Cercate la ricetta di un primo piatto gustoso ma leggero, dal sapore interessante ma che non vi appesantisca? Oppure siete alla ricerca di un piatto versatile e personalizzabile, che sappia rispondere alle esigenze dei vostri commensali, che hanno gusti e preferenze particolari? O ancora volete stupire i vostri ospiti con un piatto diverso dal solito, ma che abbia un legame con la tradizione e con i buoni primi piatti della domenica?

Ebbene, le lasagne sono proprio ciò che fa al caso vostro, specie nella versione che vi proponiamo qui, in cui il tradizionale ragù di carne è sostituito da una variante senza pomodoro. Le lasagne bianche sono comunque un piatto tipico dell’Emilia Romagna, come le “sorelle” in rosso. Ricche e gustose, sono infatti esattamente la versione in bianco delle note lasagne tradizionali, perfette per i pranzi conviviali delle feste.

Le lasagne bianche hanno una consistenza morbida e un sapore vellutato grazie alla besciamella, ingrediente indispensabile per la preparazione di questo piatto.

La consistenza della besciamella infatti deve essere fluida e soffice e, soprattutto, la quantità da utilizzare generosa. Un prodotto ideale per rendere cremoso e appetitoso il vostro pranzo domenicale è la Besciamella Classica Chef, che conferisce alla lasagna bianca una crema indimenticabile dal gusto delicato. La Besciamella Classica Chef, inoltre, assicura un risultato perfettamente liscio e cremoso, senza grumi, dal sapore non invadente, ideale per la versione delle lasagne senza pomodoro.

Il procedimento per la preparazione delle lasagne al ragù bianco è simile alla ricetta delle lasagne tradizionali e prevede pochi semplici passaggi. Tra i condimenti mancherà la passata di pomodoro che conferisce il tipico colore rosso al ragù classico, ma tra uno strato di pasta e l’altro aggiungerete del formaggio e un saporito ragù bianco, che renderà egualmente gustosa l’alternativa alle lasagne della domenica.

Per preparare le lasagne bianche vi servono pochi strumenti: un pentolino dove cuocere la carne macinata, una pirofila dove cuocere le lasagne in forno statico e un mestolo per versare il condimento e comporre gli strati di lasagna.

Qui di seguito troverete tutte le indicazioni necessarie per realizzare una lasagna in bianco a regola d’arte, con trucchi e consigli, suggerimenti e curiosità che renderanno l’esperienza ancora più piacevole!

Preparazione

  1. 1

    In una casseruola versate l’olio e fate appassire la cipolla tritata, a fuoco dolce.

    Lavorate insieme la carne macinata di manzo e di maiale amalgamandole bene insieme. Unite la carne alla cipolla e fate insaporire per dieci minuti circa. Aggiungete quindi sale, pepe e noce moscata grattugiata e mescolate con cura tutti gli ingredienti.

  2. 2

    Bagnate la carne con il vino, tenendo la casseruola a fiamma alta e aspettate che evapori. Aggiungete del latte e lasciate che si asciughi. Spegnete e lasciate riposare.

    Nel frattempo, in una pirofila imburrata versate uno strato generoso di Besciamella Chef e stendetelo con cura sul fondo. Disponete bene le sfoglie di lasagna distribuendole su tutta la superficie.

    Cospargete le sfoglie con il ragù di carne, il parmigiano grattugiato e la besciamella. Completate con altri strati fino a esaurimento degli ingredienti.

  3. 3

    Cospargete la superficie con abbondante besciamella e parmigiano e cuocete la lasagna per 40 minuti, fino a che sarà dorata, in forno preriscaldato a 180°.

    Togliete la teglia con le lasagne dal forno e lasciate riposare per 10 minuti.

    Potete servire le lasagne bianche a tavola direttamente in pirofila. Il vostro piatto è pronto da gustare: buon appetito!

     

    Curiosità

    Le lasagne sono una delle pietanze simbolo dell’Italia e sono apprezzate dai buongustai di tutto il mondo. L’Emilia-Romagna vanta l’origine di questo gustoso piatto, ma esistono tantissime varianti regionali, come i cosiddetti “vincisgrassi” marchigiani.

