Condividi

Parmalat - logo

Come cucinare il polpettone

È il piatto ideale per i pranzi della domenica o per una cena facile da realizzare quando avete invitato gli amici alla vostra tavola.


Per realizzarlo servono pochi e semplici ingredienti: carne macinata, pane ammollato nel latte, parmigiano, uova, sale e pepe.


Seguite i nostri consigli e scoprite come cucinareil polpettone perfetto: vi proponiamo sei ricette varianti che prevedono la cottura in forno, in padella o in pentola a pressione. Inoltre, troverete i nostri suggerimenti per realizzarlo con un ripieno squisito, come nella versione siciliana con uova sode, e nella variante cotta con il sugo.


Se avete in programma una gita fuori porta, il polpettone è buono anche freddo e quindi è ottimo anche per pranzo al sacco in occasione di un picnic.


Cosa aspettate? Continuate qui la lettura:


Come si fa il polpettone


Buono e amato da tutti: è il polpettone, il secondo piatto che salva le cene dell'ultimo momento e allieta i pasti di tutti i giorni. Farlo è semplice e veloce: bastano pochi ingredienti per ottenere un risultato eccezionale. Come fare? Ecco i nostri consigli per realizzare un polpettone da leccarsi i baffi.


Iniziate la preparazione del vostro polpettone mettendo il pane raffermo in ammollo nel latte. Vanno bene tutti i tipi di pane, anche il pane in cassetta se non ne avete altro. Intanto, in una terrina mettete il macinato di manzo, l'uovo, il parmigiano grattugiato e, una volta ammorbidito, il pane ben strizzato.


Insaporite con sale, pepe, noce moscata e prezzemolo e lavorate il composto con le mani per amalgamare bene tutti gli ingredienti, così da formare un composto omogeneo. Adesso dategli la forma di un cilindro, avendo cura di compattarlo bene. Se di vostro gusto, cospargete la superficie del polpettone con il pangrattato dopo averla oleata un po': sia che lo cuociate al forno o in padella, questo regalerà una speciale croccantezza esterna, in un gustosissimo contrasto con un interno tenero e morbido.


Come cucinare il polpettone al forno


Una volta realizzato il polpettone, potete decidere se cuocerlo al forno o in padella. Se optate per il forno, mettetelo su una teglia ben oliata e infornate a 180° per circa 80 minuti. Per renderlo ancora più gustoso, perché non accompagnarlo con delle patate da fare arrosto?


Sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a tocchetti. Trasferite le patate in una terrina e aggiungete salvia, rosmarino, sale e pepe. Unite qualche spicchio d'aglio e l’olio d’oliva. Adesso mescolate bene il tutto, in modo che tutti i tocchetti di patata risultino ben conditi. A questo punto prendete una teglia e ungete il fondo con l’olio EVO e versateci le patate condite. Adagiate il polpettone nel centro della teglia e infornate a 180°. Trascorsi 60-70 minuti il vostro polpettone con patate sarà pronto per essere servito.


Per questa ricetta, potete sostituire le patate, o combinarle insieme, con altre verdure, come zucchine, melanzane, peperoni, e utilizzare la cipolla al posto dell'aglio. Oppure cuocete il polpettone da solo e servitelo con un po' di insalata per una cena nel segno della leggerezza.


A prescindere dal contorno, potete impreziosire il vostro polpettone preparando una deliziosa salsina di panna. In un pentolino mettete un po' di burro a sciogliere e, tolto dal fuoco, aggiungete la farina. Mescolate con una frusta per evitare che si formino grumi. Adesso aggiungete il brodo, di verdura o di carne è indifferente, e continuate a lavorare il composto aggiungendo la Panna Classica Chef. Riportate il pentolino sul fuoco e mescolatelo sino a quando la salsina non si sarà addensata. La vostra cremina di panna è pronta: versatela sulle fettine di polpettone prima di portarle in tavola in tutta la loro sfiziosa bontà.


Con lo stesso procedimento, se preferite, potete preparare le polpette al forno. Gli ingredienti sono gli stessi, ciò che cambia è la forma (dovrete creare tante piccole sfere di carne e non un unico grande cilindro) e il tempo di cottura. Essendo molto più piccole, infatti, cuoceranno più velocemente. Con il forno preriscaldato a 200°, vi basterà una mezz'ora per sfornare le polpette più buone.


Come cucinare il polpettone in padella


Il polpettone è il piatto ideale per un pranzo in famiglia o per una cena tra amici. Potete prepararlo anche il giorno prima e riscaldarlo quando necessario. Inoltre è buonissimo anche freddo, il che lo rende perfetto per un picnic da proporre in alternativa come farcia di uno sfiziosissimo panino.


Abbiamo già visto come prepararlo: carne macinata, uovo, pane ammollato nel latte ben strizzato, parmigiano, sale, pepe e prezzemolo. Dopo averlo lavorato bene, in modo che tutti gli ingredienti formino un composto unico, dategli la forma di un cilindro.


In una padella riscaldate l’olio, dopo di che adagiate il polpettone. Cuocetelo su tutti i lati, girandolo molto delicatamente per evitare che si rompa, dopo di che bagnate con del vino bianco e fate sfumare. Adesso aggiungete il brodo: il vostro polpettone, infatti, dovrà cuocere bene anche all'interno. Abbassate la fiamma, mettete il coperchio alla padella e fatelo cuocere per una quarantina di minuti.


Aggiungete il polpettone e cuocetelo da tutti lati, girandolo molto delicatamente, fino a quando la superficie prenderà colore. Quindi, bagnate con il vino, alzate la fiamma e lasciate sfumare. Negli ultimi 5 minuti di cottura aggiungete un po' di Chef Leggera per creare una gustosa cremina. Il vostro polpettone in padella è pronto: portatelo in tavola in tutto il suo incantevole profumo.


