Condividi

Parmalat - logo

Come fare le tartellette

Un involucro friabile di pasta frolla che avvolge un ripieno cremoso: queste sono le tratellette, piccoli pasticcini perfetti da servire come dessert o da mangiare come sfizioso snack a merenda.

Farcite principalmente con Crema Pasticcera Chef, sono solitamente accompagnate da frutta per renderle ancora più fresche e delicate. Ma le tartellette sono buonissime anche ripiene di Crema al Cioccolato Chef, per un gustoso pasticcino dal gusto intenso e avvolgente.

Le tartellette possono essere realizzate anche salate, ottime come finger food durante un aperitivo o da servire come antipasto.

Ecco tutti i segreti per fare delle tartellette perfette:

Come fare le tartellette perfette

Per fare le tartellette, prima di tutto dovete pensare alla pasta frolla, che andrà a accogliere la gustosissima farcia con cui deciderete di caratterizzare i vostri pasticcini. Potete acquistarla già pronta, oppure prepararla: il procedimento è facile e veloce.

Per realizzare la pasta frolla fatta in casa vi serviranno farina, burro, uova, scorza di limone e zucchero.

Su un piano da lavoro amalgamate la farina con il burro, che dovrà essere morbido ma non molle, per evitare che si sciolga durante l'impastamento. Con il composto di farina e burro create una fontana, mantenendo il centro vuoto. Qui aggiungete lo zucchero, l'uovo, il tuorlo e la scorza di limone grattugiata. Iniziate a amalgamare il tutto: dovete realizzare un composto liscio e omogeneo. Continuate a impastare finché non raggiungete la giusta consistenza.

Una volta ottenuta una palla uniforme, avvolgetela nella pellicola e mettetela a riposare per 30 minuti in frigorifero.Trascorsa mezz'ora, prendete la pasta frolla dal frigo e stendetela con l'aiuto di un matterello. Lo spessore ideale che deve avere la frolla è 3-4 mm.

La pasta frolla è la pasta classicamente utilizzata per la preparazione delle tartellette dolci. Ma questi sfiziosi pasticcini possono essere realizzati anche con la pasta brisée o con la pasta sfoglia, quest'ultime utilizzate per preparare le tartellette salate.

Qualunque pasta scegliate, è arrivato il momento di realizzare le tartellette. Queste andranno cotte in piccoli stampini che gli conferiranno la particolare forma circolare e ondulata sui lati, oppure a barchetta. Altrimenti, potete utilizzare anche le teglie con incavi lisci per cupcake.

Una volta stesa la pasta frolla, realizzate tanti piccoli tondi fino a esaurire l'impasto. Se usate le formine monoporzione, per intagliare dei cerchi perfetti della grandezza ideale, ribaltate gli stampini sulla pasta e premeteli per ottenere la sagoma delle vostre tartellette. Altrimenti, aiutatevi con un coppapasta della dimensione ideale ai vostri stampi. Imburrate quest'ultimi e disponete la pasta frolla, bucherellandola sul fondo con una forchetta.

Adesso metteteli in forno preriscaldato a 180° per una decina minuti. Il tempo della cottura dipende da alcuni fattori, quali il vostro forno, la dimensione delle tartellette e il tipo di pasta che utilizzate.

Quindi, trascorsi 10 minuti, controllate i vostri involucri prima di toglierli dal forno: se non sono ancora pronti, teneteli al caldo per qualche altro minuto. Togliete gli stampini dal forno e fateli raffreddare. Gli involucri di pasta frolla delle vostre tartellette sono pronti, non vi resta che farcirle e decorarle a vostro piacimento.

Come fare le tartellette senza stampo

Se in casa non avete stampini di piccole dimensioni, potete comunque fare le tartellette, sia dolci che salate. Prendete una tazzina da caffè e capovolgetela su un piano. Il suo fondo farà da forma alle vostre tartellette. Dalla pasta ritagliate cerchi un po' più grandi del fondo della tazzina.

