Condividi

Parmalat - logo

Come si fa il flan

Per un antipasto elegante o per un secondo piatto delicato e gourmet, il flan è quello che fa per voi.

Semplice e veloce da preparare, saprà stupire tutti con la sua delicatezza e i suoi sapori. Scegliete la verdura con cui comporlo, meglio ancora se di stagione, così da far esplodere il gusto in tutta la sua essenza. Per prepararlo vi basterà scegliere un tipo di verdura, aggiungere la panna, le uova e il parmigiano grattugiato e il gioco è fatto.

Continuate a leggere per trovare idee sfiziose e tanti consigli su come si fa il flan a regola d'arte.

Cos'è il flan

La parola "flan" è un termine francese utilizzato anche nell'italiano corrente per indicare uno sformato, generalmente cotto in piccoli stampi e servito singolarmente, spesso arricchito da una salsa. Sia dolce che salato, solitamente il flan è preparato a base di verdure e si propone per antipasto o come una portata a sé stante per secondo.

Il flan abitualmente è cotto in forno. La tradizione vuole che l'impasto sia posto in appositi stampi col buco, i cosiddetti cerchi da flan, ma va bene qualsiasi recipiente adatto alla cottura in forno. Utilizzate dei contenitori antiaderenti, per esempio in silicone o, nel caso non li abbiate, mettete sulla base della carta da forno.

Per evitare che si cuocia troppo nelle sue pareti esterne e rimanga crudo all'interno, provate a cuocere il flan al forno a bagnomaria. Mettete sotto il flan un contenitore più largo, in grado di contenere lo stampo con lo sformato, e riempitolo d'acqua. Questa modalità vi restituirà un flan soffice e gonfio al punto giusto. La cottura a bagnomaria del flan può avvenire anche in pentola a pressione.

Infine, il tortino può essere cotto anche nel forno a microonde. Il processo è molto breve ma attenzione, in microonde l'umidità del prodotto rimane elevata e potrebbe danneggiare la sua morbidezza e, conseguentemente, il suo volume.

Il flan può essere preparato in numerosi modi e in una quantità infinita di varianti. I suoi ingredienti base sono le uova, la Panna Classica Chef o la Besciamella Classica Chef e il parmigiano grattugiato. Ma la fantasia è d'obbligo in cucina, quindi vi proponiamo ricette diverse che utilizzano ingredienti differenti, spesso scostandosi anche da quelli di base, per ottenere un unico risultato: flan squisiti e veloci da preparare per un piatto da leccarsi i baffi.

Come si fa il flan di zucca

I flan di zucca sono piccole specialità dal sapore dolce e delicato, ideali come aperitivo o antipasto sfizioso. Per prepararli serve, prima di tutto, la zucca. Essendo una verdura autunnale, vi consigliamo di cucinare i flan di zucca durante i mesi di ottobre, novembre e dicembre, quando questa è disponibile fresca nei supermercati. Per facilitare il vostro lavoro ed evitare sprechi, comprate della zucca già ripulita dalla buccia e ridotta a cubetti.

La zucca deve essere tagliata in piccoli pezzi e messa a cuocere in padella con un filo d'olio. Oltre al sale e al pepe, potete aggiungere delle spezie per insaporirla, come un po' di rosmarino, aroma particolarmente adatto alla zucca. Una volta diventata morbida, toglietela dal fuoco e, con un mixer, createne una purea.

La purea di zucca è l'ingrediente base dei vostri flan, alla quale dovete aggiungere uova, parmigiano grattugiato o, se preferite dei sapori più decisi, il pecorino, e la Panna Classica Chef o la Besciamella Classica Chef, che assicurano un impasto morbido e cremoso. Mescolate il tutto, creando un amalgama omogeneo e mettetelo negli stampini che avete scelto e trasferiteli in forno preriscaldato a 200° per circa 15 minuti.

Per capire se sono cotti, fate la prova dello stecchino: se, una volta messo in profondità del tortino, esce pulito, il vostro flan è pronto, altrimenti dovrà rimanere nel forno ancora qualche minuto.

La ricetta dei flan di zucca, con il loro sapore dolce e delicato, ben si presta a numerose varianti. Potete arricchire l'impasto del tortino con della pancetta o del prosciutto a cubetti, oppure potete deporre sulla base dello stampo una fetta di speck. Questa, in forno, diventerà croccante e esploderà nel suo sapore trasferendolo al flan, creando un contrasto di sapori eccezionale: la dolcezza della zucca sarà assopita dalla sapidità dell'affettato e viceversa.

Per contrastare il gusto dolce della zucca, potete impreziosire i vostri flan anche con una crema di formaggio caprino: farla è semplicissimo!

Mettete il caprino a pezzetti dentro un pentolino a fuoco basso e aggiungete un po' di latte, quanto basta per far sciogliere il formaggio e raggiungere una consistenza cremosa, più o meno densa è a vostro gusto. Salate e pepate se necessario. Mescolate fino a ottenere una crema omogenea e senza grumi. Adesso versatela sui vostri flan per un risultato dal sapore eccezionale.

