Condividi

Parmalat - logo

Come servire la frutta in modo originale

Siete alla ricerca di idee sfiziose per servire la frutta? Se volete stupire i vostri ospiti o semplicemente provare dei nuovi modi per invogliare anche i più piccoli a mangiare un po’ di frutta invece delle solite merendine del supermercato, ecco a voi alcuni consigli su come servire la frutta in modo originale!


Ogni occasione sarà buona: sia d’estate che durante il resto dell’anno, a merenda o dopo i pasti, per cene informali o buffet.


Spiedini di frutta, macedonia, composizioni di frutta, sono tantissimi i modi con cui potete servirla. Ciò che vi occorre è un po’ di creatività e vedrete che sarà tutto molto semplice.


Come preparare degli spiedini di frutta


Gli spiedini di frutta sono molto semplici e veloci da fare, adatti sia per una merenda a casa o in spiaggia, sia come dessert alternativo alla classica macedonia. Basterà sbucciare e tagliare a tocchetti la frutta più grande, come la mela, il melone, il cocomero, o semplicemente infilzare quella più piccola, come le fragole o l’uva, con i pratici bastoncini che vendono al supermercato.


Scegliete sempre frutta di stagione e, quando possibile, a chilometro zero. Così potrete beneficiare di tutti i nutrienti della frutta di stagione e risparmiare.


Sbizzarritevi nel creare varie composizioni, optando per della frutta con colori diversi. Avete l’imbarazzo della scelta: ananas, fragole, kiwi, melone, ciliegie e così via. Potete servirli anche con dello Yogurt Zymil alla Greca Bianco oppure versare sopra il vostro spiedino un filo di cioccolata e granella di nocciole. I vostri ospiti sicuramente li apprezzeranno molto come dolce di fine pasto.


Oltre ai classici spiedini di frutta fresca potete preparare anche degli spiedini caramellati o brinati.


Per preparare gli spiedini caramellati innanzitutto scegliete la frutta che volete utilizzare e nella quantità che vi occorre in base a quanti spiedini volete preparare. Lavatela, asciugatela e tagliatela a cubetti. Infilate i pezzi nello spiedino alternando i vari frutti con colori diversi.


Preparate poi il caramello facendo sciogliere in un pentolino antiaderente dal fondo spesso dello zucchero insieme all’acqua. Tenete conto del fatto che per preparare circa otto spiedini, vi occorreranno 8 cucchiai di zucchero e due di acqua. Cuocete mescolando di tanto in tanto fino a quando lo zucchero non avrà un colore ambrato.


Una volta che sarà pronto, poggiate gli spiedini in un piatto ricoperto con della carta da forno e versate su ogni spiedino il caramello a filo aiutandovi con un cucchiaio. Fate raffreddare e servite. Ecco a voi un’alternativa golosa e semplice!


Gli spiedini di frutta brinati fanno al caso vostro se volete un’alternativa più elegante, da servire magari per un buffet. Ecco come si preparano: lavate la frutta che avete scelto per realizzare i vostri spiedini e fatela scottare nell’acqua bollente per un paio di minuti. Lasciate asciugare, tagliate la frutta a tocchetti e poi infilatela nei bastoncini.


Sbattete poi un albume in una ciotola e intingeteci gli spiedini. Sgocciolateli e infine passateli nello zucchero semolato finissimo o, se gradite, nel cocco in polvere. Disponeteli man mano in diagonale su un piatto rettangolare o in cerchio se state utilizzando un vassoio rotondo. Ora siete pronti per servirli in tavola! Se non volete utilizzare l’albume, potete preparare uno sciroppo, con zucchero e acqua ad esempio, con cui spennellare gli spiedini per far attaccare lo zucchero in granelli.


Se volete proporre gli spiedini di frutta come merenda per i bambini, divertitevi a tagliare e sagomare la frutta con le forme più divertenti! Potete farvi aiutare da loro anche nella preparazione.


Ricordatevi di versare del succo di limone sui vostri spiedini di frutta fresca se avete intenzione di consumarli in un secondo momento e non subito. In questo modo la frutta non diventerà nera.


Come servire la macedonia


La macedonia è un vero e proprio classico per servire la frutta: frutta di stagione, succo di limone e, per i più golosi, un’aggiunta di zucchero. È un dolce da poter consumare a merenda o alla fine di un pasto, sia per grandi che piccini, genuino e nutriente.


Può essere preparata con qualsiasi tipo di frutta a seconda della stagione: mele, pere, kiwi, banane, pesche, anguria e così via. Potete aggiungere anche degli ingredienti, come noci o mandorle, per dare un tocco più croccante e accompagnarla con palline di gelato rinfrescante, dello Yogurt Zymil cremoso o con della Panna Fresca Zymil montata. Se la state servendo a persone adulte potete aggiungere anche un po’ di rum.


