Condividi

Parmalat - logo

Come fare il timballo

Per il pranzo di Natale o di una semplice domenica in famiglia, il timballo è il piatto che fa per voi. Ricetta dalle origini antiche che nel tempo si è arricchita di varianti e ingredienti, è un primo o un unico piatto cotto in forno caratterizzato da un involucro esterno, solitamente di pasta sfoglia, e un ripieno, creato con pasta e riso, verdure e carne, sfiziosamente conditi e uniti alla besciamella e a formaggi vari per assicurare cremosità al piatto.


Di seguito trovate i migliori consigli su come fare il timballo e le ricette per realizzarlo in modo semplice e veloce:


Come fare un buon timballo


Specialità italiana che richiama i pranzi di festa, il timballo è un primo piatto ricco e sfizioso dalle origini antiche, risalente alla conquista araba della Sicilia. Il suo nome deriva dal contenitore che solitamente era utilizzato per cuocerlo: una teglia cilindrica la cui denominazione, a sua volta, traeva origine dall'omonimo strumento, una percussione caratterizzata da un emisfero di metallo su cui era tesa una membrana da suonare con le mani o con le bacchette.


Il timballo, però, inizia a diffondersi soprattutto in epoca tardo medievale, sia nei banchetti dei signori che nelle parche mense dei contadini. Infatti, il timballo si configura come un piatto anti-spreco, caratterizzato da poche e semplici costanti e impreziosito di infiniti ingredienti, che sono spesso avanzi di pasti precedenti o alimenti in scadenza.


La sua ricetta base, ieri come oggi, prevede un ripieno, solitamente di pasta o di riso, riccamente condito con carne, pesce o verdure, racchiuso in pasta sfoglia o frolla per poi essere cotto in forno.


Nella cucina moderna, in molti hanno iniziato a eliminare l’ultimo strato di pasta sfoglia o frolla, quello che funge da copertura del timballo, preferendo una veduta del ripieno, caratterizzata da una crosticina creata con l'utilizzo di parmigiano grattugiato, di pangrattato e spesso di qualche noce di burro. Altri, invece, hanno sostituito la pasta sfoglia o frolla con affettati o verdure.


Per fare un timballo, in conclusione, è importante non eliminare questo involucro: che sia di pasta sfoglia, di verdure o di salumi non importa, quel che è necessario è mantenerlo per poter continuare a parlare di timballo. Altrimenti il vostro piatto si trasformerà in una semplice pasta al forno o sformato.


Lasciatevi guidare dalla fantasia per preparare il timballo più buono. Nel frattempo, vi proponiamo qualche consiglio.


Come fare il timballo di riso


Tra le varianti di timballo più cucinate c'è quella che vede il riso essere l'ingrediente principe. Per farla, prima di tutto dovete preparare il riso, se non ne avete già avanzato. Potete cuocerlo in due modi: o lessandolo in abbondante acqua bollente e salata, o in modalità risotto, tostandolo in padella con un soffritto di olio e cipolla e ammorbidendolo con l'aggiunta di brodo di carne o di verdure.


Qualsiasi procedimento scegliate, ricordate di togliere il riso dal fuoco ancora al dente. La cottura, infatti, procederà nel forno, per questo è necessario che il riso abbia una buona consistenza e che non sia appiccicoso. Una volta cotto al punto giusto, scolatelo se lo avete lessato o spegnete il fornello se lo avete fatto in padella. Trasferitelo in una ciotola capiente e aspettate che si raffreddi prima di farcirlo.


Dopo aver scelto gli ingredienti del vostro condimento, uniteli al riso e mescolate per bene, aggiungendo sale e pepe quanto basta. Perché sia garantita un'ottima riuscita di qualsiasi timballo, utilizzate la Besciamella Classica Chef, che dona la tipica cremosità e morbidezza del suo interno, che va a contrastare con la croccantezza dell'esterno per un gusto unico ed eccellente.


Ungete uno stampo e posizionate sulla superficie la pasta sfoglia, potete utilizzare anche la brisée, o le verdure o i salumi, poi versate il riso ben insaporito.


Se non utilizzate la copertura, condite la superficie. Utilizzate del ragù o della salsa di pomodoro, del formaggio filante, come la provola o la mozzarella. Date una spolverata di pangrattato e di parmigiano grattugiato, così da assicurare la formazione di una buona crosticina croccante. Adesso mettete il vostro timballo in forno a 180° per una mezz'ora.


Come il timballo di pasta, anche il timballo di riso è spesso farcito con il ragù. Nelle versioni meridionali, al ragù si aggiungono anche piselli o polpette, oppure entrambi. Cuocete il riso, condite con il ragù e aggiungete la Besciamella Classica Chef. Infornate e, una volta pronto, gustatelo in tutta la sua bontà durante un bel pranzo in famiglia.


Se siete alla ricerca di un piatto per bambini, il timballo di riso piselli e prosciutto cotto è quello che fa per voi. Facile e veloce da preparare, serviranno solo dei piselli passati in padella e dei cubetti di prosciutto cotto da mescolare al riso e alla Besciamella Classica Chef, una pasta sfoglia per il fondo e del pangrattato e del formaggio grattugiato da mettere in superficie per creare la deliziosa crosticina durante la cottura in forno.


Se amate i sapori delicati, puntate sugli sformatini di riso al salmone con zucchine e gamberetti. Sostituite la Besciamella Classica Chef con la Panna al Salmone Chef e il gioco è fatto.