Come si fa il flan di zucchine

Se siete in estate, il flan di zucchine è l'antipasto ideale per una cena raffinata: delicatezza e piacevolezza racchiuse in un unico e piccolo sformato. La sua realizzazione è facile e veloce, il risultato stuzzicante e buonissimo.

Prendete le zucchine e tagliatele a pezzetti. Saltatele in una padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio. Quando si sono ammorbidite, spegnete il fuoco, togliete l'aglio e lasciate raffreddare. Tritatele grossolanamente con un mixer e aggiungete le uova, la Panna Classica Chef e il parmigiano grattugiato. Amalgamate bene il tutto perché risulti un impasto omogeneo e cremoso. Assaggiate e aggiustate di sale.

Provate a aggiungere delle erbe aromatiche per insaporire l'impasto. Unite, per esempio, qualche foglia di basilico oppure di menta per regalare freschezza e gusto ai vostri flan.

Prendete gli stampini, se non antiaderenti ungeteli con dell'olio o del burro, e copriteli con l'impasto. Infornate a 180° per una ventina di minuti. Come per la cottura degli altri, meglio mettere dell'acqua in una teglia dove deporre i vostri flan da infornare, così da approfittare della migliore modalità di cottura a bagnomaria.

Consiglio: se amate i sapori delicati ma distinti, sostituite la Panna Classica Chef con la Panna al Salmone Chef. Arricchita con il miglior salmone affumicato, il connubio con le zucchine è un'esplosione di gusto che rende il flan ancora più gradevole e buono.

Come si fa il flan di carciofi

Verdure prelibate, dal sapore dolce-amaro, i carciofi sono i giusti protagonisti di una delle più amate ricette dei flan. Il flan di carciofi è un antipasto delizioso o un secondo piatto dal gusto leggero, dispensatore di grandi soddisfazioni per il palato.

La preparazione è leggermente più lunga rispetto a quella dei flan alla zucca e alle zucchine. Il motivo risiede nel carciofo stesso, la cui pulizia richiede un tempo più lungo. Per fare il flan, infatti, serve solo il cuore del carciofo, la sua parte più tenera.

Togliete il gambo, che è duro e spinoso, e le foglie esterne fino a arrivare alla parte interna. Con un coltello, eliminate la peluria che lo caratterizza nella sua parte inferiore. A questo punto potete procedere con il taglio del carciofo alla julienne per poi passarlo in padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio. Quando saranno morbidi e ben appassiti, passateli al frullatore: dovrete ottenere una purea densa e non particolarmente liscia.

In una ciotola, versate la purea di carciofi una volta raffreddata e unite l’uovo, la Panna Classica Chef e il parmigiano grattugiato. Salate e pepate e amalgamate per bene il composto, in modo tale che risulti omogeneo.

Preparate dei piccoli pirottini, oliateli o imburrateli, poi versate al loro interno l'impasto e infornateli a 180° per circa 25 minuti. Et voilà, i vostri flan sono pronti per essere serviti.

Se siete molto golosi e amate i formaggi, sostituite Panna Classica Chef con la Panna ai 4 Formaggi Chef: con il suo sapore unico e delicato, renderà i flan ai carciofi ancora più gustosi.

Come si fa il flan di spinaci

Tra i tipi di flan più conosciuti e preparati, ci sono quelli agli spinaci. Squisiti per quanto leggeri e delicati, potete cucinare i flan di spinaci come antipasto di un bel pranzo della domenica in famiglia o per una cena tra amici dove l'obiettivo è stupire i vostri ospiti con sapori semplici ma raffinati. Prepararli è semplice e veloce.

Il primo passo è lessare gli spinaci, se non lo avevate già fatto in precedenza. Può capitare che gli spinaci vi avanzino dalla cena del giorno prima, e la ricetta dei flan è lì a vostra disposizione per far fuori gli avanzi in modo facile, leggero e elegante. Una volta lessati, strizzate bene gli spinaci e metteteli in una pirofila e tritateli grossolanamente.

Aggiungete uova, Panna Classica Chef e il parmigiano grattugiato o il pecorino. Il sapore degli spinaci è molto delicato, il pecorino può dare quel tocco in più di sapidità. Mescolate bene gli ingredienti. Il vostro impasto è pronto per essere messo negli appositi stampini da collocare in una teglia piena d'acqua per essere infornati a 180° per una mezz'ora.

Per rendere i vostri flan agli spinaci ancora più speciali, serviteli con una saporita salsa al taleggio. Per farla basta mettere del taleggio in un pentolino sul fuoco insieme al latte e proseguire la cottura finché non si sarà sciolto del tutto, creando una crema densa al punto giusto.

E magari, tagliate dei pomodorini in piccoli pezzetti, se sono saporiti potete anche evitare di condirli, e fatene un letto con una base leggermente più grande di quella dei vostri flan e serviteli. Oltre a un'eccellente armonia di sapori, metterete su piatto un contrasto di colori perfetto.


prossimo articolo

Come fare le polpette

LEGGI