Condividi

Struffoli - Parmalat

preparazione
Preparazione: 30 min Cottura: 15 min

Difficoltà
Media

ingredienti
Per 8 persone

farina 00

farina 00 400 gr

Chef Panna fresca

Chef Panna fresca 250 ml

Zucchero

Zucchero 50 gr

Burro

Burro 50 gr

Uova

Uova 4

Liquore

Liquore 20 gr (Anice)

Vedi tutti gli ingredienti

preparazione
Preparazione: 30 min Cottura: 15 min

Difficoltà
Media

ingredienti
Per 8 persone

farina 00

farina 00 400 gr

Chef Panna fresca

Chef Panna fresca 250 ml

Zucchero

Zucchero 50 gr

Burro

Burro 50 gr

Uova

Uova 4

Liquore

Liquore 20 gr (Anice)

Vedi tutti gli ingredienti

Gli struffoli napoletani sono un tipico dolce natalizio della tradizione napoletana, ma diffusi più o meno in tutto il meridione. Queste piccole palline di pasta dolce, fritte e ricoperte di miele, non mancano mai sulle tavole del sud Italia in occasione delle feste di Natale. In altre regioni, al di fuori della Campania, questi dolcetti sono conosciuti con altri nomi come “sannacchiudere”, “giggeri” o addirittura “purceduzzi”, ma ovunque mantengono la loro dolcezza e la loro bontà. Preparare gli struffoli è semplice: gli ingredienti sono comuni e facili da trovare, e anche se stiamo parlando di un dolce dagli aspetti natalizi, nessuno vieta di cucinare gli struffoli in qualsiasi momento dell’anno.

Il liquore all’anice inoltre, uno degli ingredienti principali degli struffoli, donerà un sapore molto particolare ai vostri dolci napoletani, rendendoli unici e inimitabili. Potete divertivi poi a decorare gli struffoli con tante decorazioni colorate, come ad esempio le codette di zucchero, i canditi, la scorza d’arancia zuccherata e altre guarnizioni che potrete trovare facilmente al supermercato più vicino.

La ricetta degli struffoli prevede pochi ma semplici passaggi, alcuni strumenti di base presenti in ogni cucina e meno di un’ora del vostro tempo, dove imparerete a preparare questa splendida prelibatezza. Non resta che cominciare: la ricette prevede circa 8 porzioni.


Preparazione

Preparazione: 30 min Cottura: 15 min
totali

Per prima cosa dovrete fondere il burro: tirate fuori dal frigo circa 50 grammi di burro, per poi porlo a bagnomaria insieme alla Panna Fresca Chef. Grazie all’aggiunta di un po’ di Panna Fresca Chef, gli struffoli saranno ancora più morbidi e gustosi. Mentre il burro si scioglie, mettete in una ciotola la farina 00, le uova e lo zucchero. Iniziate a impastare, e dopo aver fatto raffreddare il burro per qualche minuto inserite anche quello. Aggiungete anche un pizzico di sale.

Completate con il liquore all’anice e impastate con l'aiuto di una spianatoia, fino ad ottenere un composto omogeneo e uniforme, sufficientemente compatto. Lasciate riposare l’impasto per qualche minuto.

Ora che l’impasto è pronto ed è stato lasciato a riposare, potete dividerlo in tante piccole palline con l’aiuto di un coltello. Fate attenzione a non creare delle palline troppo grandi: la misura migliore è quella di 1 centimetro circa. Una volta pronte, immergete le palline in una pentolad’olio bollente per 2/3 minuti: gli struffoli friggeranno a dovere in pochissimo tempo. Una volta conclusa la cottura nell'olio, riponete gli struffoli su di uno strato di carta assorbente, per assorbire l'olio in eccesso.

Ora che gli struffoli sono fritti è il momento di addolcirli con il miele. Riponete il miele in una pentola e lasciatelo sciogliere per qualche minuto. Una volta ben caldo immergete gli struffoli al suo interno e mescolate per far amalgamare correttamente il tutto. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare gli struffoli portandoli a temperatura ambiente, per poi decorare con le decorazioni di zucchero e i canditi.

Curiosità

Gli struffoli sono un dolce tipico della cucina napoletana e meridionale, dalle origini probabilmente antichissime: le fonti più autorevoli danno i primi riferimenti agli struffoli da parte dei Greci, da cui prenderebbero il nome greco strongoulos pristos, palline arrotondate. Non a caso, è imperativo che gli struffoli vengano cucinati come palline rotonde e di piccole dimensioni: delle piccole gemme di sapore e di dolcezza. Con il tempo poi, gli struffoli si sono arricchiti di numerose decorazioni: alcune più moderne come i confettini colorati o dorati e gli zuccherini, e altre più classiche come i canditi e la scorza d’arancia.

Altre fonti attribuiscono il nome struffoli al verbo strofinare, dal gesto che permette di modellare queste gustose palline di pasta dolce. Ad ogni modo, questi dolcetti rimangono una pietra miliare nella tradizione natalizia napoletana, ma se volete mettere su un cenone con i fiocchi, perché non provare a cucinare anche una gustosissima pasta al forno napoletana: una preparazione molto saporita e ricca di tantissimi ingredienti, che è possibile usare anche come piatto unico. Se volete aggiungere un altro dolce natalizio al vostro menù, proponete ai vostri ospiti una buonissima panna cotta natalizia: un dolce delicato ma goloso, perfetto anche per i bambini.

Per rendere i vostri piatti ancora più gustosi, non dimenticate di usare i prodotti Chef, tra cui la Panna Fresca Chef: un concentrato di gusto e cremosità. Grazie all’aggiunta della panna le vostre ricette riusciranno ancora più cremose e più friabili. Seguite i nostri consigli!

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download