Condividi

Parmalat - logo

Come cucinare gli involtini di carne

Una fettina di carne arrotolata, insaporita da un ripieno sfizioso e cotta in padella o in forno: questo è l'involtino.


Per rendere una semplice fetta di carne una portata gustosa e invitante, gli involtini sono un secondo piatto dalla riuscita sicura e semplici e veloci da cucinare.


Preparati con tantissimi ingredienti, sono solitamente ripieni di prosciutto cotto e fontina. Ma largo alla fantasia: potrete fare i vostri involtini con qualsiasi salume e formaggio filante, oppure aggiungendo o sostituendo l'affettato con della verdura.


Siete curiosi di scoprire come cucinare gli involtini di carne? Allora ecco i consigli e le  ricette per portare in tavola dei piatti sfiziosissimi:


Come cucinare gli involtini di carne


Per cucinare gli involtini, potete utilizzare qualsiasi tipo di carne: manzo, vitello, pollo, tacchino e maiale. L'importante è che le fette non siano né troppo sottili né troppo spesse, così da scongiurare sia la possibilità che si rompano sia quella che siano difficili da chiudere, o comunque che si presentino troppo grandi rispetto a quello che devono essere degli sfiziosi bocconcini.


Se le fette di carne che avete acquistato sono troppo spesse, aiutatevi con un batticarne per renderle più sottili, facendo attenzione a non sfilacciarle. Per quanto riguarda il ripieno, l'involtino è solitamente farcito con un salume e del formaggio e/o della verdura.


In base alla dimensione dei vostri involtini, potete chiuderli o con uno stecchino, se sono piccoli, altrimenti utilizzate dello spago da cucina, soprattuttose la ricetta prevede un ripieno molto abbondante o fette di carne più spesse.


Per favorire la chiusura degli involti, infarinateli. Questo passaggio, inoltre, vi permette di creare, in cottura, una squisita cremina perfetta come accompagnamento dei vostri involtini. Arrotolate i vostri involtini avendo cura di ripiegare, a ogni giro, il lato esterno della carne verso l’interno ripieno.


Adesso non vi resta che cuocere gli involtini, scegliendo tra la tradizionale cottura in  padella o quella in forno.


Come cucinare gli involtini di carne in padella


Quando si pensa agli involtini, si immagina un tenero involucro di carne che avvolge un filante e gustoso ripieno. Gli involtini classici sono fatti con carne di manzo, prosciutto cotto e formaggio, solitamente fontina o sottiletta, in grado di sciogliersi armoniosamente durante la cottura. Il tutto è poi ricoperto da una sfiziosa cremina che assembla gli ingredienti in un piatto unico dal gusto pieno e avvolgente.


Ecco come cucinare gli involtini di carne classici in padella con l'aiuto della Panna Classica Chef, che svolge un ruolo fondamentale nella creazione di una crema squisita per un sughetto da leccarsi i baffi.


Prendete le fettine di carne e, se sono troppo spesse, livellatele con un batticarne. Sulla superficie di ognuna di esse stendete una fetta di prosciutto cotto e una di formaggio fondente. Chiudete l'involtino arrotolandolo su se stesso e chiudetelo con uno stecchino o con dello spago, a seconda della sua dimensione.




In una padella antiaderente
, mettete qualche cucchiaio di olio extravergine d'oliva, un rametto di rosmarino e qualche foglia di salvia per insaporire, accendete il fornello e rosolate gli involtini, facendoli cuocere circa 3 minuti per lato. Aggiungete il sale e pepe, quanto basta, e fate sfumare con il vino bianco.


Nel frattempo, in un pentolino, bollite un po' di brodo, dopo di che versate la Panna Classica Chef e aggiustate di sale. Pronti gli involtini e la salsa alla panna, adagiate i primi nei piatti, cospargendo la superficie con la sfiziosa cremina che avete preparato, e portateli a tavola per gustarli in tutta la loro bontà.


Se desiderate cucinare degli involtini ancora più teneri, scegliete la carne di vitello. In poche e semplici mosse potete preparare degli involtini per tutti i gusti, per un mix perfetto di sapore e morbidezza.


Per esempio, prendete della pancetta e tagliatela a cubetti. Mettetela in un frullatore insieme ai capperi, acciughe, olive, prezzemolo e l'aglio. Sono tutti ingredienti molto saporiti, quindi non dovrebbe esserci bisogno di aggiungere il sale.


Questo mix è il ripieno dei vostri involtini: adagiatelo nell'estremità di ciascuna fettina di vitello che volete guarnire e chiudete gli involti rotolandoli su se stessi. Infarinateli e fateli dorare in padella, dove avete messo qualche cucchiaio d'olio e del burro. Una volta rosolati, copriteli con il brodo, portandolo a ebollizione, e fate cuocere il tutto a fiamma bassa per circa 1 ora. Aggiustate di sale e di pepe e portateli in tavola, magari accompagnati con delle patate lesse o delle verdure saltate in padella.

Provate anche il ripieno di peperoni e parmigiano, basterà cuocere le verdure tagliate a listarelle o a cubetti in padella e aggiungere delle scaglie di parmigiano prima di chiuderli. Oppure, farcite i vostri involtini di carne di vitello con la frittata, semplice o fatta con qualsiasi ingrediente: ne rimarrete entusiasti.


Anche le fette di pollo e di tacchino si prestano a essere l'involucro di involtini squisiti. Preparate gli involtini di pollo e salsiccia, vi servirà pochissimo tempo e il risultato sarà sfizioso e ricco di gusto.


E non perdetevi gli involtini di vitello e salsiccia: in questa ricetta la bontà degli ingredienti è incrementata dalla sfiziosissima Panna ai Funghi Porcini Chef.


