Condividi

Parmalat - logo

Come rimettersi in forma dopo le feste

Durante le festività è impossibile rinunciare alle pietanze tradizionali anche se a casa vi aspetterà la prova della bilancia.


Godersi questi giorni di festa non è un male, anzi farà bene al vostro umore e se vi ritroverete con qualche chilo di troppo non dovete disperarvi. A tutto c’è un rimedio!


Molti alimenti, grazie alla loro azione detox, possono aiutarvi a farvi sentire meglio, eliminando il senso di gonfiore e pesantezza. Con una giusta dose di buona volontà e attività fisica riuscirete a raggiungere il vostro obiettivo.


Cosa aspettate? Prendete ispirazione dai nostri consigli utili su come rimettersi in forma dopo le feste!


Sgonfiarsi dopo le abbuffate delle feste


Dopo le feste, con i pranzi interminabili e le cene abbondanti, è sempre il momento di fare i conti con la propria bilancia. Sicuramente avrete bisogno di concedervi un po’ di tempo per recuperare il peso forma e non sentirvi più gonfi e appesantiti. Per far ciò devono essere seguiti alcuni accorgimenti.


A seguito di un pasto abbondante, nonè consigliabile ridurre drasticamente lequantità di cibo poiché si potrebbe incorrere in un circolo vizioso di abbuffate e digiuni con conseguenti oscillazioni di peso e nervosismo.


L’ideale è quindi ricominciare con un’alimentazione adeguata e varia, scegliendo con cura la qualità degli alimenti che si vogliono consumare. È bene evitare anche i pasti fuori casa o piatti particolarmente elaborati. Dovrete incrementare il consumo di verdura, frutta, cereali e legumi, cercando di combinare il tutto in piatti unici che con i loro colori e il loro sapore possano essere invitanti ma anche sazianti.


In questo modo potrete tornare in forma in modo naturale e sano, senza creare squilibri alimentari.


Cosa portare a tavola per rimettersi in forma


Per drenare e sgonfiare l’organismo ci sono alcuni alimenti molto indicati che vengono definiti appunto detox poiché sono in grado di depurare l’organismo. Facilitano l’eliminazione di liquidi in eccesso, che possono essere la causa di gonfiore dopo le feste, ed eliminano il senso di pesantezza.


Eccone alcuni:



  • zenzero, che oltre ad avere proprietà digestive, ha virtù disintossicanti;

  • cavoletti di bruxelles, ricchi di fibre e vitamine;

  • mirtilli rossi, con proprietà antiossidanti e antinfiammatorie e che sono in grado di ridurre il rischio di malattie cardiache, infarti e ipertensione;

  • carciofi e finocchi, sono in grado di purificare l’intestino, facilitano l’eliminazione delle tossine e hanno anche un effetto diuretico;

  • lenticchie, essendo ricche di fibre aiutano la digestione e il funzionamento dell’intestino;

  • barbabietole rosse, sono ricche di vitamine e sali minerali e con le loro proprietà antiossidanti contribuiscono ad aiutare il fegato nell’eliminazione delle tossine;

  • curcuma, rosmarino e timo, che sono in grado di sostituire il sale e apportare benefici grazie alle loro proprietà antiossidanti.


Anche gli alimenti ricchi di potassio, come la frutta disidratata, i legumi, le noci, le patate, gli avocado, gli spinaci, i kiwi e le banane, sono ottimi per evitare la ritenzione idrica accumulata nel periodo delle festività, essendo il cibo più salato rispetto a quello preparato a casa.


Per aiutare questo processo depurativo è consigliabile bene almeno 2 l di acqua al giorno e per iniziare la giornata potete bere un bicchiere di acqua tiepida con succo di limone. Questa combinazione è l’ideale per drenare e sgonfiare l’organismo. L’acqua inoltre contiene molti sali minerali, utili a mantenere il buon umore, e in commercio è possibile trovare delle acque aromatizzate con aggiunta naturale di vitamine e minerali.


Sotto questo aspetto risultano ottime anche le tisane soprattutto quelle di carciofo, finocchio e melissa che aiutano anche la digestione. Anche le zuppe e le vellutate sono ottime, specie se preparate con alimenti disintossicanti.


Una volta che avrete terminato questa fase di depurazione con i cibi detox, alimenti magri e ricchi di fibre e verdure, dovrete riprendere un'alimentazione equilibrata. Dovrete prediligere cibi freschio cotti al vapore, verdure, frutta, cereali integrali: tutti alimenti ricchi di fibre, vitamine, minerali e sostanze antiossidanti che vi aiuteranno a raggiungere il vostro scopo e a stare meglio.


Quali alimenti limitare


Dopo che si è mangiato troppo, soprattutto se si tratta di alimenti ricchi di grassi e zuccheri, l’organismo fa fatica a eliminare tutte le tossine poiché gli organi digestivi sono messi a dura prova. Per questo motivo l’alimentazione dopo questi giorni di festa in cui si mangia troppo deve essere controllata. Stanchezza, senso di gonfiore e pesantezza sono tutti segnali che ci manda il nostro organismo.


