Condividi

Parmalat - logo

Come gratinare la pasta

La pasta gratinata è uno dei piatti più cucinati della tradizione italiana. La gratinatura è una modalità di cottura che permette la formazione di una crosta dorata e croccante in superficie. Per realizzarla si usano il parmigiano grattugiato, il pangrattato e il burro, cuocendo il tutto in forno.


A fine cottura, il forno viene impostato in modalitàgrill, che incentiva la strutturazione del guscio croccante. Sotto di questo, invece, la pasta rimane cremosa e filante grazie all'uso della besciamella o della panna.


Se ancora non sapete come gratinare la pasta, qui di seguito troverete i segreti per la gratinatura perfetta e qualche ricettafacile e veloce da preparare.


Come gratinare


Gratinare significa caratterizzare i vostri piatti di una crosticina dorata e croccante per renderli ancora più gustosi e appetibili. Di solito, questa si forma dopo una cottura in forno a elevate temperature, che superano i 180°. In questo ambiente molto caldo ha luogo la cosiddetta reazione di Maillard, dal nome del chimico francese che ne studiò il fenomeno, ovvero un’interazione tra proteine e carboidrati che, a certe condizioni, prima fra tutte l'elevata temperatura, crea sugli alimenti la crosticina della gratinatura.


Tutti i piatti si prestano a essere gratinati: antipasti, come lo strudel di salmone con verdure, primi, come la pasta al forno con zucca, secondi, come i gamberoni gratinati, e contorni, come le verdure gratinate.


Per gratinare esiste un'unica regola: utilizzare un ingrediente che favorisca l'amalgama filante di tutti gli altri e la formazione di una deliziosa crosticina, come la Panna Classica Chef o la Besciamella Classica Chef.


La via più utilizzata per gratinare è il forno, ma si può raggiungere lo stesso risultato anche in padella o al microonde.


Utilizzando il forno, vi basterà aggiungere la Besciamella Classica Chef o la Panna Classica Chef agli alimenti che volete gratinare, infornare e portare a cottura. Dopodiché, a 10 minuti dal termine, mettete la modalità grill e aumentate la temperatura di una decina di gradi per dare l'ultimo tocco al vostro piatto.


Per favorire la formazione di una crosticina sfiziosa, mettete sulla superficie del vostro sformato del parmigiano, qualche noce di burro e, in aggiunta, potete anche inserire il pangrattato. La sua croccantezza contrasterà armoniosamente con un interno cremoso e filante per un risultato eccellente.


La gratinatura in padella è generalmente utilizzata per le verdure. Rispetto al forno, questa renderà una crosticina più morbida. Lavate e tagliate le verdure che volete gratinare. Nel frattempo, in una padella rosolate uno spicchio d'aglio in un filo d'olio. Mettete gli ortaggi precedentemente sminuzzati e fateli cuocere.


Una volta pronti, aggiungete la la Panna Classica Chef o la Besciamella Classica Chef e mescolate. Sulla superficie, spolverate un po' di formaggio grattugiato e del pangrattato. Adesso spegnete il fuoco e coprite il tutto con un coperchio: la gratinatura si realizzerà sfruttando il calore residuale degli ingredienti nella padella.


Provate a realizzare le zucchine gratinate, le patate gratinate o ancora un piatto di cavolfiore gratinato anche in padella, è una valida alternativa al forno, non ve ne pentirete!


Se volete gratinare in modo facile e veloce, magari in estate, quando le elevate temperature rendono impensabili le cotture al forno o in padella, l'uso del microonde è la scelta giusta. La preparazione della pietanza prima della gratinatura è la stessa di quella che prevede la cottura in forno.


Se volete preparare una pasta gratinata, per esempio la pasta al forno bianca, cuocete dei rigatoni, scolateli al dente e adagiateli in una pirofila, dove li mescolate a dei cubetti di prosciutto cotto o pancetta e di provola affumicata, e a qualche cucchiaio di Besciamella Classica Chef. Versate il contenuto in una teglia, cospargete la superficie con la besciamella e un po' di pana grattato e, invece di metterla nel forno, mettetela nel microonde. Impostando la massima potenza e la modalità grill, basteranno una decina per sfornare una pasta al forno buona e sfiziosa, con una crosticina croccante e appetitosa.


Come gratinare la pasta con il pan grattato


Il pan grattato è uno tra gli ingredienti solitamente utilizzati per realizzare la gratinatura della pasta al forno. La croccantezza che sprigiona una volta infornato crea quella speciale crosticina che rende i vostri piatti ancora più gustosi. Il pan grattato va generalmente a braccetto con il parmigiano: insieme riescono a creare un guscio degno di nota, croccante e filante al punto giusto. Per un risultato ancora migliore, aggiungete qualche noce di burro. Il grasso che sprigiona si lega armoniosamente con lo scricchiolante pangrattato e con il filante parmigiano, formando una crosticina perfetta.


Provate a preparare la pasta al forno con salsiccia e il pangrattato. È un primo piatto ricco e saporito dalla ricetta semplice e veloce. Un modo per portare a tavola tanto gusto e semplicità, allietando ospiti e familiari.


