Condividi

Tiramisù tropicale

Ingredienti


300 ml di Succo Santàl Exotic


250 g di mascarpone


250 g di biscotti di tipo savoiardi


3 uova


100 g di zucchero


1 mango


1 papaya


4 frutti della passione


1 lime


Per 4 persone


Procedimento


Il tiramisù tropicale è la rivisitazione di un classico dessert al cucchiaio italiano che si prepara con succo e frutta esotica. È un dolce fresco e genuino, adatto a tutta la famiglia, ideale da portare in tavola a fine pasto, specialmente in estate.


La frutta tropicale è, inoltre, una fonte ricca di antiossidanti, vitamine e minerali che contribuiscono al benessere dell’intero organismo.


Ecco cosa devi fare per preparare un golosissimo tiramisù tropicale!


Per realizzare il tuo tiramisù tropicale, inizia a sbucciare il mango e la papaya, riducili a cubetti e mettili in una ciotola.


Unisci anche il succo Santàl Exotic e i semini dei frutti della passione, 30 g di zucchero e la buccia e il succo del lime; mescola e lascia macerare per almeno 10 minuti.


Nel frattempo, monta a neve gli albumi e a parte monta anche i tuorli con 70 g di zucchero fino a quando non ottieni un composto spumoso.


Al composto unisci il mascarpone, dopo averlo tirato fuori dal frigo 30 minuti prima del suo utilizzo, mescolando con delicatezza dal basso verso l'alto per stemperarlo.


Ora aggiungi anche gli albumi montati, sempre mescolando dal basso verso l’alto per non smontare il tutto.


È arrivato il momento di comporre il tuo tiramisù.


In una pirofila, o su una teglia quadrata o rettangolare stendi prima un po’ di crema, poi inzuppa i biscotti di tipo savoiardi nel succo Santàl Exotic e forma una fila sopra la crema.


Aggiungi anche i pezzetti di frutta tropicale fresca.


Continua a comporre gli strati mantenendo questa sequenza fino a terminare tutti gli ingredienti.


Alla fine guarnisci ancora con alcuni pezzi di frutta esotica e qualche spicchietto di lime.


Lascia riposare in frigo per almeno 3 ore prima di servire il tuo rinfrescante tiramisù tropicale!


Curiosità


Il tiramisù è di sicuro uno dei dolci italiani più amati e conosciuti non solo in Italia, ma anche all'estero. Sulla storia di questo dessert, e sulla sua nascita, circolano tante notizie diverse. Quello che si sa di sicuro, è che il tiramisù è nato a Treviso in un periodo compreso tra la Seconda Metà del Settecento e la Seconda Metà dell'Ottocento. È quasi certa anche la sua origine "scandalosa". Sembra, infatti, che a inventarlo sia stata una maitresse, per ridare vigore ai clienti della sua casa di appuntamenti.


La ricetta originale del tiramisù prevede l'uso di savoiardi imbevuti nel caffè zuccherato, alternati a strati di una crema preparata con uova, zucchero e mascarpone.


Con il tempo, di questa ricetta sono nate tante versioni diverse, molte delle quali prevedono l'aggiunta di frutta.


Tra le varianti più famose del tiramisù ci sono quella alla fragola e quella alla pesca e il golosissimo tiramisù con crema di nocciole.


Tutte queste versioni della ricetta, hanno in comune l'uso dei savoiardi che, invece di essere imbevuti nel caffè, vengono bagnati con del succo di frutta, e l'immancabile crema al mascarpone.


Per preparare un perfetto tiramisù, sia nella versione classica, sia in quella alla frutta, bisogna ricordare innanzitutto di non inzuppare troppo i biscotti, per evitare di ottenere un dolce troppo liquido.


Per la buona riuscita della crema, inoltre, è importante evitare di usare le fruste elettriche per stemperare il mascarpone, o si rischia di farla impazzire.


Ingredienti


300 ml di Succo Santàl Exotic


250 g di mascarpone


250 g di biscotti di tipo savoiardi


3 uova


100 g di zucchero


1 mango


1 papaya


4 frutti della passione


1 lime


Per 4 persone


Procedimento


Il tiramisù tropicale è la rivisitazione di un classico dessert al cucchiaio italiano che si prepara con succo e frutta esotica. È un dolce fresco e genuino, adatto a tutta la famiglia, ideale da portare in tavola a fine pasto, specialmente in estate.