Per rendere il tutto più carino, utilizzate o un coppapasta con bordi a zig zag o una rotella con i bordi esterni dentellati. Adesso rivestite il fondo della chicchera facendo aderire la frolla. Ne usciranno tanti piccoli “pirottini” di pasta. Adagiateli capovolti in una teglia coperta da carta forno e infornate a 180° per circa 5 minuti. Dopo di che girateli e cuoceteli sul lato del fondo per altri 5 minuti. Una volta sfornate, fate raffreddare le vostre tartellette prima di farcirle.

In alternativa, con un coppapasta ritagliate dalla frolla o dalla brisée tanti piccoli dischetti o rettangoli. Infornateli, anch'essi a 180° per una decina di minuti. Una volta sfornati, farcite i vostri piccoli cerchi di pasta adagiando la farcia sulla loro superficie. Questo è il procedimento per realizzare, per esempio, dei morbidi cuscini di sfoglia crema pasticcera e granella di mandorle e pistacchi.

Se preferite, potete realizzare delle piccole crostatine. In questo caso, mettete la farcia prima di infornare i pasticcini, decorandoli con delle piccole striscioline di pasta.

Se non avete gli stampi per realizzare le tartellette, potete anche ritagliare dalla pasta tanti rettangoli e mettere il ripieno che avete deciso, sia dolce che salato, al loro centro. Successivamente ripiegate gli angoli dei vostri rettangoli di pasta verso il centro e infornateli. In questo modo potete preparare le sfogliatine con ricotta e spinaci, tacchino e porri e molte altre ricette: date sfogo alla vostra fantasia e preparate le tartellette più buone e più belle anche senza stampo.

Come fare le tartellette alla frutta

Le tartellette alla frutta sono i dolcetti per eccellenza. Pensate alle vetrine delle pasticcerie: in ognuna c'è un parte dedicata ai pasticcini, dove quelli alla crema e frutta dominano per bellezza e sfiziosità. Ecco, quei piccoli dolcetti di pasta frolla potete realizzarli in casa in pochi e semplici passaggi.

Da proporre a fine pasto in una cena tra amici, magari estiva, quando il caldo delle temperature richiede cibi dal sapore fresco ma pur sempre sfizioso. Oppure per un gustoso snack a metà pomeriggio: le tartellette alla frutta sono piccole e squisite, una tirerà l'altra.

Dopo aver fatto, o acquistato già pronta, la pasta frolla, stendetela, mantenendo uno spessore di circa 4 mm. Ricavate dei cerchi di pasta, imburrate i pirottini che avete deciso di utilizzare o adottate le tecniche sopra descritte per realizzare le tartellette senza stampo. Infornateli e, una volta pronti, toglieteli dal forno e fateli raffreddare.

Per farcire le vostre tartellette, in aiuto arriva la Crema Pasticcera Chef, che è pronta all'uso dopo essere stata in frigo per qualche ora a raggiungere la consistenza perfetta. Fatta di ingredienti genuini, la Crema Pasticcera Chef è buona come quella realizzata in casa.

Con un cucchiaino, riempite i vostri “pirottini” di pasta dopo averli tolti dallo stampo e mettete la Crema Pasticcera Chef riempendole sino ai bordi. Dopo di che, se non lo avete già fatto, tagliate la frutta.

Fragole, kiwi, pesche, arance, frutti di bosco: tutti i frutti si prestano a essere messi a decorazione delle vostre tartellette. Tagliateli a fettine sottili, a dischetti o spicchi, e disponeteli a raggio sul pasticcino. Oppure, tagliate i frutti in piccoli pezzi e disponeteli sulla superficie cremosa della tartelletta.

Provate a realizzare le crostatine di frutta: semplici e veloci, sapranno stupire tutti i vostri ospiti, anche i più piccoli.

Per una variante sfiziosa dal gusto incredibile, preparate le tartellette alle albicocche e mandorle. Mentre la pasta delle tartellette è in forno, che in questa ricetta dovrà rimanerci per soli 5 minuti, in una terrina sbattete le uova con lo zucchero. Dopo di che, aggiungete la Panna da Montare in Brik Chef e amalgamate il tutto.