Potete servirla in coppette oppure, con più fantasia, dentro un mezzo melone scavato, un’anguria o un ananas, aggiungendo anche qualche foglia di menta per profumare la vostra macedonia.


Se volete sorprendere i vostri ospiti potete servire la vostra macedonia in un cono di croccante cialda con cioccolato. Realizzarli è molto semplice.


Prendete i vostri coni e spennellate l’interno con del cioccolato fondente fuso, precedentemente sciolto a bagnomaria. Lasciatelo raffreddare e indurire. Per realizzare quattro coni saranno sufficienti 50 g di cioccolato fondente.


Nel frattempo, preparate la vostra macedonia utilizzando i frutti che più preferite, evitando però di utilizzare frutta troppo matura o succosa che potrebbe bagnare eccessivamente i coni e rovinare la loro consistenza croccante. Infine, riempite i coni con la macedonia e serviteli con un ciuffo spumoso di panna montata.


Come impiattare la frutta a pezzi


Se volete servire della frutta fresca a pezzi, il modo più semplice e veloce è quello di presentare la frutta su un vassoio, creando delle composizioni colorate e simpatiche.


La quantità di frutta dipenderà dal numero degli invitati ma fondamentale resta il lavare tutta la frutta con cura prima di preparare il vostro vassoio e tagliarla in pezzi di piccole dimensioni in modo che possano essere infilzati facilmente.


Sbucciate e tagliate la frutta a fette larghe e non troppo spesse e servitela su un piatto bianco cercando di formare varie composizioni, come una spirale o un cuore, oppure accostando colori diversi per stupire i vostri ospiti. Ricordate di posizionare la frutta di dimensioni più grandi sui bordi e di procedere a riempire il resto del vassoio con quella di dimensioni più piccole fino ad arrivare al centro.


Potete decorare il tutto con delle foglie di menta o delle fette sottili di limone e posizionare accanto al vassoio degli stuzzicadenti.


Come sistemare la frutta ad un buffet


Se state organizzando una festa non c’è niente di meglio di unbuffet. La frutta con i suoi colori e le sue forme si presta molto alla realizzazione di decorazioni diverse ed è un alimento molto versatile. Basta pensare che può essere utilizzata anche per creare graziosi antipasti e primi piatti, come il risotto alle fragole, e non solo come chiusura del pasto.


Per servire la frutta ad un buffet potete realizzare delle vere e proprie sculture di frutta ma anche delle più facili composizioni di frutta intagliata o delle altre preparazioni molto semplici.


Per composizioni di frutta intagliata è bene utilizzare dei frutti sodi e che non si anneriscano con il contatto con l’aria. Mele, pere e banane non sono adatte quindi. L’anguria è un frutto che si presta molto ad essere intagliato, così come il melone e l’ananas. Gli intagli possono essere anche semplici, come un cestino ricavato da un’anguria, oppure più complessi come delle rose. L’importante è avere i giusti strumenti a disposizione e un po’ di manualità.


Se non siete molto abili nei lavori manuali gli spiedini di frutta misti fanno al caso vostro. Potete presentarli infilati in una mezza anguria posta a centro tavola. Otterrete un’ottima soluzione scenografica così come i taglieri di frutta, una soluzione semplice in cui risalteranno tutti i colori della frutta che avete scelto.


Potete lasciare anche la frutta intera e posizionarla all’interno di vasi di vetro cilindrici alternando i vari frutti e colori che avete a disposizione. Utilizzate anche fiori, rami e foglie.


Questo è tutto! Date spazio alla vostra fantasia e sicuramente lascerete a bocca aperta i vostri ospiti.


Come servire la frutta secca


La frutta secca è consumata prevalentemente durante il periodo natalizio, ma in realtà ne andrebbe consumata una piccola porzione alla fine di ogni pasto, soprattutto le mandorle, le noci e le nocciole.


Potete servirla divisa per tipo o mescolata in un cestino di vimini oppure all’interno di un centrotavola a tema, in base al periodo dell’anno, a Natale ad esempio in un contenitore realizzato con del vischio.


Unitela alla frutta fresca per darle un tocco di croccantezza, sia se servita in un vassoio che come macedonia. In quest’ultimo caso mescolate bene tutti gli ingredienti per far amalgamare i sapori e spolverate la vostra macedonia particolare con un po’ di cannella.


prossimo articolo

Come impiattare: trucchi e suggerimenti

LEGGI