Condividi

Spinaci gratinati - Parmalat

preparazione
35 min

Difficoltà
Facile

ingredienti
Per 4 persone

Spinaci

Spinaci 300 g

Besciamella classica

Besciamella classica 250 ml

Speck tagliato a bastoncino

Speck tagliato a bastoncino 60 g

Pangrattato

Pangrattato 60 g

Parmigiano

Parmigiano 4 cucchiai

Olio evo

Olio evo

Vedi tutti gli ingredienti

preparazione
35 min

Difficoltà
Facile

ingredienti
Per 4 persone

Spinaci

Spinaci 300 g

Besciamella classica

Besciamella classica 250 ml

Speck tagliato a bastoncino

Speck tagliato a bastoncino 60 g

Pangrattato

Pangrattato 60 g

Parmigiano

Parmigiano 4 cucchiai

Olio evo

Olio evo

Vedi tutti gli ingredienti

Variante sfiziosa dei soliti spinaci lessi, gli spinaci gratinati sono un contorno sfizioso e croccante che unisce lo speck alla Besciamella Classica Chef per realizzare un piatto particolare e sofisticato.

Si tratta di un contorno dal sapore molto forte, perfetto da abbinare a un semplice piatto a base di carne o a delle uova al tegamino e da servire per stupire gli ospiti invitati a pranzo o a cena.

Seguite questi semplici step per realizzare anche voi gli spinaci gratinati.


Preparazione

35 min
totali

Condite gli spinaci con abbondante olio d'oliva, cuoceteli a fiamma bassa in una padella insieme ai dadini di speck e unite un pizzico appena di sale e di pepe. Quando i due ingredienti si saranno ben insaporiti, versateli in una pirofila con la Besciamella Classica Chef.

Infornate gli spinaci a 180° per 10 minuti e, una volta che saranno pronti, cospargeteli con pangrattato e parmigiano e rimetteteli nuovamente in forno in modalità grill per 5 minuti.

Sfornate e gustate caldi e filanti i vostri spinaci gratinati, magari accompagnandoli con delle semplice uova al tegamino.

 

CURIOSITÀ

Tra le tante specie di verdure a foglia verde, gli spinaci sono una delle tipologie più conosciute e apprezzate, che si prestano alla realizzazione di tantissime ricette diverse della tradizione gastronomica italiana. Basti pensare all'impiego degli spinaci negli strangolapreti trentini, nella torta pasqualina o nell'erbazzone emiliano. Gli spinaci inoltre sono i grandi protagonisti dei ripieni di torte salate, ravioli e quant'altro.

Gli spinaci però non sono tutti uguali. A seconda della varietà di spinaci cambia molto il colore e la consistenza delle foglie, che possono essere più o meno carnose e di varia grandezza. Tra le varietà più comuni di spinaci occorre ricordare il Gigante d'inverno, il Virofly, il Riccio d'Asti, il Riccio di Castelnuovo e il Merlo Nero.

Quando acquistate gli spinaci, prestate attenzione a non far appassire le foglie. Sarebbe preferibile lavare e cuocere gli spinaci appena acquistati. Se avete invece necessità di conservarli qualche giorno in frigorifero, riponete gli spinaci lavati e asciugati in dei sacchetti di plastica o carta.

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download