Se tra i vostri ospiti ci sono dei bambini, invece del polpettone, seguendo lo stesso procedimento, realizzate delle polpette sfiziose, ne andranno letteralmente pazzi.


Come cucinare il polpettone con la pentola a pressione


I vostri amici vi hanno chiamato e vi hanno detto che verranno a cena. Avete poco tempo a disposizione e non sapete cosa preparare. Beh, il polpettone è un secondo piatto dalla ricetta facile che può essere preparato in poco tempo.


Per risparmiare una trentina di minuti rispetto alla cottura in forno o in padella, utilizzate la pentola a pressione. Una volta preparato il polpettone, nella pentola mettete l'olio o il burro e, per insaporirlo, qualche foglia di salvia, e fatelo rosolare su tutti i lati. Dopo di che bagnatelo col vino e, una volta sfumato l'alcol, aggiungete il brodo, meglio se di verdure, e chiudete la pentola. Non appena inizia a sibilare, abbassate la fiamma e calcolate una ventina di minuti.


Spegnete il fornello e fate uscire tutto il vapore, aprite la pentola et voilà, il vostro polpettone è pronto per essere portato in tavola. Per renderlo ancora più appetitoso, una volta aperta la pentola, aggiungete un po' di panna, magari una delle aromatizzate Panna ai Funghi Porcini Chef o Panna al Tartufo Chef e fate restringere la cremina a fuoco lento. Servitelo con del purè o con delle verdurine cotte in forno o in padella: i vostri ospiti ne rimarranno piacevolmente soddisfatti.


Come cucinare il polpettone ripieno


Tra le ricette più sfiziose del polpettone c'è quella che lo vuole ripieno. Il polpettone è farcito con più di un ingrediente tra cui un salume, generalmente prosciutto cotto, mortadella, speck o salame, e un formaggio, solitamente provola o scamorza. Inoltre, spesso si aggiungono anche gli spinaci.


Prepararlo è semplicissimo. Una volta amalgamati tutti gli ingredienti, prima di dargli la tipica forma a cilindro, su un piano di lavoro mettete un foglio di carta forno, spolverate del pangrattato, se desiderate, e disponeteci il composto di carne, che dovrete schiacciarlo con le mani per formare un grande rettangolo.


Adesso coprite con le fette di salume, gli spinaci e, infine, con le fette di provola o scamorza, che dovranno essere tagliate finemente. Aiutandovi con la carta forno, arrotolate delicatamente il rettangolo di carne dal lato più corto: ne risulterà un rotolo, che dovrete comprimere per bene e sigillare ai lati per evitare la fuoriuscita del ripieno in cottura.


È arrivato il momento di cuocerlo. Potrete metterlo in forno preriscaldato a 180° per 60-70 minuti, in padella, oppure cuocerlo in pentola a pressione: la scelta a voi. Una volta pronto, accompagnatelo con delle verdure cotte in forno o in padella e portatelo in tavola in tutta la sua eccezionale gustosità.


Come cucinare il polpettone al sugo


Il polpettone è un secondo piatto che ben si presta a essere condito con il sugo di pomodoro. Così lo vuole la classica ricetta napoletana. Realizzato classico o ripieno, una volta pronto lasciatelo da parte e dedicatevi alla preparazione del sugo.


Fate soffriggere 1 spicchio di aglio con l’olio in un tegame abbastanza capiente da contenere anche il polpettone, dopo di che aggiungete la passata di pomodoro allungandola con un poco d'acqua. Se volete usare i pomodori pelati, meglio se li passate con il frullatore a immersione.


Salate il sugo e aggiungete gli odori, come qualche foglia di basilico, e portate a bollore. Testate il sugo: se fosse un po' acido, aggiungete anche un pizzico di zucchero. Dopo di che eliminate lo spicchio d'aglio e sul fondo disponete il polpettone, che dovrete ricoprire subito con il sugo.


Mettete il coperchio e fate cuocere per una quarantina di minuti, girandolo a metà cottura facendo attenzione a non romperlo. La cottura deve essere a fiamma bassa per evitare di bruciarlo. Di tanto in tanto ricoprite il polpettone con il sugo il pomodoro e, in caso si asciugasse, aggiungete un po' d'acqua.


Come cucinare il polpettone alla siciliana


Buonissimo e dal gusto insuperabile: il polpettone alla siciliana è il secondo tipico dei pranzi della domenica. Elaborato ma semplice da realizzare, è un piatto sostanzioso che piace a tutti, grandi e piccini. Da servire con le patate arrosto, può essere accompagnato anche da verdure o una semplice insalata per avere un contorno leggero, in grado di bilanciare la sua sapidità.


Per prepararlo, dopo aver realizzato la base con carne macinata di manzo e, volendo, mixata con quella di maiale, il parmigiano, l'uovo, il pane ammollato, sale e pepe. Stendetelo su un piano da lavoro coperto con carta forno, meglio se oliata e spolverata con il pangrattato, creando un rettangolo. Dopo di che adagiate le fette di salame e di prosciutto, le uova sode tagliate a fettine e, infine, la provola.


Arrotolatelo lungo il lato più corto del triangolo avvolgendolo ben stretto e chiudetelo alle estremità. Adesso potrete cuocerlo al forno, in padella o in pentola a pressione, a vostro piacimento. Portatelo in tavola accompagnato da una squisita cremina di panna, realizzata con la Panna Classica Chef o con la Leggera Chef, oppure, per donare ancora più gusto al vostro polpettone alla siciliana, con la Panna ai Funghi Porcini Chef.


prossimo articolo

Poke Bowl: come fare le insalate di riso hawaiane

LEGGI