Trascorsi 5 minuti, togliete le tartellette dal forno, che dovete lasciare acceso, e sulla loro base ponete una fettina di albicocca e ricopritele con la crema che avete realizzato con l'aiuto di Panna da Montare Chef. Rimettetele in forno per altri 7-8 minuti.

Sfornate le tartellette, cospargetele con le mandorle a lamelle e con lo zucchero a velo e portatele in tavola a deliziare i palati dei vostri amici.

Come fare le tartellette al cioccolato

Tra le tartellette più sfiziose e gustose, ci sono le tartellette al cioccolato e nocciole, solitamente proposte nella loro tradizionale forma a barchetta, ottenuta con stampi appositi. Non c'è niente di più facile che realizzarle. Dopo aver preparato la base dei pasticcini, farcitele con la Crema al Cioccolato Chef e spolveratele con la granella di nocciole: gustosità e cremosità vi avvolgeranno in un momento unico di sfiziosità.

Per rendere la crema della vostra tartelletta più delicata, aggiungete la panna montata alla Crema al Cioccolato Chef. Per farlo vi basterà montare la Panna da Montare Chef o la Panna Fresca Chef. In questo modo potrete preparare facilmente le tartellette con mousse al cioccolato e fruttini. Qui la mousse al cioccolato è utilizzata come farcia della tartelletta, decorata sulla superficie con piccoli frutti a vostra scelta e uno sbuffo di panna montata. Se non vi è avanzata panna montata dalla preparazione della mousse, adoperate la Panna Montata Spray Chef, soffice e buonissima e sempre pronta all'uso.

Per un pasticcino più ricco, preparate le tartellette di cereali alle due creme. Una volta pronte le basi, farcite i pasticcini con uno strato di Crema Pasticcera Chef e uno di Crema al Cioccolato Chef. Le tartellette bigusto uniscono il sapore avvolgente del cioccolato con quello delicato della crema pasticcera, creando un contrasto perfetto.

Come fare le tartellette salate

Le tartellette sono buonissime anche salate, perfette come finger food in un aperitivo o servite come piccolo e delizioso antipastino. Per realizzarle utilizzate la pasta brisée o, in alternativa, la pasta sfoglia. Se siete di fretta e i vostri ospiti stanno arrivando, nessun problema. Acquistate al supermercato la pasta in rotoli, così da facilitare l'operazione. Ricavate dei dischetti che andrete a mettere negli stampi che avete scelto. Per le tartellette salate potete utilizzare anche gli stampini in alluminio utilizzati per realizzare gli sformatini.

Per una pietanza semplice e veloce, farcite le vostre tartellette con il Ripieno Ricotta e Spinaci Chef e con Ripieno Ricotta e Radicchio Chef, che sapranno assicurarvi una tartelletta speciale e cremosa. Dopo di che mettetele in forno a 180° per una decina di minuti. Una volta raffreddate, portatele in tavola e gustatele in tutto il loro incredibile sapore.

Per una ricetta autunnale, provate le tartellette di pasta brisé ai funghi. Pulite i funghi, tagliateli e cuoceteli in padella con un filo d'olio, il prezzemolo tritato e un pizzico di sale. Una volta pronti, lasciateli raffreddare per poi trasferirli in una pirofila con Panna ai Funghi Porcini Chef. Aggiungete un po' di parmigiano grattugiato e, per arricchire il sapore delle vostre tartellette, qualche cubetto di prosciutto cotto e di fontina, e amalgamate.

Nel frattempo ricavate dal rotolo di pasta brisée dei dischetti la cui misura varia a seconda dei pirottini che avete scelto di utilizzare. Adagiate la pasta sugli stampi, riempite con il composto di funghi e infornate a 180° per circa 15 minuti. Le vostre tartellette di brisée ai funghi sono pronte.

Se preferite sapori più delicati, provate le tartellette con cipollotti e salmone. In questa ricetta la Panna al Salmone Chef saprà assicurarvi il gusto fine e leggero che stavate ricercando.


prossimo articolo

Come fare le polpette

LEGGI