Condividi

Parmalat - logo

Come fare le omelette

Solitamente servite come secondo piatto, le omelette sono soffici frittatine fatte di uova e pochi altri ingredienti, con un ripieno cremoso e un esterno dorato.

Semplici e veloci da realizzare, sono sfiziose e appetitose perché possono essere farcite in moltissimi modi. Formaggio, prosciutto, verdure si prestano meravigliosamente a essere gli ingredienti perfetti per una farcia da leccarsi i baffi.

Mai provate le omelette dolci? Con il loro gusto neutro le omelette sono l'involucro ideale per accogliere creme e frutti.

Ecco tutti gli accorgimenti da seguire per preparare delle omelette perfette e dal sapore incredibile.

Come fare una buona omelette

Le omelette, come suggerisce il nome, sono una pietanza di origine francese che risale al XVI secolo. Diffuse ormai in tutto il mondo, sono molto cucinate anche in Italia, dove competono con le frittate.

Tra omelette e frittata c'è un'unica sostanziale differenza: l'omelette viene cotta su un solo lato. Una volta sbattute le uova, l'omelette è messa su una padella calda con un filo d'olio o del burro sciolto e poi condita e ripiegata a metà. Cuocendola su un solo lato, l'interno dell'omelette si manterrà morbido e cremoso.

La frittata, invece, è cotta in padella o nel forno su entrambi i lati e gli ingredienti per farcirla sono messi direttamente nel composto di uova sbattute, prima della cottura. Solitamente preparata in una padella di dimensioni maggiori rispetto a quella dell'omelette, che è servita monoporzione e cucinata singolarmente in fondi di circa 18-20 cm di diametro, una volta pronta la frittata è divisa in fette tra i commensali. A differenza dell'omelette, che è da gustarsi rigorosamente calda, la frittata può essere mangiata anche fredda.

Ma come preparare una buona omelette? Prima di tutto, visto che le uova in padella cuociono velocemente, è bene avere tutti gli ingredienti della farcia pronti prima di accendere i fornelli.

Dunque, prima di sbattere le uova, tagliate il formaggio, il prosciutto e/o le verdure che andranno a ripieno delle vostre omelette. Dopo di che passate alle uova, da rompere in una terrina. Per una padella con un diametro di circa 18-20 cm ne bastano 2. Sbattetele aiutandovi con una frusta a mano o con una semplice forchetta aggiungendo una spolverata di pepe e un pizzico di sale.

Amalgamate il tutto in poche e rapide mosse. Il composto, infatti, non deve incorporare troppa aria e diventare spumoso. Sarà pronto quando, sollevando la frusta o la forchetta, andrà giù a filo. Per ottenere un'omelette ancora più morbida, unite un po' di Panna Fresca Chef o di latte alle uova sbattute e mescolate energicamente.

Adesso fate sciogliere una noce di burro in padella o verste un po' d'olio EVO: l'importante è che tutta la superficie del fondo sia bagnata dai grassi. Ricordatevi che, per un risultato perfetto, la padella deve essere antiaderente e il fuoco della fiamma basso.

È arrivato il momento di versare il composto di uova. Distribuitelo bene su tutta la superficie così da ottenere uno strato sottile e omogeneo. Cuocete per qualche minuto coprendo la padella con un coperchio.

Non appena la superficie dell'omelette risulterà morbida e non più liquida, aggiungete il ripieno, adagiandolo su una metà e, con l'aiuto di una spatola, ripiegate la seconda metà (quella non farcita) sulla prima chiudendo la vostra omelette, che assumerà una forma a mezzaluna. Dopo pochi secondi, spegnete i fornelli, toglietela dalla padella e servitela, magari accompagnata da un leggero contorno, come insalata e pomodori.

Per una presentazione invitante e un gusto cremoso e avvolgete, versate della Panna Classica Chef a mo' di salsa di accompagnamento: un tocco di classe per un risultato d'eccezione.

