Condividi

Parmalat - logo

Colazione senza glutine: cosa mangiare

Dopo mesi di sofferenza, avete finalmente ricevuto i vostri risultati del test per la celiachia. Positivo. La vostra alimentazione dovrà subire un notevole cambiamento, ma non temete: esistono tante varianti alimentari, non vi resterà che scegliere la vostra alternativa preferita.


Se state ripianificando il vostro menù settimanale, ecco a voi delle idee per un pasto importante, la colazione. Qui di seguito troverete anche delle informazioni inerenti al glutine e consigli utili per una dieta mirata e al tempo stesso soddisfacente per il palato!


Dove si trova il glutine


Il glutine, dal latino “colla” è un agglomerato di proteine, connotato dalla peculiarità di essere insolubile nell’acqua. Questo rende questa proteina perfetta per degli impasti viscosi ed elastici. Ciò che porta alla sensibilizzazione alla patologia è la presenza di una particolare proteina, la gliadina, la quale innesca una risposta immunitaria consistente da parte dei soggetti intolleranti. I disturbi correlati alla celiachia sono molteplici, tra cui infiammazione intestinale, gonfiore addominale, senso di stanchezza diffuso e perdita di peso.


Generalmente il glutine è presente in alcuni cereali e in alimenti inaspettati. Ecco a voi una lista degli alimenti vietati:



  • grano, in farine, semole e amidi;

  • segale, tutti i preparati con questo cereale, tra cui i gnocchi di patate;

  • avena, dunque nei fiocchi di avena, farina di avena e bevande a base di avena;

  • spelta, dunque nel cous cous;

  • orzo, occhio agli gnocchi alla romana;

  • farro;

  • kamut;

  • muesli;

  • seitan;

  • bulgur.


Tra gli alimenti permessi troviamo invece:



  • riso;

  • legumi;

  • grano saraceno;

  • miglio;

  • frutta e verdura;

  • uova;

  • carne;

  • pesce;

  • latte e i suoi derivati;

  • mais;

  • caffè.


I celiaci dunque dispongono di un ampio ventaglio di cibi naturalmente senza glutine, per cui non è difficile oggi evitare il frumento e al tempo stesso avere una dieta ricca e salutare. Inoltre, la diffusione crescente dei soggetti impattati da questa intolleranza ha suscitato un maggior interesse sul benessere fisico e sul rischio per il corpo.


Il Ministero della Salute per permettere di mangiare prodotti senza rischio e per semplificare il riconoscimento degli alimenti privi di glutine, ha imposto alle aziende produttrici di indicare sul prodotto mediante una spiga barrata solo i prodotti che contengono meno del 20 ppm di glutine nel prodotto.


L’Associazione Italiana per Celiaci (AIC) è un punto di riferimento per i soggetti celiaci, nata per risolvere i loro dubbi e per sostenerli, informandoli sui danni cronici che possono subire non seguendo una dieta mirata.


Cereali senza glutine per colazione


Quando si dice che il buongiorno si vede dal mattino: al risveglio, la prima colazione è fondamentale. Se siete affranti nel dover lasciare la vostra colazione tradizionale con cappuccino e brioche al mattino, non disperatevi: esistono tantissimi cereali naturalmente privi di glutine.


Non sapete dunque cosa mangiare a colazione? Non preoccupatevi, potete scegliere di mangiare al mattino dei corn flakes con un bicchiere di latte fresco, oppure provare dei cereali più particolari come l’amaranto e la quinoa: in commercio ci sono così tante alternative che vi sbizzarrirete nello scegliere il vostro preferito!


Se desiderate invece mangiare qualcosa di fatto in casa, potete provare una ricetta di tendenza proveniente dalla tradizione anglosassone, il porridge. Potete prepararlo a partire di fiocchi d’avena senza glutine, controllando che sulla confezione acquistata sia presente la spiga barrata voluta dal Ministero della Salute.


Procurati i fiocchi d’avena, scegliete un liquido di vostro piacimento: andrà benissimo dell’acqua, oppure latte vaccino o vegetale. Come condimento al porridge potete aggiungere della frutta secca, come mandorle o noci; o in estate potete preferire della frutta fresca. Per arricchirlo potete aggiungere a piacimento della cannella o del miele per dolcificarlo a vostro gradimento.


Se volete sapere come preparare un ottimo porridge, ecco a voi le indicazioni: vi stupirete per la facilità!


Versate l’acqua o il vostro liquido preferito, come ad esempio il latte di soia, in un pentolino con i fiocchi d’avena senza glutine. A questo punto aggiungete i vostri zuccheri preferiti, e a fuoco basso lasciate cuocere i fiocchi.


Quando questi avranno assorbito tutta l’acqua, il porridge sarà pronto per essere condito. Buon appetito!


La versione italiana del porridge, è la crema di riso al latte, che ha lo stesso procedimento del porridge: basta sostituire l'avena con il riso e cuocerlo nel latte bollente aromatizzato con vaniglia o limone.


Se andate di fretta, la colazione preferita dei celiaci è yogurt greco, miele e noci. Rapida da preparare e al tempo stesso buonissima!


Se invece desiderate gustare al mattino un’ottima fetta biscottata con la marmellata e un buon tè freddo, dovete sapere che le gallette di riso sostituiscono alla perfezione le fette biscottate: provatelo con la vostra confettura o marmellata preferita, non ne farete più a meno.


Un’altra ottima idea per una colazione dolce sono i pancake: potete utilizzare un mix di farine senza glutine per farli e condirli come preferite. Dunque meglio evitare le merendine, alimenti a rischio per i celiaci. Provate ad esempio questi sfiziosi pancake di grano saraceno.


