Avete voglia di preparare un dolce ma non avete tutti gli ingredienti che vi servono? Stanno arrivando degli ospiti inattesi e non sapete che cosa servire per dessert? Niente paura!

La cucina della tradizione è ricca di ricette per realizzare dei dolci con quello che si ha già in casa. La cucina lombarda, in particolare, è conosciuta per le sue tante versioni della torta di pane raffermo, come la golosa torta miascia.

La torta miascia è un dolce a base di pane e frutta tipico della Lombardia, in particolare della zona di Como.
Per preparare questa torta avrete bisogno di pane raffermo, frutta secca e alcuni frutti tipici del periodo autunnale, come mele e pere. Si tratta, infatti, di un dolce povero, che in passato veniva servito durante le festività o nelle occasioni speciali.

Oggi, con il suo profumo e il suo gusto avvolgenti, la torta miascia è il dolce perfetto da servire a fine pasto o a merenda, magari accompagnandola con una bella tazza di tè.

Prepararla, poi, è davvero molto facile. Anche i pasticceri meno esperti non avranno difficoltà a realizzare questa torta tanto semplice quanto buona.

Seguite tutti i passaggi illustrati nella ricetta, se volete replicare perfettamente questo dolce tipico lombardo.

Preparazione

  1. 1

    Iniziate la preparazione della torta miascia tritando grossolanamente il pane raffermo. Versateci sopra il Latte Zymil UHT Buono Digeribile e lasciatelo ammorbidire per 1 ora. Nel frattempo mettete a mollo l’uvetta in un po’ di acqua tiepida, lasciandola in immersione per circa 20 minuti, poi scolatela e asciugatela.

    Lavate accuratamente anche gli acini d’uva e asciugateli delicatamente con un canovaccio. Lavate e asciugate accuratamente anche la mela e la pera e tagliatele a dadini.

  2. 2

    Quando il pane raffermo si sarà ammorbidito, scolatelo, strizzatelo e mettetelo in una ciotola capiente insieme alla farina 00 e alla farina gialla. Aggiungete poi un pizzico di sale, lo zucchero, l’uovo, la scorza di limone grattugiata, l’uvetta, i pinoli, gli acini d’uva, le gocce di cioccolato e la mela e la pera tagliate a cubetti.

    Adesso amalgamate tutti gli ingredienti con le mani.

  3. 3

    Quando avrete ottenuto un impasto ben amalgamato, versatelo in una tortiera da circa 24 cm di diametro rivestita con carta da forno, spargetevi sopra gli aghi di rosmarino e infornate la torta miascia nel forno preriscaldato a 180° per circa 1 ora.

    Trascorso questo tempo, potete sfornare la torta miascia. Prima di sformarla lasciatela raffreddare, dopodiché disponetela su un piatto da portata e spolveratela con dello zucchero a velo prima di servirla.

     

    Curiosità

    Della torta miascia non esiste una sola ricetta, perché si tratta di un dolce povero, della tradizione contadina, che veniva realizzato con il pane raffermo e gli avanzi che si avevano in casa e si cuoceva sulla brace.


    Un’altra versione
    di questo dolce tipico della cucina lombarda, conosciuto anche come meascia o turta de paisan, che solitamente le famiglie contadine preparavano in occasione delle feste, prevede l’utilizzo di farina 00 e farina di mais al posto del pane raffermo.

    La torta miascia, tuttavia, non è l’unico dolce di questo tipo che si può assaggiare in Lombardia. A seconda della zona che si visita, ci si può imbattere in una diversa ricetta della torta di pane raffermo, conosciuta anche con l’appellativo dialettale di michelacc (pane e latte). Una delle più famose è sicuramente la torta paesana, conosciuta anche come torta nera, che prevede l’aggiunta del cacao all’impasto.

Scopri le altre ricette

Ti aspettano tanti gustosi piatti con cui sorprendere i tuoi ospiti!