    Si dice che il nome “vincisgrassi” venga dai tempi in cui una cuoca di Ancona preparò questo piatto al generale di origine austriaca Alfred von Windisch-Graetz. Alla fine dell’Ottocento l’Austria, la Turchia e la Russia vinsero una battaglia contro l’esercito di Napoleone che aveva assediato la città di Ancona. Al generale che si trovava nelle terre anconitane piacque questo piatto così tanto che venne deciso di dargli il suo nome. “Vincisgrassi” dunque non è altro che il modo italianizzato di intendere il nome “Windisch-Graetz”.
    La ricetta originaria prevede che le lasagne siano condite con un gustoso ragù di carne al sugo, ma in moltissimi ormai preferiscono la variante delle lasagne bianche, sempre con il ragù ma senza il sugo, che hanno un gusto più delicato e spesso sono più amate dai bambini.

    Questo piatto viene servito spesso durante le festività ed è il prescelto in occasione delle grandi riunioni di famiglia. Grazie all’unione della sfoglia di pasta e della carne, costituisce un piatto ricco e completo. Buonissime anche le varianti vegetariane, da provare in tutte le combinazioni.

    La besciamella è un ingrediente indispensabile per la preparazione delle lasagne. Sulla quantità da utilizzare ci sono invece pareri discordanti. Coloro che preferiscono una lasagna più asciutta, ne usano una quantità modesta. Secondo molte ricette, invece, la consistenza del condimento deve essere molto soffice e avere una buona dose di besciamella.

    Per creare una crosticina sulla superficie delle lasagne, uno dei consigli che possiamo darvi è quello di spolverare del parmigiano grattugiato e far cuocere la teglia con la funzione grill per gli ultimi minuti; per un effetto ancora più croccante, spolverizzate la superficie con un sottile strato di pangrattato, proprio come si fa per la pasta al forno calabrese, tra le altre ricette. Inoltre, per rendere maggiormente cremosa la consistenza della lasagna passate la besciamella, oltre che tra uno strato all’altro, anche nel fondo della teglia. Se gradite potete nell’ultimo strato aggiungere altra besciamella, prima di infornare.

    Una variante sfiziosa del ragù bianco prevede un mix di carni: il ripieno ottenuto combinando carne di maiale e di manzo con quella di pollo e con un po’ di buona mortadella o di salame renderà la lasagna ancora più saporita. La ricetta è semplice da realizzare e si conclude in pochi passaggi: basterà aggiungere al ragù gli altri ingredienti, ben tritati e mescolare con cura.

    Sebbene richieda un po’ di tempo per la preparazione e la cottura, questo piatto può essere preparato in anticipo e poi riscaldato in forno o semplicemente servito tiepido: sarà ancora più buono!

     

    Domande e Risposte

     

    Quali sono le varietà delle lasagne bianche?

    Cucinare le lasagne bianche significa poter fare molteplici accostamenti, tra cui salsiccia e piselli o salsiccia e funghi, prosciutto cotto e mozzarella, ragù di carne bianco e carciofi, melanzane e formaggio. Il ragù di carne bianco si sposa con il sapore molte verdure, con cui potete farcire la pasta fresca e servire gustose porzioni di lasagne.

    Come insaporire le lasagne bianche con la zucca?

    La zucca è molto dolce, quindi potete abbinare condimenti salati come lo speck o la salsiccia, che conferiscono entrambi un gusto più deciso al piatto. Se non volete condire con ingredienti aggiuntivi, per rendere la vellutata più saporita vi basta cuocere la zucca in forno, tagliarla a pezzetti e tritarla insieme al parmigiano reggiano grattugiato o a un cucchiaio di gorgonzola. Otterrete una crema gustosa con cui farcire le lasagne del pranzo domenicale.

    Come si prepara il pesto di zucchine per le lasagne?

    Per preparare il pesto di zucchine serve un semplice mixer e pochi ingredienti. Grattugiate le zucchine e versatele nel bicchiere del mixer. Aggiungete foglie di basilico, pinoli, dell’olio extravergine d’oliva e del pecorino. Salate a vostro gusto e tritate fino a rendere l’impasto cremoso.

Scopri le altre ricette

Ti aspettano tanti gustosi piatti con cui sorprendere i tuoi ospiti!