Condividi

Patate alla lionese - Parmalat

preparazione
Preparazione: 15 min Cottura: 60 min

Difficoltà
Facile

ingredienti
Per 4 persone

Patate

Patate 1 kg

besciamella leggera

besciamella leggera 400 ml

Cipolla dorata

Cipolla dorata 250 gr

Pangrattato

Pangrattato 20 gr

Burro

Burro 15 gr

Olio evo

Olio evo Q.B.

Vedi tutti gli ingredienti

preparazione
Preparazione: 15 min Cottura: 60 min

Difficoltà
Facile

ingredienti
Per 4 persone

Patate

Patate 1 kg

besciamella leggera

besciamella leggera 400 ml

Cipolla dorata

Cipolla dorata 250 gr

Pangrattato

Pangrattato 20 gr

Burro

Burro 15 gr

Olio evo

Olio evo Q.B.

Vedi tutti gli ingredienti

Le patate alla lionese sono una ricetta che diventerà un must dei vostri pranzi domenicali: un contorno dal sapore appetitoso e delicato, perfetto per tutte le occasioni! Possono essere servite con secondi di pesce o di carne, fare compagnia ad altri contorni di verdure o essere semplicemente servite come piatto unico, arricchite da qualche salume. Una preparazione dalle mille declinazioni, un asso nella manica da sfoderare quando si è a corto di idee.

L'incontro delle patate con la besciamella e le cipolle lascerà i vostri ospiti a bocca aperta: un contorno gustoso e saporito, adatto anche ai palati dei più piccini; vedrete che nessuno esiterà a chiedervi il bis!

Cosa aspettate? Preparate delle deliziose patate alla lionese, vi basteranno una padella per la cipolla, una pirofila e il gioco è fatto! Vedrete che goduria il tocco della Besciamella Leggera Chef capace di donarvi un concerto di sapori e consistenze nel palato! L'incontro tra una deliziosa crosticina e la besciamella vellutata sarà il protagonista del piatto.

Ecco a voi il procedimento per preparare delle deliziose patate alla lionese:


Preparazione

Preparazione: 15 min Cottura: 60 min
totali

Per preparare le patate alla lionese, per prima cosa sbucciate le patate e tagliatele a rondelle di uno spessore di circa 2 cm, poi lessatele in acqua salata per almeno un quarto d'ora. Mentre le patate cuociono, tagliate le cipolle a metà e poi a fette sottili. In una pentola fate sciogliere del burro con dell'olio EVO a fuoco basso e poi fate rosolare le cipolle per qualche minuto. Aggiungete poi un mestolo d'acqua di cottura delle patate e lasciate stufare per circa 15 minuti.

Quando le patate saranno cotte, scolatele e fatele raffreddare. Nel frattempo versate la Besciamella Leggera Chef in una pentola e aromatizzatela con della noce moscata. A questo punto sul fondo imburrato di una pirofila, cospargete del pangrattato e disponete sopra le patate senza sovrapporle.

Aggiungete sopra le patate le cipolle stufate, la besciamella e del prezzemolo tritato. Ripetete l'operazione fino all'esaurimento degli ingredienti, lasciando come ultimo strato la besciamella, le cipolle stufate e il prezzemolo. Fate cuocere in forno statico a 180° per 15 minuti. Gli ultimi 5 minuti impostate la modalità grill a 250° per ottenere una deliziosa crosticina. Tirate fuori la teglia dal forno e fatela intiepidire qualche minuto prima di servire. Buon appetito!

Curiosità

L'origine delle patate alla lionese intreccia le sue radici con una personalità incredibile della storia: Caterina de' Medici. Chiamata la regina madre, si dice che il re non muoveva un dito senza che lei lo sapesse. Moglie di Enrico II, re di Francia, è ricordata come una donna molto influente politicamente, con una storia tra luci e ombre.

Secondo la leggenda, Caterina de' Medici chiese rinforzo a dei cuochi fiorentini tra le sue mura domestiche francesi, in preda alla nostalgia della sua città natale. Questi cuochi avevano il compito di valorizzare gli ingredienti tipici della cucina d'oltralpe, armati della sapienza culinaria sviluppata in Italia. Dall'incontro delle prelibatezze francesi e l'abilità dei cuochi fiorentini presero forma moltissime ricette, tra cui le patate alla lionese. Si chiamano "alla lionese" proprio perché in quella regione si sviluppò maggiormente questo crocevia di sapori; si ritrova traccia di questo nome in un glossario culinario risalente al 1806, chiamato "Le Cuisinier impérial d'André Viard".

In questa ricetta è protagonista anche la besciamella, altra preparazione ricondotta a Caterina de' Medici: chiamata inizialmente a Firenze come "salsa colla", ottenuta bollendo il latte a fuoco basso per moltissimo tempo con un brodo di carne impreziosito da spezie, la regina madre poi la esportò a Parigi a seguito del suo matrimonio.

Il nome "salsa colla" è menzionato in un ricettario risalente al XV secolo, diffuso come "La cucina Medicea". I cuochi francesi in seguito interpretarono la salsa colla secondo la loro tradizione, dedicando la creazione a Louis de Béchameil, marchese appartenente all'alta società.

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download