Consiglio: è bene precisare che per il ripieno sono da escludersi sia cibi troppo acquosi, che rovinerebbero la vostra omelette, sia quelli che si cuociono lentamente. Utilizzate ingredienti che si fondono velocemente, come i formaggi, o che si mangiano senza cottura, come il prosciutto o il salmone, o cotti precedentemente.

Come fare le omelette al formaggio

Morbide e filanti, le omelette al formaggio sono il secondo piatto ideale da proporre ai vostri amici quando li avete invitati all'ultimo minuto. Perfette anche per i vegetariani, sono velocissime da preparare e così buone da mettere sempre tutti d'accordo.

Le omelette possono essere realizzate con qualsiasi tipo di formaggio e latticino: gorgonzola, emmental, taleggio, mozzarelle e sottilette. Date sfogo alla vostra fantasia e preparate le omelette al formaggio più buone e saporite.

Per fare le omelette al formaggio, iniziate sbattendo le uova in una terrina. Aggiungete un pizzico di sale, una spolverata di pepe e una di parmigiano grattugiato. Se volete renderle ancora più morbide e gustose, versate un po' di Panna Fresca Chef, che saprà donare cremosità al vostro composto come nessun altro ingrediente sa fare.

Adesso mettete l'olio o il burro in una padella, facendo attenzione a coprire tutta la superficie. Appena iniziano a scricchiolare, aggiungete il composto di uova, che deve essere distribuito uniformemente lungo il fondo della padella, e coprite con un coperchio.

Dopo 2-3 minuti alzatelo: se l'omelette è morbida in superficie, aggiungete un paio di fette di emmental e ripiegatele a mezzaluna. Completate la cottura versando un po' di Panna Classica Chef in padella. Dopo poco meno di un minuto, toglietela dal fuoco e servite immediatamente.

Come detto, le omelette possono essere realizzate anche con formaggi diversi dall'emmental. Per esempio, se decidete di farcire le vostre frittatine francesi con il gorgonzola, essendo caratterizzato da un sapore forte e strutturato, accompagnatele con della Chef Leggera. Cremosa e delicata, saprà armonizzarsi perfettamente con il gorgonzola, attutendo la sua sapidità.

Se invece per la farcia utilizzate un latticino più delicato come la ricotta, insaporite la vostra omelette con la Panna ai Funghi Porcini Chef. Il sapore avvolgente dei funghi ben si sposa con la delicatezza e la leggerezza della ricotta. Altrimenti, se preferite un piatto delicato al 100%, versate sulla vostra omelette la Panna al Salmone Chef, per un piatto dal gusto elegante e bilanciato.

Come fare le omelette con prosciutto

Le omelette con il prosciutto sono le omelette d'eccellenza. Per un pranzo o una cena veloce, sono perfette sia come piatto unico o come seconda portata. Le omelette con prosciutto sono solitamente arricchite dal formaggio, come l'emmental, la mozzarella, il formaggio Asiago o la provola.

Per prepararle, iniziate sbattendo le uova insieme a un po' di sale, pepe e, per assicurare una cremosità eccezionale, versate anche della Panna Fresca Chef. In una padella antiaderente sciogliete una noce di burro e versate il composto delle vostre omelette in modo tale che sia disposto uniformemente su tutto il fondo. Coprite e aspettate qualche minuto.

Quando la superficie risulterà morbida ma non liquida, aggiungete, su una metà della omelette, una fetta di prosciutto cotto e una fetta di emmental o qualsiasi altro formaggio preferite. L'importante è che si sciolga in poco tempo.

Richiudete a mezzaluna con una spatola e lasciate un altro minuto sul fuoco per rendere il ripieno tenero e filante. Et voilà, la vostra omelette prosciutto e formaggio è pronta. Ultimate con un po' di Panna Classica Chef o Panna ai Funghi Porcini Chef per impreziosirla con un gusto e una cremosità incredibili.

