Condividi

Pasta frolla allo yogurt - Parmalat

preparazione
Preparazione: 20 min + 30 in frigorifero

Difficoltà
Facile

farina 00 300 gr

Yogurt Zymil bianco senza lattosio 125 gr

zucchero di canna 125 gr

Bicarbonato 5 gr

Uova 1 uovo

Limone 1 limone

Vedi tutti gli ingredienti
Yogurt Bianco Zymil

Dalla bontà e digeribilità del latte Zymil Parmala...

Scopri il prodotto
Yogurt Bianco Zymil

preparazione
Preparazione: 20 min + 30 in frigorifero

Difficoltà
Facile

ingredienti

farina 00 300 gr

Yogurt Zymil bianco senza lattosio 125 gr

zucchero di canna 125 gr

Bicarbonato 5 gr

Uova 1 uovo

Limone 1 limone

Vedi tutti gli ingredienti
Yogurt Bianco Zymil

Dalla bontà e digeribilità del latte Zymil Parmala...

Scopri il prodotto
Yogurt Bianco Zymil

La pasta frolla allo yogurt è una proposta interessantissima per chi vuole preparare una buona crostata o anche dei biscotti golosi senza rinunciare alla leggerezza.

Si tratta di uno degli ingredienti protagonisti di tante tortedipasticceria, ma cosa c'è di più buono di una colazione o di una merenda fatti in casa a base di pasta dalla frolla morbida? Questa pasta frolla dalla consistenza friabile e dal sapore raffinato può essere preparata per tutte le occasioni, da una festa di compleanno a una cena tra amici.

Il procedimento per le ricette base della pasta frolla allo yogurt è molto semplice. Basta munirsi di una ciotola capiente per mescolare gli ingredienti, una spianatoia dove impastare il composto e infine un mattarello per stendere l’impasto del diametro che preferite.

In questa ricetta vi proponiamo di utilizzare lo yogurt bianco al posto del burro, per donare maggiore leggerezza alla vostra frolla. In particolare proponiamo di utilizzare lo Yogurt Bianco Zymil, che garantisce gusto e massima digeribilità a chi è intollerante al lattosio o a chi vuole semplicemente mantenersi leggero. Ma potete scegliere il gusto di yogurt che preferite e rendere la vostra pasta frolla ancora più originale.

La nota speziata della cannella aggiunge un elemento di novità ad una pasta frolla già aromatizzata con la scorza di limone, ma potete anche aggiungere dell'estratto di vaniglia o farcirla con la crema pasticcera o con marmellate di tutti i gusti. Potrete quindi passare alla cottura di una gustosa crostata o di deliziosi biscotti o tenere la pasta frolla in frigorifero e scegliere di realizzare un dolce nei giorni successivi.

Utilizzate la pasta frolla allo yogurt come base per tutte le preparazioni che amate; una volta che l’avrete provata diventerà un must assoluto.

Siete pronti a scoprire questa gustosa ricetta da preparare in casa in pochi semplici passaggi? Seguite i nostri preziosi consigli:


Preparazione

Preparazione: 20 min + 30 in frigorifero
totali

Preparate la vostra pasta frolla allo yogurt prendendo, per prima cosa, il limone e grattugiandone finemente la scorza.

In un recipiente capiente setacciate la farina e unite un pizzico di sale, lo zucchero, il bicarbonato e una quantità di cannella a vostro piacimento (massimo un cucchiaino).

Aggiungete per ultima cosa anche la scorza di limone grattugiata e mescolate il tutto.

Versate tutti gli ingredienti su un piano da lavoro in modo da formare una fontana. Nella parte centrale ponete l’uovo e lo Yogurt Zymil.

Lavorate tutto e amalgamate energicamente, finché non avrete ottenuto un impasto omogeneo e uniforme.

Realizzate, quindi, un panetto e, dopo averlo avvolto nella pellicola alimentare, ponetelo in frigorifero per un periodo tale da portarlo a raggiungere la giusta temperatura, ovvero per una trentina di minuti.

Trascorso il tempo necessario, tirate fuori dal frigorifero la vostra pasta frolla allo yogurt e utilizzatela come preferite.

Curiosità

La ricetta della pasta frolla è davvero molto antica: se ne trovano prime tracce intorno all'anno mille e la sua produzione ha seguito di pari passo la diffusione della canna da zucchero, che iniziò ad essere importata dal Medio Oriente, in particolare dall'Egitto.

La prima testimonianza scritta risale invece al XIV secolo, quando il cuoco di origine francese Guillaume Tirel la citò in un suo antico ricettario.

Un'altra citazione scritta, che sancisce l’inizio del suo successo, risale al XVII secolo, quando Bartolomeo Scappi scrisse della pasta frolla nella raccolta “Opera”, un volume ancora oggi riconosciuto nella gastronomia e arte culinaria. La sua preparazione, così come la conosciamo oggi, risale al XVIII secolo in Francia, quando viene proposta dai pasticceri dell’epoca per la realizzazione di dolci e biscotti.

Deve il suo nome alla sua caratteristica principale: la friabilità.

Tra gli impieghi più noti della frolla vi è la crostata. Ci sono dei segreti per la realizzazione di una base per crostata perfetta: che non si sbricioli e abbia la giusta consistenza.

Innanzitutto, ricordate che la pasta frolla va lavorata velocemente, in modo che l’impasto non si surriscaldi con la manipolazione, pregiudicando la resa della vostra ricetta.

Il riposo in frigorifero è fondamentale: seguite bene le indicazioni della ricetta e non fate lo sconto ai minuti!

Infine, per avere una crostata a regola d’arte, stendete una base di frolla con uno spessore di almeno 1 cm con i bordi alti circa 2,5 cm. In questo modo, la vostra crostata alla crema, o alla marmellata, avrà la giusta consistenza per essere degustata con una forchetta, ma anche a mano con l’aiuto di un tovagliolo.


al bar

Con Zymil ti senti al 100%...
Anche al bar!


Scopri di più

al bar

Con Zymil ti senti al 100%...
Anche al bar!

Scopri di più