Condividi

Farrotto - Parmalat

preparazione
Preparazione: 30 min Cottura: 60 min

Difficoltà
Facile

ingredienti
Per 4 persone

Crema di latte

Crema di latte 350 ml

Zucca

Zucca 1

Sedano

Sedano 1

Carote

Carote 1

cipolla

cipolla 1

Patate

Patate 2

Vedi tutti gli ingredienti
Crema di Latte

Cerchi qualcosa che possa rendere veramente irresi...

Scopri il prodotto
Acquista ora
Crema di Latte

preparazione
Preparazione: 30 min Cottura: 60 min

Difficoltà
Facile

ingredienti
Per 4 persone

Crema di latte

Crema di latte 350 ml

Zucca

Zucca 1

Sedano

Sedano 1

Carote

Carote 1

cipolla

cipolla 1

Patate

Patate 2

Vedi tutti gli ingredienti
Crema di Latte

Cerchi qualcosa che possa rendere veramente irresi...

Scopri il prodotto
Acquista ora
Crema di Latte

Il farrotto è una di quelle ricette tanto semplici quanto gustose che si possono preparare con facilità in casa e ottenere un risultato squisito proprio come al ristorante. Vi servirà solo un po' di tempo per la cottura in padella, ma il risultato ne varrà la pena e non richiederà passaggi complicati.

Il farrotto si presenta come un risotto ma a base di cereali, cosa che lo rende allo stesso tempo parte della nostra cucina tradizionale ma con un tocco di originalità. Potrete servirlo per i vostri pranzidella domenica in compagnia, ma anche per una cena con gli amici in un'occasione speciale. Il farrotto ha un sapore unico e delicato che soddisferà il palato di tutti i vostri ospiti!

Per questa ricetta vi basteranno pochi ingredienti: il farro, la zucca, le verdure per formare il brodo vegetale e ovviamente i condimenti. Vi mostreremo tutte le fasi del procedimento per formare quattro porzioni di farrotto, con tutti i consigli per cucinarlo con un gusto unico e prelibato: il segreto è l'aggiunta della Crema di Latte Chef a fine cottura, per far mantecare il farrotto proprio come si fa con il riso, conferendo la tipica consistenza cremosa che fa la differenza.


Preparazione

Preparazione: 30 min Cottura: 60 min
totali

Per preparare la ricetta del farrotto per prima cosa iniziate dal brodo vegetale: prendete sedano, patate, carota e cipolla e pulite accuratamente togliendo la buccia e lavando sotto acqua corrente, poi fate a pezzetti di medie dimensioni. A questo punto mettete tutte le verdure in una pentola capiente con un po' d'acqua salata, aggiungete un rametto di prezzemolo e fate bollire.

Fate bollire il il brodo caldo per circa mezz'ora, quindi procedete con la preparazione della zucca: eliminate i semi interni e la buccia, poi fate a pezzetti la polpa e aggiungetela in una padella con un filo di olio EVO, quindi fate rosolare per qualche minuto a fuoco basso aggiungendo un pizzico di sale.

A questo punto aggiungete il farro perlato nella padella insieme alla zucca e mescolate, poi con un mestolo bagnatelo di brodo facendolo cuocere a fiamma media. Aspettate che il farro assorba il brodo, quindi aggiungetene ancora, procedendo in questo modo per circa 30 minuti, fino a quando il farro non sarà cotto, quindi aggiungete la Crema di Latte Chef per farlo mantecare a fiamma spenta e servite in un piatto da portata.

Curiosità

Il farrotto è una ricetta semplice, e proprio per questo la sua bontà dipende dai dettagli: prima di tutto dovrete scegliere quale tipo di farro utilizzare per la vostra preparazione a seconda dei vostri gusti. Esiste per esempio il farro monococco, la varietà più antica di farro, coltivata in Medio Oriente e caratterizzata dai chicchi molto piccoli: non è molto indicato per preparare impasti mentre invece è delizioso se gustato condito come in questa ricetta.

Il farro dicocco invece è meno comune, ma viene coltivato negli ultimi tempi anche in Garfagnana, una zona della Toscana: i suoi chicchi sono di medie dimensioni e si adattano alla riduzione in farina per preparare pane e pasta.

Infine esiste il farro spelta, il tipo con i chicchi più grandi che ha visto la sua prima coltivazione nelle zone del Mar Caspio. Ha un colore scuro e un sapore molto intenso, ed è il tipo di farro maggiormente utilizzato per la panificazione in alternativa alla farina di grano, rispetto alla quale ha una percentuale molto più bassa di glutine.

Dovete anche sapere che ogni tipologia di farro si può poi trovare nella versione integrale o perlata, a seconda della lavorazione: il farro è integrale quando i chicchi possiedono ancora tutte le loro parti, anche la pellicola esterna chiamata glumetta. Al contrario il farro si chiama perlato quando è stato lavorato in modo che abbia perso la glumetta esterna: per ottenere questo risultato la superficie del chicco viene graffiata, e in questo modo diventa più chiara e si ottiene la perlatura.

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download