Condividi

Parmalat - logo

Come fare una vellutata

La vellutata è una crema di verdure pensata per essere servita come primo piatto.

La caratteristica principale della vellutata sta tutta nella sua consistenza, che si presenta morbida, liscia e, ovviamente cremosa.

Le verdure, protagoniste indiscusse del piatto, una volta frullate sprigionano tutta la loro bontà e genuinità in un composto colorato e ricco di profumi. Appetitosa e delicata, la vellutata è il modo ideale per portare a tavola le verdure e farle amare anche ai bambini.

Per fare della vellutata una pietanza buona, bella e cremosa, sono necessari alcuni semplici ma fondamentali accorgimenti: ecco allora che oggi vi sveliamo tutti isegreti per la preparazione della vellutata perfetta.

Come si fa la vellutata

Da consumarsi calda nelle fredde giornate invernali e a temperatura ambiente in estate, la vellutata è un piatto adatto a tutte le stagioni.

Per fare una buona vellutata dovete partire dalle verdure: meglio se fresche edi stagione, perché solo così potranno liberare tutto il loro sapore, il loro colore e la loro genuinità. Broccoli, cavolo, zucca, funghi in autunno e in inverno, spinaci, zucchine, piselli, asparagi carote, finocchi in primavera e in estate, sono solo alcune idee di ortaggi che potete utilizzare per creare la vostra vellutata.

Solitamente, per fare la vellutata dovrete scegliere una verdura principe, al massimo due, e alcuni ingredienti extra per legare i sapori e per renderla cremosa.

Infatti, come detto sopra, la peculiarità della vellutata sta nella sua consistenza. Non di rado accade che il risultato si presenti troppo liquido o troppo denso, o semplicemente non abbastanza cremoso.

Ecco i passaggi e gli ingredienti chiave per cucinare una vellutata leggera e sfiziosa, morbida e cremosa, come vuole la tradizione.

Per prima cosa, vi serve il brodo in cui cuocere e ammorbidire le verdure della vostra vellutata. Meglio se di verdure, il brodo potete farlo in casa mettendo in una pentola abbondante acqua fredda, cipolla, sedano, carote e un pizzico di sale. Lasciate cuocere con il coperchio per almeno 1 ora. Trascorso il tempo, togliete dal fuoco e filtrate il brodo con un colino a maglie fini. Adesso è pronto per insaporire la vostra pietanza.

Il primo segreto per una una vellutata dalla consistenza cremosa è aggiungere il brodo via via, poco alla volta, durante la cottura delle verdure. Questo eviterà di trovarsi nella spiacevole situazione di una crema troppo liquida.

Il secondo passaggio per ottenere una vellutata perfetta è l'aggiunta di addensanti che possano favorire e garantire la cremosità tipica del piatto, considerato anche che, generalmente, le verdure sono alimenti ricchi di acqua.

Tra gli addensanti naturali trovate, in primis, le patate e i legumi, da cuocere a parte e unire in un secondo momento alla vostra crema di verdure. L'amido delle prime aiuta il composto a essere strutturato e corposo senza alterare il gusto. Per questo potete anche utilizzare la fecola di patate, ovvero l'amido ottenuto da questi tuberi, o la maizena, che è amido di mais. I legumi, invece, essendo molto pastosi, soprattutto i fagioli, garantiranno una consistenza densa e cremosa alla vostra vellutata. In alternativa, provate le farine di legumi: ne basterà una piccola quantità per assicurare spessore alla vostra vellutata.

Scelte le verdure, siete pronti per realizzare la vostra vellutata. In una padella a bordi alti, soffriggete in un filo d'olio evo la cipolla o lo scalogno tritati finemente. Lavate le verdure e tagliatele a cubetti e aggiungetele alla cipolla per insaporirle, mantenendo bassa la fiamma del fornello. Dopo 1-2 minuti, versate il brodo, che deve essere a copertura degli ortaggi, né di più né di meno.

Cuocete il tutto a fuoco lento per una mezz'ora (15-20 minuti, dal bollore) aggiungendo sale e pepe e altre spezie se desiderate, come curry, noce moscata o peperoncino, avendo cura di mescolare via via con un mestolo in legno. Per mantenere il sapore, il colore, la consistenza, nonché quanti più nutrienti possibili delle verdure, cuocete senza coperchio.

Trascorsi circa 30 minuti, se nella padella vi sembra che vi sia troppo liquido, toglietene un po' prima di frullare il composto, e tenetelo da parte, potrebbe servirvi se, una volta tritate le verdure, la consistenza della vostra vellutata risulti essere troppo densa.

Adesso tritate le verdure o con un frullatore ad alta potenza o un frullatore a immersione. La vellutata si deve presentare liscia e omogenea, senza grumi. Per rendere il composto ancora più cremoso e per donare delicatezza alla vostra vellutata, aggiungete la Panna Classica Chef: è il tocco necessario per rendere il piatto completo e perfetto.

Se seguite una dieta o amate i sapori particolarmente delicati, sostituite la Panna Classica Chef con la Chef Leggera. La cremosità della vostra vellutata rimarrà invariata, ma la pietanza risulterà light e più digeribile. E se siete intolleranti al lattosio? Nessun problema, vi basterà utilizzare la Panna Senza Lattosio Chef e il gioco è fatto.

La vostra vellutata è pronta per essere impiattata e portata in tavola. Scoprite tutte le ricette facili e veloci per realizzare vellutate cremose e genuine per rendere speciali i vostri pasti all'insegna della leggerezza e del gusto.

Come fare la vellutata di zucca

La vellutata di zucca è il piatto ideale per le fredde cene invernali. Caldo e leggero, cremoso e gustoso, saprà stupire chiunque, anche i più piccoli.

