Condividi

Parmalat - logo

Come fare una frittata

Perfetta in qualsiasi situazione, la frittata è una vera e propria salvezza in cucina. Così buona e gustosa, è l'ideale come piatto unico per una cena tra amici organizzata all'ultimo minuto. Ma è altrettanto sfiziosa se proposta come antipasto o finger food per un aperitivo in giardino.


Per questo vi proponiamo qui tutti gli accorgimenti da seguire per creare le frittate in tutte le loro principali varianti: cotte in padella o al forno, preparate semplici o con più ingredienti, ecco tutti i consigli per realizzare le frittate più buone in pochi e semplici passaggi.


Come fare una buona frittata


La frittata è una certezza in cucina: gustosa e veloce da preparare, è l'ideale per un antipasto speciale o come piatto unico da accostare a verdure cotte in padella o a una leggera insalata.


Per realizzarla bastano pochi minuti e, dando sfogo alla vostra fantasia, potete portare in tavola piatti mai banali e sfiziosi.


Nella preparazione della frittata ci sono solo alcuni accorgimenti da tenere a mente per renderla perfetta ed evitare risultati poco appetibili. Vi basterà seguire questi semplici consigli e otterrete una frittata a regola d'arte.


Come preparare una buona frittata? In una terrina rompete le uova: per una padella con un diametro di circa 18-20 cm ne bastano 2. Sbattetele aiutandovi con una frusta a mano o con una semplice forchetta aggiungendo una spolverata di pepe, un pizzico di sale e, se desiderate, del formaggio grattugiato.


Amalgamate il tutto in poche e rapide mosse. Il composto, infatti, non deve incorporare troppa aria e diventare spumoso. Sarà pronto quando, sollevando la frusta o la forchetta, andrà giù a filo. Per ottenere una frittata ancora più morbida, unite un po' di Panna Classica Chef o Panna Fresca Chef alle uova sbattute e mescolate energicamente.


Adesso prendete una padella antiaderente e mettete un po' d'olio, che dovrà essere abbastanza caldo per accogliere le uova sbattute. Infine, versate il composto di uova. Cuocete a fuoco dolce per circa 5 minuti. Per fare in modo che tutto il composto si cuocia e si solidifichi, scuotete la padella di tanto in tanto, trucchetto ottimo anche per evitare che la frittata si attacchi al fondo della padella.


È arrivato il momento di girare la frittata, azione solitamente percepita come difficoltosa, alle volte impossibile. Per i novellini: la pratica e l'esperienza sono le migliori maestre in questo caso. L'obiettivo è quello di non romperla. Come fare? In realtà esistono numerose tecniche per ottenere un ottimo risultato. Per esempio potete utilizzare il coperchio della padella, che deve essere piatto e tanto grande quanto questa o avere un diametro maggiore.


Trascorsi i primi 5 minuti di cottura, i bordi della frittata inizieranno a diventare solidi e scuri. Prima di girarla, provate a sollevarli delicatamente con l'aiuto di una spatola: se non ci riuscite significa che la frittata non è ancora pronta per essere girata oppure, nella peggiore delle ipotesi, che si è attaccata al fondo della padella.


Adesso prendete la padella per il manico con una mano e con l'altra tenete il coperchio ben fermo. Capovolgete la padella sul coperchio in un unico gesto netto, senza paura, e ritrasferite la frittata nella padella, dove dovrà rimanere per altri 5 minuti per completare la cottura. Oltre al coperchio, potete utilizzare un piatto piano, azione sconsigliata se siete alle prime armi: il pomello del coperchio, infatti, offre un importante aiuto nella riuscita dell'operazione.


Se non siete ancora soddisfatti, potete acquistare le apposite padelle doppie. In questo caso non dovrete fare altro che rigirare la frittata: non perderete parte del composto e il piano cottura rimarrà pulito, per un risultato che non lascia possibilità a delusioni.


