Condividi

Parmalat - logo

Come utilizzare la besciamella rimasta

La besciamella viene utilizzata per piatti e ricette sfiziose per le occasioni speciali, ma anche per tutti i giorni.


Può capitare che ne resti un po’ in frigo e questa può essere un’ottima occasione per dare sfogo alla creatività in cucina e realizzare delle buonissime ricette "anti-spreco" che riciclano anche gli altri avanzi.


Con la besciamella avanzata potete preparare ottimi piatti unici, primi e secondi per tutta la famiglia. Ma non solo. Antipasti, contorni a base di verdure, torte salate e varianti della "madre delle salse" sono tutte preparazioni con cui potrete riciclare la besciamella avanzata.


Creatività in cucina: la besciamella


La besciamella è un preparato molto utilizzato in cucina; la cosiddetta “madre di tutte le salse” è un ingrediente fondamentale per la realizzazione di tantissime ricette. Il suo gusto delicato e la sua consistenza avvolgente derivata dagli ingredienti da cui è composta la rende infatti la salsa perfetta per la farcitura e la creazione di tanti condimenti diversi.


Si tratta di una salsa che può essere acquistata già pronta, ma che potete facilmente preparare in casa con pochi e semplici ingredienti. Si inizia preparando un roux preparato con farina, latte e burro che si lascia addensare a fuoco basso e si aromatizza con un pizzico di pepe e noce moscata.


Spesso si usa in gran quantità per preparare antipasti, primi, secondi, contorni e piatti unici per pranzi in famiglia, o serate tra amici. Capita, quindi, che ne avanzi un po’ e che si debba pensare a come riciclarla.


È chiaro che gli sprechi in cucina vanno limitati al massimo, se, poi, tra le rimanenze c’è anche la besciamella, questa situazione può rivelarsi vantaggiosa per risparmiare del denaro e preparare ottimi piatti con pochi ingredienti.


Esistono tantissimi modi per trasformare un avanzo in una risorsa e, con la besciamella, il gioco è ancora più divertente e facile!


Grazie al suo gusto delicato ed alla versatilità di utilizzo che la contraddistingue, la besciamella avanzata può diventare la base per preparare delle pietanze squisite da gustare anche durante la settimana.


La besciamella pronta, una volta aperta, può stare in frigorifero al massimo un paio di giorni: giusto il tempo per programmare la preparazione di piatti vari, leggeri e gustosi per tutta la settimana. Quale miglior modo di risparmiare tempo e denaro?


Pasta al forno con la besciamella avanzata


Con la besciamella pronta avanzata potete realizzare degli ottimi primi piatti per il giorno dopo. In base alla quantità di salsa rimasta, potete preparare una teglia di pasta al forno con lasagne e cannelloni. Se avanzano anche delle verdure, come spinaci, zucca e zucchine potete realizzare dell’ottima pasta al forno con besciamella e ricotta come base. Otterrete un composto morbidissimo e goloso che conquisterà tutti strato dopo strato di pasta.


Un'altra golosa variante è la pasta al forno gratinata. Basterà preparare una semplice ricetta come ad esempio la pasta con prosciutto cotto e mozzarella, condirla con la salsa alla besciamella e infine cospargere la superficie con abbondante pangrattato e parmigiano grattugiato per ottenere quella irresistibile crosticina dorata e croccante.

Se la besciamella rimasta non è sufficiente, potete sempre amalgamarla con la ricotta per ottenere una base per dei sughi leggeri e saporiti.


La pasta al forno è sempre un'ottima soluzione per realizzare dei pranzi saporiti e, perché no, svuotare il frigorifero dagli avanzi. Se avanza della carne macinata, potete realizzare delle polpette da unire alla mozzarella a cubetti, salsa di pomodoro, uova sode e parmigiano. Amalgamate tutto con la besciamella e realizzerete un ottimo condimento per un piatto unico da servire in una pirofila, ancora fumante e con il formaggio filante.


La pasta al forno è buonissima appena sfornata, ma lo è altrettanto anche il giorno dopo, grazie al potere amalgamante della besciamella che lega tutti gli ingredienti e crea un cremoso ripieno dal gusto uniforme.


Con il ragù, poi, potete realizzare un sugo eccellente per condire i tagliolini freschi che trattengono il condimento a base di carne e funghi.


Se, invece, non avete i pomodori o la carne, potete sempre optare per il raffinato e altrettanto goloso ragù bianco, a base di besciamella, piselli, zucchine e prosciutto cotto a dadini. Il ragù bianco è un condimento eccellente anche in estate, realizzato con le verdure fresche di stagione.