Come per tutte le vellutate, anche per cucinare quella di zucca, iniziate dal brodo. Una volta pronto, passate alla verdura. Pulite la zucca, privandola della buccia e dei semi, e tagliatela a tocchetti.

Adesso tritate finemente la cipolla e soffriggetela in un filo di olio extravergine d'oliva in una casseruola dai bordi alti. Per rendere la vostra crema ancora più delicata, sostituite la cipolla con i porri come nella ricetta gustosa della vellutata di zucca e porri. Il sapore dei porri, meno invadente, si armonizza naturalmente con il gusto dolciastro della zucca, per una vellutata prelibata e gentile.

Una volta stufata la cipolla o i porri, aggiungete la zucca, copritela con il brodo, e fate cuocere a fuoco lento senza coperchio per una trentina di minuti. Salate, se ce ne è bisogno, dipende dalla sapidità del vostro brodo, e pepate.

Quando la zucca è diventata morbida, togliete la padella dal fuoco e frullate. Unite la Panna Classica Chef per donare cremosità al vostro piatto e rimettete sul fornello per una decina di minuti, così da creare un composto unico e omogeneo, nonché assicurare una densità completa alla pietanza.

Dopo circa 10 minuti, la vostra vellutata è pronta. Mettete una fetta di pane abbrustolito in ogni piatto e coprite con la vellutata. Spolverate con un po' di prezzemolo e portate in tavola per gustarla in tutti i suoi delicati sapori.

E per un risultato ancora più denso e cremoso, realizzate la vellutata di zucca e patate. Per rendere omaggio all'autunno, potrete impreziosirla con l'aggiunta di funghi. Da rosolare a parte con 1 spicchio d'aglio, uniteli alla fine per decorare il vostro piatto prima di portarlo in tavola.

Infine, se amate i piatti saporiti, rosolate delle listarelle di pancetta: la loro croccantezza e sapidità ben si sposano con la cremosità e la delicatezza della vellutata di zucca.

E se avete in previsione una cena a tema, stupite i vostri ospiti realizzando una decorazione a ragnatela sulla vellutata di zucca per Halloween. Farlo è semplicissimo!

Come fare la vellutata di carote

La vellutata di carote è un primo piatto leggero da gustare sia caldo in inverno che a temperatura ambiente in estate. È preparato con carote, patate, cipolla, brodo vegetale e Chef Leggera. Il sapore acidulo di quest'ultima contrasta piacevolmente con la dolcezza delle carote, per un piatto dal gusto perfettamente bilanciato.

Per fare la vellutata, pelate le carote e le patate, lavatele e tagliatele a cubetti. Tritate finemente la cipolla e appassitela in una padella dai bordi alti con un filo di olio. Non appena dorata, aggiungete le carote e le patate, fatele rosolare per circa 5 minuti e unite il brodo, coprendo a filo le verdure. Salate e pepate quanto basta e fate andare il composto per una ventina di minuti a fuoco lento.

Togliete la padella dal fuoco e frullate, ottenendo una crema liscia e omogenea. Aggiungete la Panna Leggera, mescolate per amalgamarla bene alle verdure frullate e servite.

Per rendere il vostro piatto ancora più gustoso, tagliate il pane a cubetti, passatelo in una padella con un filo d'olio extravergine d'oliva e una spolverata di pepe. Appena dorato, toglietelo dal fuoco e mettetelo in superficie sulla vostra vellutata per regalare un contrasto croccante alla vostra crema di carote.

Come fare la vellutata di zucchine

Le zucchine, fresche e primaverili, sono l'ingrediente perfetto per preparare una vellutata da gustare sia calda che tiepida per un pranzo o una cena semplice e delicata. Gustosa e cremosa, la vellutata di zucchine è l'ideale anche per creare un letto su cui appoggiare delle fette di pollo o tacchino grigliato, per un piatto unico all'insegna del gusto.

Lavate le zucchine e tagliatele a rondelle. Rosolate la cipolla e aggiungetele, mescolando il tutto per qualche minuto, così da insaporire. Aggiungete qualche foglia di basilico o menta per dare freschezza alla vostra pietanza. Versate il brodo e condite con un po' di sale e pepe.

Dopo una mezz'ora, togliete le verdure dal fuoco e frullate. Aggiungete della Panna Classica Chef per rendere cremosa la vostra vellutata. Attendete che si intiepidisca e servite, decorando con qualche foglia di basilico o dimenta.

Come fare la vellutata di piselli

La vellutata di piselli è un primo piatto cremoso e sfizioso, buono per qualsiasi occasione e amato da grandi e piccini. Semplice e veloce da realizzare, vi basteranno dei piselli, anche surgelati, 1 cipolla, del brodo vegetale e, naturalmente, Panna per Cucinare Chef, da utilizzare nella sua versione classica, leggera o senza lattosio.

Rosolate la cipolla in una padella dai bordi alti e unite i piselli, coprendo i legumi con il brodo vegetale. Fate cuocere per una ventina di minuti, aggiungendo del sale se necessario. Togliete la casseruola dal fuoco e tritate il composto con un frullatore a immersione, creando una crema omogenea senza grumi.

Aggiungete, poco alla volta, la Panna Classica Chef. In un pentolino, nel frattempo, sciogliete la maizena in un po' di brodo vegetale, vi servirà per addensare la vostra vellutata, dandole la consistenza giusta. Versatela nel composto di piselli e rimettete la padella sul fuoco per circa 5 minuti.

La vostra vellutata di piselli è pronta per essere servita. Tostate delle fette di pane e mettetele sul fondo del piatto prima di versare la crema: assicureranno croccantezza a un piatto cremoso per definizione, regalando un contrasto unico e perfetto.


prossimo articolo

Come fare le polpette

LEGGI