Condividi

Panna cotta al caramello - Parmalat

preparazione
20 min

Difficoltà
Facile

ingredienti
Per 6 persone

Zucchero

Zucchero 200 g

Chef Panna fresca

Chef Panna fresca 500 ml

gelatina in fogli

gelatina in fogli 8 g

baccello di vaniglia

baccello di vaniglia 1

Limone

Limone 1/2

preparazione
20 min

Difficoltà
Facile

ingredienti
Per 6 persone

Zucchero

Zucchero 200 g

Chef Panna fresca

Chef Panna fresca 500 ml

gelatina in fogli

gelatina in fogli 8 g

baccello di vaniglia

baccello di vaniglia 1

Limone

Limone 1/2

Una delle versioni più classiche della panna cotta è quella al caramello. Un dessert semplice ma estremamente goloso, dal sapore delicato, che si prepara con dell'ottima Panna Fresca Chef aromatizzata alla vaniglia e arricchita da una buona salsa al caramello. Servitela ai vostri ospiti a fine pasto anche per le feste importanti come il pranzo di Natale, quando per concludere serve un dolce fresco e delicato. Questa ricetta è ideale anche per merenda, nelle calde giornate estive, da soli o in compagnia, per tutti i vostri momenti di dolcezza.

Prepararla è semplicissimo: ecco quali sono tutti i passaggi per preparare un'ottima panna cotta al caramello, da servire ai vostri ospiti.


Preparazione

20 min
totali

La prima fase della ricetta prevede la preparazione della panna cotta, che verrà poi arricchita con la classica salsina al caramello.

Per prepararla mettete in ammollo in acqua fredda la gelatina in fogli per circa dieci minuti.

Versate in un pentolino dai bordi alti la Panna Fresca Chef, unite i semi estratti dalla bacca di vaniglia e la stecca intera e portate il tutto sul fuoco a una potenza medio-bassa.

Quando la panna si sarà riscaldata (fate attenzione a non farla bollire), aggiungete 100 grammi di zucchero e continuate a mescolare fino a che non si sarà sciolto.

Nel frattempo occupatevi del caramello. In un altro pentolino, possibilmente d'acciaio, mettete 100 grammi di zucchero, due o tre cucchiai d'acqua e alcune gocce di limone; mettete anch'esso sul fuoco e, mantenendo la fiamma bassa, lasciatelo cuocere fino a che lo zucchero non si sarà sciolto e non avrà assunto un bel colore brunito, senza, però, farlo addensare troppo.

A questo punto mettete parte della salsa al caramello sul fondo di ogni stampino e versatevi dentro la panna.

Lasciate raffreddare per un po' la panna cotta a temperatura ambiente, poi trasferitela in frigorifero per almeno 4 o 5 ore per farla rassodare. Con il caramello avanzato, potete realizzare delle decorazioni sui piatti da portata.

Al momento di servire il vostro dolce, togliete gli stampini dal frigo e, se occorre, metteteli per qualche secondo in acqua calda, in modo da facilitare l'estrazione e non rischiare incidenti.

Aiutandovi con la lama di un coltello, fate scivolare la vostra panna cotta nel piattino da dessert, mettetevi sopra una decorazione al caramello e portatela in tavola.

Curiosità

Il caramello liquido non è altro che zucchero fuso unito all'acqua e ha una consistenza molto vischiosa, simile a quella del miele. Realizzare il caramello in casa è molto semplice, purché si faccia attenzione a non far bruciare lo zucchero nella pentola. Ma con qualche accortezza, il rischio si evita facilmente.

La panna cotta al caramello è una delle versioni più classiche di questo buonissimo dolce al cucchiaio conosciuto e apprezzato in Italia e all'estero. La consistenza di questo dolce ricorda molto quella di un budino e ha un sapore veramente delicato, che il caramello renderà particolarmente dolce. Potete accompagnarla anche con ingredienti più freschi come della frutta fresca al naturale tagliata a fettine e adagiata sulla panna cotta a formare una decorazione. Oppure potete adagiare la panna cotta in un ciotolino da portata e affogarla al caffè per un gusto più deciso.

Non è ben chiaro quale sia l'origine della panna cotta, benché molti indizi riconducano questo dolce al Nord Italia e precisamente al Piemonte. Si tratta di un dolce molto povero, facile da realizzare e che necessita di pochi ingredienti, tant'è che era diffuso già nei primi del Novecento. Forse la panna cotta potrebbe essere una versione modificata del Biancomangiare siciliano, che prevede l'utilizzo di latte di mandorla e non di quello vaccino. Ciò che è certo è che la pasticceria piemontese ha regalato una vera gioia al palato con questo dessert cremoso e delicato che potrete preparare al meglio grazie alla Panna Fresca Chef, che potrete provare anche nella versione senza lattosio per tutti gli intolleranti.

Per prima cosa mettete in ammollo la gelatina, che serve ad addensare la panna cotta, poi mettete in un tegame la Panna Fresca Chef e aggiungete lo zucchero semolato e degli aromi come i semi del baccello di vaniglia, oppure una bustina di vanillina. Quindi, dopo aver fatto scaldare la panna, aggiungete la gelatina in fogli, che farà da addensante, mescolate bene il composto perché diventi omogeneo e versate la panna cotta negli stampini. Lasciatela intiepidire prima di metterla in frigo e dedicatevi alla preparazione del caramello che servirà da guarnizione.

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download