Come cucinare gli involtini di carne al forno


Gli involtini di carne possono essere cotti anche in forno: questo passaggio assicura una cottura di ottima qualità, mantenendo la morbidezza sia della carne che del ripieno. Rispetto alla cottura in padella, quella in forno è solitamente più leggera perché utilizza una quantità inferiore di olio ed elimina il burro.


Se volete un piatto leggero, scegliete una carne bianca per fare i vostri involtini, pollo o tacchino è indifferente. Marinate la vostra fetta di carne, imbevendola in un unguento fatto di olio, uno spicchio d'aglio, un pizzico di sale e del rosmarino.


Dopodiché, disponete le fette di pollo su una teglia coperta da carta forno. Prendete una zucchina e tagliatela a fettine fine lungo il suo lato più lungo e mettetela sul pollo. Aggiungete il formaggio, per esempio un po' di mozzarella o di provola affumicata, e chiudete l'involtino.


Ripetete l'operazione per tutte le fette di carne e, successivamente, infornate a 180° per una ventina di minuti. I vostri involtini di pollo con zucchine e mozzarella in forno sono pronti per arricchire con gusto la vostra cena all'insegna del sapore. Accompagnateli con un po' di insalata e qualche pomodoro, così da mantenervi in linea con il gusto leggero del piatto.


Per aggiungere un tocco di sfiziosità ai vostri involtini, fate una crema di panna e curry: vi basterà scaldare la Panna Classica Chef, evitando la bollitura, aggiungere il curry, un pizzico di sale e una spolverata di pepe. Se vi sembra troppo densa e la preferite più liquida, aggiungete un po' di latte e bilanciate, così, la sua consistenza. Insaporite i vostri involtini con la salsa al curry e portateli in tavola. I vostri ospiti, prima ancora della sua bontà, rimarranno estasiati dal profumo del piatto: una fragranza forte e orientale accompagnata dalla morbidezza della panna.


Per un risultato ancora più saporito, provate la tecnica del cartoccio per cuocere i vostri involtini al forno. Vi basterà avvolgerli singolarmente nella carta stagnola, magari insaporendola con del sale e degli odori, mantenendo uno spiraglio nella parte superiore, e riporre il tutto nel forno a 200° per circa 25 minuti.


Come cucinare gli involtini di carne impanati


Gli involtini hanno innumerevoli varianti che non caratterizzano solo il ripieno o il tipo di carne. Potete preparare i vostri involtini creando una gustosa panatura, che li renderà morbidi e friabili allo stesso tempo, caratterizzati da una crosticina croccante esterna da leccarsi i baffi.


Per impanarli, sbattete 1 uovo con un pizzico di sale e la Panna Fresca Chef. Passate gli involtini nella farina e, di seguito, nel composto di uova e panna. Adesso muoveteli nel pangrattato così da ricoprirli completamente. A questo punto, procedete con la cottura. Per ottenere un risultato goloso, potrete:



  • disporli su una teglia coperta dalla cartaforno e infornarli a 180° per 25 minuti, girandoli a metà cottura;

  • farli rosolare in  padella con un filo d'olio e, successivamente, coprirli con il brodo vegetale e lasciarli cuocere a fuoco lento per una ventina di minuti;

  • friggerli in abbondante olio di semi scaldato.


Qualsiasi scelta vi assicurerà una riuscita gustosa e squisita.


Come cucinare gli involtini di carne al sugo


Gli involtini di carne al sugo sono il secondo piatto perfetto per un pranzo in famiglia perché adatto a tutti, grandi e piccini.


Per cucinare gli involtini al sugo potete usare tutti i tipi di carne. Tradizionalmente, con il sugo di pomodoro, si tende a utilizzare fettine di manzo o vitello, ma nulla vieta di servirvi di pollo o tacchino.


Passando al ripieno, potete farvi guidare dalla ricetta tradizionale, che vuole il prosciutto cotto e il formaggio protagonisti. Oppure, sostituite il primo con un altro salume, per esempio il prosciutto crudo, e il formaggio filante con il pecorino grattugiato. Una volta cotti, gli involtini esploderanno in tutto il loro incredibile gusto.


Altre idee sfiziose: se prediligete le ricette light, fate un semplice ripieno con sedano, carote, cipolla, legandoli assieme con qualche cucchiaino di Chef Leggera.


Lavate le verdure, in una padella mettete un filo d'olio e fate rosolare la cipolla, che avevate già tritato precedentemente. Tagliate sedano e carote in piccoli pezzi e fateli sfumare in padella con la cipolla. Una volta ammorbidite le verdure, aggiungete qualche cucchiaio di Chef Leggera e mescolate per far sì che tutti gli ingredienti siano ben incorporati tra di loro. Spegnete il fornello e, con un cucchiaino, adagiate il ripieno lungo uno dei lati corti della fettina. Arrotolate gli involtini e chiudeteli con gli stecchini.


Qualsiasi ripieno abbiate scelto, adesso è il momento di cuocere i vostri involtini nel sugo. In una padella, mettete dell'olio extravergine d'oliva e 1 spicchio d'aglio e disponete gli involtini. Rosolateli bene e, di seguito, sfumateli con il vino rosso. Una volta evaporato l'alcol, aggiungete la polpa di pomodoro e qualche foglia di basilico.


Dopo qualche minuto, assaggiate e aggiustate di sale. Probabilmente dovrete aggiungere un pizzico di zucchero, per limitare l'acidità del pomodoro. Gli involtini di sugo cuoceranno per una ventina di minuti. Dopodiché, portateli in tavola e gustateli in tutto il loro sapore avvolgente.


prossimo articolo

Poke Bowl: come fare le insalate di riso hawaiane

LEGGI