ai bambini* durante la bella stagione.


Puoi anche sbizzarrirti a preparare tante varianti colorate in occasione di un compleanno all’aperto o sulla spiaggia.


L’ananas è ricco di vitamine e fibre, inoltre ha proprietà dissetanti, disintossicanti e depurative.


L’arancia è fonte preziosa di vitamina C che aiuta a rafforzare le difese immunitarie.


Il mirtillo aiuta i disturbi del sistema cardiocircolatorio grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, vasodilatatorie e antiossidanti.


La preparazione nelle tre varianti è semplicissima, ti basta versare ogni tipo di succo, cioè quello all’ananas, all’arancia e al mirtillo, in stampini da ghiaccioli diversi.


Riponili in freezer e, dopo 40 minuti, inserisci il bastoncino di legno.


Lasciali in freezer fino al momento di servire e i tuoi variegati e rinfrescanti ghiaccioli alla frutta sono pronti da gustare!


Curiosità


Il ghiacciolo è uno dei dolci freddi più amati dai piccini*. Semplicissimo da preparare: consiste solamente di acqua aromatizzata e zuccherata fatta congelare attorno a un bastoncino di legno o plastica.


Forse, però, non sai che il ghiacciolo è stato “inventato” da un bambino di 11 anni, Frank Epperson già nel 1905.


Come molte scoperte, anche questa fu del tutto casuale: il bambino aveva lasciato un bicchiere di acqua soda con un bastoncino per mescolare sul davanzale della finestra. Durante la notte fredda a Oakland (Stati Uniti), l’acqua congelò; la mattina dopo Frank riuscì a liberare il blocco di ghiaccio formatosi facendo scorrere acqua calda sul bicchiere, e prese a mangiare il primo “ghiacciolo” usando il bastoncino come manico. Nel 1923 Frank ottenne il brevetto l'idea del "ghiaccio sul bastoncino", che chiamò popsicle.


In Italia i ghiaccioli giunsero nel secondo dopoguerra, portati dagli americani insieme ad altri dolci analoghi. È famoso il loro nome in Emilia-Romagna negli anni Sessanta, BIF, acronimo dei cognomi dei tre soci titolari della società che fondarono l'azienda che li vendeva.


*Superiori ai 3 anni


Ingredienti


100 ml di Succo Santàl Arancia Bionda


100 ml di Succo Santàl Ananas


100 ml di Succo Santàl Refresh Mirtillo


Per 6 persone


Procedimento


Stanco di non sapere più cosa inventarti per una pratica merenda per i tuoi piccoli*? Hai esaurito le scorte di merendine in una calda giornata d'estate? Ecco qui un'idea geniale per uno snack che sarà amato da tutti, senza eccezioni.


Semplici, genuini e dissetanti, i ghiaccioli alla frutta sono la merenda ideale da preparare ai bambini* durante la bella stagione.


Puoi anche sbizzarrirti a preparare tante varianti colorate in occasione di un compleanno all’aperto o sulla spiaggia.


L’ananas è ricco di vitamine e fibre, inoltre ha proprietà dissetanti, disintossicanti e depurative.


L’arancia è fonte preziosa di vitamina C che aiuta a rafforzare le difese immunitarie.


Il mirtillo aiuta i disturbi del sistema cardiocircolatorio grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, vasodilatatorie e antiossidanti.


La preparazione nelle tre varianti è semplicissima, ti basta versare ogni tipo di succo, cioè quello all’ananas, all’arancia e al mirtillo, in stampini da ghiaccioli diversi.


Riponili in freezer e, dopo 40 minuti, inserisci il bastoncino di legno.


Lasciali in freezer fino al momento di servire e i tuoi variegati e rinfrescanti ghiaccioli alla frutta sono pronti da gustare!


Curiosità


Il ghiacciolo è uno dei dolci freddi più amati dai piccini*. Semplicissimo da preparare: consiste solamente di acqua aromatizzata e zuccherata fatta congelare attorno a un bastoncino di legno o plastica.


Forse, però, non sai che il ghiacciolo è stato “inventato” da un bambino di 11 anni, Frank Epperson già nel 1905.


Come molte scoperte, anche questa fu del tutto casuale: il bambino aveva lasciato un bicchiere di acqua soda con un bastoncino per mescolare sul davanzale della finestra. Durante la notte fredda a Oakland (Stati Uniti), l’acqua congelò; la mattina dopo Frank riuscì a liberare il blocco di ghiaccio formatosi facendo scorrere acqua calda sul bicchiere, e prese a mangiare il primo “ghiacciolo” usando il bastoncino come manico. Nel 1923 Frank ottenne il brevetto l'idea del "ghiaccio sul bastoncino", che chiamò popsicle.


In Italia i ghiaccioli giunsero nel secondo dopoguerra, portati dagli americani insieme ad altri dolci analoghi. È famoso il loro nome in Emilia-Romagna negli anni Sessanta, BIF, acronimo dei cognomi dei tre soci titolari della società che fondarono l'azienda che li vendeva.


*Superiori ai 3 anni


un sapore fatto di...

un sapore fatto di ...