È bene quindi sapere quali alimenti sono da evitare per consentire al corpo di riprendersi in modo giusto. I primi alimenti da eliminare sono senz’altro le fritture, gli insaccati, i formaggi grassi, i dolciumi e i cerealiraffinati; questo per almeno 4 settimane.


Evitate i cibi grassi, gli zuccheri e i dolci e continuate a prediligere alimenti magri, quali carni bianche, pesce, latticini magri. Limitate anche i carboidrati e se proprio non potete farne a meno, cercate di consumarli in dosi contenute ed è preferibile che siano integrali.


Sarà importante anche non esagerare con le quantità. State attenti al consumo di sale poiché il sale, in esso contenuto, provoca ritenzione dei liquidi. Evitate perciò anche prodotti confezionati molto salati come snack, patatine e così via.


Anche le bevande zuccherate gassate dovranno essere evitate poiché oltre a contenere anidride carbonica, che genera un senso di gonfiore e pesantezza, riempiono il vostro organismo di zuccheri senza dissetarvi. La vostra glicemia aumenterà e quando crollerà avrete un senso di fame, oltre ad aver assunto delle calorie in più con la bibita.


Perché è meglio non saltare i pasti?


Una cosa da evitare assolutamente è il digiuno per cercare di compensare gli eccessi dei pasti festivi. Saltare i pasti rischia di avere un effetto controproducente: l’organismo ne sarà disorientato e penserà di essere in un periodo di emergenza. Questo meccanismo porterà all’accumulo di riserve con una conseguente difficoltà nel suo smaltimento successivo: il metabolismo rallenterà e il risultato sarà l’aumento di peso! Lo stesso discorso varrà anche per un’alimentazione non adeguata, come ad esempio la scelta di mangiare solo un tipo di alimento, come la frutta.


Dopo un pasto eccessivo, è bene cercare di compensare mangiando in modo corretto, scegliendo le combinazioni di alimenti corrette. Un’ottima combinazione è l’affiancare degli alimenti ricchi di proteine, in grado di dare un senso di pienezza e, allo stesso tempo, di mantenere la massa muscolare, con delle verdure crude senza olio o cotte al vapore, che saranno ricche di fibre, vitamine e minerali e quindi ottime per donare salute all’organismo.


Potete concludere poi con unoYogurt Zymil alla Greca Biancosenza grassi che vi fornirà non solo delle proteine in più ma anche il calcio, minerale essenziale per la salute delle ossa. Un pasto di questo tipo vi consentirà di saziarvi ma allo stesso tempo sgonfiare e non appesantirvi ulteriormente.


Come fonti di proteine sono ideali le uova, le carni bianche, il pesce o i latticini magri, per le verdure potete variare come più volete a patto che siano cotte al vapore o, se crude, condite con pochissimo olio e sale.


La frutta sarà perfetta come spuntino di metà mattina e merenda: sarà una soluzione perfetta per saziare il corpo e arrivare ai pasti con il giusto appetito. Delle ottime alternative alla frutta sono lo Yogurt Zymil Zero Grassi Bianco, la frutta secca e le gallette integrali.


Assicuratevi quindi di consumare i pasti regolarmente, suddividendo le calorie in modo adeguato durante la giornata: colazione, pranzo, cena e due spuntini, uno a metà mattina e l’altro a metà pomeriggio. Mangiare troppo in un singolo pasto allargherà le pareti dello stomaco con il conseguente aumento della capacità gastrica che porterà a non avere un senso di sazietà e quindi gradualmente al sovrappeso.


Ricordatevi anche di mangiare lentamente, facendo dei bocconi piccoli. In questo modo darete il tempo all’organismo per inviare il segnale di sazietà al cervello.


L'importanza dell'attività fisica


Anche l’attività fisica sarà molto importante per aiutare a tenervi in forma e a buttare giù i chili di troppo dopo le feste. Non avrete bisogno di fare maratone, non preoccupatevi. Per un’attività fisica moderata saranno sufficienti 30-40 minuti al giorno per almeno 3 volte a settimana.


L’ideale è un tipo di allenamento aerobico, ovvero corsa, bicicletta, nuoto ma anche una semplice camminata, da unire anche a qualche esercizio che possa aiutarvi a tonificare i vostri muscoli. Non dimenticate di fare un po’ di riscaldamento e di stretching in modo da preparare il vostro corpo all’attività fisica. Scegliete le attività che più vi piacciono e vedrete che non ve ne pentirete.


L’importante sarà la costanza e la forza di volontà: ogni risultato si può ottenere soltanto con l'impegno. Non fatevi abbindolare da promesse di risultati miracolosi e immediati. È sempre buona norma rivolgersi a un professionista che saprà darvi le migliori indicazioni riferite al vostro caso specifico.


prossimo articolo

“Effetto Matrice”: il latte analizzato nel suo complesso

LEGGI