Una volta presa la mano, potrete fare come i cuochi provetti e girare la frittata solo con il movimento del polso, facendola saltare. Una volta staccata la frittata dal fondo con la spatola, date un colpo di polso così da saltare e girare la frittata in aria per poi riprenderla con la padella.


Ultimata la cottura su entrambi i lati: la vostra frittata è pronta. Questo è il procedimento per realizzare la frittata semplice. Partendo da questa base, con la vostra fantasia potete realizzare secondi piatti e antipasti sfiziosi in poche e semplici mosse: i vostri ospiti ne rimarranno estasiati.


Ricordate che la frittata è ottima anche servita fredda e perfetta per i vostri picnic, anche da gustare dentro due fette di pane o come farcia di panini davvero gustosi.


Tra le varianti più semplici e più amate, c'è la frittata di cipolle e la frittata di porri. Per prepararle, iniziate pulendo e tagliando cipolle o porri, a seconda del gusto che volete dare alla vostra frittata: i sapori delle due verdure sono simili, ma la cipolla ha un sapore forte, mentre il porro più delicato.


Dorate la cipolla o i porri in padella con un filo d'olio o del burro sciolto. Nel frattempo in una terrina rompete le uova e aggiungete il sale, il pepe, il formaggio grattugiato e la Panna Classica Chef o la Panna Fresca Chef. Sbattete il tutto con una frusta a mano o con una forchetta fino a rendere il composto omogeneo.


Adesso unite le cipolle o i porri, e mescolate il tutto con delicatezza. In una padella antiaderente mettete l'olio a scaldare e versate il composto. Trascorsi 5 minuti, capovolgete la frittata per farla cuocere sull'altro lato. Adesso toglietela dalla padella e portatela in tavola o utilizzatela fredda tagliata in pezzetti per i vostri aperitivi in giardino.


Tra le altre ricette che potrete portare in tavola, se siete amanti delle versure, vi suggeriamo la frittata di spinaci, la frittata di piselli o ancora la frittata di asparagi, e per servire un piatto dal sapore più raffinato potete dedicarvi alla preparazione di un'ottima frittata con fiori di zucca.


Come fare una frittata al forno


Volete preparare qualcosa di veloce e gustoso ai vostri ospiti? La frittata al forno è quello che fa per voi. A differenza di quella in padella, la cui grandezza massima è quella pari alla vostra padella più grande, la frittata al forno può essere preparata con pochi passaggi anche per un numero elevato di persone.


Vi basteranno le uova (calcolatene uno e mezzo a testa) sale, pepe, parmigiano e gli ingredienti che preferite per renderla speciale. Ovviamente, non scordatevi di aggiungere un po' di Panna Classica Chef per renderla più soffice. La preparazione è la stessa della frittata cotta in padella. Quello che cambia è la cottura. Mettete il composto in una teglia coperta da carta forno e infornate a 180° per una mezzora e il gioco è fatto.


Per una cena raffinata, preparate la frittata al forno con ricotta, radicchio e funghi. Per prima cosa, pulite e tagliate i funghi a pezzetti e cuoceteli in padella con un po' d'olio per circa 10 minuti. Salate e pepate quanto basta e, terminata la cottura, trasferiteli all'interno di una terrina e fateli raffreddare.


Nel frattempo, in un'altra ciotola rompete le uova e sbattetele con una frusta o con una forchetta. Aggiungete i funghi e il Ripieno Ricotta e Radicchio, che andrà a sostituire la Panna Classica Chef pur garantendo morbidezza al risultato finale.


Aggiustate di sale e amalgamate il tutto fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Adesso trasferite il composto in una teglia oppure, per un risultato gourmet, in alcune cocotte. Infornate a 180° per una mezz'ora. La vostra frittata al forno con ricotta, radicchio e funghi è pronta. Non vi resta che gustarla in tutto il suo sapore.


E se avete degli avanzi, utilizzate le uova per realizzare la frittata di pasta al forno o la frittata di riso. È l'ideale per dare un nuovo sapore alle vostre pietanze e stupire i vostri commensali con un piatto gustoso facile e veloce da preparare.