Pasta corta con la besciamella rimasta


Con la pasta corta è possibile realizzare dei primi piatti veloci e semplici. In estate, per esempio, sono ottime le penne o i maccheroni con crema di besciamella e asparagi. Un primo piatto veloce e gustoso che potete mangiare così, oppure passare al forno per una croccante gratinatura. Agli asparagi, se volete, potete anche aggiungere della salsiccia per realizzare un piatto più completo e ricco.


La crema di asparagi, delicata e saporita, è ideale anche per farcire le crêpes o preparare ottimi piatti di pasta con gamberetti.


Un’altra pasta leggera e veloce da realizzare con la besciamella avanzata è quella con la crema di carciofi. Questa morbida crema va d’accordo anche con la salsiccia, la pancetta e la scamorza. Con una leggera gratinatura, otterrete un timballo, con la superficie croccante e il morbido ripieno.


Con la salsa avanzata potete creare una variante delle classiche penne con prosciutto e piselli sostituendo la panna con la besciamella. Un altro formato di pasta ideale per questa salsa cremosa sono i conchiglioni, perfetti da condire con un sugo a base di funghi, piselli e besciamella.

Un grande classico della nostra tradizione culinaria sono le pennette, o le farfalle, con besciamella e salmone. Basta cuocere la pasta in una pentola con abbondante acqua salata e, ancora al dente, amalgamarla con la salsa realizzata con gli straccetti di salmone precedentemente rosolati con la cipolla bianca. La pasta con besciamella e salmone è un piatto che va servito caldo con un ottimo bicchiere di vino bianco.


La besciamella è una salsa ottima anche per condire il riso al forno. Con la sua morbida crema avvolge i chicchi e li lega in un morbido composto che può essere arricchito a piacere. Ottimo, per esempio, è il riso al forno con besciamella e scamorza affumicata. Da provare è il riso al forno con gorgonzola e speck, o, più semplice, con besciamella e funghi.


Infine, se volete riciclare la besciamella avanzata per realizzare un piatto davvero goloso, vi consigliamo di provare gli gnocchi al gorgonzola con besciamella. Un primo piatto cremosissimo e ricco, quindi buono anche in piccole porzioni. In alternativa, basterà aromatizzare la besciamella con del basilico fresco per ottenere un primo piatto leggero e altrettanto saporito.


Come usare la besciamella per preparare le crespelle


Le crespelle sono realizzate con un impasto facile e veloce e ben si abbinano con la besciamella e tantissimi altri ingredienti.


Se non le avete già pronte, le crespelle si preparano in pochissimo tempo con farina, uova, latte e un pizzico di sale. Con una crepiera, o una padella antiaderente, sono pronte in pochi minuti per essere farcite.


Le ricette a base di crêpes e besciamella sono davvero tante e sono altrettanti i modi in cui possono essere cotte e servite a tavola.


Il primo, il più classico, è quello delle tradizionali crêpes ripiegate a mezzaluna su loro stesse con una farcia morbida e filante. Ancora, possono essere chiuse a sacchettino, per sprigionare tutto il gusto della loro farcitura. Possono essere tagliate a rondelle e servite come sfiziosi antipasti, o arrotolate per sostituirsi a lasagne e cannelloni per ottimi primi piatti al forno.


Con crespelle e besciamella, potete dar vita a tante ricette considerate “svuota frigo”, ma tanto gustose e apprezzate in famiglia.


Con besciamella, mozzarella filante e dadini di prosciutto, creerete un delizioso primo piatto, semplice e veloce. Ottime e veloci da realizzare anche le crespelle farcite con radicchio, speck e besciamella, in cui il sapore delicato della crema e quello sapido dello speck creano un perfetto equilibrio di sapori esaltati dal retrogusto amaro della verdure.


A seconda del tempo a disposizione, potete realizzare ricette un po’ più elaborate e gustose. Per esempio, con le verdure rosolate in padella con un po’ di cipolla, potete creare un composto morbido e cremoso per la farcia delle crespelle. Aggiungete a vostro piacere formaggi freschi o stagionati e servite con il ripieno ancora filante.


Le crespelle sono un ottimo piatto anche per le ricette light e vegetariane. Se vi avanza un po’ di besciamella leggera, quale migliore occasione per preparare delle crêpes con poche calorie, a base di buone verdure di stagione? La besciamella, poi, può essere amalgamata con la ricotta e formaggi light. Basta stare attenti a non creare grumi, amalgamare bene tutti gli ingredienti e porterete a tavola un buon piatto, fresco e leggero per tutta la famiglia.


