Condividi

Frittata di porri - Parmalat

preparazione
Preparazione 10 min Cottura 20 min

Difficoltà
Facile

ingredienti
Per 4 persone

Uova

Uova 4

Panna classica 3x125ml

Panna classica 3x125ml 200 ml

Sale

Sale

Pepe

Pepe

formaggio grattugiato

formaggio grattugiato

Burro

Burro 1 noce

Vedi tutti gli ingredienti
Panna Classica 3x125ml

Chef porta in tavola la cremosità e sfiziosità di ...

Scopri il prodotto
Acquista ora
Panna Classica 3x125ml

preparazione
Preparazione 10 min Cottura 20 min

Difficoltà
Facile

ingredienti
Per 4 persone

Uova

Uova 4

Panna classica 3x125ml

Panna classica 3x125ml 200 ml

Sale

Sale

Pepe

Pepe

formaggio grattugiato

formaggio grattugiato

Burro

Burro 1 noce

Vedi tutti gli ingredienti
Panna Classica 3x125ml

Chef porta in tavola la cremosità e sfiziosità di ...

Scopri il prodotto
Acquista ora
Panna Classica 3x125ml

La frittata,piatto amato anche dai più piccoli, è sempre presente sulle tavole italiane. E se vi dicessimo che potreste arricchirla e realizzarla con un ingrediente speciale? Volete sapere di che cosa si tratta! Ebbene, vi presentiamo la frittata di porri!

La frittata di porri è un secondo piatto davvero semplice e veloce da preparare. I porri, inoltre, sono adatti per tutti i tipi di palato.

Il loro gusto delicato ma, allo stesso tempo, saporito li rende una valida alternativa alla classica e più nota frittata con le cipolle.

Questa frittata si sposa bene con delle fette di pane caldo: tagliate il pane a fette dello spessore che preferite, infornatele a forno preriscaldato a 200° per 5 minuti. Mettete le fette di pane nel piatto e adagiateci sopra una fetta di frittata di porri.

Se non siete abituati all’aggiunta della panna a questo tipo di preparazione, vi assicuriamo che non vi pentirete della riuscita del prodotto finale. In particolare, l’utilizzo della Panna Classica Chef darà alla vostra frittata una consistenza così cremosa e gustosa che non riuscirete più a farne a meno. Inoltre, se aggiungiamo quanto sia facile da realizzare questa ricetta, il gioco è fatto!

Seguite questi passaggi e il risultato non potrà deludervi!


Preparazione

Preparazione 10 min Cottura 20 min
totali

Per prima cosa lavate i porri e asciugateli. Eliminate con un coltello le due estremità, quella con le radici e quella con le foglie. Tagliateli poi a rondelle o a semicerchi.

In una padella mettete a scaldare il burro; quando sarà sciolto, aggiungete i porri e iniziate la cottura a fiamma vivace girando con frequenza per non farli attaccare.

Aggiungete poi l'acqua, coprite la padella con un coperchio e abbassate la fiamma.

Dopo circa 5 minuti, togliete il coperchio e fare evaporare l'acqua in eccesso. Spegnete la fiamma e aggiungete della noce moscata quando basta.

In un contenitore aprite le uova, aggiungete il sale, il pepe, il formaggio grattugiato. Amalgamate gli ingredienti e poi aggiungete la Panna Classica Chef.

Continuate a mischiare con una frusta o una forchetta fino a rendere il composto omogeneo.

Aggiungete infine i vostri porri e amalgamateli insieme.

In una padella antiaderente fate scaldare l'olio extravergine d'oliva e versate l'impasto con decisione.

Fate cuocere la frittata 7 minuti a fiamma media. Con un utensile piatto in silicone staccate i bordi della frittata dalla padella, questo vi permetterà di girarla con più facilità.

Finite la cottura sul secondo lato per altri 7 minuti e, quando sarà pronta, servitela ben calda.

Curiosità

Se in Italia abbiamo la frittata, in Francia vince l’omelette che è una sorta di frittata che rimane più cremosa, la cui forma prevede che i lembi esterni si richiudano sulla parte centrale che deve essere molto morbida. Al di là dei luoghi e dei diversi modi per chiamarla, non c’è una vera e propria origine o storia legata alla sua nascita ma ci sono tantissime ricette e variazioni che comprendono anche la frittata come preparazione.

Per esempio, se ai porri stufati aggiungete delle alici e alle uova sbattute una manciata di origano, il risultato finale sarà ancora più gustoso e sorprendente! Per non parlare di come potete variare e aggiungere tutte le spezie e gli aromi che desiderate: un po' di pepe nero, della paprika forte, dell’erba cipollina e, se vi piacciono i gusti un po' più particolari, potreste aromatizzare la vostra frittata o i condimenti che metterete al suo interno con della curcuma o del curry.

Avete mai sentito dire “non girare la frittata”? ecco, questo non è solo un conosciutissimo modo di dire ma è realmente un’indicazione culinaria essenziale se volete ottenere una buona frittata. Quando la cucinate, infatti, non dovete mai rivoltarla prima che la parte di sotto si sia cotta e assodata.

Un altro consiglio per un’ottima frittata è quello di non montare eccessivamente le uova, dovete semplicemente sbatterle quanto basta con la frusta. Fate anche attenzione a non farla cuocere oltre il tempo indicato perché potrebbe perdere la sua morbidezza, seccarsi e non valorizzare abbastanza il suo sapore.

L’ultima dritta anti-spreco che vi diamo è riferito all’utilizzo dei porri. Vi consigliamo, infatti, di utilizzare non le foglie ma proprio quell’estremità verdina che solitamente buttate! Bene, lavatela, tagliatela a rondelle e stufatela come indicato nella ricetta, sarà ottima e, allo stesso tempo, recupererete una parte del porro che sarebbe un peccato sprecare.

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download

porta le ricette sempre con te

Scarica l'app
Chef, cosa cucino oggi?

Download