Come fare una frittata alta


Una frittata alta e soffice, dove si vedono tutti gli ingredienti che la compongono, così bella da stupire i vostri ospiti ancor prima dell'assaggio: non solo è possibile, è anche facile.


Per prima cosa, l'uso della Panna Classica Chef o della Panna Fresca Chef assicurano al composto della frittata quella sofficità che la rende voluminosa e morbida.


Per renderla ancora più alta potete utilizzare alcuni semplici accorgimenti. Se dovete cucinare una frittata per poche persone, utilizzate una padella di piccole dimensioni, con pareti alte e diametro contenuto. Se il numero di ospiti sale, mettete un pizzico di bicarbonato o del lievito nelle uova sbattute insieme agli altri ingredienti. Il bicarbonato o il lievito, in cottura, creeranno quell'effetto “gonfiatura” che renderà le vostre frittate ancora più belle, nonché più soffici.

Non volete aggiungere altri ingredienti o non li avete nella vostra dispensa? C'è un altro stratagemma che potete utilizzare per fare della vostra frittata un'opera d'arte.


Prendete due terrine e dividete i tuorli dagli albumi e lavorateli separatamente. Sbattete i tuorli con una forchetta in una ciotola e gli albumi in un'altra. Montate quest'ultimi a neve, magari con l'aiuto di fruste elettriche. Adesso aggiungete gli albumi ai tuorli e mescolate dall’alto verso il basso delicatamente. Unite anche gli altri ingredienti, compresa la Panna Classica Chef o la Panna Fresca Chef.


Per fare una frittata alta perfetta, meglio cuocerla in forno: 180° per una mezz'ora e è fatta.

Ottima da gustare anche fredda, tagliatela in piccoli quadratini e servitela come antipasto o finger food durante un aperitivo.


Come fare una frittata di patate


Buonissima e sfiziosa, la frittata di patate è il piatto ideale se tra i vostri ospiti ci sono dei bambini. Farla è semplicissimo: iniziate dallo sbucciare le patate, che metterete in acqua fredda così da eliminare l'amido in eccesso.


Adesso tagliatele in piccoli pezzi, mettete dell'olio in una padella di grandi dimensioni, qualche spicchio d'aglio e del rosmarino. Dopo di che, trasferite le patate e lasciatele cuocere, salandole, per una ventina di minuti, girandole di tanto in tanto con un mestolo per non farle attaccare al fondo. Una volta pronte, fatele raffreddare.


Nel frattempo rompete le uova e lavoratele con una forchetta insieme al sale, pepe e la Panna Classica Chef. Unite le patate al composto e amalgamate bene tutti gli ingredienti.


È arrivato il momento di cuocere la vostra frittata di patate. In padella o al forno, il risultato sarà eccezionale. Una volta pronta, lasciatela riposare qualche minuto e portatela in tavola in tutto il suo splendido gusto: i più piccoli ne rimarranno entusiasti.


Come fare una frittata di zucchine


Perfetta per una cena tra amici, la frittata di zucchine è un piatto che piace proprio a tutti. Lavate le zucchine e tagliatele a cubetti. Cuocetele in padella dopo aver soffritto della cipolla o dello scalogno, se preferite i sapori più leggeri.


In una ciotola sbattete le uova, il sale, il pepe, il formaggio grattugiato e la Panna Classica Chef o la Panna Fresca Chef. Pronte le zucchine, fatele raffreddare, dopo di che aggiungetele nel composto di uova. Mescolate il tutto con l'aiuto di una frusta.


Ungete con l'olio la base di una teglia e versate il composto. Infornate a 200° per una ventina di minuti. Una volta trascorso il tempo, togliete la frittata dal forno e lasciatela raffreddare.


Dopo di che portatela in tavola, magari accompagnata da una leggera insalata, oppure tagliatela in piccoli pezzi e proponetela come sfizioso antipasto. Potrete usare le zucchine anche per rendere ancora più colorata una gustosissima frittata di verdure.


prossimo articolo

Poke Bowl: come fare le insalate di riso hawaiane

LEGGI