Condividi

Plumcake con cuore di marmellata - Parmalat

preparazione
Preparazione 15 min Cottura 45 min

Difficoltà
Facile

Farina integrale 300 gr

Latte Zymil Alto Pastorizzato Buono Digeribile 125 gr

zucchero di canna 150 gr

Olio di semi 100 gr

Uova 3

lievito per dolci 1/2 bustina

Vedi tutti gli ingredienti
Latte Zymil Alto Pastorizzato Buono Digeribile

Il latte Buono Digeribile Zymil è il latte Alto Pa...

Scopri il prodotto
Latte Zymil Alto Pastorizzato Buono Digeribile

Plumcake con cuore di marmellata

preparazione
Preparazione 15 min Cottura 45 min

Difficoltà
Facile

ingredienti

Farina integrale 300 gr

Latte Zymil Alto Pastorizzato Buono Digeribile 125 gr

zucchero di canna 150 gr

Olio di semi 100 gr

Uova 3

lievito per dolci 1/2 bustina

Vedi tutti gli ingredienti
Latte Zymil Alto Pastorizzato Buono Digeribile

Il latte Buono Digeribile Zymil è il latte Alto Pa...

Scopri il prodotto
Latte Zymil Alto Pastorizzato Buono Digeribile

Volete preparare un dolce che sorprenda tutti? Ecco la ricetta di un gustoso dolce a forma di plumcake e con un cuore di marmellata al suo interno. Si tratta di un dessert molto facile preparare, realizzato con ingredienti semplici e perfetto per la prima colazione in famiglia, o per una merenda all'insegna della bontà e della semplicità.

Il sofficissimo plumcake con cuore di marmellata è una delle torte più vendute in pasticceria, ma cosa c’è di più buono di un dolce morbido e dal profumo intenso fatto in casa? Il procedimento per realizzare questo dessert dalla consistenza soffice è semplicissimo e i tempi di cottura e lievitazione molto brevi.

Nella ricetta che vi proponiamo occorrono della farina integrale, dello zucchero di canna, dell’olio di semi, tre uova, del lievito per dolci e del latte. Siete intolleranti al lattosio e vi state chiedendo come fare a realizzare un plumcake senza incorrere in problemi intestinali? Abbiamo la soluzione che fa per voi! Usando il Latte Zymil Alto Pastorizzato Buono Digeribile otterrete un soffice e dolcissimo plumcake ad alta digeribilità, senza rinunciare al piacere del palato e alle proprietà nutritive del latte.

Per preparare questa ricetta dovete munirvi di pochi ingredienti, pochi strumenti e tanta passione. Con una ciotola capiente, una frusta, un cucchiaio o una spatola, e uno stampo a forma di plumcake il gioco è fatto!

Potete inoltre personalizzare il ripieno del vostro plumcake utilizzando la vostra marmellata preferita oppure aggiungendo all'impasto altri ingredienti come la frutta secca: dal plumcake con cuore di marmellata alle fragole al plumcake con pezzetti di prugne secche. Oppure potete aggiungere altri aromi, ad esempio inserendo nell'impasto una scorza grattugiata di limone o scegliendo di decorare con deliziose dolcissime gocce di cioccolato.

Una volta infornato, potete capire se il plumcake è pronto immergendovi all'interno uno stecchino. Se quest’ultimo, una volta tirato fuori, è completamente asciutto, allora è giunta l’ora del dolce: potete tirarlo fuori dal forno per farlo riposare a temperatura ambiente e servirlo a tavola.


Preparazione

Preparazione 15 min Cottura 45 min
totali

Prima di iniziare la preparazione del plumcake con cuore di marmellata ricordate di preriscaldare il forno a 180°C e di foderare uno stampo da plumcake con la carta forno.

Prendete una ciotola e lavorate con una frusta le uova e lo zucchero di canna fino ad avere una crema spumosa e chiara. Continuando a mescolare aggiungete prima gli ingredienti liquidi - olio di semi e latte - e poi quelli secchi - farina, lievito per dolci e vanillina.

Una volta ottenuto un impasto liscio e omogeneo, non vi resta che versarlo all'interno dello stampo adagiando al di sopra alcuni cucchiai della marmellata del vostro gusto preferito.

Cuocete il vostro dolce in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti. Se durante la cottura, la superficie dovesse scurirsi troppo, abbassate la temperatura del forno a 150°C.

Trascorso il tempo di cottura, lasciate raffreddare il dolce prima di tagliarlo a fette e servirlo.

Curiosità

La marmellata è uno dei condimenti più usati al giorno d'oggi per farcire tantissimi dolci e torte di ogni genere. Si tratta di un composto fatto principalmente di acqua, zucchero e frutta con cui vengono condite crostate e biscotti. Ma da quanto tempo la marmellata è radicata nella nostra tradizione culinaria? Le sue origini sonoantichissime e nel tempo si è fatta strada, spaziando in territori e culture diverse, in un viaggio di leggende e di storie.

Una prima citazione ufficiale ci perviene dal libro di ricette di Marco Gavio Apicio, un cuoco vissuto nel I secolo d.C. In questo suo famoso ricettario il gastronomo e scrittore Apicio parla di una manciata di mele cotogne che venivano messe a bollire con un po’ di miele dai cuochi greci e dalla cui cottura usciva una conserva dalla consistenza solida e gelatinosa e dal sapore dolce e raffinato.

Ai tempi dell’Impero romano a questa conserva venivano aggiunti del vino cotto, del vino passito e della frutta e, dalla mescolanza di questi ingredienti, ottenevano una marmellata grezza. Fu solo in epoca medievale che a questa conserva venne aggiunto lo zucchero. Ed è proprio dalla marmellata del Medioevo che viene la marmellata che conosciamo oggi.

Tuttavia questa non è l'unica leggenda! C’è anche chi dice che la marmellata, in particolare quella a base d'arancia, venne inventata per via di Caterina d'Aragona, la quale, una volta trasferitasi dal marito in Inghilterra, re Enrico VIII, volle a tutti i costi una conserva che avesse gli aromi della sua terra d’origine. Fu così che fece realizzare la marmellata d'arance.


al bar

Con Zymil ti senti al 100%...
Anche al bar!


Scopri di più

al bar

Con Zymil ti senti al 100%...
Anche al bar!

Scopri di più