La frutta tropicale è, inoltre, una fonte ricca di antiossidanti, vitamine e minerali che contribuiscono al benessere dell’intero organismo.


Ecco cosa devi fare per preparare un golosissimo tiramisù tropicale!


Per realizzare il tuo tiramisù tropicale, inizia a sbucciare il mango e la papaya, riducili a cubetti e mettili in una ciotola.


Unisci anche il succo Santàl Exotic e i semini dei frutti della passione, 30 g di zucchero e la buccia e il succo del lime; mescola e lascia macerare per almeno 10 minuti.


Nel frattempo, monta a neve gli albumi e a parte monta anche i tuorli con 70 g di zucchero fino a quando non ottieni un composto spumoso.


Al composto unisci il mascarpone, dopo averlo tirato fuori dal frigo 30 minuti prima del suo utilizzo, mescolando con delicatezza dal basso verso l'alto per stemperarlo.


Ora aggiungi anche gli albumi montati, sempre mescolando dal basso verso l’alto per non smontare il tutto.


È arrivato il momento di comporre il tuo tiramisù.


In una pirofila, o su una teglia quadrata o rettangolare stendi prima un po’ di crema, poi inzuppa i biscotti di tipo savoiardi nel succo Santàl Exotic e forma una fila sopra la crema.


Aggiungi anche i pezzetti di frutta tropicale fresca.


Continua a comporre gli strati mantenendo questa sequenza fino a terminare tutti gli ingredienti.


Alla fine guarnisci ancora con alcuni pezzi di frutta esotica e qualche spicchietto di lime.


Lascia riposare in frigo per almeno 3 ore prima di servire il tuo rinfrescante tiramisù tropicale!


Curiosità


Il tiramisù è di sicuro uno dei dolci italiani più amati e conosciuti non solo in Italia, ma anche all'estero. Sulla storia di questo dessert, e sulla sua nascita, circolano tante notizie diverse. Quello che si sa di sicuro, è che il tiramisù è nato a Treviso in un periodo compreso tra la Seconda Metà del Settecento e la Seconda Metà dell'Ottocento. È quasi certa anche la sua origine "scandalosa". Sembra, infatti, che a inventarlo sia stata una maitresse, per ridare vigore ai clienti della sua casa di appuntamenti.


La ricetta originale del tiramisù prevede l'uso di savoiardi imbevuti nel caffè zuccherato, alternati a strati di una crema preparata con uova, zucchero e mascarpone.


Con il tempo, di questa ricetta sono nate tante versioni diverse, molte delle quali prevedono l'aggiunta di frutta.


Tra le varianti più famose del tiramisù ci sono quella alla fragola e quella alla pesca e il golosissimo tiramisù con crema di nocciole.


Tutte queste versioni della ricetta, hanno in comune l'uso dei savoiardi che, invece di essere imbevuti nel caffè, vengono bagnati con del succo di frutta, e l'immancabile crema al mascarpone.


Per preparare un perfetto tiramisù, sia nella versione classica, sia in quella alla frutta, bisogna ricordare innanzitutto di non inzuppare troppo i biscotti, per evitare di ottenere un dolce troppo liquido.


Per la buona riuscita della crema, inoltre, è importante evitare di usare le fruste elettriche per stemperare il mascarpone, o si rischia di farla impazzire.


un sapore fatto di...

Papaya

Il gusto esotico degli antichi Aztechi vive in questo frutto dal gusto dolce e delicato.

Scopri di più
Papaya

Mango

Gustandolo con il suo sapore dolce e corposo vi ritroverete in un batter di ciglia su una spiaggia tropicale

Scopri di più
Mango

Lime

Il frutto che vi disseterà con il suo sapore tropicale e un’infinita freschezza.

Scopri di più
Lime

un sapore fatto di ...

Papaya

Papaya

Il gusto esotico degli antichi Aztechi vive in questo frutto dal gusto dolce e delicato.

Scopri di più

Mango

Mango

Gustandolo con il suo sapore dolce e corposo vi ritroverete in un batter di ciglia su una spiaggia tropicale

Scopri di più

Lime

Lime

Il frutto che vi disseterà con il suo sapore tropicale e un’infinita freschezza.

Scopri di più