Il plumcake è un classico della cucina inglese che ormai è molto celebre in Italia, non solo nelle pasticcerie, ma anche tra tutti coloro che si dilettano in cucina e che sono attratti dalle innovazioni culinarie.

Ma cosa succede se abbiamo degli ospiti che sono intolleranti al lattosio? Per non farvi cogliere impreparati, è meglio che corriate ai ripari, utilizzando prodotti come il latte Zymil che si adatta a queste situazioni. Oggi prepariamo il plumcake senza lattosio!

Il plumcake senza lattosio, infatti, è un dolce soffice e goloso dal sapore delicato, molto semplice da fare e ideale da mangiare per la prima colazione o per la merenda. Potete arricchire l’impasto della nostra ricetta con gli ingredienti che preferite. Che ne dite ad esempio di una manciata golosa di gocce di cioccolato?

A tal proposito, potete arricchire il vostro plumcake con tanti ingredienti: gocce di cioccolato fondente o del cacao amaro per realizzare un delizioso plumcake al cioccolato; frutta secca, come mandorle, pistacchi o noci; della frutta fresca, come mirtilli e lamponi o candita (prettamente limoni e arance) o, addirittura, congelata (tutta la categoria dei frutti di bosco); o, infine, degli aromi e le essenze (vaniglia, cannella, menta, caffè).

Vi raccomandiamo di fare estrema attenzione alla cottura del plumcake: conviene che facciate la prova stecchino, accertandovi che lo stecchino esca sempre ben asciutto, in caso contrario, prolungate la cottura in forno! Questo dolce, infatti, che tende a rimanere molto umido e soffice internamente, potrebbe così ingannarvi e sembrare crudo, quindi occhio alla cottura!

Se siete pronti a inoltrarvi in un nuovo mondo senza lattosio e intolleranze, iniziamo e vediamo insieme come preparare la ricetta del plumcake, con qualche utile consiglio e alcuni semplici trucchi!

Preparazione

  1. 1

    Per preparare il plumcake, innanzitutto, lavorate a parte in una ciotola ben capiente e con una frusta elettrica lo zucchero di canna con le uova fino a ottenere un composto spumoso. Di conseguenza aggiungete la scorza di limone grattugiata, la farina setacciata e infine il lievito e la vanillina.

    Inoltre, aggiungete circa 40 grammi di fecola di patate, se quello che volete ottenere è un plumcake soffice.

  2. 2

    Aggiungete il latte Zymil e l’olio di semi di girasole a filo poco alla volta e continuate a lavorare l’impasto fino a raggiungere e avere un risultato vellutato e cremoso, senza grumi.

    Potete poi aggiungere all’impasto delle gocce di cioccolato, frutta secca o disidratata e muesli croccante, per un tocco originale e unico.

    Imburrate poi e infarinate uno stampo per plumcake di media grandezza, oppure rivestitelo con della carta forno, e versatevi l’impasto livellandolo con un cucchiaio di legno.

  3. 3

    Preriscaldate il forno statico e fate cuocere per 40 minuti a una temperatura di 180°. Verificate la cottura con la prova stecchino: inserite uno stecchino nel composto in forno, se all’uscita risulterà asciutto allora il vostro dolce è pronto, altrimenti proseguite la cottura e ripetete la prova fino a quando il risultato non sarà uno stecchino asciutto.

    Fate raffreddare il vostro plumcake senza lattosio e servitelo con una spolverata di zucchero a velo in superficie, o accompagnate le fette con un topping alla salsa di fragole o al cioccolato fondente per rendere ancora più invitante il vostro sofficissimo e buonissimo plumcake!

     

    Curiosità

    Il plumcake senza lattosio è un’ottima e golosa soluzione per tutti coloro che soffrono di intolleranza al lattosio. Erroneamente si pensa che avere un’intolleranza significhi rinunciare al gusto delle preparazioni dolci oltre che salate: vi sbagliate! Grazie ad aziende come la Zymil, sarà possibile consumare prodotti ad alta digeribilità ma, allo stesso tempo, pieni di sapori sia per ricette dolci che salate.

    Il plumcake può essere mangiato anche da chi segue una dieta vegana o ha un’intolleranza al glutine. Basterà sostituire il burro con l’olio extravergine di oliva, eliminare le uova dalla ricetta e sostituirle con qualche cucchiaio di latte o di yogurt, e, per finire, utilizzare le farine senza glutine (come la farina di riso, la farina di grano saraceno, la farina di mais).

    Per quanto riguarda la preparazione del vostro dolce, ci sono degli accorgimenti per ottenere un plumcake perfetto!

    Iniziamo dalla scelta della farina: se potete, optate per la farina di riso, molto più leggera e digeribile rispetto a quelle tradizionali, e, soprattutto, ha il vantaggio di favorire la lievitazione. Ottimo anche il plumcake al grano saraceno e il plumcake integrale.

    Per quanto riguarda la diatriba tra burro e olio, la maggior parte degli chef propende per il primo perché rende l’impasto morbido e soffice, anche se l’olio sicuramente risulta più leggero e meno calorico (in piccole quantità).

    La ricetta originale del plumcake vuole l’utilizzo di uova fresche ma, spesso, a proposito di intolleranze o diete vegane, si può utilizzare uno yogurt senza lattosio (oltre al latte) che dà ugualmente un risultato finale leggero e digeribile. Inoltre, non esagerate con il lievito: una dose eccessiva farà risultare il vostro dolce amaro, mentre una dose eccessivamente piccola ne pregiudicherà la lievitazione e renderà il dolce basso.

    Il plumcake va cotto in uno stampo dalla forma rettangolare, imburrato e infarinato, oppure rivestito con carta forno. In alternativa, potete usare anche uno stampo in silicone. Ricordate di riempire i 3/4 dello stampo, dato che, durante la cottura in forno, tenderà a lievitare.

    Se vi piace il plumcake senza yogurt, infine, apprezzerete sicuramente lo stesso impasto in un’altra variante, quella che vede la preparazione di deliziosi dolcetti, chiamati muffin.

     

    Domande e Risposte

    Si può usare il latte vegetale?

    Certo, potete scegliere tra latte di soia, riso, mandorle, avena e cocco a seconda dei vostri gusti.

    Posso aggiungere del caffè?

    Sì, si può aggiungere al latte del caffè solubile o aggiungere circa due tazzine di moka all’impasto.

    Posso utilizzare la farina di riso al posto della farina di grano?

    Sì, oltre ad essere senza glutine, dona leggerezza e sofficità al dolce.

Scopri le altre ricette

Ti aspettano tanti gustosi piatti con cui sorprendere i tuoi ospiti!