Come gratinare la pasta avanzata


Gratinare la pasta avanzata è un procedimento facile e veloce che necessita di pochissimi accorgimenti. Se la cena del giorno prima vi ha lasciato un po' di pasta, l'ideale è gratinarla per rinvigorire il suo gusto impreziosendo le sue già ottime caratteristiche.


Se vi è avanzata della pasta già condita, qualsiasi sia il condimento, verdure, ragù, pesto, pesce, potete riporla in una terrina, aggiungere la Besciamella Classica Chef, volendo qualche formaggio, come la mozzarella o il taleggio, riporre il tutto in una teglia, spolverare del parmigiano e, se desiderate, del pangrattato, qualche noce di burro o un filo d'olio e metterla in forno preriscaldato a 180° per circa mezz'ora.


Trascorsi 25 minuti, attivate la modalità grill del forno, 5 minuti dopo la vostra pasta gratinata è pronta, la crosticina richiesta dalla gratinatura si è formata e siete così pronti a portarla in tavola.

Se invece vi è avanzata della pasta bianca, o se avete tante piccole quantità di pasta nella vostra dispensa che, da sole, non fanno neanche una porzione, non buttatele. Riciclare la pasta non è solo buona regola, ma anche un esercizio fantastico per la vostra creatività.


Se usate paste diverse, bollitele in abbondante acqua salata versandole in serie in base al loro tempo di cottura. Una volta pronta la pasta, è arrivato il momento di aggiungere degli ingredienti a freddo prima di metterla nel forno.


In una teglia mettete la pasta, della salsa di pomodoro, la Besciamella Classica Chef e qualche cubetto di mozzarella e mescolate il tutto. Se la passata che utilizzate non è condita, insaporite con il sale e, in caso di acidità, con un pizzico di zucchero. Adesso sistemate il composto in modo omogeneo lungo la pirofila e, successivamente, spolverate con del parmigiano e del pangrattato e infornate per una ventina di minuti.


Come già più volte detto, sfruttate l'azione del grill per gli ultimi 5 minuti di cottura della vostra pasta gratinata: la crosticina che si formerà risulterà ancora più croccante e sfiziosa.


Come gratinare la pasta con le zucchine


Gratinare la pasta panna e zucchine è semplice e veloce: il risultato è eccezionale e saprà soddisfare i palati di grandi e piccini.


Prima di tutto mettete una pentola a bollire per cuocere la pasta che avete scelto per la preparazione del piatto. Per condire la pasta potete scegliere due vie principali: farlo a crudo o con un sugo saltato in padella.


Se avete poco tempo a disposizione o se amate i sapori più freschi, lavate le zucchine e tagliatele a filetti con l'aiuto di una grattugia a fori larghi. Volendo potete aggiungere dei cubetti di prosciutto cotto per dare ulteriore sapore al vostro piatto.


Scolate la pasta e mescolatela con le zucchine crude tritate finemente e aggiungete la Besciamella Classica Chef, altrimenti, potete sostituirla con una panna aromatizzata, per esempio la Panna ai 4 Formaggi Chef o la Panna al Salmone Chef. La cremosità della panna e il suo inconfondibile gusto sapranno regalare un carattere distinto e sfizioso alla vostra pasta con le zucchine gratinata.


A questo punto, mettete la pasta condita in una teglia, spolverate con abbondante parmigiano e mettetela in forno preriscaldato a 200° per un quarto d'ora. Tiratela fuori: bella e dorata in superficie, buona e filante all'interno, il vostro piatto è pronto per essere portato in tavola.


Se invece preferite saltare le vostre zucchine, vi basterà passarle in padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio prima di unirle alla pasta e alla Besciamella Classica Chef.


Come gratinare la pasta con il cavolfiore


Per un ottimo pranzo autunnale, la pasta al cavolfiore è il piatto ideale. Pratica e veloce da preparare, basterà una passata in forno per gratinarla e renderla ancora più speciale, un tripudio di sapori e gustosità.


Per cucinarla, pulite il cavolfiore tagliando le cimette. Una volta recuperate tutte, soffriggetele in padella con uno spicchio d'aglio, facendole cuocere per una decina di minuti. Se amate lo zafferano, è proprio questa l'occasione di aggiungerlo.


Nel frattempo, tagliate a cubetti della scamorza affumicata. Trascorsi 10 minuti, togliete il cavolfiore dal fuoco e unitelo alla pasta, che avevate precedentemente preparato, e versate la Besciamella Classica Chef. Infine, aggiungete la scamorza.


Trasferite tutto il composto in una pirofila da infornare a 200° per 20 minuti dopo aver spolverato la superficie con abbondante parmigiano, un po' di pepe e del pangrattato, così da garantire la formazione della croccante crosticina, elemento che contraddistingue qualsiasi piatto gratinato.


Et voilà, la vostra pasta con il cavolfiore gratinata è pronta per essere servita.


prossimo articolo

Come fare le polpette

LEGGI