Se preferite, potrete sostituite il formaggio che avete scelto con la Panna Classica Chef. Per un'omelette dal sapore delicato, create un ripieno con prosciutto e Chef Leggera. Per ottenere un sapore più strutturato, invece, provate la Panna al Tartufo Chef: un secondo piatto sfizioso e prelibato dal gusto intenso e avvolgente.

Oltre al prosciutto, potete realizzare le vostre omelette con qualsiasi salume: pancetta, salame, mortadella. Date sfogo alla vostra fantasia e create le combinazioni più buone per un'omelette perfetta, il procedimento per la sua realizzazione è sempre lo stesso.

Come fare le omelette ripiene

Le omelette ripiene armonizzano in un unico piatto centinaia d'anni di tradizione culinaria francese con quella italiana. La spadellata di verdure, pietanza tipica del sud Italia, è messa a ripieno dell'omelette, restituendovi una portata ricca di sapori.

Le omelette ripiene sono la valida alternativa a quelle al prosciutto, se tra gli ospiti c'è chi preferisce i piatti vegetariani, e a quelle al formaggio, se avete deciso di portare in tavola un piatto dal gusto più leggero che non appesantisce.

Per fare le omelette ripiene, partite dalla farcia di verdure, visto che le verdure non possono cuocersi adeguatamente nei pochi minuti della preparazione della frittatina francese. Dopo averli lavati, tagliate in piccoli pezzi zucchine, melanzane e peperoni.

In una padella versate dell'olio EVO e mettete qualche spicchio d'aglio o la cipolla tritata finemente per un soffrittino che sappia accogliere e insaporire la vostra spadellata. Mettete le verdure e fatele cuocere a fiamma media con il coperchio. Una volta cotte, aggiungete qualche pomodoro pachino tagliato a metà e fate andare le verdure per qualche altro minuto, dopo di che spegnete il fornello.

In una terrina sbattete le uova, aggiungendo un po' di sale, pepe e parmigiano grattugiato. Fate sciogliere una noce di burro in un padella antiaderente e versate il composto di uova. Una volta che la superficie risulterà morbida e non più liquida, adagiate il ripieno di verdure su una metà della omelette per richiuderla a mezzaluna.

Nel frattempo create una sfiziosa salsina d'accompagnamento. In un'altra padella mettete a sciogliere una noce di burro e versate la Chef Leggera, che saprà donare cremosità al vostro piatto pur mantenendolo bilanciato nel sapore e nelle calorie.

Su questo morbido sughetto adagiate l'omelette ripiena e spolverate del parmigiano grattugiato in superficie per ripassarla sul fornello a fiamma media per qualche minuto, così da rendere il piatto perfetto. Servite l'omelette subito, appena tolta dalla padella. Buona e dal sapore gentile, sarà adorata da tutti i vostri commensali.

Come fare le omelette dolci

Le omelette dolci sono una ricetta sfiziosa perfetta da realizzare a colazione o a merenda. Facilissime da preparare, possono essere proposte in una miriade di varianti: alla frutta, con le marmellate e farcite con creme golose.

In una terrina sbattete le uova, questa volta con la vanillina, così da assicurare un sapore dolce e delicato. In una padella sciogliete una noce di burro e mettete le uova per far cuocere la vostra omelette. Non appena la parte superiore passa dallo stato liquido a quello solido, aggiungete il ripieno che avete deciso, come marmellate o frutta tagliata in piccoli pezzi.

Per un risultato davvero eccezionale e sfizioso, farcite le vostre omelette con la Crema Pasticcera Chef o la Crema al Cioccolato Chef: godetevi tutto il gusto di questa golosa colazione che si prepara in pochissimi minuti! E perché no, aggiungete anche qualche pezzo di frutta alle vostre omelette dolci ripiene.

Vi suggeriamo di scatenare la fantasia per servire delle omelette dolci belle da vedere, oltre che buone da gustare: realizzate le vostre decorazioni sul piatto con la Panna Montata Spray Chef e la colazione è servita!


prossimo articolo

Come fare i muffin

LEGGI