Condividi

Camille - Parmalat

preparazione
Preparazione: 10 min Cottura: 20 min

Difficoltà
Facile

ingredienti
Per 6 persone

Carote

Carote 280 gr

Crema di latte

Crema di latte 250 ml

farina 00

farina 00 250 gr

zucchero a velo

zucchero a velo 200 gr

Farina di mandorle

Farina di mandorle 100 gr

Uova

Uova 3

Vedi tutti gli ingredienti
Crema di Latte

Cerchi qualcosa che possa rendere veramente irresi...

Scopri il prodotto
Acquista ora
Crema di Latte

preparazione
Preparazione: 10 min Cottura: 20 min

Difficoltà
Facile

ingredienti
Per 6 persone

Carote

Carote 280 gr

Crema di latte

Crema di latte 250 ml

farina 00

farina 00 250 gr

zucchero a velo

zucchero a velo 200 gr

Farina di mandorle

Farina di mandorle 100 gr

Uova

Uova 3

Vedi tutti gli ingredienti
Crema di Latte

Cerchi qualcosa che possa rendere veramente irresi...

Scopri il prodotto
Acquista ora
Crema di Latte

Desiderate preparare un dolce che sia un'esplosione di gusto e di profumo? La ricetta delle camille, con il suo sapore delicato e il suo gusto avvolgente non vi deluderà. Potrete gustarle in un freddo pomeriggio invernale in compagnia di una tisana calda, oppure al mattino con un succo d'arancia o un cappuccino.

L'incontro tra il sapore delicato delle mandorle e delle carote e la morbidezza conferita dalla Crema di Latte Chef rende questa ricetta semplicemente perfetta. Con le giuste accortezze, potrete ottenere delle tortine buonissime: ricordate che questa preparazione prevede di sfornare delle camille in formato mono porzione, ma approssimando le dosi potrete anche realizzarla in versione torta. A voi la scelta! Il risultato non cambierà, non temete.

Pensate di non essere cintura nera della pasticceria e avete sempre optato per delle camille confezionate? È il vostro momento! Seguendo accuratamente tutti i passaggi vi renderete conto che ci vorrà un batter d’occhio per prepararle, non abbiate paura. Regalerete in questo modo una colazione o una merenda golosissima ai vostri cari.

Pronti per preparare delle camille strepitose? Allacciatevi il grembiule e recatevi in cucina, si inizia! Seguite questo procedimento e il gioco è fatto!


Preparazione

Preparazione: 10 min Cottura: 20 min
totali

Per preparare delle ottime camille, per prima cosa pelate le carote, tagliatele a fette e frullatele in un mixer, fino a ottenere una purea di carote. Dopodiché aggiungete il succo d'arancia filtrato, la Crema di Latte Chef e l'olio di semi a filo. Mescolate con cura tutti gli ingredienti.

In una ciotola montate le uova con lo zucchero a velo, fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Poi aggiungete la purea di carote, la farina di mandorle e amalgamate tutti gli ingredienti. Unite infine la farina e la bustina di lievito setacciate e con l'aiuto di una spatola mescolate il tutto.

Prendete degli stampi a semisfera, oppure dei classici stampi per muffin, avendo cura di inserire dei pirottini. Versate a questo punto l'impasto nei pirottini, facendo attenzione a lasciare 2 cm dal bordo. Inserite in forno le camille a 180° per circa 20 minuti. Prima di sfornarle, fate la prova dello stecchino per essere sicuri che la cottura sia ultimata. Ecco fatto, le vostre camille sono pronte per essere gustate!

Curiosità

Le camille sono un arcobaleno di sapori e profumi. Morbide, e delicate sono adatte anche ad essere servite a merenda o per la colazione dei più piccoli.

Protagoniste di questo dolce sono senza dubbio le carote, ortaggio apprezzato da secoli per le sue proprietà benefiche. Dovete sapere che anticamente, gli Egizi erano soliti utilizzare le carote per curare i soldati feriti durante le battaglie, per velocizzare la cicatrizzazione, mentre i Romani le consumavano in quanto credevano che avessero delle proprietà afrodisiache. Secondo una leggenda inglese, inoltre, il fiore di carota, se raccolto in una notte di luna piena, avrebbe favorito la fertilità delle donne, le quali quindi erano solite adornarsi i capelli con questi fiori, simbolo di buon auspicio di fecondità. Incredibile vero?

È curioso sapere che inizialmente le carote non erano concepite come alimento per gli uomini: venivano utilizzate anche come foraggio per gli animali, in quanto essendo molto dure si rivelarono perfette. Volete sapere chi fu la prima ad introdurle nell'alimentazione? Caterina de Medici, a cui si deve anche l'invenzione della "salsa colla", la besciamella, introdusse per la prima volta le carote come alimento commestibile. Ancora oggi dovremmo ringraziarla per la sua intuizione!

Il colore arancione è per noi caratteristico di questo dolce ortaggio, ma non è sempre stato così. Questo colore sembra essere stato architettato ad hoc da dei contadini olandesi tra il XVI e XVII secolo, per rendere omaggio a Guglielmo D'Orange, punta di diamante della dinastia regnante in Olanda, fautore della rivolta dei Paesi Bassi contro l'egemonia spagnola.

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download