Siete vegetariani o preferite le verdure alla carne o al pesce? Nessun problema, il timballo di riso può essere farcito anche con leverdure, l'importante è cuocerle e insaporirle prima di mescolarle con il riso bianco. Funghi, melanzane, carciofi, peperoni, zucchine, spinaci, broccoli, sono solo alcuni ortaggi ideali per la farcitura del vostro timballo.


Se utilizzate risotti avanzati di verdure, la preparazione sarà ancora più veloce: dovete solo aggiungere la Besciamella Classica Chef, il pangrattato e il parmigiano in superficie e infornare. In questi casi, utilizzate zucchine o melanzane a fette per creare la copertura del vostro timballo, sostituendole alla pasta sfoglia. Il risultato sarà eccezionale, nonché più leggero.


Come fare il timballo di pasta


Il re dei timballi, il timballo di pasta è un must della cucina italiana, soprattutto di quella campana e siciliana. Per preparare un timballo di pasta, prima di tutto dovete pensare al condimento che volete utilizzare: ragùdi carne o di verdure oppure in bianco con semplici formaggi, besciamella e magari qualche salume.


Il secondo step è la scelta del tipo di pasta e la sua cottura, che si raccomanda al dente per evitare di creare un ripieno appiccicoso, visto che dovrà essere cotta anche in forno. Per quanto riguarda il tipo, il timballo può essere fatto con tutti i tipi di pasta, ma meglio se corta e bucata, così da facilitare l'unione di tutti gli ingredienti.


Prendete una terrina e mettete la pasta e gli ingredienti che avete scelto per il condimento. Mescolate il tutto unendo la Besciamella Classica Chef oltre a un po' di parmigiano grattugiato e del pepe. Se non lo avete già fatto, aggiungete qualche pezzetto di formaggio filante, come mozzarella o scamorza: il piatto diventerà ancora più filante e sfizioso, non ve ne pentirete!


In una teglia mettete la pasta sfoglia e adagiateci sopra il ripieno del vostro timballo di pasta. Coprite con altra pasta sfoglia o spolverate la superficie con pangrattato e parmigiano per formare una croccante crosticina. Per farlo, utilizzate anche qualche noce di burro, la crosta verrà croccante e morbida allo stesso tempo.


Se avete coperto il vostro timballo con la pasta sfoglia, non dimenticatevi di spennellare la superficie con dell'uovo sbattuto: è il tocco che serve per creare una crosticina ben dorata e fortemente invitante. Adesso il vostro timballo è pronto per essere messo in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti. Trascorso il tempo, aspettate qualche minuto per portarlo in tavola.


Provate il timballo alle melanzane: in questa ricetta la pasta sfoglia è sostituita da un letto di melanzane fritte per un risultato speciale.


Come fare il timballo di verdure


Il timballo si presta a qualsiasi ingrediente e le verdure sono tra quelli più completi per preparare un piatto a prova di cuoco. Per fare un timballo di verdure potete seguire una moltitudine di vie. Per esempio, potete fare un timballo di riso oppure di pasta.


Altrimenti potete sostituire riso e pasta con una purea di patate, da unire ad altre verdure, come melanzane e zucchine. Per preparare un timballo di verdure con la purea di patate, lessate quest'ultime e passatele nello schiacciapatate. Dopodiché, tagliate finemente una cipolla e mettetela in padella con un filo d'olio: è pronto il vostro soffritto per cuocere le verdure. Tritate a cubetti melanzane, zucchine e perché no, anche dei peperoni, e saltateli in padella.


Una volta pronti e raffreddati, uniteli alla purea di patate. Aggiungete Besciamella Classica Chef per creare un amalgama più composto e cremoso. Il ripieno del vostro timballo di verdure è pronto. Adesso non vi rimane che adagiare della pasta sfoglia su una teglia, versare il ripieno e infornare a 200° per circa 20 minuti.


Come fare il timballo di tortellini


Per un pranzo in famiglia o una cena tra amici, il timballo di tortellini è un piatto sfizioso e maestoso, bello alla vista e squisito nel gusto: uno scrigno di sfoglia o brisée che riveste una pasta ripiena.


Per quanto possa sembrare una ricetta lunga e complessa, in realtà è possibile preparare un timballo di tortellini in modo semplice e rapido. Pasta sfoglia o brisée, sia acquistata al supermercato che fatta in casa, e tortellini di ottima qualità garantiranno un risultato di successo assicurato.


Il timballo di tortellini è un primo da preparare in anticipo e riscaldare all’ultimo minuto. La ricetta è anche un'ottima soluzione per gustare i tortellini che vi sono avanzati il giorno prima.


In un filo d'olio su una padella soffriggete la cipolla, aggiungete del prosciutto a cubetti e fate rosolare per qualche minuto. Nel frattempo, lessate i tortellini e lasciateli al dente. Scolateli e metteteli in una pirofila e unite il prosciutto rosolato, la Panna Classica Chef o la Besciamella Classica Chef, e il parmigiano. Il parmigiano, insieme alla Panna Classica Chef o alla Besciamella Classica Chef, renderà il vostro timballo cremoso e filante!


Aggiustate di sale e date una spolverata di pepe. Mescolate bene e ponete il composto in una teglia, su cui avete già adagiato la pasta sfoglia. Versate il ripieno di tortellini e coprite con altra pasta. Utilizzate l'uovo sbattuto per creare una crosticina perfetta e infornate a 200° per una ventina di minuti. Et voilà, il vostro timballo di tortellini è pronto per essere servito.


prossimo articolo

Poke Bowl: come fare le insalate di riso hawaiane

LEGGI