Biscotti da colazione senza glutine


Siete stufi dei prodotti industriali? Annotatevi questa ricetta di biscotti senza glutine con scaglie di cioccolato, per un inizio della giornata super!

Non solo ottimi vicino a gustose spremute, questi biscotti senza glutine sono perfetti anche come snack da sgranocchiare durante la giornata o da gustare con calde tisane!


Avrete bisogno di questi ingredienti:



  • Farina di riso o preferita 250 gr

  • Gocce di cioccolato 140 gr

  • Burro 100 gr

  • Zucchero 80 gr

  • Uova 1

  • Vanillina 3 gr

  • Lievito istantaneo per dolci 12 gr


Per prima cosa fate sciogliere il burro in un pentolino. Dopodiché cominciate a montare l’uovo con lo zucchero, aggiungete successivamente la farina, il lievito e la vanillina. A questo punto incorporate il burro fuso raffreddato e mescolate tutti gli ingredienti con cura.




Aggiungete le gocce di cioccolato,
date forma all’impasto e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno dieci minuti. Trascorso il tempo di riposo, formate i vostri biscotti, in modo che ogni biscotto sia di uguale quantità all’altro, per garantire una cottura uniforme.


Cuocete in fondo statico per 10 minuti a 180°. Lasciateli raffreddare e gustateli!


Un'ottima alternativa ai biscotti sono senz'altro delle barrette fatte in casa con la vostra frutta secca preferita. Basterà una colata di cioccolato fondente ad unire i vostri frutti preferiti, e gioco sarà fatto! Un grande apporto energetico per tutta la famiglia!


Torte per la colazione senza glutine


Per partire con il piede giusto è fondamentale fare una prima colazione ricca e nutriente.


Se avete bisogno di una ricarica di energia, preparatevi una buona torta per la colazione. Farete sorridere tutta la famiglia! Se credete che il risultato possa essere compromesso a causa dell’uso di farine alternative, vi sbagliate! La farina di riso o quella di mandorla sono degli ottimi sostituti.


Qui di seguito la ricetta della torta di carote senza glutine:



  • Carote 350 gr

  • Zucchero 150 gr

  • Olio di arachidi 120 ml

  • Farina di mandorle 250 gr

  • Olio di arachidi 70 gr

  • Zucchero 170 gr

  • Arancia 1

  • Uova 3

  • Vanillina 3 gr


Per preparare una torta senza glutine, per prima cosa montate i tuorli con lo zucchero, fino a ottenere un composto spumoso.


Dopodiché grattugiate con cura le carote, levate l’acqua in eccesso e frullatele. A questo punto unite al composto di uova l’olio, la vanillina, la buccia di un’arancia grattugiata, la farina e mescolate con cura il composto.


Ricordatevi di stare attenti alle contaminazioni crociate, utilizzate degli utensili ben puliti ed evitate il contatto con sostanze contenenti il glutine per garantirvi una sicurezza alimentare.


Versate l’impasto in uno stampo per torte per 40 minuti a 180°. Buon appetito!


Un consiglio: potete gustare la torta servendola con la buonissima Chef Panna senza Lattosio, per dare un tocco di freschezza!


Colazione salata senza glutine


Se siete a corto di idee per la colazione, perché non valutate di prepararvi una buona colazione salata? Ci sono tantissime ricette gluten free adatte a un’alimentazione equilibrata, senza impiegare cibi specifici o pretrattati. Ricordiamo inoltre che sono moltissimi gli alimenti naturalmente privi di glutine, quindi niente panico.

Per un buon fabbisogno energetico giornaliero, una buona colazione è davvero fondamentale. Potete dunque iniziare la giornata con la giusta carica di energie con dell’avocado spalmato su delle gallette di mais, condito con del peperoncino e succo di limone o con delle uova strapazzate o una semplice frittatina farcita con erba cipollina. O perché no, potete farvi una gustosissima omelette salata! A voi la scelta! Provate ad esempio queste omelette ripiene da leccarsi i baffi!


Se avete voglia di mettervi ai fornelli, un’ottima ricetta è quella tipica bretone, le crêpe di grano saraceno: potete farcirle con del salmone affumicato, formaggio spalmabile e erba cipollina.

Insomma, esiste una soluzione per tutti i gusti!


Se siete incuriositi dalle crêpes bretoni, ecco a voi la ricetta versione gluten free a base di prosciutto crudo:



  • Latte 250 ml

  • Emmental o formaggio morbido preferito 200 gr

  • Prosciutto crudo 200 gr

  • Farina di grano saraceno 150 gr

  • Uova 6

  • Burro 25 gr

  • Sale q.b.


Come prima cosa, preparate l'impasto delle crêpes: fondete una parte del burro in un pentolino a fiamma bassa e lasciatelo intiepidire. Mentre il burro si raffredda, sbattete le uova, aggiungete il sale, il burro e la farina setacciata. Mescolate con cura e aggiungete infine il latte a filo, fino ad ottenere un composto omogeneo e privo di grumi.


Lasciate riposare la pastella per circa 30 minuti in frigorifero. Dopodiché sciogliete una noce di burro in una padella antiaderente e fatela riscaldare. Versate un mestolo di pastella e date forma alla crepe ruotando la padella.


Cuocete per lato per un paio di minuti. Quando girate dal lato opposto la crêpe, aggiungete una fetta di prosciutto e formaggio, l'uovo e regolate di sale e di pepe. Lasciate cuocere fino a quando l'uovo sarà cotto. A questo punto, chiudete i bordi della crepe, dando una forma quadrata.


Ripetete l'operazione per tutte le crêpes. Ecco fatto!


prossimo articolo

Benefici del cocco: tutto quello che c’è da sapere

LEGGI