Condividi

Ravioli salmone - Parmalat

preparazione
50 min

Difficoltà
Media

ingredienti
Per 6 persone

panna al salmone

panna al salmone 125 ml

Salmone Fresco

Salmone Fresco 250 g

ricotta asciutta

ricotta asciutta 180 g

Scalogno

Scalogno 1

succo e buccia di mezza arancia

succo e buccia di mezza arancia 1/2

Vino bianco

Vino bianco

Vedi tutti gli ingredienti
Panna al Salmone

Panna Chef al Salmone è la panna Chef arricchita c...

Scopri il prodotto
Acquista ora
Panna al Salmone

preparazione
50 min

Difficoltà
Media

ingredienti
Per 6 persone

panna al salmone

panna al salmone 125 ml

Salmone Fresco

Salmone Fresco 250 g

ricotta asciutta

ricotta asciutta 180 g

Scalogno

Scalogno 1

succo e buccia di mezza arancia

succo e buccia di mezza arancia 1/2

Vino bianco

Vino bianco

Vedi tutti gli ingredienti
Panna al Salmone

Panna Chef al Salmone è la panna Chef arricchita c...

Scopri il prodotto
Acquista ora
Panna al Salmone

I ravioli al salmone e arancia sono una ricetta raffinata e deliziosa che combina il sapore della tradizione con quello più light del pesce e quello fresco degli agrumi. Un piatto perfetto per le occasioni importanti, come per esempio la cena di Natale in famiglia, con cui stupire tutti i vostri ospiti con una prima portata sfiziosa ma leggera.

Il segreto dei ravioli sta nella sfoglia che deve essere impastata con le mani e stesa in modo davvero sottile, con passione e amore, per portare in casa quel gusto di amore e tradizione che riunisce la famiglia intorno al tavolo per condividere insieme i momenti di festa in armonia. Se preferite una consistenza più rustica, preparate la sfoglia con la farina di semola di grano duro che renderà la pasta leggermente più spessa e ruvida.

Condite i ravioli con la Panna al Salmone Chef, e se volete insaporire aggiungete dei pomodorini, del prezzemolo fresco tritato e saltate in una padella antiaderente i ravioli con il condimento per fondere insieme tutti gli ingredienti. Il vostro piatto è pronto!


Preparazione

50 min
totali

Per la pasta lavorate le uova con la farina, aggiungete poca acqua tiepida per renderla elastica e fate riposare coperta per 20 minuti. Per il ripieno invece rosolate il salmone ridotto a listarelle con lo scalogno tritato in poco olio, salate, pepate e sfumate con il vino bianco. Cuocete per 5 minuti e fate freddare.

In una ciotola mescolate la ricotta e il salmone, aggiungete il di succo d'arancia e metà della scorza, l'erba cipollina e aggiustate di sale.

Successivamente stendete la pasta in modo sottile con un mattarello e tagliatela con una rotella in strisce di 10 cm di larghezza. Riempitele con mucchietti di impasto distanziati tra loro aiutandovi con un cucchiaio, coprite con un'altra striscia e premete sui bordi inumidendoli per farli aderire meglio, quindi ritagliate dando forma rettangolare. Infine cuocete i ravioli in una pentola d'acqua salata per circa 6/7 minuti.

A questo punto scolate bene ma con delicatezza per non rompere i ravioli, e condite con abbondante Chef Panna al Salmone che donerà cremosità e morbidezza oltre a un gusto prelibato. Mescolate con un cucchiaio e servite in un vassoio da portata completando con la restante scorza d'arancia grattugiata in superficie per un tocco di colore e gusto in più.

Curiosità

Questo è un piatto tipico della cucina del nostro paese: la sua preparazione non richiede un elevato grado di difficoltà e la realizzazione della pasta fresca è una delle preparazioni basilari dei primi piatti.

I ravioli rientrano in quei tipi e formati di pasta che prevedono un ripieno e, secondo alcuni storici, il raviolo, in epoca medievale, spesso veniva confuso con il tortello (anch’esso un esempio di pasta ripiena). Ma, a differenza del tortello e del successivo tortellino, il raviolo ha origini ligure, tanto che è stato ritrovato un documento, che risale al XII-XIII secolo, in cui un colono savonese si impegnava a fornire il pasto per tre persone a base di carne, vino e ravioli.

In questo documento si assiste per la prima volta all’uso del termine “raviolo”. Poco più tardi, verso la metà del 1300, Boccaccio, nel “Decamerone”, esalterà questo formato di pasta ripiena definendola come una leccornia del paese della Cuccagna.

Inoltre, la preparazione della pasta del raviolo è facile e veloce, dal momento che gli unici ingredienti che servono per realizzare la pasta all’uovo sono farina e uova. Una volta fatta la sfoglia, potete preparare il ripieno, che deve essere dal sapore leggero e delicato; poi ponete un altro strato di sfoglia sopra al precedente per richiudere il ripieno, successivamente tagliate la pasta fresca e sigillate i bordi con l’aiuto di una forchetta. I ravioli non necessitano di una lunga cottura: vengono sbollentati in abbondante acqua salata, scolati e fatti saltare nel condimento (che può essere più o meno sfizioso).

Una variante del piatto qui descritto può essere quella di far saltare i ravioli in padella con una noce di burro, un pizzico di sale, un po’ di erbe aromatiche (come, ad esempio, l’erba cipollina, il rosmarino o la salvia) e tocchetti di salmone affumicato. Se volete poi arricchire questo piatto con un altro ingrediente, allora potete utilizzare una manciata di pepe rosa, che si sposa perfettamente con il sapore del pesce.

Per il ripieno in questa ricetta vi suggeriamo di provare il salmone per un gusto irresistibile, saporito ma leggero allo stesso tempo. Ma i ripieni possono essere davvero vari: se preferite le verdure provate a realizzare un composto con la zucca, le zucchine o gli asparagi, che con il loro sapore delicatamente dolce sono perfetti per questa preparazione. Vi basterà lessare le verdure e poi frullarle per ottenere una crema da condire con succo di limone e erbe aromatiche, come basilico o aneto, e il risultato sarà prelibato!

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download