Carne e pesce con la besciamella avanzata


La besciamella nasce dall’evoluzione del roux, un composto di origine francese, a base di burro e farina, nato per condire carne e pesce.


Proprio come il roux, anche la besciamella è la base ideale per la realizzazione di salse aromatizzate per insaporire i secondi piatti come l’arrosto e il pesce al forno.


Con il ragù di carne, la besciamella è la base per la realizzazione del condimento di cannelloni alla bolognese.


Sempre con questa morbida salsa potete realizzare delle tenerissime scaloppine con funghi e verdure. Per quanto riguarda la carne potete scegliere il tipo che preferite decidendo tra manzo, vitello ma anche pollo o tacchino. Una ricetta molto gustosa da provare è ad esempio il girello di vitello arrostito in padella con olio, burro e rosmarino, cotto al forno con le patate e condito con la salsa besciamella e formaggio grattugiato.


Anche il pesce è ottimo gratinato al forno con besciamella e può diventare anche il raffinato ripieno delle lasagne con pasticcio di pesce e frutti di mare.


Fate rosolare in una casseruola i frutti di mare con pomodoro, aglio e prezzemolo. Filtrate il fondo di cottura e unitelo alla besciamella, amalgamando tutto con cura. Unite poi il composto con i frutti di mare e condite le lasagne da mettere in forno.


Una variante molto gustosa è anche quella della besciamella di pesce preparata utilizzando il fumetto del pesce al posto del latte. Il risultato sarà una salsa ricca e saporita, perfetta per accompagnare secondi piatti a base di pesce e crostacei.

Con il brodo di pollo, infine, potete realizzare una salsa saporita per condire le verdure gratinate e conferire un sapore più deciso che conquisterà tutti i commensali.


Come usare la besciamella per fare le verdure gratinate


Con la besciamella avanzata è possibile sfruttare anche tutte le verdure in dispensa e nel frigo per realizzare ottimi contorni.


Grazie al suo sapore delicato, leggermente aromatizzato con la noce moscata, la besciamella si sposa benissimo con tutti i tipi di verdure.


Questa salsa, inoltre, può essere un ottimo espediente per far mangiare con gusto le verdure ai bambini che non sapranno resistere alla cremosità del piatto con la croccante crosticina di besciamella e formaggio gratinato.


Con besciamella e verdure, quindi, è possibile realizzare tanti contorni al gratin, ovvero degli sformati con la superficie croccante con pangrattato e parmigiano grattugiato.


Le verdure gratinate al forno sono così buone e ricche di gusto che, spesso, possono anche diventare un delizioso piatto unico con l’aggiunto di formaggi a piacere o tocchetti di salumi.


Il gratin di zucca e patate è un ottimo piatto al forno che si realizza con pochi e semplici ingredienti: oltre alle verdure, basta aggiungere alla salsa un cucchiaino di zucchero di canna, un pizzico di sale, cumino e alloro per ottenere una pietanza ricca e profumata.


Anche gli spinaci, che tra le verdure sono quelli con il gusto più neutro, possono diventare un ingrediente delizioso, esaltato dalla salsa di besciamella, formaggio e pangrattato croccante in superficie.


E che dire dei finocchi? Una verdura delicata che, una volta lessata, amalgamata con besciamella e parmigiano diventa un contorno elegante da servire in una pirofila per arricchire il vostro menù con i finocchi gratinati.


Se siete indecisi su quale verdura utilizzare per il vostro contorno gratinato, la soluzione è quella di utilizzarle tutte preparando un bel piatto di verdure miste al gratin.


Zucchine, carote, melanzane, peperoni, patate, scalogni e finocchi: tagliate tutto a dadini e mescolate le verdure in una ciotola con olio, sale e aglio. Preparate la panatura a base di pangrattato, parmigiano, pepe e prezzemolo e versatela sulle verdure disposte in una teglia da forno. Cuocete per circa 30 minuti a 200 gradi e il piatto è pronto.


Per rendere i vostri contorni con le verdure ancora più buoni, vi consigliamo di provare a utilizzare gli aromi naturali per arricchire il gusto della salsa. Con la cipolla, o i chiodi di garofano, per esempio, è ottima con tutti gli sformati di verdura gratinata e aggiunge un tono in più ai vostri piatti.


Come usare la besciamella rimasta in torte salate


Se, oltre alla besciamella, in frigo, o in dispensa, sono rimasti altri ingredienti freschi da consumare in poco tempo, allora realizzare una torta salata potrebbe essere la soluzione più gustosa e pratica.


Le torte salate possono essere preparate anche in anticipo proprio perché, a temperatura ambiente, sono ancora più buone! Con torte e crostate salate il successo è assicurato.


Potete utilizzare la pasta sfoglia o la pasta frolla salata per realizzare la base e poi passare al ripieno. C'è la classica torta salata con prosciutto e mozzarella, quella più rustica con i funghi o quella più ricercata a base di zucchine e noci. In ogni tipo di ricetta, che sia a base di verdure, di carne o di affettati, la besciamella andrà a creare una salsa cremosa perfetta per rendere più ricco e avvolgente il sapore della torta salata.


Utilizzate la besciamella avanzata per realizzare un ripieno cremoso e goloso. In un pentolino, scaldate la besciamella e aggiungete gli ingredienti che più vi piacciono. Se le verdure sono crude, allora prima rosolatele con un po’ di olio e cipolla. Se intendete aggiungere dei formaggi freschi o stagionati, vi consigliamo di farli sciogliere in un po’ di latte e poi amalgamarli con la besciamella con l’aiuto di un cucchiaio di legno.


Un’ottima base per le torte salate vegetariane è la salsa di besciamella e gorgonzola: una crema golosa che si sposa perfettamente con zucchine, spinaci, funghi, radicchio e tante altre verdure.


Con la scamorza, invece, potete realizzare una bellissima torta salata con il radicchio.


Infine, se volete realizzare dei buonissimi piatti unici, da portare anche in gita all’occorrenza, potete realizzare delle torte salate con formaggio e speck, prosciutto o pancetta.


La besciamella è un salsa talmente versatile che potete dare sfogo alla vostra fantasia per realizzare ricette originali e personalizzate.


Se avete bisogno di uno spunto e utili consigli per cucinare al meglio i vostri piatti, visitate la nostra pagina dedicate alle ricette con la besciamella.


Antipasti con besciamella


Con la pasta frolla salata, o la pasta sfoglia, è possibile anche realizzare degli sfiziosi antipasti. Questa soluzione è ideale se la besciamella rimasta non è in grande quantità. Potete realizzare questa ricetta per dei deliziosi finger food che porteranno in tavola un po’ di allegria anche nei giorni feriali.


Con gli stampi dei muffin, potete realizzare dei piccoli sformati con pasta sfoglia ripieni di crema ai carciofi e parmigiano, oppure salsa Mornay e prosciutto.


Ottimi sono anche i cestini di frolla salata con besciamella, erbe aromatiche e spezie a vostro piacere.


Potete utilizzare la besciamella avanzata per arricchire un patè di carciofi e renderlo più cremoso, perfetto da spalmare su crostini di pane oppure realizzare la classica salsa cocktail da abbinare ai gamberetti o ancora un golosa besciamella all'avocado per un antipasto dal sapore esotico.


Con la besciamella aromatizzata al curry potete realizzare delle polpette di cereali e farro: un delizioso piatto vegano che piace anche a chi non lo è.


Basta un po’ di fantasia per realizzare dei piccoli piatti sfiziosi da servire prima del pranzo o della cena.


Come fare la salsa Mornay con la besciamella rimasta


La besciamella è la madre di tutte le salse. Basta solo aggiungere un ingrediente per realizzare sughi e condimenti gustosissimi per ricette a base di verdure, carne e pesce.


La salsa Mornay è l’esempio più famoso e utilizzato in cucina per la realizzazione di un cremoso condimento dal sapore delicato e raffinato, ideale per accompagnare piatti a base di pesce ma anche per condire un pasticcio al forno o delle uova affogate.


Basta amalgamare la vostra besciamella avanzata con uova, panna da cucina, asiago, o altro formaggio e un pizzico di pepe per insaporire.


La salsa Mornay è davvero buona, ha una consistenza più densa della semplice besciamella ed è perfetta per condire le verdure gratinate, oppure per farcire i panzerotti fritti.


Secondo le fonti, la salsa Mornay ha origini francesi che risalgono al 1800. Si racconta che il suo nome derivi da due marchesi di Mornay che frequentavano un famoso ristorante di Parigi in cui venne presentata la ricetta.


prossimo articolo

Come fare una torta al cioccolato

LEGGI